notterosa1

Il fulcro sara’ come sempre la citta’ di Rimini , considerata la capitale della riviera romagnola , ma quest’anno le celebrazioni del “divertimentificio” – giunto alla sua decima edizione – segnerà il coinvolgimento di alcune delle localita’ balneari della costa marchigiana fino a Senigallia.
Tutto è pronto per festeggiare il debutto dell’estate italiana , l’appuntamento e’ fissato per venerdì 3 luglio , con la notte più lunga e ricca di divertimento e passione italiana, proprio all’insegna del claim“I’mpossible. Solo qui tutto è possibile”.

Un’organizzazione perfettamente congegnata che, come ogni anno, si prepara a offrire un programma sempre innovativo e variegato e a stupire la moltitudine di visitatori , per i quali le proiezioni sfiorano idue milioni di presenzedurante tutto il fine settimana, con un giro d’affari dioltre 200 milioni di euro.

Dal  tramonto all’alba un’ atmosfera di festa coinvolgera’ ogni commerciante e operatore turistico, con negozi, alberghi, musei, bar e ristoranti, stabilimenti balneari, tutti “vestiti” di rosa con luci e addobbi.

fuochi-notte-rosa

Dal 2006 ad oggi– sottolinea Andrea Corsini, assessore regionale al turismo –grazie alla  forte collaborazione tra gli enti pubblici e gli imprenditori privati della Riviera Romagnola, abbiamo realizzato un evento capace di imporre all’attenzione generale un’immagine nuova, positiva, accattivante del nostro territorio.
Notte Rosa e’ divenuta negli anni un efficace prodotto turistico che, sebbene fortemente legato al suo luogo d’origine, quest’anno estendiamo ai confinanti territori della costa marchigiana, il cui territorio vanta caratteristiche molto simili ai vicini romagnoli, per un’edizione del decennale che sara’ ancora più speciale ed imperdibile“.
Concerti, performance teatrali, sessioni di reading, installazioni, convegni, mostre, spettacoli, magiche scenografie, fuochi artificiali .

Ogni localita’ interpreterà il tema in modo creativo ed unico per regalare al pubblico una notte di intense emozioni , una notte in cui la riviera si tramuta in un grande palcoscenico dove tutti sono protagonisti del rito collettivo piu’ originale dell’estate all’insegna del sano divertimento.

Consigliamo di visionare tutte le info, i pacchetti e il programma dettagliato della Notte Rosa 2015 sul sitohttp://www.lanotterosa.it/

 

Foto
notizie Zibirù Una parentesi italiana nella movida di Bali
Foto
notizie Trattoria Ibleo, un autentico scorcio d’Italia nel cuore di Londra   La Trattoria Ibleo è un vero e proprio scorcio d’Italia a Londra. È il posto ideale in cui immergervi nell’autentica atmosfera che trasuda italianità nei colori, negli odori e soprattutto nei sapori di piatti unici e speciali. Il ristorante prende il nome da Ibleo, una delle più piccole provincie siciliane situata sui famigerati Monti Iblei. È un vero tributo alle origini di Antonio e Giovanni Criscione, due fratelli siciliani accomunati dalla passione per l’arte culinaria Made in Italy. Entrambi hanno alle spalle innumerevoli esperienze nel campo della ristorazione. Nel corso degli anni la loro forte passione li ha motivati a realizzare il loro sogno ambizioso di trasferirsi all’estero per diffondere l’autentica cucina italiana. Presso la Trattoria Ibleo potrete gustare i piatti classici italiani che rispettano le ricette che si tramandano di generazione in generazione. Alla base di essi vi è un’attenta selezione di materie prime di alta qualità che provengono direttamente dall’Italia e alla quale Antonio ci tiene tanto. Alla sua vasta clientela ci tiene ad offrire solo la qualità. Della sua ventennale esperienza di ristoratore italiano all’estero e di quanto sia importante fare gavetta in questo settore, ci parla Antonio Criscione in questa intervista nella quale dispensa tanti utili consigli ai giovani che vogliono intraprendere la sua stessa carriera.
Foto
notizie Accademia del Gusto   A Zurigo c’è un posto speciale chiamato Accademia del Gusto in cui dal 2008 Stefano Piscopo e sua moglie Mariana, originari della Puglia diffondono il meglio della cucina mediterranea con specialità prelibate. Il successo di quest’ultime risiedono nella scelta di prodotti genuini e di qualità provenienti direttamente dall’Italia e che Stefano seleziona con tanta professionalità e dedizione. È inevitabile lasciarsi tentare dal gusto prelibato e indimenticabile di un risotto al limone o di un piatto di ravioli ripieni di carne. La particolarità dell’Accademia del gusto è che la pasta che mangerete è preparata quotidianamente dal signor Stefano che ha appreso questa tradizione da sua mamma all’età di soli otto anni e da allora non ha mai spesso di farlo. Immersi in un ambiente elegante e caloroso sarete coccolati da uno staff tutto italiano che vi guiderà verso il meglio della cucina italiana. Per Stefano che da venti anni si occupa del campo della ristorazione, questo non è un lavoro ma, una vera e propria missione di vita da perseguire ogni giorno con tanto amore e passione. Ce lo racconta con tanta umiltà ed entusiasmo in questa esclusiva intervista.