Foto
 

Com’è nata l’idea di aprire un’attività all’estero?
Sono arrivato qui a Basilea nel 2013 dopo aver finito gli studi in Italia presso un istituto alberghiero. Dopo aver lavorato in diversi ristoranti ho deciso di aprire una prima attività giù in Calabria nel paesino dove abitavo. Diciamo che l’esperienza non è stata delle migliori e dopo aver chiuso il ristorante ho deciso di raggiungere qui in Svizzera mio padre che aveva già avviato una serie di attività gastronomiche.


Che tipo di cucina proponete nel vostro locale?
La nostra è una cucina italiana rivisitata. Qui purtroppo i gusti della popolazione sono un po’ retrò diciamo, sembrano fermi gli anni ’80. Perciò i piatti che vanno tra la nostra clientela sono gli spaghetti alla carbonara, carpacci, vitello tonnato… un sacco di piatti retrò. Abbiamo poi una carta abbastanza tradizionale che cerchiamo di aggiornare tutti i mesi con dei piatti come i paccheri con funghi porcini.


Da dove prende ispirazione per creare i suoi piatti?
Io ho lavorato in molti posti: Cortina, Belluno, Roma… tutte queste esperienze mi hanno ispirato e mi ispirano tutt’ora nella creazione di nuovi piatti da inserire nel menù.


Le materie prime che utilizzate da dove provengono?
Le materie prime provengono per la maggior parte dall’Italia, ci affidiamo a dei fornitori di prodotti italiani che sono di base qui. Il pesce, per esempio arriva ogni due settimane direttamente dall’Italia; la carne purtroppo per questioni di logistica la prendiamo. A proposito di carne noi prendiamo anche varie tipologie di carne da tutto il mondo come il Black Angus dall’Australia.



Foto
 

Struttura foto sinistra

Foto
 

Che tipologia di vini offrite all’interno del vostro locale?
I vini sono per la maggior parte italiani. Abbiamo per esempio il Primitivo di Manduria, il Donnafugata, il Sassicaia direttamente dalla Sardegna, Barolo… abbiamo una vasta scelta di vini che tocca tutte le regioni d’Italia proponendo solo vini di qualità.


Secondo lei quel è la parte migliore di questo lavoro?
A mio parere è pura passione. Fin da piccolo sono cresciuto all’interno dei ristoranti dove lavorava mio padre, poi l’istituto alberghiero… era destino che io facessi questo lavoro. Se non avessi avuto la passione per la gastronomia non avrei mai continuato.


Che consiglio darebbe a qualcuno che volesse intraprendere una carriera nel mondo della ristorazione?
Di ricordarsi sempre che tutti i giorni sono giorni feriali, che mentre le persone hanno le feste comandate o vanno a divertirsi noi siamo dietro ai fornelli. Consiglierei di rimboccarsi le maniche che questo è un lavoro duro.


Progetti per il futuro?
Sì in realtà ora stiamo valutando la possibilità di aprire una steak house di carni ricercate come delle belle bistecche fiorentine.

Foto


ID Anticontraffazione: 19087Federico Parodi


Foto
notizie Il Sorrentino a Parigi, dove innamorarsi letteralmente delle specialità campane   A Parigi vi è un ristorante italiano di alta qualità dove poter gustare il meglio della tradizione culinaria sorrentina preparata con amore e passione da chi non smette mai di mettersi in gioco in questo settore. Vi sto parlando del Ristorante Il Sorrentino dove Raffaele ogni giorno seleziona prodotti Made in Italy di alta qualità grazie ai quali creare piatti che si rifanno alla tradizione della sua terra d’origine e ai quali aggiunge il suo tocco creativo e al tempo stesso innovativo. Il menù de Il Sorrentino è in continua mutazione perché uno degli obiettivi di Raffaele è quello di non annoiare mai i suoi clienti stupendoli con sapori unici dei quali innamorarsi letteralmente. Il successo de Il Sorrentino a Parigi, non risiede solo nelle specialità gustose e di alta qualità ma anche nell’atmosfera familiare e altamente cordiale che si respira all’interno. Raffaele e il suo staff vi accoglieranno con gentilezza e vi guideranno nella scelta di piatti grazie ai quali intraprendere un viaggio tra i sapori campani che fanno la differenza e che rimangono impressi nella memoria. Della sua esperienza di ristoratore italiano a Parigi si racconta Raffaele in questa esclusiva intervista in cui dispensa preziosi consigli a chi vuole intraprendere la sua stessa carriera.
Foto
notizie Ristorante Pizzeria Bella Ciao, un viaggio tra le specialità siciliane e non solo in Francia   Nella cittadina francese di Meaux, c’è un posto speciale in cui scoprire le specialità culinarie siciliane e non solo. Vi stiamo parlando del Ristorante Pizzeria Bella Ciao. Immersi in un luogo suggestivo in cui si respira convivialità e giovialità, potrete intraprendere un vero e proprio “viaggio” tra i sapori e odori tipici del nostro Paese. Dopo una ventennale esperienza pregressa nell’ambito della ristorazione e animato dall’amore autentico nei confronti della cucina, il signor Lopez con suo padre, suo più grande mentore professionale, ha aperto questo ristorante con l’intento di far conoscere in Francia le innumerevoli specialità che caratterizzano la nostra arte culinaria. Ogni giorno orienta i suoi clienti verso il “mangiare bene e genuino”, consentendo loro di esplorare la cucina mediterranea che per gusto ed effetti benefici sulla nostra salute vale la pena essere conosciuta e gustata. Presso il Ristorante Bella Ciao potrete gustare una pizza di qualità con alla base ingredienti al 100% Made in Italy e tante delizie siciliane come gli arancini, una grande varietà di primi e secondi che rispettano a pieno le tradizioni di una terra che il signor Lopez ama far conoscere e che ama profondamente. Ce lo racconta in questa esclusiva intervista che trasuda passione e motivazione nel diffondere il vero made in Italy in Francia.
Foto
notizie La Casa della Pizza di Di Candia Gerardo, una tradizione che lascia il segno   Attraverso la pizza è inevitabile esprimere emozioni. Ne sa qualcosa lo chef Gerardo Di Candia che in Germania ha voluto dare un seguito alla passione dei suoi genitori per l’arte culinaria italiana cominciata quasi un secolo fa. Attraverso La Casa della Pizza nella cittadina tedesca di Donauworth offre alla sua vasta clientela la vera pizza italiana che ha alle spalle una tradizione che è destinata a non tramontare mai. La pizza che gusterete in questo locale, in cui si respira l’autentica italianità, fatta di cordialità e gentilezza, potrete gustare la vera pizza napoletana con un impasto a lunga lievitazione che risulta leggero e facilmente digeribile. A rendere unica e memorabile questa pizza ci pensa una farcitura fatta di prodotti di alta qualità che provengono direttamente dall’Italia e che sono selezionati con cura e competenza. Nel suo lavoro di ristoratore italiano all’estero, Gerardo di Candia ci mette tutta quella passione di cui questo settore necessita. Grazie ad essa nel corso degli anni ha riscosso tanto successo e collezionato innumerevoli e significativi riconoscimenti di cui ne va tanto fiero ed orgoglioso e che lo ripagano di tutti i sacrifici fatti. Ce lo racconta in questa esclusiva intervista.