Foto
Esterno del locale

Casa Tua è il sogno divenuto realtà di Giuseppe Miggiano, originario pugliese che dopo tanti anni di gavetta e dopo aver maturato significative esperienze in ambito gastronomico e ristorativo non ha mai smesso di credere nelle proprie capacità manageriali. In questo lavoro, in ogni singolo giorno, ci mette tanta professionalità e passione. Il suo obiettivo è quello di rendere felici i clienti perché ogni suo piatto o prelibatezza è un autentico viaggio emozionale tra i colori e sapori della tanto amata Italia.

Casa Tua sta avendo tanto successo non solo per la qualità del cibo offerto ma anche e soprattutto per la professionalità e umanità dello staff che vi accoglierà come se foste parte di una famiglia vera e calorosa in cui non si può fare a meno di sentirsi liberi di esprimersi e letteralmente coccolati.

Giuseppe Miggiano si racconta in questa esclusiva intervista in cui lascia trasparire tanto entusiasmo e amore per l’autentico Made in Italy che non smette mai di diffondere a Londra grazie a Casa Tua.


Com’è nata l’idea di promuovere il Made in Italy dalla Puglia al Regno Unito?

È nato tutto da un sogno nel cassetto che avevo da piccolo dopo aver studiato la scuola alberghiera. L’Italia a quei tempi non offriva molto nel campo della ricettività e della ristorazione. E così dopo gli anni di militare ho voluto trasferirmi a Londra. Sono qui dal 2009. Pensavo di conoscere tutto e invece in questa città ho realizzato che in questo ambito c’è molto da imparare e creare. Ho voluto così mettermi in gioco e ho fatto tanta gavetta. Ho investito mesi in questo ambito. Mi sono occupato di diverse mansioni dal lavapiatti alla gestione dei clienti e a posizioni di tipo manageriale. Successivamente mi sono trasferito in un ristorante italiano e nel frattempo ho perfezionato il mio inglese che all’inizio era solo scolastico. Ho studiato molto perché in questo ambito non si finisce mai di evolversi e apprendere. La mia voglia di creare e aprire un mio locale mi ha portato fino a qui. Ho aperto Casa Tua per assecondare la mia passione di diffondere il vero Made in Italy qui nel Regno Unito e per esprimere tutto quello che ho imparato nel corso dei miei anni di studio e gavetta. La filosofia di Casa Tua è far sentire i nostri clienti a proprio agio come se fossero in famiglia. Richiama il senso di accoglienza tipico di noi italiani.

Foto
Interni del locale


Foto
Uovo di anatra in camicia con asparigi, piselli, pane di altamura e pecorino

Come potremmo definire la cucina del Ristorante Casa Tua?

La nostra cucina è sempre in continua evoluzione. Noi cerchiamo di proporre le ricette tradizionali italiane. Importiamo dai piccoli produttori italiani farine, formaggi, salumi. Vogliamo fare ancora di più. Siamo molto attenti a selezionare prodotti freschi e ci teniamo a mantenerli ben refrigerati per non far perdere i valori nutrizionali

Che rapporto ha col suo staff?

Siamo un team affiatato in cui il lavoro di squadra fa tantissimo e in cui ognuno è motivato e libero di esprimersi.

Quanto spazio date all’estetica nella presentazione di un piatto?

Dietro ad un piatto e alla sua presentazione c’è tutto un lavoro psicologico che stimola il cliente. Ogni piatto è un’esperienza emozionale. Vogliamo che i nostri clienti si innamorino dei nostri piatti già dal primo sguardo.

Quali sono i piatti più richiesti e che dobbiamo assolutamente assaggiare?

Sicuramente la nostra pasta fresca. Molto richiesta è la carbonara rivisitata e la bolognese con un ragù eccezionale con cottura lenta come facevano le nostre nonne. Amata è anche la parmigiana. Noi siamo anche conosciuti per il brunch per il quale utilizziamo il pane di Altamura. Abbiamo introdotto i nostri ingredienti per preparare il famigerato muffin inglese. Da noi inoltre si può bere il vero cappuccino italiano. Ci teniamo a mantenere i fattori nutrizionali del latte e siamo attenti anche ai clienti che soffrono di specifiche intolleranze. Gustosi sono anche i succhi di frutta che creiamo noi grazie alle nostre centrifughe.

Com’ è strutturata la carta dei vini?

Abbiamo una varietà etichette italiane provenienti soprattutto dal Sud Italia. Molto richiesto è il Salice Salentino.

Foto
Pasta al nero di seppia
Foto
Staff

Qual è la parte più soddisfacente di questo lavoro?

La prima soddisfazione è vedere il cliente che arriva e una volta seduti per come li accogliamo si sentono a loro agio. La seconda è l’entusiasmo dei ragazzi che fanno parte del nostro staff che sono motivati nello svolgere questo lavoro. Ognuno è libero di esprimersi per quello che è. Tra noi c’è una certa sinergia, collaborazione e rispetto reciproco.

Quale consiglio darebbe a chi vuole intraprendere il suo stesso lavoro?

Fare sacrifici. Essere convinti di ciò che si vuole per fare le scelte giuste e impegnarsi tanto per realizzare i propri sogni. Fa tanto la costanza e la perseveranza per andare oltre gli ostacoli che si possono incontrare. Bisogna avere anche tanto spirito di organizzazione che si acquisisce con la gavetta e l’esperienza maturata sul campo.

ID Anticontraffazione: 10562Mariangela Cutrone


Foto
notizie Un assaggio d'Amalfi ad Altea Alicante Sapori mediterranei, week end gastronomici e corsi di cucina al Ristorante Il Timone
Foto
notizie Mannaia: a Marcianise la carne di prima qualità è per tutti Grazie a brace e hamburger i fratelli Cascone, giovani imprenditori campani, riescono a soddisfare tutte le tasche e i palati. Senza rinunciare alle materie prime d’eccellenza