Una indiana al vertice, al secondo posto il top manager del colosso della cosmetica Avon Products, Andrea Jung. Al terzo posto una turca e tante cinesi nella nuova classifica delle 50 donne piu' potenti del mondo degli affari, stilata dal Financial Times nel suo supplemento odierno. In questo elenco – che rispecchia i nuovi scenari dell'economia globale – una sola italiana, Emma Marcegaglia, al 29mo posto.

Emma Marcegaglia, numero uno del gruppo Marcegaglia e presidente di Confidustria, e' l'unica italiana inserita nella lista del Financial Times sulle 50 donne manager piu' potenti al mondo.

La presidente di Confindustria -ricorda il quotidiano britannico – e' soprannominata la "signora d'acciaio" ma anche "Black & Decker" per la sua tenacia e guida un impero con 6500 dipendenti e con 50 impianti nel mondo che punta, secondo le stesse dichiarazioni dell'imprenditrice, a raggiungere un fatturato di 6 miliardi di euro entro il 2013.

Il Financial Times sottolinea come – prima donna al vertice di confindustria nei 100 anni di storia dell'associazione – Emma Marcegaglia non abbia risparmiato le critiche al governo Berlusconi, invocando riforme politiche ed economiche. Eppure il premier, aggiunge il quotidiano, le ha pubblicamente offerto il posto di ministro dello Sviluppo Economico dopo le dimissioni di Scajola. La presidente di Confindustria ammette di essere una persona con cui puo' essere difficile lavorare, ma anche di avere la capacita' di "scegliere le persone giuste".

Accanto all'elenco del Financial Times – stilato fra le donne che occupano il posto di amministratore delegato, in base a dati biografici, complessita' delle societa' guidate e contesto competitivo – ce n'e' un altro, di manager emergenti: fra di loro Daniela Riccardi, nuovo amministratore delegato di Diesel, Monica Mondardini, ad del gruppo editoriale L'Espresso, e Patrizia Grieco, ad di Olivetti. Ma – assieme alla Germania – l'Italia, sottolinea il quotidiano economico, e' il paese che offre meno spazio alle donne ai vertici dell'economia.

EccellenzeItaliane.com
 

Foto
notizie Gola Restaurant: il cibo italiano come potente afrodisiaco Il Gola Restaurant è un prestigioso ed elegante ristorante italiano situato al 787 di Fulham Road a Londra. E’ nato nel 2010 dalla passione per il cibo e il “Made in Italy”, dell’imprenditore gastronomico Aaron Rutigliano, originario della Puglia. Il Gola Restaurant deve il suo successo proprio all’ amore per una terra fertile e creativa come la Puglia che rimane indelebile nel cuore di chi una volta nella vita ha avuto la fortuna di visitarla.
Foto
notizie La Genuinità e la Natura dell’Azienda Agricola di Pasqualina Baldo Alle porte delle Langhe, a Morozzo, vicino Cuneo, Pasqualina Baldo ha avviato la sua azienda agricola specializzata nell’allevamento del Cappone di Morozzo, di Galli e Pule. Da anni l’azienda si occupa anche dell’allevamento di Trote e Salmerini in acqua sorgiva.
Foto
notizie Azienda agricola Monticelli Un piccolo tesoro verde in Umbria
Foto
notizie I Salumi di Nonna Grazia Solo da carni allevate nella zona di Pietra di Tocco