Foto
 

Come e quando è nata l’idea di promuovere l’autentico Made in Italy in Spagna attraverso Pizzeria Arancine?

Io e mio marito abbiamo rilavato questa attività nel settembre 2020. Il vecchio proprietario era siciliano e ci ha trasmesso con tanto entusiasmo e passione la ricetta autentica delle arancine nel rispetto della tradizione siciliana. In Italia ci occupavamo di tutt’altro genere di settore e una volta trasferiti in Spagna abbiamo sentito la voglia di investire in questa pizzeria d’asporto per metterci in gioco e assecondare la nostra passione per la cucina italiana.

Che tipo di riscontro ha avuto la vostra gestione della Pizzeria Arancine?

Siamo fortunati ad avere riscosso subito un grande successo. Qui apprezzano molto i veri prodotti italiani e le specialità tipiche come gli arancini, la pizza e i calzoni.

Secondo la vostra esperienza in Spagna perché il Made in Italy ha molto successo all’estero?

Il Made in italy è una garanzia di successo anche qui in Spagna. La nostra cucina è varia, piena di accostamenti e sapori molto apprezzati e che si differenziano da quelli del posto.

Che tipo di pizza possiamo gustare presso Pizzeria Arancine?

Oltre alle classiche pizze ne facciamo molte speciali. Utilizziamo per quest’ultime ingredienti come la mortadella, il pistacchio. Amate sono la pizza amatriciana con guanciale e pecorino e la prosciutto e funghi.

Che tipo di arancine si possono gustare?

Le classiche: al ragù, ai quattro formaggi e prosciutto e mozzarella. Molto diffuse in Sicilia e amate anche qui.

Foto
 
Foto
 

A quali prodotti Made in Italy lei non rinuncerebbe mai all’interno del suo locale?

Al prosciutto cotto, alla mozzarella e ai pomodori pelati. I nostri ingredienti provengono direttamente dall’Italia.

Quanto conta il “fattore umano” nel suo settore secondo lei?

Qui in Spagna conta tantissimo. Il popolo spagnolo è differente da noi. Quando entri in un locale il contatto umano fa tanto. Non si può fare a meno di esso.

Che tipo di ambiente troviamo presso Pizzeria Arancine?

Il nostro è un piccolo locale d’asporto, semplice e minimal. Abbiamo la cucina a vista. Il locale inoltre dispone di un piccolo spazio in cui il cliente può mangiare un trancio di pizza o un calzone.

Qual è la parte più bella del suo lavoro?

Il contatto umano.

Quanto contano i social media nella promozione di un locale?

Non mi convincono molto. Lavoriamo molto col volantinaggio e il passaparola.

In base alla sua esperienza in Spagna quali consigli darebbe ad un giovane che vuole promuovere l’autentico Made in Italy all’estero?

Non proporre specialità ricercate. Meglio puntare sul classico.

Quanto conta la creatività in questo settore in cui non si vuole mai annoiare il cliente?

Bisogna offrire sempre delle novità e delle alternative ai propri clienti. Variare il più possibile quello che si offre stimola e incuriosisce il cliente che è invogliato a sperimentare. Questo è un settore in cui non si finisce mai di evolversi.

Foto
 
ID Anticontraffazione: 17341Mariangela Cutrone


Foto
notizie Italia a Tavola: l’instancabile e autentica passione per il vero Made in Italy della famiglia Serio in Austria “Italia A Tavola” è un posto speciale per immergersi nella vera atmosfera Made in Italy. Italia A Tavola è sia un negozio di prodotti tipici italiani con tanto di salumeria annesso e anche un ristorantino di qualità in cui gustare l’autentica cucina italiana in Austria precisamente nella città di Lustenau. Qui il signor Giovanni con sua moglie Palma, i figli Tiziana, Luigi e il birichino Antonio, in collaborazione con il talentuoso cuoco Giuseppe, vi faranno intraprendere una vera e propria esplorazione tra le tradizioni culinarie, i sapori autentici e i colori inediti italiani coccolandovi con piatti gustosi e prelibati, una pizza ben lievitata e gustosa e un vino di qualità.
Foto
notizie Caseificio De Gennaro  Storia e qualità di un'eccellente azienda di settore
Foto
notizie Urbani Truffle Bar: a Bangkok il tartufo cresce ad alta quota Il know how di Roberto Ugolini e la tradizione della famiglia Urbani: dal frutto della loro collaborazione è “spuntato”, a 100 metri d’altezza in un grattacielo, non solo un locale, ma un concept per conquistare l’Est asiatico con l’oro nero italiano