Foto
 


Com’è nata l’idea di aprire questo ristorante italiano nel Regno Unito? Ci racconti un po’ la sua storia…

Da quando sono a Londra non ho mai smesso di lavorare nel campo della ristorazione. Per me questa è una grande passione. Nel corso degli anni ho accumulato tante esperienze significative. Nel 2011 ho deciso di creare il mio ristorante tutto italiano insieme a mia moglie e mio fratello Giovanni per diffondere le nostre tradizioni culinarie. La trattoria Ibleo è un vero e proprio tributo all’arte culinaria siciliana.

Come potremmo definire la cucina della Trattoria Ibleo?

La nostra è la classica cucina tradizionale italiana. I nostri piatti sono gustosi e abbondanti come ci si aspetterebbe da una classica trattoria siciliana. Ci teniamo a soddisfare i nostri clienti che tornano a casa felici senza il bisogno di mangiare altro. Da noi c’è il giusto rapporto tra prezzo e qualità.


Quali sono le specialità che dobbiamo assolutamente gustare?

I primi piatti a base di pesce come le linguine allo scoglio. È quest’ultimo piatto uno di nostri cavalli di battaglia.

Invece riguardo alla pizza, sappiamo che all’estero c’è una grande disputa tra pizza napoletana e pizza romana, presso la Trattoria Ibleo che tipo di pizza possiamo gustare?

La nostra è una pizza romana che risulta più leggera e facilmente digeribile. È molto apprezzata dalla nostra clientela. È croccante e farcita con ingredienti genuini e di alta qualità. Abbiamo diversi gusti in grado di soddisfare qualsiasi tipo di palato.


Foto
 


Foto
 


In base ad un articolo di settore, la pizza è in grado di stimolare la socialità e il buonumore. Secondo la sua esperienza di ristoratore lei cosa ne pensa?

Sono d’accordissimo. La nostra pizza rende felici tutti, dai più piccoli ai grandi. Lo constato ogni giorno nel mio ristorante È bello vedere gente che si riunisce ad un tavolo grazie ad una pizza che diventa subito l’occasione per divertirsi e trascorrere insieme un tempo condiviso in cui regna la convivialità.

Quanto conta secondo lei l’estetica nella presentazione di un piatto al cliente?

Fa molto ma io sono del parere che un piatto deve essere sia buono che bello. Spesso l’estetica va a discapito del gusto perché per adempiere a certi canoni estetici alcuni ristoratori non rispettano i sapori autentici di quel piatto tradizionale.


Com’è strutturata la carta dei vini del suo ristorante?

Abbiamo diverse etichette provenienti da diverse regioni italiane che sono in grado di soddisfare a pieno l’accostamento di sapore dei piatti che presentiamo. Sono etichette selezionate con molta minuzia e attenzione per offrire il meglio della cultura enogastronomica italiana alla clientela che ama il culto del vino italiano.

Per lei cosa significa cucinare?

Per me cucinare significa rendere felici i miei clienti che gustando quel determinato piatto si immergono nei sapori della nostra arte culinaria con tutti i loro sensi. Mi piace tanto cucinare perché è come prendersi cura degli altri e suscitare loro delle emozioni e dei ricordi memorabili.

Qual è la parte che preferisce del suo lavoro?

Cucinare. Amo stare in cucina e creare i piatti per la mia clientela. È la parte che più adoro di questo lavoro.


Foto
 


Foto
 


Secondo lei in questo settore conta di più la formazione o l’esperienza?

Secondo me senza un minimo di conoscenze teoriche non ci più essere un’esperienza. A mio parere un ragazzo che vuole diventare chef al giorno d’oggi deve partire da zero e fare tanta gavetta. Bisogna accumulare tante esperienze significative.

Che tipo di atmosfera e ambiente troviamo presso la Trattoria Ibleo?

Ci siamo impegnati a ricreare uno scorcio d’Italia in questo ristorante attraverso i colori e l’atmosfera che si respira. I nostri clienti ci dicono che da noi si sentono come se fossero in vacanza in Italia. Da noi infatti si sentono accolti e a loro agio. Li trattiamo come se fossero parte della nostra famiglia. Questo aspetto viene tanto apprezzato all’estero.

Un consiglio che darebbe ad un giovane che vuole intraprendere la carriera di ristoratore italiano all’estero…

Fare tanta gavetta per crescere professionalmente. Bisogna sempre elevarsi di grado e competenza. Non bisogna mai smettere di imparare e mettersi in gioco. Occorre essere sempre costanti e seri nella fase di formazione e apprendimento sul campo. La serietà e la professionalità vengono premiate nel tempo col raggiungimento di eccellenti risultati.


