I prodotti agroalimentari cooperativi “sbarcano” sulla Riviera romagnola: nel centro storico di Cervia (Ra) apre infatti il primo negozio “QUI DA NOI – Cooperative Agricole” con l’obiettivo di diffondere il consumo dei prodotti di alta qualità made in Italy anche nelle aree ad elevata vocazione turistica. Al progetto, promosso da Fedagri/Confcooperative che costituisce l’organizzazione leader della cooperazione agricola ed agroalimentare italiana, aderiscono alcune tra le principali cooperative dell’entroterra romagnolo a cui spetterà il compito di gestire il negozio di Cervia.

Sugli scaffali del nuovo punto vendita queste importanti realtà dell’agroalimentare proporranno ai consumatori un’ampia gamma delle migliori eccellenze dell’Emilia Romagna: frutta e verdura di stagione, vini, salumi, olii e formaggi.

Tutti prodotti caratterizzati da un rapporto qualità/prezzo assolutamente conveniente e dalla massima genuinità garantita direttamente dalle cooperative, che sono espressione di quasi 22.000 soci produttori agricoli attivi in Emilia Romagna ed in altre regioni italiane tra le più vocate per i prodotti di qualità.
“La vendita diretta presso gli spacci aziendali delle cooperative agricole ed agroalimentari – spiega il presidente di Fedagri/Confcooperative, Maurizio Gardini – è una pratica che non scopriamo oggi ma che viene svolta dalle nostre cooperative, in alcuni casi, da più di cento anni. Il progetto di raccoglierli tutti sotto l’unico brand ‘QUI DA NOI – Cooperative Agricole’ nasce dalla volontà di rendere meglio identificabili al vasto pubblico i prodotti cooperativi che esprimono valori tangibili come la genuinità, la tracciabilità, la qualità e la freschezza, ma anche valori intangibili quali il legame con il territorio, la tutela dell’ambiente, le persone, la cultura e le tradizioni”.
“Complessivamente – prosegue Gardini – le cooperative agroalimentari associate a Fedagri che oggi dispongono di propri punti vendita sono più di 1.950 per un volume di affari di 1,9 miliardi di euro l’anno. Nel solo 2009, attraverso la vendita diretta, le cooperative di Fedagri hanno raggiunto oltre 700.000 consumatori tra famiglie, turisti e operatori del settore (HORECA e Gruppi di Acquisto Solidali). Numeri importanti che sono il frutto di una lunga tradizione di rapporti diretti tra le cooperative ed il territorio in cui esse operano, ma che a nostro avviso presentano ancora potenzialità non del tutto espresse e che con il progetto ‘QUI DA NOI’ intendiamo sviluppare, sia dal punto di vista qualitativo che quantitativo”.
“La scelta di Cervia quale località dalla forte vocazione turistica – spiega Raffaele Gordini, presidente Confcooperative Ravenna – consentirà di aumentare la diffusione dei prodotti delle cooperative socie già apprezzati dai consumatori negli oltre 35 negozi delle singole cooperative distribuiti nell’entroterra emiliano-romagnolo. Con il nuovo punto vendita, infatti, il bacino d’utenza verrà ampliato grazie anche all’importante flusso turistico presente nella zona durante i mesi estivi e questo potrà senza dubbio portare ulteriori benefici a tutti i nostri soci produttori che hanno creduto nell’iniziativa”.
“L’apertura di questo negozio – conclude Gardini – testimonia il ruolo determinante svolto dalla cooperazione agroalimentare nell’accorciare la filiera avvicinando il produttore al consumatore e garantendo origine, qualità e sicurezza dei prodotti. Tutto ciò a vantaggio dei clienti che sugli scaffali del nuovo punto vendita troveranno il massimo della freschezza e della salubrità ad un prezzo decisamente competitivo”.

