Foto
Interni del Ristorante



L’ecclettico Aaron Rutigliano diffonde il “Made in Italy” in maniera creativa e moderna. Ci pone questo interrogativo: “C’è qualcosa di più eccitante della cucina italiana?”. La cucina Made in Italy del Gola Restaurant nasce dalla fusione di ingredienti di ottima qualità come l’olio extravergine d’oliva, la rucola, la melanzana, la cicoria, la mozzarella, il pesce crudo, il pomodoro combinati in piatti originali e speciali che ammalia la clientela “prendendola per la gola”.

Il cibo che si gusta al Gola Restaurant nasce dall’attenta indagine sulla connessione tra cibo e desiderio erotico di cui Aaron ne è attento studioso e diffusore.

In questa interessante intervista Aaron Rutigliano in persona ci svela la storia e i segreti del successo del Gola Restaurant dal 2010 sino ad ora.


Com’è nata l’idea di aprire il Gola Restaurant?

L’idea di aprire il Gola Restaurant è nata quando avevo 16 anni sia per quanto riguarda la scelta del nome che per il tipo di ristorante. Le mie origini di cui sono orgoglioso sono pugliesi. La Puglia è una regione piena di sole, vitalità e cibo gustoso

Come mai la scelta di Londra?

È stato un caso perché provai ad iscrivermi ad una scuola come grafico design a Milano anni fa e non superai l’esame di ammissione della lingua inglese. Tentai qui a Londra per gioco. Dopo essermi laureato sono rimasto qui e mi sono messo in gioco realizzando qualcosa di concreto capace di conciliare la mia passione per il cibo di qualità

Come mai il nome Gola Restaurant?

In primis perché richiama uno dei peccati capitali, appunto la Gola. Anche per il modo di dire tutto italiano “mi fa gola” che è divertente. E poi per la vasta gamma di prodotti afrodisiaci di cui si compone la cucina che offriamo ai nostri clienti. È una linea di prodotti speciali e inediti

Foto
Tagliolini all'aragosta


Foto
Mozzarella, Capocollo, pomodori; tutto rigorosamente proveniente dalla Puglia

Che tipo di prodotti utilizzate per preparare le vostre pietanze speciali?

Innanzitutto prodotti di prima scelta e di ottima qualità. Li prendiamo direttamente dalla Puglia. Sono prodotti stagionali. La Puglia offre verdure e pesce di qualità imbattibile. Verdure, pesce, pomodori, grano: sono i quattro ingredienti principali “Made in Italy” con i quali prepariamo i nostri piatti prelibati che stuzzicano il palato della nostra clientela

Quali sono i piatti che consiglia alla sua clientela?

Ne abbiamo tantissimi e cambiamo spesso il menù. Oggi consiglierei ad esempio un piatto di tagliolini al nero di sappia con una purea di cime di rape e capesante. Gettonate sono le strascinate con ragù di braciole e ricotta salata. Richiesto è anche il pesce crudo che proponiamo con carpacci, gamberi crudi con sugo di fragola e stracciatella. Questo un “cantiere aperto” in cui sperimentare con passione e creatività senza mai distaccarsi dalla cultura e dalla tradizione italiana. Ogni giorno creiamo piatti inediti e originali La cucina richiede creatività e accostamenti di sapori inediti.


Che rapporto ha con lo staff? Quanto è importante il lavoro di squadra?

Il lavoro di quadra è tutto, si è come in una squadra di calcio. C’è bisogno di collaborazione, solidarietà, professionalità. Sono sempre alla ricerca di giovani talenti che abbiano passione in quello che fanno. E’ la passione che ti paga nel tempo.

Che tipo di clientela frequenta il Gola Restaurant?

Abbiamo una clientela particolare della quale mi vanto tanto. Il nostro ristorante è frequentato da bella gente, attori, cantanti, calciatori, È gente che sa quello che vuole, apprezza la qualità e il piacere del cibo

Per quanto riguarda il beverage. Cosa offre il Gola Restaurant?

Ho 288 etichette di vini italiani di cui pugliesi. Di birre ne ho tre artigianali. Sono attualmente in trattativa con un birrificio pugliese. La birra artigianale si sta tanto diffondendo. È ottimo l’abbinamento della birra con i formaggi, il pesce, la carne.

Foto
Staff Gola Restaurant


Foto
Interni del locale

C’ è qualcosa che le manca dell’Italia, in particolare della Puglia?

Londra è variegata, è un “melting pot” di culture. Forse mi manca il sole ma l’importante è averlo dentro. La maggior parte dei nostri clienti sono italiani. Qui a Londra c’è un alto tasso di popolazione italiana

Quali consigli darebbe a chi come lei vuole diffondere il Made in Italy all’estero?

Di crederci in quello che si fa. A fare la differenza è la passione. Qui a Londra ci sono tante opportunità da cogliere

Cosa differenzia il Gola Restaurant rispetto agli altri ristoranti italiani a Londra?

I nostri piatti, la nostra creatività, la passione che nessun corso ti insegna. La qualità dei nostri prodotti, la nostra allegria, il nostro modo di accogliere la clientela che una volta entrati non vogliono più andare via perché sono ammaliati dalla nostra convivialità e ospitalità: è tutta questa atmosfera che ci differenzia. Riceviamo costantemente feedback positivi che ci motivano in quello che facciamo





Le prerogative di un buon ristorante italiano all’estero?

La qualità, professionalità e la perseveranza

Tre aggettivi per definire la cucina Made in Italy del Gola Restaurant?

Semplice, contemporanea, afrodisiaca

Quanto conta curare i social per un ristorante che vuole diffondere il Made in Italy?

Il cento per cento. La clientela si sofferma molto sulle foto, i contenuti che proponiamo sui social. Ho clienti che entrano con lo smarthphone in mano. Non consultano il menu ma mostrano la foto del piatto che ho postato il giorno precedente e vogliono proprio quello

Foto


Foto
dettagli tavola apparecchiata





Progetti futuri del Gola restaurant?

Aprire altre sedi del Gola Restaurant in giro per il mondo. Stiamo valutando diverse possibilità di espansione

Le difficoltà di un ristoratore italiano all’estero?

La concorrenza perché la cucina italiana è molto diffusa e ci sono molti ristoranti “italiani fake” gestiti non da italiani ma da turchi, marocchini, albanesi. Questi falsi copiano tanto da noi italiani facendo passare per italiani prodotti che non hanno nulla di Made in Italy






ID Anticontraffazione: 8971Mariangela Cutrone


Foto
notizie 'Dolce Vita' a Baku: un'eccellenza per occhi e palato Uno stile inconfondibile in tutto l’Azerbaijan per un ristorante di grido dal design tradizionale e cucina a vista
Foto
notizie Quel cortile fiorito che rievoca in tavola la Sicilia più autentica... Vegetariano, vegano, gluten free e altre specifiche necessità sono qui accolte ed esaudite sapientemente
Foto
notizie Un assaggio d'Amalfi ad Altea Alicante Sapori mediterranei, week end gastronomici e corsi di cucina al Ristorante Il Timone
Foto
notizie The Forge Pub  Aperitivi italiani in Irlanda