Questa attività non fa parte del network EccellenzeItaliane
Sei il proprietario? Richiedi l'ID anticontraffazione!
Certifica che la tua Azienda è in possesso dei requisiti richiesti per l’inserimento in Eccellenze Italiane e richiedere l’erogazione di un ID Anticontraffazione, che sarà impresso sul certificato e sulla vetrofania che provvederemo a consegnarti e potrai poi esporre al pubblico.
  OSTERIA I SANTI Via S. Francesco 17
83013 Mercogliano (AV)

0825788776
Recommend an Excellence Se conosci un’attività che reputi eccellente, puoi segnalarcela e fare in modo che ottenga il giusto riconoscimento
Report
Foto
restaurants La Scampagnata

Un viaggio tra la natura e il gusto immersi in un panorama mozzafiato. Un luogo magico dove si uniscono la tradizione enogastronomica e un'esperienza senza precedenti da vivere nella natura incontaminata.


Basterebbero questi semplici concetti per descrivere il ristorante “La Scampagnata” che sorge a mille metri sul livello del mare a Montemonaco, su uno splendido crinale che si affaccia sul Monte Sibilla, caratterizzato dalla corona che offre uno spettacolo suggestivo rimasto immutato con il passare del tempo.


Ma “La Scampagnata” è molto più di questo: grazie alle sue sale confortevoli e agli ampi spazi verdi messi a disposizione dei clienti offre un servizio di massima qualità unito ad un'offerta gastronomica per tutti i palati e che spazia dalla cucina rustica e montanara a quella tradizionale e ricercata. Il ristorante, inoltre, può fregiarsi dell'adesione al “Tartufo Vero”, lo storico Festival dei Monti Sibillini ed è dotato di un forno a legna realizzato con i criteri tradizionali. Il tutto in un ambiente familiare e confortevole e curato nei minimi particolari dai titolari che si occupano in prima persona di tutto il necessario: dalla ristorazione al servizio, passando per l'organizzazione dei banchetti all'affitto degli appartamenti. Un ambiente da godere in tutte le stagioni ma soprattutto in estate quando è possibile fare cene a lume di candela circondati dalle luci delle stelle e della luna e accompagnati dalla musica e dagli spettacoli organizzati dagli stessi proprietari.


Degustando un piatto prelibato e bevendo un ottimo vino tra i monti che, secondo la leggenda, hanno ospitato la maga Sibilla. Un luogo che unisce, quindi, natura e leggenda e che rappresenta anche un punto di partenza privilegiato per tutti gli appassionati di montagna che vogliono godere delle bellezze della zona.

Foto
restaurants Square Food & Drink

Orari di apertura:
Lunedì:
Chiuso
Martedì:
19:00 - 23:00
Mercoledì:
19:00 - 23:00
Giovedì:
19:00 - 23:00
Venerdì:
19:00 - 23:00
Sabato:
19:00 - 23:00
Domenica:
19:00 - 23:00

Foto
dining Zion Snc
Foto
restaurants Ristorante Becco Rosso

Becco Rosso è il posto del buon umore e dello stare bene a tavola.


Vogliamo regaliarvi un’atmosfera piacevole che siate famiglie, gruppi di amici o coppie.


Per noi l’ingrediente base è sempre il sorriso.


Seguiamo la stagionalità delle materie prime, curiamo i nostri piatti minuziosamente e con passione, per incuriosire gli occhi e soddisfare il palato.


Benvenuti!

Foto
pizzerias Pizzeria Assaje

Il nostro è un Brand specializzato nella preparazione di pizze gourmet e piatti tipici della tradizione napoletana.


Le nostre porzioni sono assaje cosi come la qualità dei nostri prodotti; Infatti, i nostri principali fornitori sono i piccoli agricoltori locali che vantano Presidio Slow Food, in grado di garantire ingredienti sempre freschi e dal sapore autentico.


