Foto
Esterni del locale

Dopo tanti anni di gavetta e studio, Giuseppe ha deciso di lasciare il suo paese di origine Pozzuoli per investire le sue energie, la sua professionalità e soprattutto il suo cuore nella Pizzeria Pozzuoli. Sono gli ingredienti naturali, genuini, di qualità provenienti direttamente dall’Italia che differenziano la pizza gustosa della Pizzeria Pozzuoli che Giuseppe prepara con tanto amore ogni giorno.

Il menù vanta quattordici tipologie di pizze, tutte prelibate e tanto richieste dalla sua clientela. Oltre alla pizza più buona della città di Vienna, la cordialità e l’umanità di Giuseppe Capasso sono invidiabili. È piacevole con lui confrontarsi e parlare di come all’estero la nostra cucina italiana sia tanto apprezzata. Di questo e dell’amore per il suo lavoro, ci parla in questa interessante intervista.


Com’è nata l’idea di aprire la Pizzeria Pozzuoli a Vienna?

Sono tanti anni che faccio il pizzaiolo e sono molto legato al mio paese d’origine, Pozzuoli.  Ho chiamato così la mia pizzeria come omaggio al suo splendore. Avevo voglia di investire il mio denaro, le mie energie e la mia professionalità all’estero e così ho scelto Vienna, una città meravigliosa e incantevole, adatta per diffondere il Made in Italy e la mia pizza prelibata.

Come vi ha accolto il popolo austriaco?

Benissimo. Ho avuto subito successo qui in questi sei anni di attività. Gli austriaci sono dei “veri signori”. Amano tanto la genuinità e il gusto della nostra cucina italiana. Al primo posto richiedono la “vera pizza italiana” che preparo qui nella Pizzeria Pozzuoli.

 

Foto



 

Foto
Pizza bufalina con friarelli

A proposito, come deve essere la “vera pizza italiana” secondo te?

La vera pizza deve essere composta del 60% da acqua. Deve essere ben lievitata. Fa la differenza utilizzare prodotti Made in Italy per condirla. Noi abbiamo 14 specialità diverse di pizze e sono tutte molto apprezzate e richieste.

Una pizza che noi di Eccellenze Italiane dobbiamo assolutamente gustare?

La marinara deve essere assolutamente gustata. È  molto semplice e fatta con Pomodori, aglio, origano.  E la Pozzuoli con Mozzarella, basilico, pancetta, rucola, pomodorini, parmigiano

Quali prodotti utilizzate maggiormente per la preparazione delle vostre pizze prelibate?

Mozzarella, pomodoro, olio extravergine di oliva. Sono gli ingredienti Made in Italy che nella cucina della Pizzeria Pozzuoli non devono mancare per nessun motivo.


Quali sono i fattori che determinano il successo di una pizzeria all’estero?

I veri prodotti italiani che devono essere di qualità. Non bisogna scendere a compromessi. Bisogna garantire al cliente sempre l’originalità e la vera qualità di ciò che si offe. La pizza è un prodotto genuino e necessita di questi prodotti, dal sapore autentico. Il cliente se ne accorge quando un prodotto è contraffatto. Il successo di una pizzeria all’estero è anche determinato dalla cordialità e la convivialità del personale. Bisogna mantenere la propria umiltà e il senso di umanità ci caratterizzano nel lavoro che si svolge. Bisogna avere molta esperienza sul campo e non continuare mai di aggiornarsi e formarsi.

Quali consigli daresti ad un giovane ristoratore che vuole diffondere il Made in Italy all’estero?

Prima di tutto disporre di un buon budget economico da investire. Conoscere bene il contesto in cui si vuole andare. Mantenere la qualità dei propri prodotti.

 


Foto
Pizza diavola


Foto

La parte più soddisfacente del suo lavoro?

Il contatto con i miei clienti. La gente austriaca apprezza tanto la nostra convivialità. È gente che rispetta il nostro lavoro e vuole conoscere la nostra cucina italiana. È gente molto curiosa.

Com’ è il suo rapporto con lo staff della Pizzeria Pozzuoli?

Qui alla Pizzeria Pozzuoli siamo una squadra unita e coesa. Ognuno svolge il proprio lavoro nel rispetto di ciò che fanno gli altri. Siamo una vera e propria famiglia e come in ogni famiglia ci sono regole da rispettare.

Progetti futuri della Pizzeria Pozzuoli?

Continuare a lavorare come abbiamo fatto finora. Non cambierei nulla per il momento. Sono già soddisfatto dei risultati e degli obiettivi perseguiti in questi sei anni di attività. Stare qui in Austria mi piace tanto perché qui il senso di civiltà mi motiva a continuare in questo mestiere in cui ho investito denaro, tempo, energie e cuore.


ID Anticontraffazione: 9160Mariangela Cutrone


Foto
notizie Ristorante italiano Antica Mola: un tributo all’arte culinaria pugliese in Germania Lo chef Nicola Panarosa, originario della Puglia, dopo anni di gavetta nel settore della ristorazione e della gastronomia, nel 2007 ha coronato il suo grande sogno. Aprire un suo ristorante italiano in Germania, nella città di Regensburg chiamato Ristorante Antica Mola è stata la sua svolta. Il Ristorante Antica Mola è un tributo alla sua città d’origine, Mola di Bari, una cittadina che si affaccia sul Mare Adriatico, a circa venti km dal capoluogo pugliese. Nel suo ristorante Nicola ha voluto diffondere, insieme a sua moglie Dada, le ricette tradizionali della cucina pugliese. Oltre ad un menù tradizionale in cui regnano sovrane le orecchiette alle cime di rape, egli offre un menù speciale in cui propone piatti sempre nuovi, nati dalla sua fervida fantasia e creatività. Per lo chef Nicola ogni piatto è frutto di una ricerca di sapori autentici. Il merito del loro successo va all’ attenta selezione di prodotti genuini, freschi e di qualità che egli effettua con dedizione ogni giorno.
Foto
notizie Accademia di Moda Luciano Di Nardo: aiutare le persone a scoprire il proprio talento Dal 2011 ad oggi, L’Accademia di Moda Luciano Di Nardo di Milano, forma i veri talenti nell’ambito della moda con professionalità e passione per questo settore sempre più in evoluzione e fermento creativo. L’accademia è ubicata in una struttura liberty nel centro di Milano. È nota per i seri e competenti percorsi formativi e per le continue collaborazioni con i più famosi brand di moda che periodicamente selezionano e ricercano nuove figure specializzate da inserire nei loro organici aziendali.
Foto
notizie Da Silvano a Torino: ci vuole tempo per fare un gelato d’altri tempi È una delle gelaterie più antiche nella città della Mole, e produce i suoi gusti seguendo ancora le antiche ricette, preparando tutto al momento senza ricorrere a scoricatoie
Foto
notizie Mamma Mia, che buono! Un vero ristorante italiano in Portogallo