alt

Il ministro per il turismo, On. Brambilla, ha presentato le nuove iniziative previste dalla riforma del turismo che riguardano la ristorazione italiana. “Valorizzare l’enogastronomia quale fiore all’occhiello del nostro Made in Italy è strategico per la promozione dell’immagine internazionale del nostro Paese” si legge in un comunicato di Palazzo Chigi.

Si tratta di uno dei principali obiettivi della riforma del turismo che vuole riconoscere alla ristorazione un ruolo strategico nell’ambito del settore turistico. Questa valorizzazione comprende anche attribuzioni di attestati medaglie alle eccellenze del turismo riferito alla ristorazione. Come spiega il Ministro i ristoranti sono delle vere e proprie imprese turistiche che valorizzano l’immagine dell’Italia nel mondo ed è per questo necessario un cambiamento di prospettiva per includere anche la ristorazione nel complesso dell’offerta turistica italiana. Oggi peraltro, spiega il ministro, l’Italia è diventato il primo produttore mondiale di vino superando anche la Francia. Questo fa si – conclude – che nelle tavole di tutto il mondo si pensi all’Italia e si sogni di andarci almeno una volta nella vita.

Foto
notizie Nel mezzo del cammin di Worsley, ci imbattemmo nel Ristorante Vesuvio Una celebrazione dei sapori del Sud Italia nel Regno Unito
Foto
notizie Salumi Emmedue: gusto, tradizione, genuinità   «Non dobbiamo mai dimenticare le nostre origini, né lasciare da parte l'artigianalità. Sono ciò che ci definisce, il nostro punto di forza, e ne siamo particolarmente fieri».  
Foto
notizie “La strada” verso il gusto (italiano) Se Baar-Zug, nel cuore della Svizzera, è oggi meta di pellegrinaggio per tutti gli amanti del gusto senza ombra di dubbio lo deve a La Strada