Questa attività non fa parte del network EccellenzeItaliane
Sei il proprietario? Richiedi l'ID anticontraffazione!
Certifica che la tua Azienda è in possesso dei requisiti richiesti per l’inserimento in Eccellenze Italiane e richiedere l’erogazione di un ID Anticontraffazione, che sarà impresso sul certificato e sulla vetrofania che provvederemo a consegnarti e potrai poi esporre al pubblico.
  SESAMO VIA EDISON 14
36078 VALDAGNO (VI)
0445408589
Recommend an Excellence Se conosci un’attività che reputi eccellente, puoi segnalarcela e fare in modo che ottenga il giusto riconoscimento
Report
Foto
butchers Macelleria Scaglia

Nella Macelleria trovate, dal 1986, solo carne di altissima qualità, proveniente da capi allevati in aziende agricole del territorio, fornitori storici che si trovano entro 15 km da Bra. Qui, i capi sono nutriti solo con foraggio e granaglie e crescono sani in ambienti tutelati.


Si tratta, esclusivamente, di bovini di razza piemontese (Fassone), seguiti dal nostro servizio veterinario, di riconosciuta serietà. L’acquisto avviene ancora come 200 anni fa, direttamente nelle stalle e con una lunga contrattazione, rigorosamente in lire seguita dal cambio in euro.


Il mio è un lavoro che appartiene ad una tradizione storica. I nostri prodotti rispecchiano la passione che impieghiamo nel lavorare ogni singola parte dell’animale e nel fornire ai nostri clienti solo i prodotti migliori, tra cui la famosa Salciccia di Bra.

Foto
farms Azienda Agricola Ballone Claudio

Cooperativa agricola

Foto
butchers Macelleria Da Silvio

Cortesia , passione per il lavoro, e solo Qualità.

Foto
farms Le Nocciole Di Cascina Palazzo

Cascina Palazzo: due parole quasi in contrasto.
Sembra un gioco di uno scenografo teatrale: un palazzo signorile del ‘600 che spunta fra le colline dell’Alta Langa.

È un edificio completamente diverso dall’architettura tipica delle tradizionali cascine di Langa, perché fu costruito come residenza di campagna per una famiglia della nobiltà torinese.
Immaginiamoli, gli aristocratici torinesi barocchi, incipriati e imparruccati, salire sulla carrozza nel cortile del loro palazzo di città, dopo che i domestici avevano caricato i bauli, e partire verso le terre allora selvagge dell’Alta Langa.

È tempo di feste, di balli, di caccia, di quel breve periodo di villeggiatura spensierata che l’aristocrazia sabauda si concedeva fra gli affari e le guerre.


Nel 1915 il mio bisnonno Luigi acquista il palazzo da un discendente della nobile famiglia torinese e lo trasforma in cascina.
Immediatamente cambia lo spirito del luogo: non più feste e villeggiatura, ma il lavoro duro della campagna.
Pianta subito degli alberi di nocciole, ben 300, che colloca nei versanti di terreno più soleggiati.
All’inizio l’attività della cascina comprende anche l’allevamento di buoi da lavoro, l’animale più usato nella vita agricola del tempo. Mano a mano, con il progredire delle macchine e dei trattori, l’allevamento dei buoi si è ridotto, lasciando sempre più spazio alle nocciole.
Così mio nonno Alberto, poi mio papà Angelo hanno costantemente ampliato la superficie destinata alle nocciole.


Per chi nasce in una cascina dell’Alta Langa, le nocciole sono compagne di vita fin da bambino, prima per giocare ad arrampicarsi sugli alberi, poi per fare merenda con la torta di nocciole preparata dalla nonna.


Questa è stata la mia infanzia: andavo nel noccioleto con mio papà, che mi raccontava e mi trasmetteva le sue conoscenze su come lavorare e preparare il terreno, come potare i rami, come controllare gli insetti.
Adesso tocca a me. Insieme a mio papà Angelo, mia mamma Rosalia, mia moglie Elisa, e i miei figli Mattia e Andrea a cui sto insegnando come amare e prendersi cura delle nocciole.
Come ogni persona che mi ha preceduto, ho voluto dare il mio tocco personale a Cascina Palazzo: così ho deciso di aggiungere alla coltivazione e alla raccolta delle nocciole anche la tostatura e la lavorazione. Per ottenere la crema, la pasta, la granella, la farina di nocciole. Tutto fatto in casa. Da noi. Con le nostre nocciole.


Manuel Quazzo

Foto
agribusiness Azienda Agricola Di Luciano Reina Srl Prodotti Tipici di Sicilia....
la Tradizione Siciliana a Casa Vostra
Foto
dairies Antica Formaggeria Carletti

Il " buon formaggio di una volta" prodotto dall'Antica formaggeria Carletti è ottimo anche come regalo: potete ordinare direttamente nel punto vendita taglieri di formaggi confezionati appositamente per festività e occasioni importanti.


L'Antica Formaggeria Carletti venne fondata nel 1979 da Carletti Libero, vero amante dei formaggi e delle antiche tradizioni.

