Fiat investirà 3 miliardi di reais, pari a circa di 1,3 miliardi di euro, per la realizzazione di una nuova fabbrica a Pernambuco, in Brasile, nel complesso industriale portuario di Suape. La cifra, ha sottolineato il Lingotto, fa parte del piano di investimenti di 4,4 miliardi di euro che il gruppo torinese ha già deciso di destinare al Paese tra il 2011 e il 2014.

“Si tratta per noi di un passo molto importante nell’ambito della strategia di rafforzamento internazionale di Fiat”, ha commentato l’Ad del Lingotto, Sergio Marchionne. “Il Brasile, dove nel 2014 puntiamo a raggiungere la quota di oltre 1 milione di vetture vendute all’anno, è un’area strategica per la nostra espansione”.

L’impianto, che rappresenterà il secondo stabilimento produttivo della casa automobilistica italiana in Brasile e sarà pronto nel giro di tre anni, sorgerà al centro di un polo industriale che si formerà in un’area di 4,4 milioni di metri quadrati, e dovrebbe produrre circa 200.000 vetture all’anno. La fabbrica, che a pieno regime potrà creare 3.500 posti di lavoro diretti, produrrà nuovi modelli di automobili sviluppati in Brasile e destinati al mercato interno e latino-americano.
Il progetto include anche l’istallazione, per iniziativa del Governo dello Stato di Pernambuco, del centro di addestramento e formazione per l’intero polo industriale. Con questa operazione, ha concluso Marchionne, il gruppo punta anche a “contribuire ulteriormente allo sviluppo economico, tecnologico e industriale di questo Paese in cui siamo presenti con l’automobile da quasi quarant’anni”.
Oggi intanto Borsa Italiana ha disposto l’ammissione in Piazza Affari delle azioni ordinarie, di risparmio e privilegiate di Fiat Industrial. Il debutto in piazza Affari della matricola che nascerà con lo scorporo da Fiat del settore auto è previsto per il 3 gennaio.

Fonte: M&F

Foto
ristorazione La Perla del Doge: matrimoni da sogno tra cielo e mare A Molfetta, in provincia di Bari, una struttura risalente all’anno Mille, per inziativa di una lungimirante famiglia, è diventata il palcoscenico ideale per dei ricevimenti da favola
Foto
notizie Il Ristorante La Giara: il meglio delle specialità siciliane sull’isola di Malta La Giara è un ristorante di specialità siciliane a conduzione familiare localizzato sull’isola di Malta, meta di tanti turisti in ogni periodo dell’anno. Il nome del ristorante allude al contenitore in terracotta che veniva utilizzato nella cultura contadina siciliana per conservare l’olio o le granaglie e tanto decantato da Luigi Pirandello. E’ un omaggio alle indimenticabili origini siciliane del signor Antonio Mammina.
Foto
notizie Hotel O Sole Mio: un piccolo paradiso sul Golfo di Guinea Dalla penisola italiana a quella di Assinie, in Costa d’Avorio, Antonio De Biasio lenisce la nostalgia del suo Paese grazie a uno scenario mozzafiato che incanta gli ospiti della sua struttura