getCompanyVOById(10071423)
Cantina Bignotti

La Cantina Bignotti 

La Cantina Bignotti viene fondata nel 1997, quando Giorgio Bignotti, insieme ai suoi due figli Marco e Andrea, decide di intraprendere la coltivazione del piccolo vigneto del padre Pietro, vinificando le uve nelle storiche cantine quattrocentesche in via Monte Grappa.
Nel 1998 rinasce così, dopo circa vent’anni dalla scomparsa del Lanzato, la prima bottiglia di vino camuno:
il Cultivar Delle Volte, un vino di montagna con un gran carattere e una forte territorialità.
Nel 2001 la famiglia decide di acquistare un terreno pedecollinare incolto da venticinque anni e in gran parte rimboschito, ma sin dal Medioevo vocato alla viticoltura per alla sua ottima esposizione: il vigneto del Fenocolo.
Ha così inizio un’ importante opera di recupero territoriale, tutt’ora in atto, che ha portato l’azienda a coltivare circa 5ettari di impervi vigneti terrazzati, con pendenze sempre maggiori del 30% e che in alcuni punti superano il 70%, rendendo la coltivazione particolarmente laboriosa ma generando i migliori presupposti per un gran vino.
L’attività della Cantina coinvolge oggi l’intera famiglia: Paolo, cognato di Marco e Andrea, si occupa dell’accoglienza e delle visite guidate mentre Claudia, moglie di Andrea, segue la gestione degli eventi.


il nome e il Logo

Il nome Cultivar delle Volte deriva dall’antica mulattiera chiamata Via delle Volte, ancor oggi percorribile, che parte proprio da Via Monte Grappa a Piamborno e risale lungo il versante della montagna fino alla frazione Annunciata.
La strada, molto ripida e acciottolata, è caratterizzata da cinque tornanti che, essendo molto stretti, prendono appunto il nome di “volte”.
Il logo rappresenta invece la corte d’ingresso della cantina storica: due volte a crociera che scaricano su un plinto centrale in pietra, con al di sotto i portoni d’accesso alle tre cantine, all’interno delle quali, le curve degli archi e delle volte a botte creano un’atmosfera unica.


i Vigneti di montagna

Tutti i vigneti della Cantina Bignotti si estendono lungo l’antica Via delle Volte. Il primo vigneto, quello adiacente alla casa di famiglia, si trova in quello che un tempo era il centro storico del paese, a pochi metri dalla vecchia chiesa parrocchiale: da questo piccolo appezzamento ha preso vita tutta l’attività.
Gli altri appezzamenti si trovano invece più in alto, lungo il versante pedecollinare esposto a est: veri e propri vigneti di montagna, piantati in un ambiente incontaminato, lontani dall’inquinamento. Vigneti che vogliono in primis salvaguardare i valori autentici del loro vino: lavoro, territorio, originalità, biodiversità e tradizione. Opere di spettacolare bellezza, straordinari monumenti al lavoro dell’uomo.


le Cantine

Anche le cantine si trovano nel centro storico del paese a pochi metri dalla cascata del Davine. Dal 1998 al 2017 tutte le fasi di produzione e affinamento avvenivano nelle storiche cantine quattrocentesche, ora usate solamente per l’ultima fase di affinamento in bottiglia, il confezionamento e per le degustazioni.
Oggi infatti tutte le principali fasi di produzione e d’imbottigliamento avvengono nella nuova cantina, che si trova all’interno del lussureggiante parco progettato nell’Ottocento dal rinomato botanico Ottone Penzig.


Si tratta di una cantina costruita negli anni Settanta, con un’unica navata scavata nella roccia. Al suo interno si trovano due sezioni: il primo reparto con botti in acciaio e cemento per la vinificazione e il primo affinamento.
Il secondo reparto, invece, con botti in legno dove i vini riposano fino a quando sono pronti per essere imbottigliati.
Accanto alla cantina si trovano il “locale remuage”, dove avviene l’affinamento degli spumanti prodotti con metodo classico, e il laboratorio per l’imbottigliamento e la degorgiatura.


l’ Olio dei nostri uliveti
Gli oli prodotti negli uliveti della famiglia Bignotti, posti lungo il versante accanto ai vigneti, sono oli puri e delicati, che derivano dalla frangitura a freddo delle olive raccolte rigorosamente a mano.
La frangitura avviene entro le quarantotto ore dalla raccolta, con una temperatura di processo sempre al di sotto dei 27° C, al fine di preservare al meglio le eccezionali caratteristiche di questi meravigliosi prodotti.


le Visite guidate

Per ampliare la sua offerta enoturistica la Cantina Bignotti ha ideato tre passeggiate fra i suoi vigneti e uliveti: avrete così la possibilità di vedere dove ha inizio la filiera produttiva e potrete immergervi nella natura e godere della bellezza del territorio.
I tre percorsi, con tempi di percorrenza e difficoltà diverse, terminano tutti con una degustazione di prodotti Cultivar delle Volte.
Riferimento: Sommelier di cantina Paolo Amari
visite@cultivardellevolte.it
Tel. (+39) 348 305 2865 - (+39) 347 796 7563

