Foto

Come e quando è nato il progetto de La Locanda dei Girasoli?

La Locanda dei Girasoli nasce circa ventun anni fa dall’idea di due genitori con un figlio con Sindrome di Down che volevano dare una prospettiva di lavoro al proprio figlio e a quelli degli altri. Hanno scelto di mettersi in gioco nell’ambito della ristorazione perché è un settore caratterizzato dal contatto umano sia con i colleghi di lavoro che con i clienti. il progetto gradualmente si è esteso e diffuso riscuotendo successo. Il personale formato dai nostri ragazzi segue dei corsi per acquisire delle competenze lavorative che potranno essere utili anche in futuro. Siamo un ristorante a tutti gli effetti.

Cosa significa trasmettere la passione per la ristorazione?

Significa tanto. Molti ragazzi del nostro staff già hanno questa passione. Infatti studiano in istituti alberghieri. Noi cerchiamo di tramettere quotidianamente l’amore per l’arte culinaria e il cibo. Da noi vi è il giusto connubio tra cibo e familiarità.

Quanto conta il lavoro di squadra?

È fondamentale. Noi abbiamo un cartello all’entrata in cui definiamo ciò che siamo. Siamo una famiglia e una squadra collaborativa. I ragazzi tra di loro sono coesi e per loro è fondamentale avere un rapporto costante anche con i clienti che diventano degli amici.

Come potremmo definire la cucina de La Locanda dei Girasoli?

Rivisitiamo i piatti tradizionali della cucina romana. Siamo diventati anche ambasciatori delle eccellenze enogastronomiche laziali. I nostri prodotti provengono tutti dal territorio laziale. Ci teniamo a valorizzarli e promuoverli.

Foto

Foto

Quali sono le specialità che dobbiamo assolutamente assaggiare?

In questo periodo a causa del lockdown siamo aperti solo come pizzeria. Il nostro cavallo di battaglia è la cacio e pepe, classico piatto romano. La rivisitiamo servita in un cestino di pecorino croccante con aggiunta di speck croccante o una scorzetta di limone. È una rivisitazione che piace molto ai nostri clienti.

Quanto conta la creatività in questo settore?

Tanto ma non bisogna esagerare più di tanto perché le tradizioni vanno rispettate. Un minimo di ricerca e innovazione crea curiosità e voglia maggiore di scoprire i piatti proposti.

l colore di un piatto stimola l’appetito. Quanta importanza date all’estetica di un piatto?

Ovviamente un piatto si giudica prima con gli occhi. Indubbiamente un piatto bello alla vista ha una marcia in più. Noi ci manteniamo equilibrati senza strafare con l’estetica per non a andare a discapito del gusto: questo è il nostro punto di vista.

Che tipo di atmosfera troviamo presso La Locanda dei Girasoli?

Ci si sente a casa. Questo è merito dei nostri ragazzi. Appena entra un cliente ci tengono a farlo sentire a proprio agio. Noi vogliamo abbattere qualsiasi tipo di barriera con i nostri clienti. Quando viene un cliente è come se accogliessimo un nostro amico. Da noi si respira un’aria allegra e conviviale.

Foto

Foto
 

Organizzate feste e cerimonie oltre a catering e banchetti all’esterno. C’è un ricordo particolare legato a questo tipo di eventi?

Ci ha colpito tanto la richiesta di festeggiare da noi un matrimonio. Per noi è stata una sorpresa. Ci ha fatto immensamente piacere il fatto che gli sposi ci avevano scelto per condividere con noi una giornata così importante e significativa. Episodi come questo ci fanno capire che lasciamo un bel ricordo in chi viene a trovare.

La parte più bella del suo lavoro…

Seguo i ragazzi da più di quattordici anni e mi piace stare a contatto con loro. Ci divertiamo e impariamo tante cose insieme. È tutto piacevole e divertente.

ID Anticontraffazione: 10433Mariangela Cutrone


Foto
notizie Ciao bella Hofheim: un pieno di autentici e gustosi in Germania Ciao Bella Hofheim si conferma da anni uno dei migliori negozi di specialità italiane in Germania. Qui potete trovare un vasto assortimento di formaggi, salumi, pasta, pane, biscotti, vini di qualità. Stefano Carletta è un grande promotore del Made in Italy all’estero e un amante della dieta mediterranea. Nel laboratorio artigianale del suo negozio prepara i cantuccini più deliziosi del mondo oltre ad un vasto assortimento di dolci, prodotti da forno, piatti d’asporto o per catering. Stefano è anche un abile e creativo pasticcere che investe la sua fantasia e passione per l’arte pasticcera italiana nella preparazione di torte bellissime e gustose per soddisfare qualsiasi tipo di esigenza e preferenza. In questa interessante intervista Stefano Carletta ci parla delle difficoltà nella diffusione dei veri prodotti italianai in Germania e di come il suo mestiere richiede molta inventiva e passione.
Foto
notizie Ristorante Italiano Taranto: uno scorcio di Puglia in Germania In Germania, precisamente in Bad Lauterberg, presso il Ristorante Italiano Taranto è possibile gustare la vera cucina pugliese nel pieno rispetto delle ricette tramandate di generazione in generazione. Questo ristorante è gestito abilmente dallo chef pugliese Raffaele Dargenio. Dopo circa trent’anni di esperienza nel settore della ristorazione, Raffaele nel suo prestigioso ristorante prepara piatti a base di frutti di mare e pesce che non troverete da nessun’altra parte qui in Germania.
Foto
notizie Restorant Peshkatari Specialitet Peshk : il pesce di qualità dal mare direttamente a tavola Il ristorante Peshkatari Specialitet Peshk nasce dalla passione per la pesca e la cucina italiana di Ervin Pone e la sua famiglia. Dopo anni trascorsi in Calabria Ervin ha aperto da circa dieci anni questo ristorante nella città albanese di Fier a circa cento km dalla capitale, realizzando il suo sogno ambizioso. Presso il ristorante Peshkatari Specialitet Peshk è possibile gustare pesce pescato in giornata o conservato secondo tecniche di conservazione diligentemente apprese in Calabria. Il menù cambia in base alla stagionalità del pesce che viene proposto. È impossibile non farsi tentare da un’insalata di pesce crudo o un primo piatto di pasta fatta in casa.