Foto

Il gusto prelibato del gelato che si trova solo nelle gelaterie Sottozero è frutto della ricerca e dell’attenta selezione delle materie prime e dei prodotti basici che lo rendono autentico e inimitabile. I gusti più gettonati sono: il “gusto Sottozero” che è un variegato cremoso di nocciola e nutella, il “gusto nocciola” che ha alla base una particolare nocciola Igp del Piemonte, precisamente la Tonda Gentile delle Langhe prodotta nel Basso Piemonte, il “gusto Pistacchio Verde di Bronte”, un’eccellenza italiana di origine siciliana che ci rappresenta in tutto il mondo perché diventata Presidio Slow Food.

Il signor Andrea svolge il suo lavoro con passione ed entusiasmo. Non smette mai di ricercare il meglio per la sua clientela anche per soddisfare chi è intollerante al glutine e al lattosio. I gelati delle Gelaterie Sottozero sono tutti al 100% senza glutine. In questa interessante intervista Andrea Oglialoro ci rivela il segreto del successo delle sue gelaterie e i suoi progetti futuri.


Com’è nata l’idea di aprire le gelaterie Sottozero?

È nata dalla mia passione per il gelato. Io sono un grande divoratore e amante del gelato. Lo mangerei sempre, in qualsiasi stagione e momento della giornata. L’idea di aprire una gelateria è nata dalla mia abitudine di recarmi in gelateria ogni mattina alle sei o alle sette, quando mi occupavo di un altro tipo di lavoro. Un giorno mi sono detto che non sarebbe stato male produrmi da me il gelato che è un alimento di cui non posso proprio fare a meno. L’idea è nata così per gioco e poi è diventata una realtà e ho aperto circa nove sedi in tutta la Toscana. La prima sede di Sottozero è nata nel 98 in via Roma a Prato e poi successivamente sono nate le altre a distanza di un anno l’una dall’altra.

Foto
Foto


Secondo lei quali peculiarità deve avere un buon gelato artigianale?

Deve essere un gelato semplice preparato con ingredienti semplici e naturali. Noi usiamo prodotti ed ingredienti di qualità che rendono il nostro gelato unico nel gusto. Non smettiamo mai di ricercare la qualità dei nostri gusti speciali.

Che tipo di prodotti utilizzate per preparare i vostri gelati?

Prodotti naturali e semplici frutto dell’attenta selezione e ricerca come crema con uova di galline allevate a terra, latte fresco, nocciole IGP del Piemonte, pistacchio di Bronte.




Quali sono i gusti più richiesti dalla sua clientela?

Il gusto Sottozero è quello più gettonato fatto con base crema e un nocciolato fluido variegato alla nutella. Richiesto è anche il gusto nocciola. Va fortissimo perché è una nocciola Igp del Piemonte, la Tonda Gentile delle Langhe. Per i nostri gusti non usiamo le basi preconfezionate, ci tengo a sottolineare ciò. Offriamo l’artigianalità vera.

E i dolci più richiesti?

Le crepes con nutella e panna o con gelato.

Foto
Foto

In questa era di intolleranze molto diffuse, come il vostro gelato soddisfa questa tipologia particolare di clientela?

Il nostro gelato è al 100% senza glutine. Per chi è intollerante al lattosio offriamo una vasta scelta di gelato alla frutta con innumerevoli gusti e anche il cioccolato fondente e un gusto di nocciola senza latte.

Quali competenze e quali qualità deve possedere un artigiano come lei?

Deve possedere capacità organizzative. Bisogna lavorare sodo e saper gestire al meglio il personale e ciò non è assolutamente semplice. Occorre anche avere problem solving per risolvere qualsiasi tipo di imprevisto o problematica,

Quanto conta il lavoro di squadra?

Tantissimo perché se non c’è collaborazione e coesione nello staff non si va da nessuna parte.

Qual è la parte più soddisfacente del suo lavoro?