Questo percorso prevede la visita di entrambe le Cantine Bignotti. La visita inizia dalla cantina storica del Quattrocento, oggi usata per l’affinamento in bottiglia e come location per eventi. Produzione, affinamento e imbottigliamento avvengono invece nella seconda cantina, risalente agli anni Settanta.
La visita prosegue poi all’interno del parco appartenuto all’Avvocato Maffeo Gheza per arrivare fino ai piedi della cascata del torrente Davine: uno scorcio particolarmente suggestivo.
Difficoltà: bassa
Tempo richiesto: 2 ore massimo
Abbigliamento: qualsiasi
Condizioni meteo: qualsiasi
Numero di partecipanti: nessuna limitazione


gli Eventi

Ora che la produzione è stata interamente spostata, le cantine storiche sono la location perfetta per piccoli matrimoni, eventi privati o aziendali.
Utilizzabili sia d’estate che d’inverno, offrono una molteplicità di spazi che permettono all’evento di essere flessibile e dinamico. Gli interni sono perfetti per chi desidera un’atmosfera rustica e accogliente, il vigneto e  a terrazza sono invece lo scenario ideale per frizzanti feste estive.







  CANTINA BIGNOTTI Via Monte Grappa 5
25052 Piamborno (BS)
italia

CONTATTACI


3477967563
info@cultivardellevolte.it

Certifica la tua azienda. Richiedi ID anticontraffazione Certifica che la tua Azienda è in possesso dei requisiti richiesti per l’inserimento in Eccellenze Italiane e richiedere l’erogazione di un ID Anticontraffazione, che sarà impresso sul certificato e sulla vetrofania che provvederemo a consegnarti e potrai poi esporre al pubblico.
RICHIEDI ID
Segnala un’eccellenza Se conosci un’attività che reputi eccellente, puoi segnalarcela e fare in modo che ottenga il giusto riconoscimento
Segnala
Foto
vini Cantine Eredi dei Papi
Le Cantine Eredi dei Papi sono una giovane realtà imprenditoriale dei Castelli Romani fondata dai fratelli Chiara e Lorenzo Iacoponi. Nipoti di Francesco Papi, in passato noto produttore vinicolo della zona, i due fratelli sono cresciuti proprio dove hanno oggi sede le cantine, tra le colline dei Castelli Romani nel comune di Montecompatri, dove il nonno ha tramandato loro la passione per la natura e la vigna.

Le Cantine basano la loro attività su una produzione a bassa resa mirata alla qualità e guidata dal motto “il vino si fa in vigna”. Il rispetto per la materia prima è principio cardine di tutte le fasi produttive: in vigna si lavora esclusivamente a mano, mentre in cantina il vino è manovrato il meno possibile per preservare tipicità varietale e identità territoriale. Il concetto di terroir è prerogativa inscindibile dall'identità dell’azienda che, consapevole delle potenzialità del territorio laziale, ambisce a diventarne ambasciatrice a livello nazionale ed internazionale.
Foto
aziende agricole Vini Rolej di A. Vallotto

La stretta stradina che corre lungo il bosco, affiancata da un muro in pietra, promette uno sbocco più ampio e suggestivo. Infatti, il paesaggio si apre e ci si ritrova immersi in un parco d’altri tempi con alberi, statue in pietra, panchine e gradini; in un giardino, che circonda la tenuta, curato nei minimi dettagli e in diretta comunicazione con la collina vitata. Dal cortile e dalle vigne, non appena la nebbiolina mattutina si alza, si vede il lago di Viverone. Seppure sembri la descrizione di un quadro, siamo in un posto reale: a Cavaglià nella azienda vitivinicola Rolej.


La stretta stradina che corre lungo il bosco, affiancata da un muro in pietra, promette uno sbocco più ampio e suggestivo. Infatti, il paesaggio si apre e ci si ritrova immersi in un parco d’altri tempi con alberi, statue in pietra, panchine e gradini; in un giardino, che circonda la cascina, curato nei minimi dettagli e in diretta comunicazione con la collina vitata.


Dal cortile e dalle vigne, non appena la nebbiolina mattutina tipica di questa stagione si alza, si vede il lago di Viverone. Seppure sembri la descrizione di un quadro, siamo in un posto reale: a Cavaglià nella azienda vitivinicola Rolej.

Agli inizi del ‘700 giunsero nel territorio di Cavaglià, i francesi. Nella tenuta Rolej esiste ancora oggi un pozzo, non più in uso, risalente all’epoca napoleonica. Cavaglià, ricca di vigne, frutteti e vivai, divideva con Roppolo il vanto dei vini chiaretti che, se invecchiati, eguagliano i migliori di Sicilia e Sardegna. Già nella metà dell’800 vi era un fiorente commercio tra Genova e Cavaglià di questo vino pregiato, che veniva trasportato in barili di legno di castagno per garantire la buona conservazione.

