Questa attività non fa parte del network EccellenzeItaliane
Sei il proprietario? Richiedi l'ID anticontraffazione!
Certifica che la tua Azienda è in possesso dei requisiti richiesti per l’inserimento in Eccellenze Italiane e richiedere l’erogazione di un ID Anticontraffazione, che sarà impresso sul certificato e sulla vetrofania che provvederemo a consegnarti e potrai poi esporre al pubblico.
  I.LE.S. S.R.L. VIA VITTORIO VENETO 7
26010 PIANENGO (CR)
037374937
Recommend an Excellence Se conosci un’attività che reputi eccellente, puoi segnalarcela e fare in modo che ottenga il giusto riconoscimento
Report
Foto
farms Azienda Agricola Motte

Chi siamo: Azienda Agricola Motte
Amanti della natura, cultori del riso


L’Azienda Agricola Motte di Pavia è una storica produttrice di riso Carnaroli nel cuore della fertile e prospera Lomellina. Fondata nel 1954 dal padre, l’attività è oggi gestita dai due fratelli Toninelli (Roberto e Gianfranco) e dal figlio di Roberto (Luca). Si tratta, dunque, di un’azienda a conduzione tipicamente familiare, in cui l’amore per la vita di campagna e i segreti del mestiere si tramandano ormai da tre generazioni.


Questa famiglia unita e affiatata come solo le famiglie d’altri tempi sapevano essere abita all’interno dell’azienda agricola stessa, perciò la sua vita e i suoi ritmi sono cadenzati dalle necessità della coltivazione e del riso. Inoltre, proprio perché residenti in loco, i Toninelli non hanno giorni e orari di chiusura e i clienti sono benaccetti sempre e a qualunque ora.


Foto
agribusiness Norcineria Ansuini Mastro Peppe

Norcineria Ansuini Mastro Peppe artigiani della scuola di norcineria, ci trovate dentro le mura della Vetusta Norcia, nel centro storico a due passi dalla Piazza principale di Norcia, probabilmente siamo gli ultimi mastri norcini di Norcia, Peppe, Emiliano e Fabrizio. Nel nostro negozio laboratorio potete assaporare le vere norcinerie, e vedere come si lavorano, chiunque vuole può far visita anche alle nostre cantine di stagionatura.


Dire Norcino vuol dire Norcia. Oggi con questo termine si indica l’abile artigiano che produce prelibati salumi, venduti presso le Norcinerie. Storicamente invece questo termine ha indicato l’abitante di Norcia, ma anche il chirurgo della scuola preciana, in altri casi il macellaio; fu anche una maschera teatrale. La vicenda storica del Norcino è molto complessa ed è nostra intenzione far comprendere quanto questo mestiere faccia parte della cultura nursina e della nostra vicenda personale.


Tutte la famiglie contadine possedevano un maiale. La sua alimentazione era costituita da ghiande, granturco, patate, con l’aggiunta degli “avanzi di casa”, come le briciole del pane e tutte le altre poche rimanenze di cibo. Era assolutamente vietato sprecare questi preziosi avanzi, accumulati man mano dentro “lu sicchittu de lu puòrcu”, generalmente sistemato in cucina. Il suino di casa era ricoverato dentro “lu stallittu” e spesso anche i bambini dovevano occuparsi di governarlo. Di solito veniva ucciso durante il mese di gennaio e le sue carni lavorate con il favore delle basse temperature. I salumi erano poi messi a stagionare nelle cantine. Il loro consumo era dettato dalla stagionatura: l’ultimo prodotto ad essere mangiato, perché con il tempo di maturazione più lungo, era il prosciutto. A Norcia non esistevano grandi allevamenti di suini, le famiglie, come già ricordato, possedevano il loro capo destinato all’autoconsumo, tutt’al più se ne potevano trovare alcuni liberi per i boschi.


Un appuntamento fondamentale per i Norcini era quello del 16 di agosto. In quel giorno si svolgeva, e si tiene tutt’ora, la fiera di “sienti ‘n può”. Durante quella giornata infatti i Mastri Norcini attivi soprattutto a Roma, Livorno e Pisa arrivavano a Norcia per ingaggiare adulti e giovani, da portare con loro in città come aiuto bottega o “a fà la stagione”. La trattativa per stabilire il compenso del lavoro che i nursini avrebbero svolto in città iniziava proprio con l’espressione “senti un po’ tu…”.