In ognuna delle nostre pizzerie è presente una CAMERA DI LIEVITAZIONE, oggigiorno definita come la più innovativa tecnologia per la maturazione degli impasti della pizza. La camera ha una temperatura controllata, dove il nostro impasto, composto da un mix di farine semi-integrali macinate a pietra, lievita almeno 30 ore. Tutto questo per servirvi una pizza leggera, sana, altamente digeribile ed assaje saporita.


Scegliamo solo i migliori Pizzaioli che oltre a frequentare corsi di aggiornamento degli impasti, sono assistiti e spalleggiati dai nostri Maestri Pizzaioli Antonio Tammaro e Marco Di Giovanni i quali girano costantemente per ognuna delle sede Assaje, supervisionando e garantendo l alta qualità dei nostri prodotti.


Assaje crede fortemente nei giovani e nella loro determinazione! E’ per questo che il nostro team è composto solo da giovani professionisti in grado di garantire un servizio efficiente ed attento ma soprattutto PERSONALIZZATO alle esigenze dei nostri clienti. Il nostro Staff  trasmette perfettamente l’animo, l’umorismo e la generosità Napoletana in cui il nostro Brand  crede.


Da Settembre 2019, Assaje crea la sua iniziativa #plasticfree, poiché anche noi vogliamo aiutare a liberare l oceano dalla plastica. Per questo motivo tutte le sedi Assaje rinunciano a tutti i prodotti in plastica monouso, come: cannucce, bicchierini,  buste, stoviglie, posate e palette di plastica.


Oggi Assaje opera su cinque sedi: Milano Segrino, Milano Sanzio, Bergamo, Trieste ed Udine. Nuove fantastiche aperture sono state pianificate per fine anno 2019.

Foto
restaurants La Boscaiola

Ristorante pizzeria con forno a legna a Pedara


La Boscaiola è un ristorante pizzeria con forno a legna di Pedara, in provincia di Catania. Con oltre 30 anni di esperienza alle spalle, vi offre il sapere culinario tramandato di generazione in generazione portando sulla vostra tavola pizze, un ricco menu e ricette gourmet che vi permettono di conoscere i gusti e i profumi della tradizione gastronomica siciliana.


Si trova in Via Tarderia 117 in una location unica, con una terrazza all'aperto che valorizzerà i vostri banchetti e le vostre cerimonie.

Foto
restaurants Ricevimenti La Vecchia Quercia

LA VECCHIA QUERCIA RICEVIMENTI propone alla propria clientela cucina di piatti tradizionali ed innovativi.
Con competenza e serietà, da anni si è specializzata in RICEVIMENTI e CATERING per eventi privati ed aziendali.
RISTORANTE APERTO SU PRENOTAZIONE


La Vecchia Quercia, operante da diversi anni nel settore della ristorazione, è oggi azienda leader nel settore catering e banqueting rivolto sia alle aziende che ai privati.
Lo staff è composto da professionisti in grado di far fronte a qualsiasi esigenza della clientela, sia che si tratti di cerimonie private (ricevimenti di nozze, comunioni, battesimi, cresime, cene, ecc) o di eventi aziendali (inaugurazioni, cene di gala, convegni, ecc).


La Vecchia Quercia Vi accompagnerà passo passo in ogni particolare, perchè la Vs cerimonia risulti impeccabile in tutti i suoi aspetti: dalla location, al menù, agli ornamenti, alla musica, al servizio fotografico.
Organizzeremo l'evento adattandolo alle caratteristiche del luogo prescelto: la vostra casa, la vostra azienda, la villa, il borgo o il castello d’epoca

Hai l'impegnativo compito di organizzare la cerimonia della comunione, della cresima, il festeggiamento per la sospirata laurea o per il compleanno, o la cena natalizia, un'importante inaugurazione o una festa interna per la tua azienda ?


La Vecchia Quercia è specializzata nell’ organizzazione di eventi, inaugurazioni, feste, pranzi e cene, anche a domicilio, sia per privati che per aziende.


Avvalendoci del supporto della nostra organizzazione e dei nostri partners, siamo in grado di offrirvi un servizio a 360 gradi: la scelta della location, la stesura di menu personalizzati per cene a tema, la realizzazione di eventi in loco, la celebrazione delle principali festività come il Natale, inaugurazioni, ecc.