Produttori inizialmente di latticini freschi, l'Antica Formaggeria Carletti iniziò la produzione della "
SOLA" mantenendo quella che era la vera lavorazione di un tempo: formaggi prodotti manualmente con l'utilizzo di tele, stagionati in cantine naturali su assi di legno.

Dopo la Sola l'Antica Formaggeria Carletti iniziò a produrre il "
Testun del fen" stagionato nel fieno, il "Castagneto", il "Ricetto", il "Castagneto alla Castagna ".

Ad oggi le lavorazioni artigianali rimangono sempre le stesse per mantenere intatto il sapore del vero formaggio di "una volta".


PUNTO VENDITA a Peveragno
in Vicolo della Chiesa n 2 potrete trovare tutti i nostri prodotti freschi e stagionati, specialità tipiche della zona di propria produzione.

Foto
farms L'Albero Degli Struzzi

Allevamento e vendita diretta prodotti aziendali

Foto
farms Azienda Agricola Bergaglio Cinzia

La nostra famiglia vinifica da parecchi anni unendo una lavorazione il più rispettosa possibile del terreno e dell’ambiente utilizzando prodotti a basso impatto uniti a tecnologie moderne.


I nostri obiettivi di qualità vengono raggiunti privilegiando una potatura con pochi germogli, la vendemmia verde a fine luglio e ponendo particolare attenzione, in cantina, alla pigiatura.


Utilizziamo pressa orizzontale con una spremitura soffice delle uve.

A tutto ciò si uniscono l’esperienza e piccoli segreti tramandati di generazione in generazione.


Le pietre costituiscono il simbolo delle nostre vigne. La loro presenza costante e inarginabile caratterizza le nostre lavorazioni del terreno e il nostro vino.

Le nuove etichette sono state create dall’artista di Voltaggio Tamara Repetto


Azienda Agricola Bergaglio Cinzia si estende con i suoi vigneti nei comuni di Tassarolo e Gavi.

E’ dedita alla vitivinicoltura da parecchi anni e, mediante l’adesione ad una normativa europea, garantisce la lavorazione ecologica dei terreni usando prodotti a basso impatto ambientale e utilizzando mezzi e macchinari sempre più all’avanguardia.


L’obiettivo di ottenere un prodotto di qualità viene perseguito privilegiando una potatura con pochi germogli, la vendemmia verde a fine luglio e ponendo particolare attenzione, in cantina, alla pigiatura effettuata mediante pressa orizzontale con una spremitura soffice delle uve.


Si unisce a tutto questo l’esperienza e i piccoli segreti che si tramandano di generazione in generazione


IL TERRITORIO – GAVI

I vigneti dell’azienda si trovano sia Rovereto di Gavi, sia a Tassarolo, nel pieno della zona tipicamente votata alla produzione del Gavi di Gavi DOCG.

Il terreno è calcareo argilloso, conferisce la particolare mineralità al vino.   

Foto
farm holidays Borgo Tollena
Foto
butchers Macelleria Entrecote

Piccola gastronomia

Carni di razze autoctone italiane provenienti da allevamenti bradi nel rispetto del benessere animale.


Siamo iscritti al consorzio 5R delle razze appenniniche le carni che troverete sono: Chianina igp, Podolica, Fassona Piemontese, Limousine Toscana con queste carni siamo arrivati alla frollatura di 90 giorni.


I salumi sono artigianali del salumificio Giuberti Amerio di Collecchio : prosciutto di Parma, Culatta, fiocco, spalla s. Secondo,salame di Felino Igp.

Foto
pasta factories Vama Farm Sas

Nel 2011 nasce il progetto e realizziamo un impianto altamente tecnologico autorizzato e riconosciuto sul territorio nazionale per offrire ai celiaci un prodotto innovativo gustoso e ad un prezzo contenuto.


La sensibilità per la celiachia è stata parte fondamentale poiché in tutti questi anni le maggiori case produttrici hanno applicato prezzi da capogiro.


Noi, invece, siamo in controtendenza. Una sensibilità verso questa patologia che è diventata motivo di forza dell’azienda.


Il tutto è nato, infatti, dopo che io , Valentina , ho scoperto di soffrire di questa forma di intolleranza verso alcune proteine del glutine.


Convivo felicemente con la Celiachia dal 2001 .

Foto
dairies Caseificio Sociale Ponte Di Barbarano Tutto il sapore della tradizione!
Foto
farms Azienda Agricola Monte Maria

L'azienda monte maria e basata in primo sulla produzione di olio di oliva canina poi su prodotti ortofrutticoli cona carciofi asparagi patate e meloni.

Foto
agribusiness Liquorificio Albimonte

Liquorificio Albimonte di Luigi Gennari è una piccola realtà produttiva artigianale individuale, con sede nel bellissimo borgo medievale di Saludecio, nata dalla mia grande passione per la ricostruzione storica, il recupero delle antiche tradizioni e la ricerca di aromi, profumi e sapori di un mondo lontano quasi perduto che non può essere però dimenticato. Ricerca storica e conoscenze scientifiche acquisite in anni di studio, sono quindi i fondamenti su cui si basa l'attività di questo piccolo liquorificio ispirato al modello degli antichi laboratori da speziale, ponendo però la massima attenzione nei confronti degli attuali standard di qualità, igiene e sicurezza alimentare. La produzione si articola su due tipologie di preparati: vini speziati e liquori aromatici, utilizzati in passato sia come gradevoli bevande da fine pasto che come rimedi medicamentosi.


