Foto
 

Com’è nata la sua passione per l’arte culinaria italiana che l’ha condotta in Spagna?

Ho seguito la scuola alberghiera in Sardegna. Sin dal primo anno di studi di questo tipo, me ne sono appassionato e giù da allora sognavo una carriera in questo ambito. Cucinare mi ha sempre donato tante soddisfazioni. Dopo gli anni di formazione ho deciso di viaggiare fino a quando sono giunto in Spagna. Mi trovo qui a Barcellona da circa quindici anni e non ho mai smesso di diffondere le tradizioni culinarie italiane che nel corso degli anni si sono arricchite di tante conoscenze e imput creativi.


Per lei personalmente che significato ha cucinare?

Cucinare mi fa stare bene. Mi dona un’inedita soddisfazione personale. Mi succede questo sia quando cucino per qualcuno a casa che quando cucino presso il Barcilo. Mi occupo del cucinare con tanta passione. Sono contento quando leggo la soddisfazione negli occhi di chi mangia quello che preparo. Questa soddisfazione mi ripaga di tutto lo stress che può comportare questo tipo di attività in cui non si finisce mai di investire tempo ed energie.


Quanto conta l’aspetto creativo in quello che fa?

È un aspetto di fondamentale importanza. Se non ti senti creativo in quello che fai, vuol dire che stai perdendo la voglia di cucinare e che ti stai approcciando a questo lavoro meccanicamente, senza amore.

Foto
 


Foto
 

Che tipo di riscontro ha la cucina italiana in Spagna?

La cucina italiana qui in Spagna è molto ricercata. È sempre una garanzia di successo. Gli spagnoli ne vanno letteralmente matti. I ristoranti italiani sono tanti proprio perché c’è molta richiesta.


Lei personalmente a quelli prodotti Made in Italy non rinuncerebbe mai presso il Barcilo?

Non potrei mai rinunciare alla pasta di qualità, soprattutto quella fatta a mano. Immancabili sono la mozzarella e i formaggi italiani che fanno davvero la differenza e che sono molto amati dalla nostra clientela


Che tipo di cucina possiamo degustare presso il Barcilo?

La nostra è una cucina di qualità fatta di prodotti tradizionali ai quali abbiamo aggiunto un tocco di creatività e innovazione. Ci piace abbinare ingredienti nuovi che sono in grado di creare sapori inediti. Il nostro obiettivo è quello di differenziarci.


Quali sono le specialità che dobbiamo assolutamente assaggiare?

La carbonara col tartufo è molto amata dalla nostra clientela e vale la pena assaggiarla.


Qual è la parte che ama del suo lavoro?

Il contatto diretto con i prodotti. Questo è un lavoro in cui in si finisce di sperimentare e mettersi in gioco. Mi piace provare prodotti sempre nuovi e innovativi. Non finisco mai di creare. Le combinazioni e le sperimentazioni sono davvero infinite e ciò mi permette di non annoiarmi mai.


Che tipo di ambiente e atmosfera troviamo presso il ristorante Barcilo?

Da noi si trova un’ambiente giovanile. Ci piace fondere il buon cibo con l’aspetto culturale. Offriamo diverse attrattive per i nostri clienti caratterizzate da eventi musicali che organizziamo per i fine settimana e che riscuotono tanto successo.

Foto
 


Foto
 

Un bravo chef quali competenze e quali capacità deve possedere al giorno d’oggi?

Il ruolo dello chef è davvero cambiato da quando ho cominciato io quindici anni fa. Lo chef prima aveva un’impostazione più rigida e severa. Oggi invece allo chef è richiesto di possedere grandi doti comunicative perché deve cercare di relazionarsi al meglio col suo staff e valorizzare ogni risorsa. Oggi uno chef deve essere quasi uno “psicologo”, deve possedere problem solving, ottime capacità organizzative ed essere disposto anche a fare sacrifici perché a causa della pandemia questo settore ha subito tanti cambiamenti. Di certo la figura dello chef non deve essere improvvisata ma deve avere alle spalle un grande bagaglio di conoscenze e gavetta.


Un consiglio che darebbe ad un giovane che vuole intraprendere una carriera in questo settore…

Essere pronto e motivato a fare tanta gavetta. Bisogna avere una certa forza mentale e una passione smisurata.


Perché dovremmo venire a mangiare presso il ristorante Barcilo?

Il Barcilo è una realtà giovanile che offre del cibo di qualità preparato con tanta passione ed è in grado di soddisfare qualsiasi tipo di palato. Al buon cibo si accosta la bella musica capace di donare momenti indimenticabili.

Foto
 


ID Anticontraffazione: 18129Mariangela Cutrone


Foto
notizie Ristorante Pizzeria Acqua e Farina: creatività e passione per la tradizione culinaria campana direttamente a Lugano   Motivati dalla loro passione innata per la pizza e l’arte culinaria campana Ilario Aiezza e Simone Sciancalepore hanno deciso di investire la loro professionalità, i loro sogni e le loro energie aprendo il Ristorante Pizzeria Acqua e Farina nel territorio svizzero, precisamente a Lugano. Immersi in un ambiente suggestivo, creativo e giovanile potrete gustare la tradizione culinaria campana rivisitata in chiave moderna.
Foto
notizie Auberge Communal de Ballens ''Chez Giuseppe'': ospitalità svizzera e ristorazione italiana. L'Auberge Communale de Ballens si trova nell'affascinante villaggio di Ballens. All’interno di questa caratteristica locanda svizzera si trova il ristorante “Chez Giuseppe” che propone una cucina tradizionale mediterranea italiana con piatti tipici regionali. Potrete gustarvi, oltre ai piatti tradizionali, anche una selezione di pizze; tutti ciò realizzato con materie prime italiane di prima qualità provenienti direttamente dall’Italia. Il ristorante dispone di 60 posti all'interno e una bella terrazza con vista. Volendo, oltre al ristorante, potrete soggiornare all'Auberge Communale de Ballens, tradizionale locanda con poche camere dove potrete godervi una bella notte di riposo. Scopriamo di più di queste tradizionali locande svizzere attraverso le parole del suo gestore Giuseppe.
Foto
notizie L’enoteca: un’esperienza tutta Made in Italy in Belgio   Enoteca, cucina a vista e gusto puramente italiano. Ad Anversa potrete trovare un locale che incarna le più classiche tradizioni italiane e che cerca di trasmettere la cultura italiana attraverso i suoi piatti: stiamo parlando de L’Enoteca. All’interno di questo locale troverete un’ampia carta dei vini con bottiglie da tutto il territorio italiano: partendo dal nord e finendo in fondo allo stivale in un viaggio di sapori unico. Le materie prime sono tutte italiane e di alta qualità con un’attenta selezione di prodotti tipici e ricercati.  Lasciate che i ragazzi de L’Enoteca ti guidino verso il miglior abbinamento di vini per le tue esigenze di degustazione. Conosciamo meglio questa attività attraverso le parole del proprietario Giuliano all’interno di questa intervista.
Foto
notizie Corradini, i serramenti che arredano Sono sempre i dettagli a fare la differenza. E ci sono dettagli che rendono un ambiente accogliente, elegante, sicuro