Anche la nostra famiglia ha vissuto questa fase della migrazione stagionale, infatti, il giovane Peppe ha lavorato per anni a Livorno. “Esperienza importante e dura – commenta Peppe – tante volte non potevamo apparecchiare la tavola perchè dovevamo usarla come scala per appenderci sopra i salumi freschi”; prosegue con il ricordo: “in ogni città c’erano tecniche di lavoro diverse, guardando ho capito e imparato quale era giusta e quale no…come dice il proverbio: ‘impara l’arte e mettila a parte!’”.


Ancora oggi produciamo i nostri salumi come Mastro Peppe ha imparato, non solo durante le trasferte toscane, ma anche dai suoi genitori e sta tramandando a noi figli, Fabrizio ed Emiliano. Dal 1938 la nostra famiglia vede oggi la quarta generazione di Norcini, continuando sempre a produrre e stagionare le migliori Norcinerie, proprio come un tempo.


Foto
agribusiness Ortofrutta Maianti

Offriamo ottima frutta e verdura fresca e anche cotta, preparati per minestrone, macedonie e presto deliziose torte dolci e salate. Venite a trovarci!! :)


Siamo in Corso Garibaldi da oltre 30 anni. Recentemente abbiamo ristrutturato i locali per accogliere una piccola cucina per soddisfare ogni desiderio dei nostri clienti.


Si effettuano consegne a domicilio gratuite in tutta la città! Passate a trovarci e lasciate una recensione!

Foto
butchers Macelleria Carlevaro

Qualità e sapienza

Il nostro modo di lavorare… per Voi

La provenienza delle nostre carni di manzo, solamente da capi da noi selezionati, è di razza pura piemontese di sesso femminile e maschile, nel secondo caso solo se castrati, proveniente da stalle da noi selezionate con produzione propria di foraggio dedicato all’allevamento, senza utilizzo di OGM o somministrazione di ormoni, con cui collaboriamo da decenni a stretto contatto siccome si trovano nei paesi limitrofi a Silvano d’Orba, per garantire sempre la miglior qualità possibile. Ed è proprio questo il fattore di qualità indispensabile che ci contraddistingue, ogni pezzo di carne venduto viene sezionato dalle nostre mezzene e, per mantenere tale la qualità e genuinità abbiamo bisogno anche del Vostro aiuto, chiedendo un acquisto eterogeneo di prodotti: dal bollito alla tagliata, dalle fettine allo spezzatino, dalla bistecca allo stracotto, dal roast beef alla punta di petto, dalla testina al macinato da sugo e noi dalla nostra saremo sempre lietissimi di condividere con tutti le ricette e i metodi di cottura affinché posiate godere al meglio ogni sezione di questi pregiati capi di Fassona Piemontese.


La Fassone Piemontese è tra le carni rosse che presentano la percentuale minore di colesterolo, anche se non le manca di certo una buona presenza di grasso che tiene morbida e rende gustosa la carne, accentuati ulteriormente dal processo di frollatura  che ci riserviamo di effettuare nelle nostre celle frigorifere a temperatura, umidità e ventilazione controllata per minimo 10 giorni con capo ancora intero. La frollatura è quel lasso di tempo che passa dall’abbattimento del capo alla sezionatura in vari stalli.


Tale processo riserva diversi vantaggi, soprattutto al consumatore quali:

    - Perdita ed evaporazione significativa di acqua che permette alla carne di asciugarsi e compattarsi e di conseguenza si ha una concentrazione dei sapori, dovuta anche a reazioni di maturazione che creano e amplificano i sapori della carne.
   - Denaturazione del connettivo: reazione enzimatica che permette al tessuto connettivo di diventare morbida gelatina con aumento dell’umidità all’interno della carne in cottura.
    - Miglioramento della digestione.


Dopo questa iniziale “frollatura minima” decidiamo se continuare in base a età e marezzatura dei capi; nel caso delle scottone procediamo al disosso di alcuni tagli, e altri che vanno consumati con osso, ad esempio costate e fiorentine, vengono riposti nella cella di maturazione dove trascorreranno ancora almeno 30 giorni. Nel caso invece di manzarde o vacche, capi con qualche anno in più rispetto alle scottone, la frollatura iniziale è di 30 giorni intere più ulteriori 30/40 giorni minimo in cella di maturazione, per raggiungere, oltre a un gusto davvero profondo, anche la giusta tenerezza


Oltre a tutti i tagli di manzo trattiamo anche il suino, optando per il suino pesante piemontese che si presenta con una carne soda, asciutta e grassa che ci permette di produrre vari insaccati stagionati e non senza bisogno di aggiunte di glutine lattosio o conservanti, ma semplicemente aggiungendo sale, spezie fresche e vino.