Vini speziati

L'aggiunta di erbe aromatiche e spezie al vino era una pratica molto diffusa nell'antichità. Greci e Romani erano soliti modificare l'aroma e il sapore del vino utilizzando spezie pregiate provenienti dall'Oriente, profumate erbe aromatiche provenienti dal bacino del Mediterraneo e dolcificando con il miele, ottenendo così bevande dai molteplici gusti e profumi che accompagnavano feste, banchetti e rituali religiosi. Dioscoride, medico greco vissuto fra gli anni 60 e 78 d.C., scrisse un trattato sulle sostanze con effetti benefici per la salute dell'uomo, "De Materia Medica" dove descrive le proprietà di seicentosessanta piante, mentre Plinio il Vecchio (23-79 d.C.) nel suo trattato Naturalis Historia (nel libro “La medicina e le piante medicinali”) riporta l'impiego di piante nella preparazione di oli e profumi pregiati e anche come aroma e additivo dei vini, indicando in particolare i così detti vini stomachici, cioè dotati di proprietà favorevoli all’attività dello stomaco. Nel corso dei secoli quindi, i vini speziati assumono sempre di più il ruolo di veri e propri rimedi medicamentosi; nel Medioevo infatti, si credeva che le spezie possedessero molteplici prprietà curative che venivano associate all'intensa sensazione di calore percepita in seguito alla loro assunzione, facendo riferimento alla "teoria degli umori" del medico greco Ippocrate. Si comincia quindi a parlare di vini ippocratici, identificando una vasta famiglia di preparati a base di vino, erbe e spezie, impiegati come rimedio per vari disturbi, ma anche come gradevoli bevande da fine pasto quasi sempre presenti sulle tavole dei nobili. La produzione dei miei vini speziati, ottenuta mediante il sapiente dosaggio di pregiate spezie ed erbe aromatiche nel vino, si Basa quindi sulla ricerca e il recupero di queste antiche ricette.


Liquori

Il termine "liquore" che deriva dal latino "liquefacere" ossia "sciogliere o dissolvere" inriferimento ai metodi di insaporimento dell'alcool, attraverso un processo di macerazione, raggruppa oggi una vastissima gamma di prodotti diffusi in quasi tutte le parti del mondo, ed utilizzati come fine pasto o come ingredienti per vari preparati quali aperitivi, cocktail e preparazioni dolciarie. In realtà, l'arte della preparazione liquoristica, ha radici molto antiche e si basava sullapratica della distillazione già conosciuta al tempo degli Egizi, come testimoniano alcuni papiri risalenti al 1600 a.C.. Fu solo grazie agli Arabi però, che questa pratica si diffuse nel bacino del Mediterraneo tra il X e il XII secolo d.C. e successivamente, tramite la Scuola Medica Salernitana, vennero gettate le basi della moderna liquoristica. È attraverso la distillazione infatti, che si ottiene l'alcool, materia prima di base per tutti i liquori e conosciuto in passato come “aqua ardens” acqua che brucia in virtù delle sue caratteristiche di liquido limpido e cristallino (come l'acqua) che però brucia e nonimputridisce. All'alcool veniva quindi attribuito un potere ultraterreno e curativo al punto di essere considerato la quinta essenza della materia, lo spirito puro estratto dal vino, che già di per sé era considerato sostanza dalle importanti virtù medicamentose. Nel XIII secolo d.C. Arnaldo da Villanova, alchimista catalano e medico alla corte aragonese, fornì, nel libro “Trattato sugli spiriti”, un resoconto del procedimento relativo alla distillazione del vino in una “nuova acqua”, successivamente aromatizzata con erbe e spezie, in grado tra l'altro di guarire ferite aperte e piaghe. Più tardi, nel XV secolo, Michele Savonarola, medico presso la corte degli Este di Ferrara e nonno del ben più noto Girolamo, fornisce nel suo “Trattato dell'acqua ardente”, un quadro più preciso e completo riguardo l'arte della distillazione, descrivendo i metodi di produzione, le ricette e distinguendo l'acqua ardente in “semplice”, costituita cioè solo da alcool ottenuto mediante ripetute distillazioni del vino e “composta” cioè ottenuta dalla distillazione di erbe e spezie fatte preventivamente macerare nel vino o nell'alcool. Sulla base di questi antichi trattati e facendo riferimento a queste antiche ricette, ottengo quindi i miei liquori mediante l'attenta e sapiente distillazione, in alambicco tradizionale afuoco diretto in rame, di macerati alcolici di pregiate spezie ed erbe aromatiche ed officinali.

Foto
farms Azienda Agricola Rocca Giovanni Il buon vino.. una passione di famiglia!!