uva
Franco Di Miceli, imprenditore del vino tra i primi a scommettere sui vitigni dell’Etna quando tutti a abbandonavano quella che a Catania e dintorni viene chiamata “la Montagna”, si e’ inventato nientemeno il vino senza alcol .
L’Agronomo ed enologo, manager delle Cantine Patria di Castiglione di Sicilia (CA), ha fatto ricorso a un procedimento enzimatico di sua invenzione a partire dauve acerbeprive dunque di componenti zuccherine.
Il prodotto, che va incontro agli usi e ai costumi del mondo arabo, sta gia’ spopolando in Qatar.

Quante bottiglie ha gia’ venduto? “ Quasi centomila – ha risposto Di Miceli -. Tutte destinate a un emiro, rimasto molto soddisfatto, tanto che ne vorrebbe ricevere un container al mese. Un bel numero, no?”.

franco-di-miceli
Le Cantine Patria sorgono tra Solicchiata e Passopisciaro, piccole e laboriose frazioni.
Rilevando l’eredita’ della storica cantina “Torrepalino”, il presidente Francesco Di Miceli ha negli anni impreziosito gli spazi esterni e ristrutturato nel 2005 il suggestivo anfiteatro in pietra lavica “Palici”. Incastonato tra il Parco Naturale dell’Etna, il Parco Fluviale dell’Alcantara e quello dei Nebrodi, si presta particolarmente bene ad accogliere manifestazioni artistiche ed eventi cultural i.
Il percorso sotterraneo fra le lave millenarie mostra tutta la potenza del vulcano Etna, accentuando ancor di piu’ il contrasto con la bottaia in rovere di Slavonia, luogo di silenzio e meditazione.

vini_patria
ID Anticontraffazione di Eccellenze Italiane n. 4394 –www.eccellenzeitaliane.com/aziende/Cantine%20Patria—820621.html

Foto
notizie Gusto Italiano  Una bella storia di coincidenze, d’amore e…di gusto  
Foto
notizie Lo chef Marco Giugliano: il Made in Italy stellato raggiunge il Connecticut Il ventottenne Marco Giugliano. chef stellato, originario di Piazzolla di Nola, in provincia di Napoli, persegue ogni giorno la missione di promuovere l’autentico Made in Italy all’estero. Dopo una brillante carriera in giro per il mondo, attualmente Marco è il tanto amato chef del rinomato Ristorante Strega dell’imprenditore Danilo Mongillo, a Bradford, nello stato americano del Connecticut.
Foto
notizie Trattoria Enoteca Amici Amici: quando il cibo si trasforma in piacevole convivialità A Berlino, vi è un posto indimenticabile in cui fermarsi a pranzo o a cena per fare il pieno di specialità siciliane basate sulle antiche ricette della nonna, rivisitate con abilità in chiave moderna. Stiamo parlando della Trattoria Enoteca Amici Amici del siciliano Renato Clari. In un ambiente casereccio, ricco di foto e immagini che richiamano la nostra italianità e che sono appese ad arte alle pareti in mezzo a decorazioni di fiori, tavoli con tovaglie a quadri rossi e bianchi, vi immergerete in un inedito e suggestivo ambiente familiare in cui la convivialità è altamente stimolata. Il nome del locale allude al noto film italiano “Amici Miei” di Monicelli ed è un vero e proprio stimolo alla condivisione di passioni ed esperienze culinarie. La Trattoria Enoteca Amici Amici è molto frequentata nella pausa pranzo da persone che voglio godersi un momento di meritato relax, lontane dalle preoccupazioni del lavoro per fare il pieno di piatti prelibati come la carbonara, l’amatriciana, le grigliate di carne e pesce. Sono queste pietanze di successo, tutte preparate con professionalità e avendo alla base un’attenta selezione dei prodotti Made in Italy che non gusterete da nessun’altra parte. Il menù cambia costantemente e tiene conto della stagionalità dei prodotti che sono alla base delle ricette tramandate da anni.