ID Anticontraffazione: 17788Mariangela Cutrone



Foto
notizie Una gustosa sosta a… Viareggio (LU) Perla della costa tirrenica e antico borgo di pescatori, Viareggio è da sempre ambita meta turistica per le ampie spiagge e la movimentata vita notturna. Per godere il panorama di tutta la sua costa, splendida la passeggiata che, dalla centrale via Regia, conduce al molo, dove si ammira la suggestiva scultura.   L’Attesa del viareggino Inaco Biancalana; alla fine del percorso, ci si troverà in uno slargo in mezzo al mare sormontato da un faro. Imperdibile anche una passeggiata sul bellissimo lungomare, su cui si affacciano negozi e caffè in stile Liberty.
Foto
notizie L’osteria: la cucina italiana tra innovazione e rispetto della tradizione    Nel centro di Annecy troviamo l'Osteria, ristorante che propone un ritorno al passato attraverso piatti della tradizione italiana proveniente da tutta la penisola. Qui vengono utilizzati esclusivamente prodotti italiani di qualità così da poter riproporre ricette di famiglia che si tramandano di generazione in generazione. L’Osteria, come si può intuire dal nome, offre una cucina tipicamente popolare dall’aspetto curato e semplice. Il ristorante propone piatti tradizionali raccontare un tipo di cucina che si poteva trovare nelle ricette dei nostri nonni. All’interno del locale troverete un amore per la cucina regionale italiana che difficilmente si può trovare altrove in Francia. Di questo amore per la cucina italiana ce ne parla Davide, proprietario del ristorante, in questa esclusiva intervista.
Foto
notizie Ristorante Pizzeria Il Basilico, la cucina tradizionale italiana in Spagna si arricchisce di un’originale innovazione   Il Ristorante Pizzeria Il Basilico si trova a Siviglia ed è nato dalla passione e dall’amore di Alessandro Di Candia per le ricette tradizionali della sua terra d’origine. Dopo anni di formazione alberghiera, insieme a suoi due amici, ha coronato il sogno di aprire il suo ristorante nel quale organizza periodicamente serate di degustazione al fine di far conoscere l’autenticità del nostro Made in Italy che fa la differenza nel settore della ristorazione estera. Il menù del suo ristorante cambia in base alla stagione ed è in grado di soddisfare ogni esigenza di palato. Immersi in un’atmosfera calorosa e accogliente potrete avventurarvi nell’esplorazione e scoperta dei sapori unici e speciali italiani. Alessandro non smette mai di stimolare la curiosità dei suoi clienti e orientarli nella scelta delle specialità che prepara quotidianamente con creatività perché ogni ricetta tradizionale ha sempre bisogno di un tocco di innovazione e originalità. Ce lo racconta in questa esclusiva intervista.
Foto
notizie Meno Male Pizza Napoletana a Stoccolma, dove gustare la pizza secondo l’autentica tradizione campana   Da circa cinque anni presso Meno Male Pizza Napoletana a Stoccolma, è possibile gustare l’autentica pizza napoletana preparata secondo una tradizione memorabile che resiste nel tempo. Questo marchio è nato dalla passione di una coppia svedese nei confronti del Made in Italy di successo, quello che all’estero fa davvero la differenza perché è sinonimo di genuinità e alta qualità. I locali Meno Male Pizza sono quattro e presto se ne aggiungerà un altro. Fa parte di questo marchio anche una boutique presso la quale è possibile acquistare prodotti tipici italiani che non devono assolutamente mancare nella dispensa e che consentono di creare piatti gustosi e salutari. La pizza di questo marchio è la vera pizza napoletana caratterizzata da un cornicione alto e avente alla base una pasta lievitata per bene 48 ore. Cotta su forno a legno può essere farcita con ingredienti scelti direttamente dal cliente, secondo il proprio speciale gusto personale. In ogni locale di questo marchio è inevitabile sentirsi accolti da uno staff tutto italiano che saprà guidarvi nella scelta della pizza che fa a caso vostro.  Della passione per il Made in Italy di successo e del fattore umano che in questo tipo di lavoro assume un ruolo di inestimabile rilievo, ci parla in questa esclusiva intervista la Ceo di Meno Male Pizza Napoletana, ossia la signora Conny, di origini siciliane.