alt

Il ministro per il turismo, On. Brambilla, ha presentato le nuove iniziative previste dalla riforma del turismo che riguardano la ristorazione italiana. “Valorizzare l’enogastronomia quale fiore all’occhiello del nostro Made in Italy è strategico per la promozione dell’immagine internazionale del nostro Paese” si legge in un comunicato di Palazzo Chigi.

Si tratta di uno dei principali obiettivi della riforma del turismo che vuole riconoscere alla ristorazione un ruolo strategico nell’ambito del settore turistico. Questa valorizzazione comprende anche attribuzioni di attestati medaglie alle eccellenze del turismo riferito alla ristorazione. Come spiega il Ministro i ristoranti sono delle vere e proprie imprese turistiche che valorizzano l’immagine dell’Italia nel mondo ed è per questo necessario un cambiamento di prospettiva per includere anche la ristorazione nel complesso dell’offerta turistica italiana. Oggi peraltro, spiega il ministro, l’Italia è diventato il primo produttore mondiale di vino superando anche la Francia. Questo fa si – conclude – che nelle tavole di tutto il mondo si pensi all’Italia e si sogni di andarci almeno una volta nella vita.

Foto
notizie «La terra del buon gusto», portare l’Italia a tavola Freschezza e genuinità. Burrata, orecchiette e tartufo. Vini italiani ed un menù che asseconda il variare delle stagioni, con delicatezza ed attenzione a tutto ciò che il territorio può offrire. Senza fretta.
Foto
notizie Ristorante Il Ramo Verdee: quando il “gusto sublime” si sposa con l’autentico Made in Italy Il Ristorante Ramo Verdee, localizzato nel quartiere europeo di Shuman, nella città di Bruxelles, offre una varietà di piatti prelibati basati sulle ricette tradizionali dell’arte culinaria pugliese. A diffondere l’autentico Made in Italy, ci pensa il signor Nicola Camposeo, originario di Noci, in provincia di Bari, noto come grande difensore della qualità e della genuinità dei prodotti provenienti dalla sua terra.  La filosofia di base della cucina del Ristorante Il Ramo Verdee è “mangiare con gusto”. La creatività con la quale le pietanze vengono preparate non sono mai a discapito del sapore unico e indimenticabile delle materie prime.
Foto
notizie Pizz’Kottò di Tiziano Scianamè e Gilda Galione, il regno della vera pizza italiana in Francia   A Menton in una delle più belle cittadine della riviera sud – est della Francia, dopo tante esperienze pregresse nell’ambito della ristorazione, Tiziano Scianamè e Gilda Galione hanno deciso di aprire il Pizz’Kottò, una pizzeria che diffonde l’autentico Made in Italy grazie ad una pizza gustosa e di qualità e ai principali piatti della cucina italiana
Foto
notizie «La Veranda» dalla Calabria al Lussemburgo, un viaggio lungo e lontano nel tempo «Sono letteralmente cresciuto nella ristorazione. Il mio interesse, le mie forze ed i miei obiettivi sono da sempre rivolti a questo mondo»