Dunguaire Castle Dopo il Portogallo, Eccellenze Italiane prende di nuovo il volo e sbarca in Irlanda. Dal 28 febbraio al 5 marzo i nostri inviati saranno infatti protagonisti nella terra verdeggiante di San Patrizio di un tour di eventi e degustazioni dove daranno prova di se’ le specialita’ enogastronomiche Made in Italy con l’obiettivo di promuovere il saper fare – e il saper essere – dei produttori nostrani. Mimetizzati da turisti ci immergeremo dapprima nella movida di Dublino, camminando fra echi di joyciana memoria e il ruggito della “Celtic Tiger”, come e’ stato denominato il prorompente boom economico vissuto lì nell’ultimo ventennio, alla ricerca di ristoranti e pizzerie che di “italiano” non si accontentino di esibire soltanto un vago vessillo.


Foto


Il momento clou avrà come cornice il prestigioso George Limerick Hotel in occasione della serata di gala “Food and Wine Theatre” organizzata giovedì 2 marzo da Vincenzo Del Santo, un anfitrione ambasciatore della buona tavola che, partito dai vicoli della natia Pompei, dopo aver girato per anni il mondo a bordo delle navi da crociera, ha infine consolidato nella citta’ di Limerick le proprie radici.
La sua mission possible? Sorprendere il pubblico con la qualita’ e genuinita’ della cultura culinaria italiana in tutte le sue espressioni piu’ tipiche (naturalmente con un occhio di riguardo alla scuola partenopea).  

Foto

Il debutto del ristorante “Da Vincenzo Food and Wine Hall”, come pronosticato, e’ subito stato accolto dai concittadini con entusiasmo. L’elaborazione di un piatto tricolore cucinato ad arte, oltre a un paio di mani esperte, non puo’ prescindere da una selezione rigorosa della materia prima, e tutto questo non sfugge all’occhio e al palato di un food-lover che si rispetti, stuzzicando in lui/lei quella curiosita’ che conduce poi spontanemente all’acquisto e alla sperimentazione domestica dei vari ingredienti. Ispirandosi a questa linea d’azione Eccellenze Italiane vuole aiutare i piccoli produttori italiani a farsi strada in nazioni estere dove la sensibilita’ e l’apertura del mercato offrono alle loro specialita’ di nicchia interessanti prospettive di espansione e fidelizzazione. Fra le varie tappe del nostro percorso gourmet vi sara’ anche Galway, pittoresca cittadina universitaria ricca di storia, dove i proprietari del premiato ristorante “Basilico” Paolo Sabatini e Fabiano Mulas ci attendono per un piacevole rendez-vous conviviale da condividere con i rappresentanti del Birrificio Maltovivo e di “Il Gusto Campano”.




Segue la lista completa delle aziende italiane coinvolte nell’iniziativa in corso, che il nostro Circuito imprenditoriale riproporrà periodicamente per coinvolgere le ulteriori nazioni dove si estendono le “Eccellenze Italiane nel mondo”. Continuate a seguirci!

Birrificio artigianale “Maltovivo” (Ponte, Benevento)
Birrificio artigianale “La Luppolaia” (Caprese Michelangelo, Arezzo)
Il Gusto Campano
Bibite biologiche “Tomarchio” (Acireale, Catania)
Sciroppi “Officine dello Zucchero” (San Giovanni La Punta, Catania)
“Cantine di Figaro” (Ripatransone, Ascoli Piceno)
Salumificio Genuino “Burgentino” (Brienza, Potenza)
Antica Conserviera Jadis (Civitanova Marche, Ancona)

Foto

Foto
notizie "Corte dei venti", il legame indissolubile tra terra e vino Il nome deriva dalla particolare confluenza dei venti che costantemente soffiano in questa zona
Foto
notizie Azienda Agricola Terra D’Oro- Dono Dorato: l’amore per la natura e l’arte in un olio pregiato e speciale L’azienda agricola Terra D’Oro- Dono Dorato è presente nel territorio pugliese di Trinitapoli dal marzo del 2015. L’azienda è nata dall’amore di Marina Parente per la natura e il territorio pugliese che offre una varietà di prodotti naturali dalle caratteristiche speciali. L’Azienda Agricola Terra D’Oro produce un pregiato olio d’oliva, Il Dono Dorato, dai riflessi dorati e dal sapore speciale che ha alla base la coltura della coratina, una varietà pregiata di olive, tipica del territorio pugliese. La coratina è capace di conservare a lungo le sue proprietà organolettiche.
Foto
notizie Ristorante italiano Antica Mola: un tributo all’arte culinaria pugliese in Germania Lo chef Nicola Panarosa, originario della Puglia, dopo anni di gavetta nel settore della ristorazione e della gastronomia, nel 2007 ha coronato il suo grande sogno. Aprire un suo ristorante italiano in Germania, nella città di Regensburg chiamato Ristorante Antica Mola è stata la sua svolta. Il Ristorante Antica Mola è un tributo alla sua città d’origine, Mola di Bari, una cittadina che si affaccia sul Mare Adriatico, a circa venti km dal capoluogo pugliese. Nel suo ristorante Nicola ha voluto diffondere, insieme a sua moglie Dada, le ricette tradizionali della cucina pugliese. Oltre ad un menù tradizionale in cui regnano sovrane le orecchiette alle cime di rape, egli offre un menù speciale in cui propone piatti sempre nuovi, nati dalla sua fervida fantasia e creatività. Per lo chef Nicola ogni piatto è frutto di una ricerca di sapori autentici. Il merito del loro successo va all’ attenta selezione di prodotti genuini, freschi e di qualità che egli effettua con dedizione ogni giorno.
Foto
notizie Vino biologico Made in Italy, volano le esportazioni Anche all'estero apprezzano il buon vino.