Nel cuore delle Marche troviamo, con ben tre sedi (Porto San Giorgio, Porto Sant’Elpidio e Ortezzano), il Salumificio Ciriaci. Eccellenze Italiane ha intervistato per voi una delle proprietarie, la Signora Silvia.   
Il Salumificio Ciriaci nasce nel 1978 da Benito Ciriaci e sua moglie Elvira con l'intento di farne un’azienda capace di portare in tavola prodotti di altissima qualità, ma soprattutto sani e genuini. La produzione parte dai salumi per poi ampliarsi alle carni. Le radici dell’attività iniziano ottant’anni fa in un piccolo negozio di alimentari per poi raggiungere, nello stabilimento attuale, i duemila metri quadri.
Gusto di qualità

Ancora adesso l’azienda pone la stessa cura e precisione nella lavorazione delle carni fresche. I metodi dell’elaborazione dei prodotti sono rimasti quelli della tradizione. L’arma vincente della produzione Ciriaci è sicuramente quella di non avere fretta. I prodotti destinati alla clientela, infatti, rispettano le tempistiche di stagionatura necessarie per garantire al cliente finale un prodotto di alta qualità.

L’azienda vanta numerosi ambienti in cui è rispettata la giusta umidità, la temperatura e lo spostamento ciclico per consentirne la corretta asciugatura e stagionatura dei singoli insaccati.

Lonza
La deliziosa lonza

 La vera specialità del Salumificio Ciriaci è senza dubbio la Lonza stagionata alla quale è, infatti, riservato un trattamento particolare che le consente di assumere quel sapore che la contraddistingue. L’affettato prende così un retrogusto di agrume dall’odore pungente.

Ciauscolo IGP

Ciauscolo IGP, bontà da spalmare

Le carni, una volta trasformate, sono poste nella stanza dell’affumicatura. Legni di ginepro forniscono a quest’ultime un particolare aroma; si passa poi alla fase finale: il sotto sale. Un altro prodotto di punta è il Ciauscolo IGP, salume tipico marchigiano.

Per la realizzazione dei prodotti l’azienda della famiglia Ciriaci è provvista di propri allevamenti. Ogni singola fase di produzione è costantemente monitorata dalla stessa azienda che, solo dopo aver controllato i singoli pezzi, apporrà il marchio Ciriaci.
I prodotti lasciano lo stabilimento e raggiungono i punti vendita soltanto quando tutte le fasi sono state rispettate e monitorate con attenzione. Macchinari di ultima generazione e il rispetto della tradizione nella lavorazione consentono allo stabilimento di avere una produzione di altissima qualità. Il Salumificio Ciriaci si dimostra, inoltre, un’azienda sensibile alle nuove esigenze del mercato. Moltissimi i marchi e riconoscimenti che la contraddistinguono, come il gluten free, biologico, NO OGM, IGP e DOP.

Marchio Ciriaci

Facile comprendere come, grazie alla professionalità e alla qualità che perdurano ormai da moltissimi anni, il bacino della clientela sia decisamente vasto. Il Salumificio Ciriaci non solo rifornisce le Marche, ma anche le regioni limitrofe come Umbria, Abruzzo e Emilia Romagna. Vanta sia il commercio al dettaglio sia quello della grande distribuzione nei principali supermercati d’Italia. Il futuro è quello di puntare verso l’esportazione. L’azienda Ciriaci è fatta di gesti che si ripetono da ormai ottant’anni.
L’esperienza e la passione del lavoro artigianale non hanno mai abbandonato questa famiglia, di anno in anno rinasce la volontà di portare in tavola quel profumo e quel sapore tipico delle terre marchigiane.

Il salumificio Ciriaci è la tangibile testimonianza del suo stesso motto: “lavorazione e bontà dei tempi passati”.

ID Anticontraffazione di Eccellenze Italiane n. 8327

Di Alessia Ronge

Foto
notizie Pizzeria Vecchia Napoli: uno scorcio d’Italia a Bucarest Dopo anni di studio intenso presso la famosa "Scuola Nazionale Maestri Pizzaioli" di Arezzo, Bogdan Manolescu, ottiene il titolo di "Maestro Pizzaiolo Istruttore".  Nel 2002, insieme a Mihaela, sua moglie di origine napoletana, fonda la pizzeria "Vecchia Napoli" a Bucarest. Il suo periodo italiano è stato di vitale importanza per il suo progetto professionale. La Pizzeria Vecchia Napoli si distingue sul territorio rumeno per la qualità dei prodotti Made in Italy con i quali vengono diligentemente condite le pizze che offre alla sua numerosa clientela. In tutti questi anni di attività Bogdan ha cercato di offrire la vera “pizza italiana” cotta sul forno a legna. Attualmente la pizzeria "Vecchia Napoli" ha oltre 60 tipi di pizza, in grado di soddisfare qualsiasi tipo di esigenza e palato. Notevoli e apprezzate sono le combinazioni di ingredienti che creano mix di sapori inediti e tutti da scoprire. In questa intervista Bogdan Manolescu ci parla della sua esperienza di formazione in Italia e del successo della sua pizzeria lasciando trasparire tanta gratitudine nei confronti della nazione italiana che è sempre nel suo cuore. -
Foto
notizie Gusto e tradizione, direttamente dalle Marche il Salumificio Ciriaci Lonze, lonzini, pancette, prosciutti, salami e salsicce. Il ruolo essenziale del tempo di stagionatura.
Foto
notizie Il Giramondo: cibarsi quotidianamente di innovazione, sperimentazione e creatività A Parigi, in rue De Grenelle, vi è un posto speciale chiamato “Il Giramondo” in cui l’arte culinaria italiana è diventata un’istituzione. Da circa, venticinque anni il signor Giuseppe Termini, di origini siciliane, lavora nell’ambito della ristorazione con amore e professionalità. Il Giramondo è nato dall’incontro con la giapponese Seiko con la quale Giuseppe crea quotidianamente nuove ricette, gustose e innovative. Il Giramondo è un ristorante e traiteur in cui Giuseppe e Seiko dal 2008 fondono insieme le loro culture creando piatti inimitabili. Ala base di essi vi è l’attenta selezione di prodotti genuini e di qualità e una creatività inedita che intriga letteralmente il cliente. Presso il Giramondo si respira un’aria familiare e artistica. Il ristorante caldo e accogliente sembra una capanna al mare elegante. La combinazione di legno bianco e pareti in pietra, su cui sono esposte le foto in bianco e nero, dona luminosità all’ambiente. I tavoli in legno grezzo, i lampadari in ottone e le decorazioni regalano un autentico e apprezzato tocco di modernità.