Foto
 

Com’è nata l’dea di diffondere il culto del vino italiano in Germania?

Questa mia passione è nata durante il periodo del primo lockdown quando da amante del vino italiano qui in Germania ho cercato on line e presso i centri commerciali delle nuove etichette per la mia riserva che era quasi esaurita. Mi sono subito reso conto che non riuscivo a trovare la giusta correlazione tra qualità e prezzo e così mi sono sentito motivato nell’intraprendere la strada della vendita on line di etichette scelte da me con molta dedizione e competenza essendo perito agrario. Ho cominciato a reperire etichette rinomate presso piccole cantine vinicole ed è così che ho fondato La Casa del Vino che offre un servizio di vendita on line di vini di alta qualità a prezzo accessibile per tutti.


Che tipo di riscontro ha ottenuto in questi ultimi due anni?

Un discreto riscontro da parte del popolo tedesco che negli ultimi anni sta apprezzando molto il vino italiano, oltre a quello francese. In questi due anni ci stiamo facendo conoscere tramite le varie fiere di settore e grazie al passaparola dei nostri clienti che sono soddisfatti dei nostri prodotti. Il fatto che ci riforniamo da piccole realtà vinicole è molto apprezzato dalla nostra clientela. Ci teniamo a valorizzare il processo artigianale che sta alla base della produzione del vino per scegliere un prodotto il più possibile naturale. Stiamo cercando di allargare la nostra clientela raggiungendo anche come target quello dei ristoratori italiani qui in Germania.

Che tipo di etichette possiamo trovare presso La Casa dei Vini?

Essendo abruzzese ho voluto valorizzare le mie origini prediligendo le cantine vinicole abruzzesi che producono vini di alta qualità. Nella mia selezione presto tanta attenzione all’iter che sta alla base della produzione. Ho scelto una linea senza solfiti aggiunti per offrire alla mia clientela un vino più genuino. Molto ricercata è anche la linea di vini vegani che sta ottenendo un ottimo feedback.

Foto
 


Foto
 

Solitamente come orienta un cliente nella selezione di un determinato vino?

Nella scelta di un vino subentrano tanti fattori che vale la pena esplorare. Innanzitutto bisogna sapere cosa desidera un cliente, ossia se preferisce un rosato, un bianco o un rosso. Ogni cliente ha le sue preferenze di cui si deve tenere conto. Bisogna analizzare anche la gradazione alcolica. Quando si sceglie un prodotto naturale se un vino ha una gradazione di 14 e 16 significa che è un vino che era già buono in partenza. E poi importante è capire l’accostamento col cibo. C’è tutto un mondo da esplorare in merito all’accostamento del vino al cibo perché il vino è in grado di valorizzare determinati sapori


Qual è la parte più bella del suo lavoro?

Offrire un prodotto di qualità in cui è possibile seguire tutte le fasi, dalla coltivazione dell’uva alla produzione del vino stesso. Ho scelto cantine che mi consentono di seguire tutto questo iter evolutivo del prodotto che mi appassiona tanto. Fa tanto sapere cosa si sta offrendo alla propria clientela. Lo stesso vale per l’olio extravergine d’oliva che vendiamo e che sta riscuotendo tanto successo e di cui andiamo orgogliosi. Seguiamo la produzione dalla pianta alla macinazione al fine di controllare fattori che fanno la differenza sulla qualità del prodotto stesso.

Perché dovremmo scegliere La Casa del Vino?

La Casa del Vino offre tante etichette di vino di alta qualità a prezzi accessibili e valorizza l’iter evolutivo del prodotto dalla vigna al vino prediligendo la genuinità e la semplicità.

Foto
 


ID Anticontraffazione: 18338Mariangela Cutrone


Foto
notizie Via Nova: un negozio gourmet di autentici prodotti Made in Italy in Honduras C’è un posto speciale sull’isola di Honduras, in cui potete reperire prodotti italiani freschi e genuini in cui il rapporto qualità- prezzo è garantito. Vi stiamo parlando di Via Nova srl che è presente sul territorio di Honduras con due sedi: una sede nella capitale di Tegucigalpa, aperta dal 2010 in cui nei weekend è possibile degustare piatti preparati con prodotti Made in Italy eccellenti e l’altra presente nella cittadina di San Pedro Sula, attiva già dal 2004. Quest’ultima sede è un vero e proprio negozio gourmet con un vasto assortimento di prodotti e vini provenienti da tutte le regioni italiane, dal Nord al Sud.  
Foto
notizie Ristorante La Cucina, un pezzo di Sardegna in Belgio   Dalla tradizione culinaria familiare di Mario Sotgiu nasce nel 2004 il ristorante La Cucina nella piccola città di Kontich alle porte di Anversa in Belgio. La passione per la cucina tradizionale italiana nasce fin dalla giovane età grazie ai genitori che hanno gestito per più di 45 anni un ristorante ad Alghero, splendida città situata sulla costa nord-occidentale della Sardegna. All’interno del menù di Mario si possono trovare piatti tipici della tradizione italiana portata ai giorni nostri attraverso tecniche innovative con prodotti direttamente importati dall’Italia, in particolare dalla sua Sardegna. Possiamo infatti trovare delle materie prime di qualità elevatissima a partire dal pregiato olio evo “Corax” di produzione della stessa famiglia di Mario in Sardegna. Il ristorante "La Cucina" è il posto giusto per passare una piacevole serata se amate la cucina italiana.  
Foto
notizie Made in Italy: i grandi classici della cucina italiana in Liechtenstein   Giovanni Pennarelli ha portato la sua lunga esperienza nella ristorazione da Napoli al piccolo principato incastonato tra Austria e Svizzera, dove serve i piatti della nostra tradizione seguendo rigorosamente la stagionalità
Foto
notizie Trattoria da Giovanni Ristorante Italiano, quando cucinare diventa arte   Nella cittadina tedesca di Karlsruhe, il siciliano Giovanni con la sua famiglia gestisce la Trattoria Da Giovanni, un ristorante grazie al quale esplorare e degustare le tradizioni culinarie siciliane e non solo. Nel corso degli anni il Giovanni ha perseguito con tanta professionalità e passione l’intento di offrire all’estero un Made in Italy di qualità grazie a specialità uniche nel suo genere che lo consentono di differenziarsi rispetto agli altri ristoratori della zona e selezionando quotidianamente prodotti freschi, genuini, semplici con i quali creare qualcosa di gustoso e memorabile in grado di soddisfare qualsiasi tipo di palato. Per Giovanni cucinare è una sorta di arte che gli consente ogni giorno di sfogare la sua verve creativa, la sua fantasia, la sua voglia di mettersi in gioco. Ha scelto di operare nel settore della ristorazione all’estero proprio perché questo è un lavoro in cui non ci si annoia mai e in in cui ogni giorno si apprende qualcosa di nuovo che gli permette di crescere professionalmente parlando, ma anche dal punto di vista umano. Ce lo racconta con tato entusiasmo in questa esclusiva intervista, fonte di ispirazione per le nuove leve in questo settore.