Foto
Specialità della casa

«Ma possibile che a Copenaghen non ci sia un posto in cui mangiare un buon risotto italiano?».

È nata quasi come una battuta e si è trasformata in una vincente idea imprenditoriale. I due giovani titolari di Ris8 - lui italiano e lei danese doc - hanno inaugurato la risotteria cinque mesi fa e già pensano ad una evoluzione della loro attività con dolci e arancini preparati secondo la ricetta siciliana.

Ris8 è il paradiso del gluten free nella turistica città danese. Christian Lorenzato arriva dalla provincia vicentina, 28 anni, diplomato all'istituto alberghiero e con una grande passione per i viaggi, i prodotti biologici e a km zero.

Dall'unione di tutte le sue passioni è nato Ris8.

«Sono approdato a Copenaghen tre anni e mezzo fa, dopo aver visitato un po’ l’Europa. Questa città offre moltissime opportunità, soprattutto se sei giovane e vuoi darti da fare».


Copenaghen è una città che pullula di locali, qual è la vostra specificità?


«Prepariamo solo prodotti a base di riso, tutte le nostre ricette sono rigorosamente gluten free.


Quanto c'è di italiano in questa risotteria?


Molto. Il riso è solo quello italiano. Viene prodotto in due esclusive riserie di Verona e Vercelli, è da lì che ci viene spedito. Al riso italiano associamo poi tutti gli ingredienti danesi freschi, a chilometro zero: la filosofia è quella di far incrociare il meglio dei due Paesi. Gli ingredienti dei nostri piatti seguono le stagioni: ogni due settimane cambiamo menù. Per quanto riguarda le mozzarelle e gli altri prodotti caseari poi, abbiamo il nostro asso nella manica, un caseificio di Copenaghen gestito da italiani. La loro stracciatella di burrata prodotta con il latte danese è squisita.


Una ricetta particolarmente apprezzata del menù?


Risotto con piselli, asparagi, stracciatella di burrata e grano saraceno.


Carta dei vini?


Tutti italiani. Etichette prodotte quasi esclusivamente nel Nord-Est, hanno caratteristiche che si sposano meglio con i risotti.


Avete aperto da pochi mesi, ma il bilancio è già entusiasmante. Quali sono le difficoltà per i giovani imprenditori in Danimarca?


Nessuna difficoltà, solo vantaggi. È un paese che punta sui giovani e ci sono grandissimi incentivi per chi vuole realizzare un progetto imprenditoriale. Abbiamo aperto la nostra società con un euro, in cinque mesi i risultati sono arrivati senza intoppi e possiamo già pensare con ottimismo al futuro».

Foto
Ai risotti sono associati i vini, tutti italiani
ID Anticontraffazione conferito da Eccellenze Italiane n. 7928
Foto
notizie Ristorante Doma na Babe, la tradizionale e tanto amata cucina italiana in Slovacchia   Presso il Doma na Babe... po Taliansky del signor Emanuele Fortini è possibile mangiare la tradizionale cucina italiana tramandata di generazione in generazione, in Slovacchia, nella località di montagna di Pezinok che in inverno diventa la meta privilegiata degli amanti degli sci. In un ambiente familiare che trasuda la nostra tanto apprezzata italianità, potrete avventurarvi in un menù ricco di piatti italiani come venivano preparati con passione e amore dalle nostre nonne. Si spazia dalla carbonara ai piatti tipici umbri di cui Emanuele va tanto orgoglioso perché rappresentano le sue origini e l’arte culinaria della sua famiglia il luogo in cui la sua passione per la cucina è nata. Alla base dei suoi piatti vi sono i veri e autentici prodotti Made in Italy che gli consentono di preparare ricette semplici e genuine. La pizza che gusterete presso il Doma Na Babe ha un impasto leggero, lievitato per tante ore per essere facilmente digeribile e condita con prodotti prelibati e selezionati con tanta professionalità e competenza da Emanuele. Lo stesso vale per la ricca carta dei vini che consente al cliente di intraprendere un vero e proprio viaggio nel culto del vino italiano dal Trentino alla Sicilia. Della sua esperienza di ristoratore italiano in Slovacchia e della “italianità” come “fattore di successo”, ci parla Emanuele Fortini in questa esclusiva intervista nella quale riserva tanti consigli a chi come lui vuole mettersi in gioco in Slovacchia nel suo stesso settore.
Foto
notizie Ristorante Trattoria Da Pippo: “sentirsi a casa” gustando la qualità del Made in Italy Nella città tedesca di Turkenfeld, dopo anni di gavetta nel settore della ristorazione, Daniele Di Giacomo, originario dal Sud Italia, ha creato il suo ristorante italiano chiamato Ristorante Trattoria Da Pippo. La sua missione quotidiana è promuovere una cucina mediterranea che ha alla base prodotti freschi, genuini, capaci di esaltare il sapore delle ricette della sua famiglia italiana. Presso il suo ristorante il cliente si sente coccolato dalla sua loquace umanità, dalla sua professionalità e competenza nel soddisfare qualsiasi tipo di palato.
Foto
notizie Slide e Post Facebook Di Eccellenze Italiane Raggiungi il pubblico che desideri!