Foto
Interni del locale

Com’è nata l’dea di promuovere il Made in Italy in Polonia attraverso il suo Ristorante?

Al Capone è nato circa sei anni fa. All’inizio era solo una caffetteria. Nel 2014 sono diventato Campione di Pizza in Italia e grazie a questo traguardo mi sono sentito motivato e incoraggiato nell’ aprire un ristorante tutto mio. Attraverso il mio ristorante diffondo i veri e autentici piatti italiani che rispettano le vere tradizioni. Ad esempio da noi si mangia la carbonara senza panna, l’amatriciana, la cacio e pepe come le fanno nel Lazio, la mia regione d’origine.

Immagino che spesso vengono diffusi all’estero piatti non autentici della nostra tradizione.

È difficile far capire l’autenticità all’estero e soprattutto determinate tradizioni perché spesso alcuni ristoratori si spacciano per italiani quando in realtà non lo sono e diffondono piatti reinventati.



Che tipo di pizza possiamo gustare presso Al Capone?

Io preparo un impasto alla romana. Si caratterizza per l’alta digeribilità e la croccantezza. La condiamo con ingredienti Made in italy. Naturalmente anche la farina dell’impasto è italiana.

Come si concretizza nel suo ristorante il concetto del “mangiare bene e mangiare sano” tipico della cucina italiana?

Personalmente io amo utilizzare olio extravergine d’oliva. Quindi al bando il burro e l’olio di semi che utilizzano molti chef. Io importo solo prodotti italiani provenienti direttamente dall’Italia. Gli ingredienti dei miei piatti sono naturali e senza conservanti.

Foto
Pizza
Foto
Pasta al pomodoro fatta in casa

A quali prodotti Made in Italy non rinuncerebbe mai?

I pomodori perché hanno il giusto grado di acidità, come quelli San Marzano. Prediligo molto i friarielli freschi, le salsicce, i formaggi, i salumi, il tiramisù, la panna cotta, i cannoli siciliani.

Quali sono le specialità del suo menù che dobbiamo assolutamente assaggiare?

I piatti di pesce, la pizza, la pasta fatta a mano come si fa in casa. La prepariamo giorno per giorno. Consiglio di mangiare da noi gli spaghetti alla chitarra e i fusilli. Quando preparo i miei piatti rispetto le tradizioni che si tramandano di generazione in generazione.

Secondo lei quanto è importante l’estetica e i colori di un piatto?

Sono fattori importantissimi, soprattutto oggi. Servono per presentare al meglio un piatto. In base alla mia esperienza nel settore, devo ammettere che i clienti sono molto attenti ad essi. È importante offrire un piatto pulito e colorato. Fa la differenza. Ad esempio oggi va di moda presentare un piatto accompagnato con un fiore.

Che tipo di atmosfera troviamo presso Al Capone?

Qui si respira un’atmosfera cordiale, familiare e umana. Il sorriso sulle labbra non deve mancare mai.

Che tipo di rapporto ha con il suo staff? Quanto conta il fattore umano nel suo ristorante?

Conta molto perché il mio staff è come se fosse una famiglia. Io elargisco premi come viaggi o giornate benessere che motivano i miei dipendenti a fare sempre di più e meglio. Il mio staff è formato da sei persone a cui tengo molto.

Foto
Carbonara
Foto
 

Qual’ è la parte più bella del suo lavoro?

Far capire le nostre tradizioni. Il bello dell’Italia è che ogni regione ha le sue tradizioni e purtroppo all’estero non lo capiscono. Molti si improvvisano ristoratori italiani qui ma l’autentico Made in Italy è tutt’altra cosa.

Un consiglio che darebbe ad un giovane che vuole intraprendere il suo stesso lavoro…

Se vuole imparare a cucinare italiano deve attenersi alle vere tradizioni italiane.

Cosa si prova ad aver vinto i Campionati di Pizza in Italia?

Per me è stata una grande sfida. La partecipazione è nata come un gioco tra me e mio figlio e proprio non me l’aspettavo di raggiungere un traguardo notevole. Prevedeva tre step che ho superato con grandi ed eccellenti risultati di cui vado orgoglioso.

ID Anticontraffazione: 14092Mariangela Cutrone


Foto
notizie “La strada” verso il gusto (italiano) Se Baar-Zug, nel cuore della Svizzera, è oggi meta di pellegrinaggio per tutti gli amanti del gusto senza ombra di dubbio lo deve a La Strada
Foto
notizie LGM Tartufi, passione autentica per il tartufo di qualità   La LGM Tartufi è un’azienda giovane che si trova a Spoleto, nel cuore dell’Umbria. Riprende le redini della Francia srl, nota azienda che negli ultimi 20 anni è stata al servizio della grande distribuzione in Centro Italia nel commercio del tartufo. È attualmente gestita da Gianfilippo Giannetti e Luigi Massari, appassionati di tartufo sin dalla loro giovane età. Con questa realtà aziendale amano far conoscere a tutti il grande amore per la propria terra, l’Umbria, nota anche all’estero per il tartufo nero invernale (Tuber melanosporum Vitt.) e il famoso tartufo bianco (Tuber magnatum Pico). La LGM Tartufi commercializza in tutti i periodi dell’anno diverse varietà di tartufo. La qualità, la genuinità e il rispetto per il cliente sono i suoi principi di azione. Offre anche una vasta gamma di prodotti derivati grazie ad uno specializzato laboratorio di produzione. I suoi tartufi e le sue specialità sono esportate in tutto il mondo grazie ad un’efficiente ed efficace rete di commercializzazione e distribuzione. Di com’è nata l’avventura di questa realtà aziendale e della passione autentica per questo prodotto, offerto da Madre Natura e richiedente tanta pazienza, sacrificio ed esperienza sul campo ci parla Gianfilippo in questa esclusiva intervista.
Foto
notizie L’azienda F.lli Voza: una sana alimentazione garantita da prodotti di qualità L’azienda F.lli Voza è ubicata in provincia di Salerno ed opera ad Eboli per la produzione di Passata di Pomodoro in bottiglie di vetro, a San Valentino Torio per la produzione di Pelati, Pomodorini e Polpa di Pomodoro in barattolo, e in Emilia Romagna per la produzione di Concentrato di Pomodoro e ulteriori prodotti semi-lavorati in fusti o cisterne. L’ottima qualità dei prodotti e l’eccellente servizio sono il mix perfetto per ottenere grandi risultati. Sono quest’ultimi che hanno spinto l’Azienda a puntare sull’ agricoltura biologica che rappresenta oggi oltre il 60 % di tutta la produzione. Dall’azienda F.lli Voza nasce l’idea di lanciare sul mercato un nuovo marchio di prodotti “Antiche Fattorie Templari”. Si tratta di una nuova sfida imprenditoriale e culturale nata dall’idea di uno dei soci dell’azienda, il Cavaliere Antonio Ferrante che unito dall’intento comune di un altro Cavaliere, vogliono far rivivere la storia del più antico ordine cavalleresco della storia dell’umanità. Uno dei segreti dei Templari è la qualità e la varietà di una sana alimentazione che ha contribuito alla loro longevità.
Foto
notizie Ristorante Napoli: il Made in Italy come garanzia di successo all’estero Il Ristorante Napoli da Leonardo si trova a Bruxelles in Belgio. È un posto accogliente in cui “sentirsi a casa” gustando le piacevoli prelibatezze che vengono preparate quotidianamente con amore e professionalità. Il menù varia ogni settimana e in base alla stagione in cui ci si trova per garantire la freschezza e l’autenticità dei prodotti Made in Italy che sono selezionati con attenzione.