Foto
 

Il Park Street Trattoria & Il Gelato è un ristorante su due livelli dall’ambiente non formale. Si respira un’aria familiare che vi contagerà e vi farà sentire a vostro agio oltre a soddisfare ogni palato, anche il più esigenze. Dispone di un’ampia sala adatta per ogni tipo di evento come celebrazioni di compleanni, lauree, matrimoni. Al livello superiore vi è la zona cucina con tanto di cucina a vista per soddisfare la curiosità di chi vuole avventurarsi in questo settore e conoscere i segreti del sapore autentico italiano. All’interno del ristorante è possibile anche gustare il vero gelato artigianale e dei freschi sorbetti preparati con frutta di stagione.

Del ristorante, del successo del Made in Italy in Sri Lanka ci parla la manager Alessandra in questa intervista in cui riserva anche consigli preziosi ai giovani che sono motivati a promuovere il vero lifestyle italiano in questa zona dello Sri Lanka, in via di espansione.

Com’è nata l’idea di promuovere il Made in Italy in Sri Lanka? Ci racconti un po’ la storia dello Street Park Trattoria & Il Gelato…

Siamo giunti in Stri Lanka nel 2001, in tempi di guerra civile. Abbiamo aperto in quegli anni difficili una gelateria diffondendo la tradizione del gelato artigianale. E’ durata dieci anni questa gelateria. Successivamente quando la guerra è terminata ci siamo sentiti incentivati ad aprire un ristorante in cui diffondere le pietanze dell’arte culinaria italiana. È stato difficile affermarsi nel dopoguerra fino a quando ci siamo trasferiti in Park Street e abbiamo aperto il Park Street trattoria & Il Gelato. Abbiamo cominciato a promuovere i veri prodotti italiani come la pasta. Abbiamo diffuso l’arte culinaria italiana e le usanze come la pizza col prosciutto crudo che viene aggiunto dopo la cottura e non durante la cottura come facevano qui. Attualmente stiamo riscuotendo molto successo perché noi diffondiamo il vero lifestyle italiano.

In base alla sua esperienza perché il Made in Italy ha tanto successo all’estero?

Perché è sinonimo di qualità e genuinità. La cucina italiana diffonde il benessere.

Foto
 
Foto
 

La cucina italiana diffonde appunto il concetto di “Mangiare bene e mangiare sano”. Per lei cosa significa?

Per noi è importante la cucina sana. La cucina italiana è salutare perché c’è la presenza di meno grassi saturi e diffonde la dieta mediterranea dagli effetti benefici. Da noi è importante inoltre il rispetto delle norme igieniche quando si cucina. La cucina italiana diffonde prodotti genuini come l’olio d’oliva differente da quello di cocco, molto utilizzato qui in Stri Lanka. Colpisce anche la semplicità e la buona digeribilità dei nostri prodotti italiani.

Come definirebbe la cucina del Park Street Trattoria e Il Gelato?

Italiana, genuina, autentica.

Quali sono i piatti più richiesti?

I primi piatti di pasta fresca fatta in casa come facevano le nostre nonne seguendo le ricette tramandate di generazione in generazione. Gnocchi al gorgonzola è il primo piatto più amato.

Com’è strutturata la vostra carta dei vini?

Cerchiamo di promuovere solo vini italiani ma non è molto facile fare ciò qui in Sri Lanka. C’è bisogno di una vera e propria educazione al culto del vino che manca e richiede tanta professionalità.

Quali sono i prodotti Made in Italy ai quali non rinuncerebbe mai?

La pasta, l’olio extravergine d’oliva e il caffè.

Uno dei fattori di successo di un ristorante all’estero è l’atmosfera tipica italiana che si respira. Che tipo di atmosfera troviamo presso il Park Street Trattoria e Il Gelato?

Da noi è possibile immergersi in un’atmosfera familiare. L’ambiente non è formale. Ai tavoli non utilizziamo le tovaglie ma delle tovagliette colorate. La gente quando mangia da noi si sente a casa. Si respira un’atmosfera conviviale. Al primo piano c’è la zona cucina con la cucina in vista così i clienti possono guardare lo chef che cucina ed essere partecipi al processo di preparazione delle pietanze, fare domande sugli ingredienti, incuriosirsi.

Foto
 
Foto
 

Quanto conta per lei l’estetica nella preparazione di un piatto?

Tantissimo ma noi privilegiamo il sapore e la quantità. Da noi la gente ama mangiare a volontà. Alla fin fine è la pancia che deve essere contenta.

Che peculiarità ha il vostro gelato?

Abbiamo una gelateria all’interno del ristorante ricca di gusti assortiti. Da noi si trova il vero gelato classico italiano. Artigianale e non industriale fatto con basi importate dall’Italia. Noi prepariamo un gelato naturale e genuino, privo di conservanti. Molto amati sono i sorbetti preparati con la frutta di stagione.

Quanto conta per lei il lavoro di squadra nel suo lavoro?

Da noi c’è un grande rispetto per il lavoro altrui. Siamo una squadra affiatata e coesa. Ogni lavoratore contribuisce al risultato e al successo del nostro ristorante. La nostra è una grande famiglia e il cliente percepisce questa collaborazione.

Qual è la parte più soddisfacente di questo lavoro?

Il momento più felice è quando il cliente esce sorridente e torna a mangiare da noi con entusiasmo. La soddisfazione del cliente è la ragione che ci motiva nel fare questo lavoro.

Per lei un bravo chef quali capacità e competenze deve possedere?

Per lavorare in un ristorante non bisogna solo conoscere le ricette, leggere libri ma saper gestire il ristorante, produrre qualcosa che è sempre uguale nel tempo e lascia il segno nel cliente.

Foto
 
Foto
 

Un consiglio che darebbe a chi vuole promuovere il made in Italy in Sri Lanka..

Diffondere l’autenticità. Rimboccarsi le maniche e armarsi di tanta pazienza perché non è facile in quanto ci sono tanti intoppi burocratici che rischiano di scoraggiare i buoni propositi e gli obiettivi che ci si prefigge. Bisogna andare oltre ed essere determinati nel concretizzare il proprio progetto ambizioso.

Progetti futuri…

Ne abbiamo tanti. Di recente abbiamo aperto un piccolo coffee shop chiamato “Il Caffè” dove è possibile acquistare una serie di prodotti tipici italiani come biscotti, torte naturalmente bere un caffè italiano di qualità. Il nostro chef ha anche lanciato una nuova linea di panini gustosi che stanno riscuotendo tanto successo.

ID Anticontraffazione: 10028Mariangela Cutrone


Foto
notizie Vi presento Ciro Quando l'Italia divenne il cuore della paleontologia mondiale
Foto
notizie Il Re del Farro abita in Valnerina L’azienda Agricola Paoletti Giuliana da 18 anni opera in un paesino dell’Umbria centro meridionale al confine col Lazio
Foto
notizie Esperienza, tradizione e intuito gastronomico: il tris vincente della famiglia Martone Da Vitulano, in provincia di Benevento, a Edimburgo: due fratelli campani hanno fatto breccia nel cuore dei residenti e degli Italiani di Scozia, grazie all’unione di due grandi classici delle rispettive cucine