getCompanyVOById(10059747)
Azienda Agricola I Scriani

Con il marchio Scriani, la famiglia Cottini ha voluto dare identità ad una lunga tradizione familiare spesa nel mestiere vitivinicolo. L’azienda si trova a Fumane , nel cuore della Valpolicella Classica,  dispone di una superficie vitata di circa 13 ettari, coltivati con il tradizionale sistema della pergola veronese.


I principali vigneti di proprietà sono situati su una bellissima collina denominata "Monte S.Urbano" ed est e "La Costa" ad ovest.
I terreni, situati ad una altitudine che varia dai 250 ai 400 metri s.l.m., presentano un andamento in parte pianeggiante in parte terrazzato con muri a secco e sono costeggiati da un pittoresco corso d'acqua a carattere torrentizio, denominato "Vaio".
La vendemmia, effettuata esclusivamente con la raccolta manuale, in tutti i vigneti viene condotta in modo frazionato in funzione soprattutto della produzione del Recioto e dell'Amarone.


Per le uve che originano questi vini infatti si procede ad una raccolta selettiva (fine settembre) dei grappoli più' esposti spargoli che vengono poi collocati in piccole cassette di legno oppure su graticci collocati in fruttai arieggiati per un periodo di 100-120 giorni. Questo periodo di surmaturazione (appassimento) permette l'evaporazione dell'acqua contenuta portando l'uva a una  maggiore concentrazione zuccherina.


Punto di forza della produzione Scriani è l’Amarone, maturato diciotto mesi in barrique, otto mesi in grandi botti di rovere e poi affinato in bottiglia per altri sei mesi.


 Il reparto cantina dell'Azienda "Scriani" è curato attentamente per seguire da vicino tutte le delicate fasi di vinificazione. La tradizione familiare prevede infatti operazioni di particolare attenzione e delicatezza.


La cantina è dotata di contenitori di diversa natura e capacità: dall'acciaio inox al rovere di Slavonia alla più moderne barriques.


E' così possibile gestire la vinificazione e l'affinamento dei vari vini nelle importanti fasi della loro maturazione. I riconoscimenti ottenuti nelle manifestazioni e concorsi, uniti alla considerazione da parte di autorevoli guide nazionali testimoniano le qualità che possiedono i vini pregiati SCRIANI.


Una visita alla nostra cantina  è un viaggio nel cuore della tradizione della Valpolicella, un affascinante percorso che permette di rivivere la magica atmosfera di un luogo che fa respirare e degustare vino di qualità.
Vogliamo cogliere l’occasione per invitarvi a visitare la nostra cantina e gli affascinanti luoghi che la circondano.


Offriamo:
- Passeggiate tra i vigneti;
- Visita alla cantina con spiegazioni inerenti: la fermentazione, barricaia, locali di stoccaggio, la vinificazione e di affinamento dei vini;
- Degustazioni dei nostri vini accompagnate da assaggi di salumi e/o formaggi locali.

Le visite sono possibili tutto l’anno dal lunedì al sabato, ed anche la domenica, previa prenotazione.


Si effettuano CONSEGNE A DOMICILIO e SERVIZIO DA ASPORTO

Per eventuali contatti telefonare ai seguenti numeri: 045/6839251, 3280436505

o inviare e-mail a info@scriani.it





  AZIENDA AGRICOLA I SCRIANI Via Ponte Scrivan 7
37022 Fumane (VR)
italia
0456839251
info@scriani.it

ID ANTICONTRAFFAZIONE
N. 2108

Certifica la tua azienda. Richiedi ID anticontraffazione Certifica che la tua Azienda è in possesso dei requisiti richiesti per l’inserimento in Eccellenze Italiane e richiedere l’erogazione di un ID Anticontraffazione, che sarà impresso sul certificato e sulla vetrofania che provvederemo a consegnarti e potrai poi esporre al pubblico.
RICHIEDI ID
Segnala un’eccellenza Se conosci un’attività che reputi eccellente, puoi segnalarcela e fare in modo che ottenga il giusto riconoscimento
Segnala
Foto
ristoranti L'Òcchiano Azienda Agricola Agrituristica