Da 35 anni i proprietari dell’azienda Rolej sono Adriana Vallotto e il marito, di Milano, appassionati di vino, attenti all’ampliamento e al miglioramento dei vitigni e alla lavorazione dei vini. Si avvalgono della collaborazione di esperti enologi ed agronomi.

Foto
aziende agricole Società Agricola Rino Sartori

La Società Agricola Rino Sartori, fondata agli inizi degli anni 70, è cresciuta nel tempo fino a diventare oggi, con un’estensione di circa 160 ettari, una delle più importanti e storiche realtà della Valpolicella.


L’acquisizione di nuovi vigneti, infatti, ha permesso all’azienda di accrescere la produzione e di rivolgersi in anni più recenti anche al mercato internazionale. I principali mercati di sbocco all’estero sono la Germania, l’Inghilterra, la Danimarca e l’Olanda. Ultimamente sono aumentati in modo considerevole anche i contatti e le vendite in Cina.


Per conoscere meglio questo nuovo mercato, l’azienda ha deciso, nel 2019, di partecipare personalmente a QWine – una fiera di interesse mondiale - che ha permesso di entrare in contattodiretto con una cultura diversa ed interessante dal punto di vista umano e commerciale.


La famiglia si tramanda di generazione in generazione la passione per la viticoltura e la vinificazione, producendo Vini veronesi di pregio, frutto di antiche tradizioni e innovative soluzioni tecnologiche.


La cantina, immersa nel cuore della Valpolicella Classica, è il fulcro dell’attività dell’azienda. E’ qui infatti dove le uve migliori destinate all’appassimento, dopo essere state raccolte, vengono conservate per mesi in fruttai e sottoposte a continui controlli interni e da parte di enti certificatori. Solo così può essere raggiunto l’obiettivo di far assaporare, all’apertura di una delle nostre bottiglie, un’esplosione di gusto ed un’indimenticabile aroma che solo anni di esperienza e tradizione sanno ottenere.


Per raggiungere una clientela più vasta e per essere più presenti sul territorio locale, l’azienda ha scelto di aprire alcuni punti vendita: uno in zona lago, precisamente a Garda, l’altro ad Ospedaletto di Pescantina, nelle vicinanze della sede principale.


Per affermarsi maggiormente sullo scenario mondiale, la Società Agricola Rino Sartori ha partecipato e continua ad aderire ai più grandi concorsi che vengono proposti per il settore enologico. I principali riconoscimenti sono:


- International Wine Award – Spagna 2016
- International Wine & Spirit Competition – Londra 2016
- International Wine Award – Spagna 2016
- International Wine & Spirit Competition – Hong Kong 2018
- Mundus Vini 2018
- Verona Wine Top 2018
- Decanter – DWWA 2019
- Top 100 wine -Qwine 2019 China


Grazie a questi eventi, la Rino Sartori non punta soltanto ad espandere le vendite su un territorio più ampio rispetto a quello in cui già opera, ma vuole trasmettere, in primo luogo, i propri valori, l’amore per la propria terra e per il proprio lavoro che
stanno alla base del suo successo. Questi riconoscimenti permettono inoltre all’azienda di promuovere la qualità dei propri vini differenziandoli rispetto agli altri prodotti presenti su un mercato sempre più ampio ed esigente.


PUNTI VENDITA:


WINERY – PUNTO VENDITA Via Calandrine, 14 – 37029 San Pietro in Cariano (VR) C.F. e P.IVA: 00910940238 - Tel:045-7725172 – Fax:045-6858476 – e-mail: info@vinisartoririno.it – sito: www.rinosartori.it


WINE SHOP OSPEDALETTO – Via Ospedaletto, 105 – 37026 OSPEDALETTO DI PESCANTINA (VR)  -Tel. 045-6447435

WINE SHOP GARDA – Corso Italia, 114/122 – 37016 GARDA (VR) – Tel. 045-7256343

Foto
vini Cantine Imperatore

Una Nuova generazione di Viticultori


La nostra cantina pone come priorità il rispetto della natura e delle piante.


Il vino ormai piccola eccellenza italiana lo produciamo con metodi naturali volgendo uno sguardo al passato ma proiettato al futuro. Ciò che contraddistingue la produzione è l’eleganza che traspare evidente sin dalla degustazione dell’Ancestrale, Spumante pas dose da orange wine, fino ad arrivare al passito.


Produciamo 5 cru di primitivo nella reale di Adelfia (Doc Gioia del Colle) ogni bottiglia ha il suo piccolo vigneto ad alberello a conduzione Naturale e in conversione Bio. Produciamo due vini bianchi macerati(orange wine) Il IV Colore e lo spumante Ancestrale.


Vi invitiamo a visitarci e degustare in ogni calice l’emozione della nostra terra, la terra di Puglia.