Foto
La Mannaia: patria della carne di qualità





Ma chi l’ha detto i giovani d’oggi sono “bamboccioni”, senza voglia di fare e spirito imprenditoriale? A smentire questa infelice affermazione ci pensano Alfonso e Pasquale Cascone, che a 26 e 24 anni hanno già alle spalle una grande esperienza nella ristorazione d’eccellenza. Partiti per il Venezuela giovanissimi, lì hanno raggiunto il padre e gestito un bar, prima, e un ristorante-pizzeria dopo. Non fosse stato per la situazione politica incerta di quel Paese, probabilmente avrebbero continuato a cavalcare l’onda lì. E invece hanno dovuto rimboccarsi le maniche e ripartire dall’Italia, dove molti dicono sia tutto più difficile. Eppure per loro le cose ora vanno bene da “Mannaia”, hamburgeria e braceria aperta due anni fa in Viale Evangelista, una delle arterie principali di Marcianise, in provincia di Caserta.


Innanzitutto, qual è il concept con cui è nato il vostro locale?


«Vogliamo essere la scelta ideale per gli amanti della carne italiana e internazionale di qualità superiore - racconta Alfonso - Siamo sempre a caccia delle migliori materie prime e abbiamo un’attenzione particolare ai prodotti del territorio campano. Abbiamo un’offerta incentrata sulla carne, ma puntiamo a una clientela ampia. Gli adolescenti si fermano qui per mangiare un hamburger, professionisti e famiglie magari vanno più sui tagli pregiati di carne».


Trattandosi di carne, come garantite la qualità ai vostri clienti?


«Abbiamo dei fornitori fidatissimi per i quali metteremmo la mano sul fuoco. Ordiniamo tagli internazionali e italiani sceltissimi, puntando soprattutto sulla carne allevata e macellata nel nostro Paese. I clienti possono verificare la qualità con i loro occhi, grazie alla vetrina frigo che abbiamo in sala. Vedono il pezzo che più gli piace, leggono il tempo di frollatura e poi scelgono. Poi noi pensiamo a farlo arrivare sul loro tavolo».

Foto
Una delizia della braceria: la tagliata.
Foto
Farciture per ogni palato: come resistere? 



Come si completa la vostra offerta gastronomica?


«Solo con con pietanze che possano fare da accompagnamento alla carne. Nonostante la nostra esperienza nella ristorazione, abbiamo scelto deliberatamente di non servire pizze o primi piatti. Vogliamo concentrarci sulla carne e offrire il massimo della qualità».


Qual è il vostro piatto più rappresentativo, o comunque il più venduto?


«Il “Mannaia”, che porta il nome del locale: è un hamburger da 200 grammi accompagnato da provola, bacon e verdure grigliate».


E la vostra offerta da bere?


«Per chi sceglie gli hamburger abbiamo una vasta selezione di birre. Lager italiane e internazionali, doppio malto bionde e rosse e anche una weiss italiana. Chi invece vuole andare sul vino può scegliere tra tantissime etichette italiane, provenienti da tutte le regioni».





Qual’è il fattore che vi contraddistingue?


«Il nostro format. Con hamburger e brace riusciamo a intercettare tutti i possibili budget, garantendo a tutti un prodotto di eccellente qualità».


Obiettivi per il futuro?


«Stiamo pensando di aprire altri locali e diffondere il marchio “Mannaia” non solo qui in Campania. Vogliamo creare un franchise affermato in tutta Italia».


Per prenotazioni e info --> ID 8231


Di Alessandro Giannace

Foto
per la serie "Non solo Hamburger", Birra e Club Sandwich!


Foto
notizie Esperienza, tradizione e intuito gastronomico: il tris vincente della famiglia Martone Da Vitulano, in provincia di Benevento, a Edimburgo: due fratelli campani hanno fatto breccia nel cuore dei residenti e degli Italiani di Scozia, grazie all’unione di due grandi classici delle rispettive cucine
Foto
notizie Trattoria Enoteca Amici Amici: quando il cibo si trasforma in piacevole convivialità A Berlino, vi è un posto indimenticabile in cui fermarsi a pranzo o a cena per fare il pieno di specialità siciliane basate sulle antiche ricette della nonna, rivisitate con abilità in chiave moderna. Stiamo parlando della Trattoria Enoteca Amici Amici del siciliano Renato Clari. In un ambiente casereccio, ricco di foto e immagini che richiamano la nostra italianità e che sono appese ad arte alle pareti in mezzo a decorazioni di fiori, tavoli con tovaglie a quadri rossi e bianchi, vi immergerete in un inedito e suggestivo ambiente familiare in cui la convivialità è altamente stimolata. Il nome del locale allude al noto film italiano “Amici Miei” di Monicelli ed è un vero e proprio stimolo alla condivisione di passioni ed esperienze culinarie. La Trattoria Enoteca Amici Amici è molto frequentata nella pausa pranzo da persone che voglio godersi un momento di meritato relax, lontane dalle preoccupazioni del lavoro per fare il pieno di piatti prelibati come la carbonara, l’amatriciana, le grigliate di carne e pesce. Sono queste pietanze di successo, tutte preparate con professionalità e avendo alla base un’attenta selezione dei prodotti Made in Italy che non gusterete da nessun’altra parte. Il menù cambia costantemente e tiene conto della stagionalità dei prodotti che sono alla base delle ricette tramandate da anni.
Foto
notizie Ristorante Pizzeria Lei: il regno della sperimentazione culinaria italiana di Franco Lupo Dopo anni di gavetta maturati (con tanto sacrificio) nell’ambito della ristorazione, Franco Lupo, di origini siciliane, ha realizzato il suo sogno di creare il suo ristorante pizzeria in cui promuovere l’autentica “pizza italiana”, preparata con amore e professionalità. Presso il suo Ristorante Pizzeria Lei, localizzato della cittadina tedesca di Niedereschach, situata nel land del Baden-Württemberg, è possibile gustare una pizza preparata da pizzaioli d’eccezione. Il segreto del suo amato gusto prelibato risiede nell’impasto preparato con farina italiana di qualità, il condimento in cui primeggiano prodotti genuini e freschi e la cottura su forno a legna. Franco Lupo ci tiene tanto a sperimentare tra i fornelli, cucinando e creando piatti inediti per la sua clientela mixando la tradizione con la sapiente modernità.
Foto
notizie Un buon risotto? A Copenaghen il migliore è italiano