Felitto è un luogo che lascia davvero senza parole per la sua bellezza. L’Occhiano è un acero campestre che la tradizione felittese ritiene essere di buono auspicio per una lunga vita. Per questo abbiamo deciso di chiamare così il nostro ristorante, dove principe indiscusso è il nostro fusillo. Qui la cucina è tradizionale, caratterizzata da ospitalità familiare e vista privilegiata su Felitto, con un menù che spazia dalle antiche pietanze della cucina locale ad una vastissima gamma di pizze cotte nel forno a legna, tutto preparato con ingredienti scelti con la massima cura e attenzione, privilegiando le materie prime e di produzione del posto. Su prenotazione è anche possibile assistere alla lavorazione del fusillo felittese e visitare gratuitamente il Museo della Civiltà Contadina. Scorre lento il Fiume Calore, mentre abbraccia le sue Gole... Nel 1998 tre giovincelli intrapresero per gioco la costruzione di una zattera fatta con alcune tavole (che avevamo rubato dai meccanici) per attraversare il fiume in lungo e in largo. Fin dall’inizio la zattera suscitò interesse e curiosità tra i felittesi, ma anche tra quei pochi turisti che venivano a visitare le Gole del Calore, al tempo ancora sconosciute. Nel 1999 sostituirono la zattera rudimentale con un pedalò con cui accompagnavamo i turisti alla scoperta delle Gole. Il tutto è avvenuto nella completa spensieratezza di tre adolescenti che amavano la natura, ma soprattutto amavano trascorrere le estati nel loro paese. Con il passare degli anni le Gole del Calore hanno iniziato ad aver fama e si sono viste aumentare sempre di più il numero di turisti. Così, quel gioco iniziato nel 1998 si è trasformato in un vero e proprio lavoro che portano avanti con lo stesso amore e, perchè no, con lo stesso divertimento. Ogni anno durante la terza settimana di agosto si svolge la “Sagra del Fusillo Felittese”, dove protagonista indiscusso e prelibato è sempre lui, il “Fusillo Felittese”, piatto tipico da secoli e tramandato da madre in figlia, amato e gustato. Questo piatto della tradizione culinaria locale è sempre preparato con grande amore, pur richiedendo solo ingredienti semplici e naturali, per poi esser lavorato a mano con un apposito ferro sottile. La prima edizione di questa sagra risale al lontano 1976 e da allora, di anno in anno, il Fusillo sulle tavole regale come un principe rimane, parla al palato, squisito assai, e dona a tutti una rara bontà.

Foto
agroalimentare Il Poggio di Teo

Tra la natura selvaggia della Maremma e il bellissimo mare dell'Argentario, a 2,5 km da Manciano e 8 km dalle terme di Saturnia è ubicato Il Poggio di Teo.


Questa particolare posizione, la gentile ospitalità unita alla professionalità dello staff del Poggio di Teo, rendono questo luogo adatto a vacanze immerse nella natura con relax, salute e bellezza.


La struttura è composta da N.7 camere appena ristrutturate, arredate con gusto ed eleganza; tutte hanno: tv, frigo, riscaldamento autonomo, servizio gratuito wi-fi e aria condizionata. Recentemente è stata aggiunto un delizioso appartamento con camera matrimoniale composta da un bellissimo letto a baldacchino, un  angolo cottura attrezzato, un soggiorno con caminetto e divano letto (matrimoniale). Il tutto resto speciale da un' atmosfera romantica. Tutte le abitazioni hanno accesso autonomo e diretto al giardino circostante.


Il must è la cucina, curatissima e salutare, centrata sulle fresche e saporite verdure di produzione propria che vengono impiegate per la preparazione di menù salutistici, spesso arricchiti da golose ricette tipiche e ottimi vini della tradizione toscana. Tutti i pasti, compresa la famosissima colazione del Poggio, vengono serviti in una sala vetrata splendida, immersa nel rigoglioso giardino, sembra di stare sotto querce, fiori e olivi centenari.


Si può passeggiare per i sentieri della tenuta agricola tranquillamente, per fare jogging , fotografare, ammirare la straordinaria bellezza di una natura ancora incontaminata , e, non di rado, si incontrano caprioli che scendono dai boschi o lente lumache che vanno verso il laghetto.


Foto
aziende agricole Azienda Agricola Fior di Montalcino

Il nome della famiglia Chironi affonda le sue radici in Sardegna, luogo in cui la pastorizia è una delle principali attività ed è lì che nasce la nostra storia ...

 

nel lontano dopoguerra, il nonno Pietro Chironi, inizia a lavorare il latte appena munto in una casa di montagna, costruita in legno, dentro la quale conservava tutta l'attrezzatura necessaria per preparare il formaggio; riuniva i figli attorno al focolare e iniziava a lavorare spiegando loro minuziosamente ogni dettaglio e ogni segreto per produrre un ottimo formaggio.