Dalle Famiglie, alle piccole aziende fino alla grande multinazionale; ecco i Nostri clienti che si sono avvalsi e si avvalgono tuttora della nostra esperienza e professionalità per la realizzazione del proprio evento, con la consapevolezza di essere seguiti passo passo dal nostro staff.

Foto
restaurants Cerere e Bacco

Cerere e Bacco nasce il 9 maggio 2016 con Giovanni Salvati, che ha maturato la sua passione per questo mondo fin da piccolo: cresciuto tra sala fornelli e profumi della tradizione, la sua carriera è iniziata prima ancora di conseguire il diploma alberghiero. Insieme a Diletta Iervolino, sua compagna e socia laureata in lingue e comunicazione interculturale, ha deciso di credere in Palma Campania e mescolare in un luogo storico le loro passioni: il cibo e la cultura.


Cerere e Bacco si trova in quelle che presumibilmente erano le cantine del Palazzo Aragonese (dichiarato monumento nazionale nel 1914) e il nome è un voluto richiamo a un’iscrizione latina incisa su un architrave in pietra presente nella corte del Palazzo, che recita Cereri Bacchoque dicatum ossia Dedicato a Cerere e Bacco. In epoca rinascimentale, le famiglie nobiliari erano solite apporre questo genere di iscrizioni nelle proprie case come buon augurio e seguendo quella corrente di rivalutazione della mitologia e dell’antichità classica. All’interno del nostro logo si può notare un’altra frase latina: si tratta di un proverbio (riconducibile forse a Terenzio) che recita Sine Cerere e Baccho friget Venus, ossia Senza Cerere e Bacco si raffredda Venere e cioè, stando ai significati di cui sono simbolo le tre divinità, Senza il Cibo e il Vino si affievolisce l’Amore. Il che è alla base del nostro concetto di vita e di ristorazione.


Venerati ai tempi dell'Antica Roma secondo dei riti molto particolari, Cerere e Bacco erano legati nel culto da quell’ancestrale legame tra il mangiare e il bere. Cerere era la dea della Terra, della fertilità dei campi e dell'alternarsi delle stagioni. Protettrice del raccolto - in particolare dei cereali - e degli animali, dunque del cibo. Bacco era il dio della natura feconda e che per primo introdusse tra gli uomini la coltivazione della vite. Per questo, dio del vino e dei misteri, della vendemmia e dell’ebbrezza.


La nostra filosofia riflette l’insolita unione delle competenze gastronomiche e ristorative di Giovanni e quelle linguistiche e storico-culturali di Diletta, dando molta importanza al valore culturale del cibo e alla sua capacità di creare e stimolare la condivisione: è questo il motivo di un bancone così lungo, cosicché anche se da soli, si può mangiare accanto a qualcuno.


Questo aspetto culturale è visibile anche in sala, non solo per la presenza di quadri da un significato specifico, ma soprattutto per i libri liberamente consultabili: libri sulla storia di Palma, sul cibo, sul vino, libri di poesie di autori famosi ma anche di autori palmesi.


Più specificamente, alla base della nostra idea di cucina e pizzeria vi sono quattro concetti fondamentali: semplicità, tradizionalità, territorialità, stagionalità.


Semplicità perché, senza eccedere in manipolazioni, ci teniamo che le persone possano gustare una cucina priva di fronzoli, perché convinti che sia proprio la semplicità a esaltare il gusto della qualità.


Tradizionalità perché per noi è importante rinnovare il rapporto con la tradizione proprio nel momento dello stare a tavola, proponendo piatti tipici campani, napoletani e palmesi.


Territorialità perché il nostro menu è improntato sull’uso di prodotti tipici in generale campani e meridionali, ma anche più specificamente vesuviani e palmesi, come noci, nocciole, peperoncini verdi, friarielli, torzelle, pomodorini del piennolo…


Stagionalità perché i nostri menu cambiano con l’alternarsi delle stagioni, proponendo piatti che rispettano appunto la stagionalità e la sostenibilità delle materie prime, sia che si tratti di verdure, sia che si tratti di carne o pesce.

