Nel borgo medievale di Presenzano troviamo Le Due Torri Agristor. L’attività presta da sempre rispetto per la propria terra e costante e minuziosa attenzione al dettaglio.


Foto
Interno del locale



Come nasce l’attività?


«Le Due Torri Agristor nasce nel 2006, da un sogno di Salvio Passariello, con l'obiettivo di rappresentare al meglio le ricchezze e le bontà dei prodotti del nostro territorio. L’impegno e la ricerca di una sempre più selezionata materia prima, ci porta oggi a essere un punto di riferimento per la cucina tradizionale-innovativa ed enogastronomica, in questa terra meravigliosa».


Come si svolge la selezione delle materie prime?


«Salvio, è sempre più attento alla selezione di prodotti di massima qualità, in primis per le carni a Km0 provenienti dal vicino allevamento di famiglia: la Fattoria Carpineto che alleva esclusivamente Vitelli bianchi di Razza Marchigiana, le cui carni sono cucinate dagli chef con metodi che ne lasciano inalterate le caratteristiche nutrizionali esaltandone le qualità organolettiche. Negli anni la ricerca per la valorizzazione del quinto quarto, ovvero i tagli poveri, ha portato a perfezionare piatti che sono diventati il simbolo del lavoro de Le Due Torri».


Foto


Una delle specialità della casa

Foto
Vino e carni di qualità


Cosa vi rende unici?


«Agristor nel 2016 entra nella rete internazionale di cuochi “Alleanza Tra Cuochi e Presidi”, da sempre impegnata a valorizzare i prodotti Presidio Slow Food e piccole produzioni locali: salvaguarda, così, la biodiversità agroalimentare a rischio di estinzione, dando visibilità e giusto valore ai produttori da cui si rifornisce. Tra le materie prime utilizzate ed elaborate dai nostri Chef, sono protagoniste sicuramente le carni di prima scelta provenienti proprio dall’Azienda Agricola di famiglia che alleva e cresce, dal 1940, Vitelli bianchi di Razza Marchigiana.

I capi allevati crescono nutrendosi esclusivamente di alimenti provenienti dai nostri campi. Tutto questo avviene ai piedi dei Monti del Matese, a dieci metri da Le Due Torri. Non meno importanti sono i numerosi Presidi Slow Food e DOP: la Cipolla Alifana, il Lupino Gigante di Vairano, le Peschiole di Verticelli e la Mozzarella di Bufala Campana DOP. A tutto questo sono abbinati vini del territorio e birre artigianali».


Che tipo di trattamento riservate ai clienti?


«Siamo aperti tutti i giorni sia a pranzo che a cena, per offrire un servizio a 360° e soddisfare sempre le esigenze di chi ci sceglie. Lavoriamo alla Carta e con Menù Degustazione.

Lasciatevi consigliare da Giuseppe, l’abile e giovane sommelier di Agristor, che saprà abbinare ogni sapore alla giusta etichetta. Se siete degli intenditori vi proporrà invece di seguirlo in cantina e farvi scegliere tra più di 2000 vini. Le Due Torri è il luogo ideale anche per cene romantiche a lume di candela, dove sarete accolti con tante attenzioni oltre che professionalità e sorriso. Gli Chef Angelo Lebiu e Antonio Guadagno potranno invece accogliervi con un aperitivo di benvenuto, iniziando a raccontarvi le particolarità che degusterete».



Foto
Un prelibato dessert 
Foto

Prevedete delle serate speciali?


«Sempre alla ricerca di nuove emozioni, con piatti dettati dal ritmo delle stagioni e dalla passione che impieghiamo nel selezionare le materie prime sempre di più alto livello. La Stagione invernale sarà ricca di novità, serate a tema ed eventi con produttori e cultori della buona cucina e del buon vino».



Tutto questo potrete trovarlo a Presenzano, a soli 3 km dall’uscita A1 Caianello all’Agristor Le Due Torri, in cui si esaltano i sapori della tradizione attraverso innovate tecnologie”.



ID Anticontraffazione conferito da Eccellenze Italiane n. 7988
Foto
notizie Napulé: un'eccellenza al cento per cento napoletana A Meilen, sul Lago di Zurigo, il pizzaiolo Raffaele Tromiro ha esportato la più conosciuta delle tradizioni partenopee
Foto
notizie Serate d'eccellenza al Ristorante da Pino Serate enogastronomiche con prodotti di pregio in un gioco di gusto e raffinatezza offerto con simpatia
Foto
notizie Restaurant Mario Una storia lunga 50 anni