Foto
Daniele Di Giacomo

Molto richiesta è la pasta fresca come i primi di ravioli, ripieni di tartufo e gli gnocchi al ragù. Presso il Ristorante Trattoria da Pippo puoi gustare grigliate di pesce fresco e carne selezionata in maniera accurata. Daniele Di Giacomo offre anche una varietà di pietanze per celiaci.

Mangiare in questo ristorante significa calarsi a pieno nelle tradizioni italiane. In questo ambiente piccolo ma caloroso è inevitabile “sentirsi a casa”. Ciò è un fattore di successo per Daniele Di giacomo che motivato dai risultati che ha ottenuto negli anni, nel 2019 sta progettando l’apertura di un nuovo ristorante qui in Germania. Qui cucina italiana è una garanzia di successo. Ce lo racconta in questa intervista rilasciata in esclusiva per noi in cui emerge tanto entusiasmo, passione e amore per il suo lavoro.

Com’è nata l’idea di aprire questo ristorante italiano in Germania

L’idea è nata durante la mia avventura di emigrato in Germania. Ho fatto molta gavetta in questa nazione nel settore della ristorazione. Per me è diventata una vera e propria ragione di vita. Fino a che ho voluto creare il mio ristorante e mi sono impegnato al massimo per raggiungere i traguardi che stiamo perseguendo.

Come definirebbe la cucina del Ristorante?

È una cucina leggera, genuina, molto apprezzata dai tedeschi. Ci rifacciamo alle ricette che venivano diffuse nel Sud d’Italia all’interno delle nostre famiglie del Sud Italia.

Foto
Interni del locale
Foto
Risotto ai frutti di mare

Quali sono gli ingredienti Made in Italy che non devono mancare nella sua cucina?

La pasta che prepariamo noi. La farina di qualità con la quale facciamo l’impasto delle nostre pizze, i salumi, i formaggi. I nostri prodotti sono per la maggior parte tutti nostrani, provenienti dall’Italia. Ci teniamo tanto alla qualità di essi.

Sappiamo che la cucina italiana è promotrice del “mangiare sano”. Per lei cosa significa questo concetto?

Noi prepariamo pietanze al naturale senza l’uso di conservanti. Hanno alla base prodotti freschi e genuini, per la maggior parte provenienti dalle coltivazioni biologiche. Abbiamo anche pietanze per celiaci, per soddisfare tutte le esigenze della clientela. È importante salvaguardare la salute e il benessere a tavola dei nostri clienti. Da noi il cliente deve sentirsi sazio ma non gonfio o male.

Quali sono i piatti più richiesti dalla sua clientela?

La pasta fresca ripiena, come primi di ravioli, fettuccine e gnocchi. Come ripieno è molto richiesto il tartufo.  Tra i secondi molto richieste sono le grigliate di pesce fresco nel pieno rispetto della cucina mediterranea.

Com’è strutturata la carta dei vini del suo ristorante?

Ogni settimana selezioniamo vini nuovi. Una volta al mese creiamo una carta dei vini regionali per valorizzare il culto del vino di una regione italiana in particolare. L’Italia offre una grande varietà e un’ampia scelta. Trattiamo anche vini senza solfiti.

Foto
Insalata di gamberi
Foto
Zuppa di pesce

Secondo lei un bravo chef quali capacità e competenze deve possedere?

Uno chef competente deve amare l’arte culinaria ed essere capace di lavorare con amore e naturalezza. Deve essere attento nella scelta dei prodotti da utilizzare e combinare. Deve possedere spiccate doti organizzative ed essere creativo.

Per lei quanto è importante l’estetica nella presentazione di un piatto?

L’estetica deve avere un ruolo importante ma non deve andare a discapito della qualità e del gusto. La vista vuole la sua parte ma il piatto deve anche essere buono.

In base alla sua esperienza quali sono i fattori che determinano il successo di un ristoratore italiano all’estero?

La gentilezza e l’umanità che contraddistinguono noi italiani nel mondo. La genuinità di ciò che si prepara.

Qual è la parte più soddisfacente del suo lavoro?

Il rapporto che abbiamo instaurato con i nostri clienti che tornano da noi perché si sentono trattati amichevolmente, sentendosi a casa.

Quali consigli darebbe a chi vuole intraprendere il suo stesso lavoro?

Amare il proprio lavoro e farlo ogni giorno con passione. Consolidare una squadra di lavoro compatta perché quando si svolge questo lavoro si è una famiglia. Tutti contribuiscono a raggiungere gli obiettivi del ristorante. Bisogna rispettare e valorizzare il proprio personale.

Cosa bolle in pentola per questo 2019?

Tanti nuovi traguardi da raggiungere. Siamo tanto motivati. Abbiamo tante richieste per l’estate. Abbiamo in progetto l’intenzione di aprire un nuovo ristorante in Germania stimolati dai risultati raggiunti e dai feedback positivi della nostra clientela.

Foto
Interni del locale
ID Anticontraffazione: 9520Mariangela Cutrone


Foto
notizie Vi presento Ciro Quando l'Italia divenne il cuore della paleontologia mondiale
Foto
notizie Passione italiana, successo internazionale: la Busonero Coffee conquista il Regno Unito C’è una torrefazione italiana con una lunga storia, che ha deciso di mettere radici in Inghilterra, dove elabora miscele di grande qualità, con un prezzo vantaggioso per i clienti e un occhio di riguardo per le produzioni etiche
Foto
notizie Breve guida per l’esportazione dei prodotti alimentari made in Italy Approfondimenti su latte, vino e olio
Foto
notizie La buona Italia in tavola, al "Ciao Ciao" il lavoro di squadra è primo requisito Fra le vie di Rotterdam, un angolo a misura di relax dove respirare l’amore per le creazioni della cucina siciliana