Foto
pizzerias ''Ad Arte'' Livorno

Pizza ad Alta Digeribilità, Promozione di Eventi Culturali

Foto
restaurants Number One Da Lorenzo

La passione e l’esperienza, la professionalita e la specializzazione prendono forma dal 1992 nel ristorante pizzeria Number One.


Il tempo muta le cose…ma l’amore, il vero motore che fa muovere il mondo riprende le forme perse i colori spenti, assopiti…
nulla si crea e nulla si distrugge ma… tutto si trasforma e ciò che muore sulla terra resta vivo nel cuore e nelle opere di chi resta.

Foto
pizzerias Fuori Binario Pizzeria

Le Novità in fatto di pizzeria, i prodotti e i servizi offerti, il gusto e la professionalità che lo staff de La "Pizzeria Fuori Binario" ad Avola

Foto
restaurants Ristorante Afazenda

LA FAMIGLIA
Nel febbraio del 1985, Rigato Francesco e Orietti Giuseppina, genitori di Katia, Cristian, Marianna e Mattia, fondano ai piedi del Colli Euganei il ristornate Afazenda di Torreglia. Da allora la famiglia continua a gestire il ristorante in modo professionale prestando grande attenzione alla cura delle materie prime, ma soprattutto accogliendo e ospitando i propri clienti in modo caldo e indiscusso, come da tradizione di questa famiglia.

Il locale ristrutturato nel 2006, gode di due sale, la prima ha una capienza di 50 coperti, dove sono state prestate particolari attenzioni a finiture in pietra e legno, ma a far da padrone a questo angolo del locale è un imponente focolare in pietra bianca di Custoza.


La seconda sala ha una capienza di 90 coperti con finiture sempre in pietra e legno, con tappezzerie calde e accoglienti.

Una delle attrazioni del locale è l’ampio giardino esterno, minuziosamente curato in ogni particolare. Nella piazza esterna all’ombra e al fresco delle piante, si possono gustare ottimi piatti nei periodi estivi, godendo della vista dei Colli Euganei..


LA CUCINA
La cucina è scrupolosamente seguita dall’esperienza di Giuseppina e Francesco, che in questi anni sono riusciti a mantenere invariati gli antichi sapori della cucina veneta.
I nostri piatti rivisitati continuano tutt’ora a stupire i nostri clienti, con varietà di proposte stagionali.


Il menù è sempre combinato con la ricerca e l’alta qualità dei migliori prodotti a km 0 della zona.

Una nota importante del locale è la pasticceria, seguita esclusivamente dalla figlia Marianna. Imponente al centro del locale il tavolo dei dolci, ricavati da materie prime, lavorati e preparati in modo raffinato, ma soprattutto per soddisfare i palati più golosi.


L’accoglienza e l’ospitalità dei clienti è seguita da Cristian e Mattia, in questi anni si sono occupati personalmente nell’offrire cortesia, disponibilità, e un servizio curato nei minimi particolari, consigliando abbinamenti di vini della cantina ai piatti della cucina.


Foto
restaurants Antica Trattoria Carmelina Dal 1955

Antica Trattoria Carmelina: attraverso storia e tradizioni...


Al pari di altre citta’ marinare anche Catanzaro lido vantava un tempo nei suoi ristoranti, pochi in verità, una tradizione gastronomica parsimoniosa e genuina che non usava i prodotti degli altri, ma soltanto quelli che aveva a portata di mano, che crescevano sulla nostra terra, e quello che gli infaticabili pescatori prendevano con le loro reti.
Il ristorante più rinomato del quartiere lido era negli anni Cinquanta quello della signora Carmelina Teti. Era nato nel dopoguerra ai piedi del cavalcavia in ferro, che congiungeva il quartiere marinaro alla ferrovia.
Vi si accedeva attraverso un piccolo cortile, sovrastato da una fitta pergola, che assicurava agli avventori una piacevole frescura. La gastronomia di Carmelina era caratterizzata dal profumo dell’orto e del pesce appena pescato.