Fonte: NewsFood.com

Foto
notizie Pavarotti Ristorante Italiano, quando creatività e perseveranza portano a risultati eccellenti   Il Pavarotti Ristorante Italiano si trova nel pesino danese di Tonder. È un ristorante italiano di qualità che da circa due anni è gestito da Thomas Micoletti, uno chef di origini siciliani che è letteralmente innamorato del suo lavoro. Ogni giorno infatti persegue il compito di educare il popolo danese al “mangiare bene e sano”, la filosofia tipica della nostra cucina ricca di tradizioni e ingredienti salutari che fanno davvero la differenza in Danimarca. Nonostante la pandemia chef Thomas non si è scoraggiato minimamente. Insieme al suo staff ha creato un servizio driving di qualità e molto apprezzato dalla gente della zona che non ha voluto rinunciare a mangiare una pizza di qualità nemmeno in un periodo così difficile. Il menù del Pavarotti Ristorante Italiano, oltre a pizze napoletane gustose comprende piatti creativi in cui sapori inediti si fondono per deliziare letteralmente qualsiasi tipo di palato, anche quello più esigente. Il merito del successo del Pavarotti Ristorante Italiano risiede nella creatività di chef Thomas, nella professionalità del suo staff e soprattutto nei prodotti freschi e genuini, importati direttamente dall’Italia e che sono alla base delle sue specialità memorabili. A rendere una cena o un pranzo indimenticabile, presso Pavarotti Ristorante Italiano, ci pensa anche il suo ambiente vintage che vi farà sentire come se foste in Italia per respirare e farvi contagiare da un’italianità fatta di gentilezza, cordialità e passione per il proprio lavoro. Del suo coraggio di perseguire il suo sogno di gestire un ristorante proprio, di quanto è importante essere creativi in questo lavoro ci racconta, con tanta passione ed entusiasmo, lo chef Micoletti Thomas in questa esclusiva intervista.
Foto
notizie Napoli Centrale Pizzeria Spaghetteria: la semplicità, l’autenticità e la passione del Made in Italy in Romania Nella città romena di Cluj Napoca, Edgardo Attilio Ciancio e suo padre, alla fine degli anni Novanta, hanno aperto Napoli Centrale Pizzeria e Spaghetteria. In questo posto dall’atmosfera calda e familiare è possibile gustare piatti prelibati di pasta fresca.  In estate è possibile immergersi in un’atmosfera naturale grazie al giardino di cui la struttura dispone e che è quotidianamente curato. Molto richiesti sono i primi di tagliatelle e pappardelle condite con sughi preparati con ingredienti freschi e di qualità importati direttamente dall’Italia.  Amata anche la pasta ripiena come fagottini, ravioli e tortellini. La pizza che gusterete qui a Napoli Centrale Pizzeria e Spaghetteria è l’autentica pizza napoletana dalla lievitazione e dal sapore vero, cotta nel forno a legna come se le stesse assaporando in una pizzeria di Napoli. Il legame con la propria terra di origine, il gusto della semplicità e la ricerca della qualità accompagnano Edgardo nella sua missione di diffondere l’autentico Made in Italy qui in Romania. Ce lo esprime con entusiasmo in questa interessante intervista.
Foto
notizie Ristoattrezzature.com, il regno delle attrezzature professionali di alta qualità   Ristoattrezzature.com è l’e-commerce che permette di acquistare attrezzature professionali per la ristorazione, ma anche arredi per allestire bar, pub, panifici, pizzerie, pasticcerie, macellerie, gelaterie, supermercati, hotel. Si caratterizza per l’altissima qualità delle sue attrezzature e per i prezzi più convenienti sul mercato. All'interno dello shop online di Ristoattrezzature.com si trova tutto il necessario per aprire una nuova attività commerciale. Numerosi sono i servizi che l’azienda è in grado di offrire. Innanzitutto garantisce la massima competenza riguardo l’uso, la manutenzione e l'assistenza dei prodotti. Inoltre nello spazio espositivo di 1200 mq, situato in Via SP77 km 5+900 a Misilmeri, in provincia di Palermo, si possono trovare anche attrezzature professionali usate, in ottime condizioni e testate accuratamente per garantire le stesse prestazioni di macchine nuove. L’azienda esporta i suoi articoli in tutta Italia e in diversi paesi europei come Spagna, Francia, Germania, Inghilterra e, ancora, in Africa e Nord America. In questa esclusiva intervista Gabriele ci racconta la storia di Ristoattrezzature.com e ci rivela la chiave del suo successo.
Foto
notizie Il Ristorante La Giara: il meglio delle specialità siciliane sull’isola di Malta La Giara è un ristorante di specialità siciliane a conduzione familiare localizzato sull’isola di Malta, meta di tanti turisti in ogni periodo dell’anno. Il nome del ristorante allude al contenitore in terracotta che veniva utilizzato nella cultura contadina siciliana per conservare l’olio o le granaglie e tanto decantato da Luigi Pirandello. E’ un omaggio alle indimenticabili origini siciliane del signor Antonio Mammina.