Vedere il cliente soddisfatto. Essere riuscito a creare un gelato buono che è molto apprezzato. Avere la fila di clienti in gelateria.

Quali ingredienti di qualità non devono mancare nel suo laboratorio?

Il latte e la panna fresca non devono assolutamente mancare e le materie prime come il cacao, la nocciola e il pistacchio. Sono ingredienti semplici che fanno la differenza.

Foto
Foto

Quali consigli darebbe ad un giovane italiano che vuole intraprendere la sua stessa carriera?

Rimboccarsi le maniche perché questo è un lavoro sacrificante per via degli intensi orari di lavoro. Si trascorrono giornate frenetiche e si lavora anche nei festivi. Bisogna vivere questo mestiere con passione per la sua buona riuscita.

Progetti futuri delle Gelaterie Sottozero?

Continuare a preparare un gelato di qualità sempre e ovunque. Stiamo anche progettando un’ampia gamma di dolci gustosi per la nostra clientela. È in fase di sperimentazione.

ID Anticontraffazione: 8936Mariangela Cutrone


Foto
notizie Casa del Tennis: la tradizione del Made in Italy rivisitata in chiave moderna  A Marbung in Germania, il signor Nino, originario della Campania, ha creato con il suo socio Andrea, un ristorante italiano in cui è possibile gustare piatti prelibati preparati con prodotti freschi e di qualità. Il successo del Made in Italy è dovuto a questo fattore importante sul quale egli punta con il suo ristorante Casa del Tennis sempre pronto a soddisfare le esigenze della clientela. 
Foto
notizie Ristorante Doma na Babe, la tradizionale e tanto amata cucina italiana in Slovacchia   Presso il Doma na Babe... po Taliansky del signor Emanuele Fortini è possibile mangiare la tradizionale cucina italiana tramandata di generazione in generazione, in Slovacchia, nella località di montagna di Pezinok che in inverno diventa la meta privilegiata degli amanti degli sci. In un ambiente familiare che trasuda la nostra tanto apprezzata italianità, potrete avventurarvi in un menù ricco di piatti italiani come venivano preparati con passione e amore dalle nostre nonne. Si spazia dalla carbonara ai piatti tipici umbri di cui Emanuele va tanto orgoglioso perché rappresentano le sue origini e l’arte culinaria della sua famiglia il luogo in cui la sua passione per la cucina è nata. Alla base dei suoi piatti vi sono i veri e autentici prodotti Made in Italy che gli consentono di preparare ricette semplici e genuine. La pizza che gusterete presso il Doma Na Babe ha un impasto leggero, lievitato per tante ore per essere facilmente digeribile e condita con prodotti prelibati e selezionati con tanta professionalità e competenza da Emanuele. Lo stesso vale per la ricca carta dei vini che consente al cliente di intraprendere un vero e proprio viaggio nel culto del vino italiano dal Trentino alla Sicilia. Della sua esperienza di ristoratore italiano in Slovacchia e della “italianità” come “fattore di successo”, ci parla Emanuele Fortini in questa esclusiva intervista nella quale riserva tanti consigli a chi come lui vuole mettersi in gioco in Slovacchia nel suo stesso settore.
Foto
notizie Piazza Italia Rialto New Style: una fusione di esperienze culinarie dal gusto inimitabile   Il ristorante Piazza Italia Rialto New Style, situato nella località turistica di St Peter Ording, in Germania, è nato dalla fusione delle competenze e dell’esperienza pregressa nell’ambito della ristorazione e della gelateria di Claudio Arcorace e suo suocero. Meta di turisti di qualsiasi età, Piazza Italia Rialto New Style ammalia per il suo ambiente semplice, confortevole e rilassante in cui lasciarsi andare al gusto autentico delle pietanze italiane preparate con passione e talento. Il menù è elaborato con attenzione e dedizione. Predilige la scelta di prodotti tipici italiani che il cliente può anche acquistare per gustare a casa.
Foto
notizie Ristorante Osteria Le Botti Nel cuore della Polonia una vera Eccellenza Italiana