Il 1955 l’E.p.t. di Catanzaro realizzò sul lungomare un edificio a due piani: si affacciava sull'arenile con una rotonda a piano terra con bar, e al piano superiore le sale ristorante, la cucina ed una grande terrazza con vista sul mare . L’E.p.t. affidò la concessione dello stabile per 99 anni al Sig. Roberto Lomoio detto Bebè genero della Sig.ra Carmelina, la quale chiuse l’attività ai piedi del cavalcavia, e andò a dirigere la cucina del nuovo ristorante con denominazione “Ristorante Carmelina“.


Era il luglio del 1955 quando, in un tripudio di “marinoti“ , l’opera fu inaugurata dall'Ammiraglio Pugliese, alla presenza di autorità civili e militari e benedetta dal vescovo della città. In poco tempo il ristorante Carmelina attirò simpatia e risonanza in tutti i paesi della provincia e, per le sue specialità gastronomiche, si conquistò l’appellativo di “ zi Teresa di Catanzaro". Gestiva il ristorante Bebè Lomoio, camerieri di sala erano: Totò Viscomi, Pietro Aiello, Leonardo Di Perna, Giordano, ecc.


Quasi tutte le compagnie teatrali, quando venivano in citta’, facevano sosta presso Carmelina, e fra tanti personaggi del mondo dello spettacolo, dello sport e della politica si ricordano i nomi di Nini’ Rosso, Laura D'Angelo, il mago Zurlì, Achille Togliani, Giacomo Rondinella, Roberto Murolo, Elena Varzi col marito Raf Vallone, Franco Rosi, Mike Bongiorno, Pier Paolo Pasolini, Coppi, Bartali, quando Amedeo Nazzari girò “Il lupo della Sila“ fece sosta in quel ristorante e gustò più di ogni altra cosa il pesce spada alla griglia con salsa Carmelina.


Fra gli uomini politici si ricordano: Fanfani , Medici, Aldisio, Mancini, Leone, Antoniozzi, Spasari, Togni, Pugliese, Cassiani, Foderaro e tanti altri che ebbero il piacere di gustare l’ottima cucina di Carmelina. Alcune specialita’ del ristorante erano : antipasto di pesce , merluzzo alla marinara, scilatelle alla marinara, spaghetti con le cozzecartoccio, involtini di pesce spada e pesce spada alla griglia con salsa carmelina.


Per ben tre volte il ristorante carmelina risultò vincitore della medaglia d’oro in un concorso nazionale indetto dalla rivista "Gente" .

Fu ritrovo della Catanzaro bene per molti anni , anche perchè d’estate venivano servite le succulente pietanze sulla grande terrazza protesa verso il mare come la prua di una nave.

Ogni anno , nel giorno di S. Giuseppe, il ristorante veniva aperto a tutti i poveri del quartiere maniraro. La signora Carmelina preparava il pranzo a base di tagliatelle e ceci , ed era lei stessa a servire i conviviali e a donare loro anche un buon bicchiere di vino.


Quel meraviglioso ristorante fu distrutto dalla violenta mareggiata del gennaio 1972, dopo diciassette anni di rinomata gestione. Bebè Lomoio proprietario del locale non lo voleva abbandonare , guardava frastornato quell'inferno, quelle onde impetuose che si scagliavano con violenza su quanto gli uomini avevano creato col proprio lavoro. Avrebbe, forse, preferito perdersi come i capitani di marina che non abbandonano la propria nave.


A distanza di trent’anni , per volonta’ di Renato Lomoio , figlio di Bebè, ritorna come “Antica Trattoria Carmelina” quello che fu il più famoso ristorante di Catanzaro, e che oggi rivive attraverso gli antichi sapori del mare, che resero indiscussa regina la signora Carmelina. E' questo un segno di venerazione, una dichiarazione di gratitudine che il nipote rende alla nonna e al padre per celebrare il loro vissuto di ristoratori.

