Foto
 

Com’è nata l’idea di aprire un’attività all’estero?

Tutto è iniziato con l’apertura non di un ristorante ma di una gelateria. Come prima attività abbiamo rilevato una gelateria qui in un centro commerciale nel 2004 e poi cinque anni fa abbiamo aperto a fianco un ristorante. Abbiamo ormai un’esperienza di circa 20 anni in questo settore.


Quali piatti offrite nel vostro menù?

Noi abbiamo tutta la parte relativa alle pizze e poi vari piatti come spaghetti aglio e olio, carbonara, lasagne alla bolognese, spaghetti ai frutti di mare, spaghetti all’amatriciana. Abbiamo un po’ di tutto, tutti i piatti della tradizione italiana che vanno forte e che sono conosciuti qui in Sassonia.


Importate materie prime dall’Italia?

Per quanto riguarda il ristorante noi ci riforniamo da ditte italiane che importano dall’Italia mentre alcune volte importiamo noi alcuni prodotti particolare direttamente d’Italia. Invece per quanto riguarda la gelateria abbiamo 99% solo prodotti italiani che rendono il tutto più artigianale.


Quali sono i piatti che hanno più successo nel vostro ristorante?

I piatti che hanno più successo sono i primi. Vendiamo davvero tantissimi primi, soprattutto piatti di spaghetti e maccheroni vanno particolarmente a ruba. Credo che i piatti che riscuotono più successo sono i classici piatti di carbonara. Per farle un esempio solo il sabato facciamo una cosa come 2000 persone e gran parte di questi prendono i primi. Molti di questi non sono però italiani, purtroppo nella nostra zona non sono proprio presenti molti italiani e di conseguenza abbiamo dovuto un po’ scendere a compromessi cercando di assecondare in parte i gusti della clientela tedesca.


Com’è percepita la cucina italiana in Germania?

Io faccio sempre il paragone con la mia clientela, abbiamo dei clienti fissi anche di una certa età che dicono sempre che mangiare da noi è come essere in Italia, poi noi li facciamo sentire anche molto a casa perciò diciamo che ci mettiamo anche del nostro. Si fidano di noi e cercano anche di comunicare in italiano cercando di imparare la nostra cultura.

Foto
 


Foto
 
Qual è la parte migliore del suo lavoro?

Beh sicuramente la passione che ci si mette in questo lavoro. Diciamo che la mia è una storia particolare perché io sono in Germania da poco, sono andato in pensione in Italia e mi sono trasferito qua da mia moglie che ha passato tutta la vita in Germania, pensi che quando lavoravo facevo su e giù una volta al mese per venirla a trovare. Comunque pur con l’avanzare dell’età vedo che mia moglie non vuole smettere di lavorare perché tutto ciò l’appassiona proprio. Se un lavoro ti appassiona così non lavorerai un giorno in tutta la tua vita.


Qual è secondo lei il segreto del successo della cucina italiana all’estero?

Beh sicuramente i sapori della cucina italiana. Sono gusti che non si trovano altrove, parlavo giusto con un cliente che mi diceva che banalmente il ragù ha un sapore così particolare e che il tedesco solitamente non lo sa proprio fare. La cucina italiana ha così tanti sapori unici che è impossibile che non abbiano successo o che non piacciano.


Che consiglio darebbe ad una persona giovane che vorrebbe aprire un’attività all’estero?

Devo dire che nel mio caso per esempio sconsiglierei di aprire un’attività all’interno di un centro commerciale a causa degli affitti troppo cari. Perché se aprissi lo stesso ristorante nel centro di Lipsia pagherei meno della metà di affitto. Poi io consiglierei di aprire prima un’attività più piccola per capire come funziona l’ambiente e vedere se si è effettivamente portati. Poi il problema è anche la ricerca di personale qualificato, una volta era anche più semplice trovarlo o formarlo nel mentre ma oggi è un terno al lotto. Se proprio ci si vuole buttare in questo mondo ci vuole impegno e dedizione.