Ma nonostante il duro lavoro di nonno Pietro i guadagni non erano tali da poter supportare le necessità di una famiglia, per tale motivo nei pensieri del nonno c'era sempre la triste possibilità di dover abbandonare la Sardegna, per poter costruire ai propri figli un futuro migliore.


Fu così che nel 1958 vendette le capre e acquistò le pecore e dopo due anni, il 15 giugno 1961, con un veliero, salpò in direzione di Talamone con i figli, il gregge, il cane e il somaro e navigò per tre lunghi giorni in mare aperto.
Una volta arrivato a Talamone si diresse in provincia di Siena, in un podere chiamato Fior di Siena, nelle vicinanze di un piccolo paese denominato Chiusure, nel quale iniziò a stabilirsi.

L'anno successivo si trasferì a Buonconvento, nell'azienda le Sale, formata da quasi 100 ettari di seminativo e 4 poderi, luogo in cui decise di mettere radici. Era la prima famiglia sarda a stabilirsi nella zona.


L'attività principale che praticava era l'allevamento, seguito dall'agricoltura ed è grazie ai suoi formaggi, stagionati in modo naturale nella cantina sotto il podere, che riuscì a creare qualcosa di unico, che venne tramandato ai figli e adesso ai nipoti,
con il valore aggiunto della tradizione e dei valori, che contraddistinguono la storia della famiglia.


Oggi, Francesco, Pietro, Giovanni e Raimondo conducono l'azienda con lo stesso Amore e gli stessi ideali tralasciati nel tempo

Produciamo direttamente, durante il corso dell'anno, tutti i foraggi e tutti i cereali Mais, Orzo, Fave, Avena, Triticale e Grano Tenero, necessari per l'alimentazione dei nostri animali, Attraverso metodi di coltivazione che rispettano il benessere dell'uomo, dell'animale e la biodiversità del nostro territorio.


Un nuovo progetto garantisce la qualità del prodotto. Nasce così il Pecorino di Montalcino®, tre tipi di formaggi con il solo latte della nostra azienda


Foto
aziende agricole Azienda Agricola Bruno Sodano

L’azienda agricola Bruno Sodano è una piccola realtà agricola tramandata da generazione.


La superficie complessiva è di circa 6 ettari ,parte in fitto e parte di proprieta. Da circa venti anni l'azienda ha adottato un metodo di coltivazione sostenibile e le principali specie coltivate sono varietà tradizionali  orticole campane  in via di estinzione tra le quali ci sono:


- Pomodoro San Marzano (ecotipo 20 SMEC), 
-Peperone Papaccella napoletana gialla e rossa, 
-Zucca lunga di Napoli, 
-Zucchino San Pasquale, 
-Scarola riccia Schiana, 
-fagiolo Cannellino Dente di Morto, 
-cavolo Torzella, 
-Broccolo San Pasquale, ecc.. 
-Cannellino Rosso di Suessola
-Pomodorino Giallo Giaggiù


La coltivazione di tali prodotti viene fatta con operazioni quasi del tutto manuali rispettose dell'ambiente e dell' integrità del prodotto. 


Fa parte della rete degli Agricoltori Custodi della Regione Campania ed è produttore di alcuni Presidi Slow Food: Antichi pomodori di Napoli, Peperone Papaccella napoletana, Fagiolo Cannellino Dente di Morto, Pisello Centogiorni.


Ha partecipato al progetto gli “Orti Di Napoli”(camera di commercio) per il recupero del germoplasma ortivo di cinque prodotti; 


Collabora con l Università Agraria di Portici per il recupero di specie tradizionali 


Organizza visite guidate in azienda attraverso istituti scolastici;


Partecipazione attiva a fiere e mercatini nazionali ed internazionali come : Salone Del Gusto Slow Food,Expo, ecc…


Collabora con le amministrazioni locali per valorizzare i prodotti del territorio.


Membro del consiglio Nazionale Slow Food


Rappresentante di zona per la coldiretti: zona Pomigliano d ‘arco- marigliano


Partecipa come Esperto Esterno a PON con l istituto scolastici


Grazie all’impegno dell’azienda per la salvaguardia di varietà in via di estinzione e alla salvaguardia della biodiversità ha suscitato l’interesse con la conseguente partecipazione a trasmissioni televisive come:Linea verde,Mela Verde,Report e a servizi del Tg5 e Tg3