Foto
restaurants Ristorante - Pizzeria La Grotta di Loretello

Il Ristorante Pizzeria la Grotta di Loretello è immerso in un atmosfera medievale un luogo ideale per un incontro speciale con la buona cucina.


Prepariamo con passione le nostre specialità, scegliendo le migliori soluzioni per regalarvi ogni giorno una fantasia di sapori profumi e colori da gustare con serenità, immersi in un atmosfera cordiale e familiare.


Ci troviamo a Loretello frazione di Arcevia

Foto
dining Anema e Core Pub

Vi auguriamo che ci sia sempre amore nelle vostre scelte, che ci sia sempre gioia in quello che date, che ci sia sempre lealtà in quello che dite, che ci sia sempre bontà in quello che pensate, ma soprattutto, vi auguriamo che ci mettiate sempre l’anima e il cuore in tutto quello che fate, come facciamo noi


Foto
restaurants Ristorante Cantinone Coppularossa

Sfiziosi antipasti, cucina tipica mediterranea, pescato di giornata dell'Adriatico, carni prelibate, sfiziosi dessert vi attendono presso il Cantinone


Da ol­tre ven­ti an­ni il Can­ti­no­ne Cop­pu­la­ros­sa rap­pre­sen­ta una del­le me­te pre­fe­ri­te per i bon­gu­stai re­gio­na­li che si la­scia­no vo­len­tie­ri pren­de­re per la go­la dal ti­to­la­re, Fran­ce­sco Fu­sco, chef con e­spe­rien­za tren­ten­na­le.


Con­si­glia­mo di fa­re vo­len­tie­ri a me­no del me­nù e di af­fi­dar­si ai con­si­gli del per­so­na­le. D'ob­bli­go, per e­sem­pio, par­ti­re con l'an­ti­pa­sto del­la ca­sa, una ve­ra e pro­pria sa­ra­ban­da di sa­po­ri e pro­fu­mi che met­te in­sie­me spe­cia­li­tà del­la vec­chia cu­ci­na di cam­pa­gna (la trip­pa, le bra­cio­li­ne e le pol­pet­ti­ne al su­go, le ci­pol­le gra­ti­na­te, gli sfor­na­ti) e pre­li­ba­tez­ze di ma­re (pol­po, su­ri­mi di gam­be­ro, ac­ciu­ghe ma­ri­na­te, coz­ze gra­ti­na­te), for­mag­gi di fos­sa al car­rel­lo, in­sac­ca­ti e sa­lu­mi di sel­vag­gi­na.


Tra i pri­mi la scel­ta è am­pia, ed an­che qui lo chef si di­ver­te con ac­co­sta­men­ti che non de­lu­do­no mai il pa­la­to: ca­va­tel­li von­go­le zuc­chi­ne e scam­pi, tu­bet­ti­ni ai frut­ti di ma­re con ce­ci, ta­glio­li­ni all'a­sti­ce o all'a­ra­go­sta, pe­sca­te nell'ac­qua­rio a vi­sta del clien­te, la­ga­na­li con car­cio­fi gam­be­ret­ti e von­go­le, tre­net­te gam­be­ret­ti po­mo­do­ri­ni e pe­sto, tro­fiet­te con po­mo­do­ro fre­sco, speck ri­cot­ta for­te pe­pe­ron­ci­no e ru­co­la, ed i ri­sot­ti! Per se­con­do, sem­pre che ce la fac­cia­te a man­giar­lo, la scel­ta è tra gri­glia­te mi­ste di pe­sce, ar­ro­sti mi­sti di car­ne con tur­ci­nied­di, a­gnel­lo, sal­sic­cia e bom­bet­te, fi­let­ti, ta­glia­ta di an­gus ar­gen­ti­no e chia­ni­na. Le piz­ze, cot­te al for­no a le­gna, so­no squi­si­te.


I dol­ci so­no tut­ti fat­ti in ca­sa, dal­le de­li­ca­te cro­sta­te al­la pan­na cot­ta, pas­san­do per il ti­ra­mi­sù ed i pro­fi­te­ro­les.