Foto
 


ID Anticonttrafazione: 18525

Giorgia Maltecca


Foto
notizie Pasticceria Chiara, dove l’arte pasticcera diventa una dolce ed emozionante “coccola”   La Pasticceria Chiara ad Olgiate Olona (Va) è il luogo ideale in cui fare il pieno di energia al mattino gustando un’indimenticabile colazione in cui regnano sovrani inediti croissant dei quali vi innamorerete letteralmente. Qui potrete anche fare il pieno di gustosi dolci per una pausa relax, per festeggiare una ricorrenza o semplicemente per concedervi una prelibata coccola. La Pasticceria Chiara nasce nel 1974 per regalare emozioni e “coccole” ai suoi clienti tramite un assortimento di dolci tradizionali, torte, croissant, prodotti lievitati. È in grado di soddisfare qualsiasi esigenza di palato. Oggi è gestita da Fabio Longhin che con tanto amore ha apportato alla tradizione della sua famiglia di pasticceri un’impronta moderna grazie alla sua costante voglia di sperimentare e ricercare materie prime sempre più innovative, salutari e gustose. Il suo lavoro da pasticcere gli consente di non smettere mai di dare sfogo alla sua fantasia e alla sua voglia di mettersi continuamente in gioco. Grazie alla sua verve creativa è nato Delirium, il panettone che ha alla base una miscela arabica e robusta dalla crema consistente e dal gusto morbido, un candito orientale, una tipologia di farina evoluta e un cioccolato equo solidare. Delirium è un panettone in vasocottura. Il suo originale vaso in vetro garantisce il mantenimento di tutti gli aromi e una shelf-life molto più estesa nel tempo. Dell’amore e della passione che Fabio Longhin ci mette ogni giorno nel creare le sue specialità e dell’importanza delle materie prime che sono alla base delle sue creazioni ci parla in questa esclusiva intervista.
Foto
notizie Un viaggio attraverso i sapori e i colori sardi con la Trattoria Pizzeria “L’isola di Maurizio” La Trattoria Pizzeria L’isola di Maurizio è un ristorante italiano situato nella città svizzera di Dottingen dove Tony e Maurizio hanno portato uno scorcio di Sardegna all’estero.
Foto
notizie Armi dei Fratelli Piotti, una tradizione familiare intramontabile   Nell’ officina dei Fratelli Piotti a Gardone Val Trompia, nel bresciano, vive una tradizione familiare intramontabile che si tramanda di generazione in generazione. La storia di questa armeria prestigiosa affonda le sue radici negli anni 70 quando i fondatori Araldo e Faustino Piotti produssero la prima serie di fucili omonimi. Da allora questa passione si è trasformata in un vero e proprio lavoro. Oggi l’azienda è gestita da Fabio, Rudy e Sergio Piotti.
Foto
notizie Art & Tappeti, restauro e cura dei tappeti a 360°   Art&Tappeti è un'azienda situata nel comune di Baronissi, in provincia di Salerno, operante nel settore della conservazione dei tappeti persiani ed orientali. Offre una varietà di servizi che consentono di prendersi cura dei tappeti a 360 gradi grazie ai suoi macchinari all’avanguardia e ad un team eccellente. Il team dell’Art&Tappeti è infatti composto da artigiani che si occupano con professionalità e passione di riparazioni bordi e frange, restauri integrali e conservativi, igienizzazione, smacchiatura e decolorazione della fibra tessile dei tappeti. Inoltre l’Art & Tappeti esegue trattamenti speciali sanitari come anti-tarme, anti-acaro e antiallergico. Moto competente anche nel settore del restauro di mobili. Della passione per questo lavoro e di come la sua azienda opera ogni giorno con estrema professionalità e competenza si racconta il signor Massimo Riccardi in questa esclusiva intervista.