Completiamo il nostro “menù” con gli articoli avicoli. Ci serviamo esclusivamente da un allevamento a pochi chilometri dalla nostra macelleria, che ci offre tutti prodotti certificati dal consorzio avicolo piemontese. Dal pollo al tacchino che sono sempre presenti fino ad arrivare a quaglie, anatre, galline, galli, capponi e faraone che sono da prenotare. Che dire, sbizzarritevi ad acquistare!


Servizio di consegna a domicilio

per  ordini contattare il  numero 3713444302 (anche tramite whatsapp)

Consegna entro 48h



Foto
butchers Primi Tagli - Gourmet Carni & Salumi

Una storia di gusto e... Primi Tagli


Carni | Salumi | Formaggi | Preparati Pronto cucina

Foto
farms Agricola Rosmarino

Da un ex-vivaio nasce la nostra azienda. Qui crescono i nostri sogni.


Vogliamo che #AgricolaRosmarino diventi la vostra destinazione in Sardegna!

Foto
agribusiness SfogliAmo


SfogliAmo è una start-up cooperativa che si pone l’obiettivo di valorizzare il patrimonio culturale enogastronomico italiano. SfogliAmo gestisce il laboratorio di pasta fresca all’interno del parco tematico dedicato all’agroalimentare FICO Eataly World.


La cooperativa nasce nel 2015, portata alla luce dalla collaborazione di tre ragazze, Francesca, Lisa e Simona, unite dalla stessa passione per uno degli alimenti più amati dagli italiani e pilastro del made in Italy, la pasta.

La vision di Sfogliamo è la riscoperta dei momenti di convivialità legati ai piaceri della tavola e la ricerca del gusto nella tradizione. Viene portata ala luce l’importanza del dialogo tra il produttore e il consumatore, e il concetto di socialità lavorativa, rafforzata dall’idea di un progetto di gruppo che racchiude le eccellenze italiane.

La start-up si pone l’obiettivo di tramandare l’antica tradizione del “tirare la sfoglia”, arte complessa e senza tempo. Il pensiero corre veloce al passato e si focalizza sull’immagine e sul calore delle mani sapienti, cercando di  recuperare e tramandare la conoscenza della pasta fresca fatta in casa dalle nostre nonne.


SfogliAmo crea una stretta collaborazione con le Cesarine di Home Food, un gruppo di esperti delle tradizioni culinarie del loro territorio e dell’arte del mattarello. Grazie a questo forte legame le sfogline e gli sfoglini che lavorano a SfogliAmo sono preparati sia a livello teorico che pratico, pronti a tramandare i segreti di un mestiere antico. Qui si trasmette il “saper fare” alle nuove generazioni, creando un collegamento tra passato, presente e futuro.


Nel 2015 SfogliAmo partecipa a “Petroleum”, concorso per le migliori idee di start-up e sviluppo imprenditoriale che siano innovative, sostenibili e capaci di creare nuova occupazione. La cooperativa si aggiudica il primo premio grazie alle sue caratteristiche core: un progetto che unisce enogastronomia, cultura e turismo consapevole.


Nel 2017, con una squadra rivisitata guidata da Alessia, Lisa e Michele, SfogliAmo apre il laboratorio all’interno del parco agroalimentare FICO Eataly World.


Foto
dining Pio Del Prete

“L’OBIETTIVO È QUELLO DI GARANTIRE PRODOTTI DI ELEVATA QUALITÀ”


L’azienda agricola Pio Del Prete ha iniziato la sua attività nel 1950 occupandosi di produzione e di distribuzione di aglio, sia fresco che secco e si è consolidata negli anni attraverso l’attività di import-export diventando leader in questo settore e ampliando la sua gamma con altri prodotti come cipolle, scalogni carote e frutta secca. L’alta attenzione posta dall’azienda alla sperimentazione e allo sviluppo ha spinto al lancio di due nuovi prodotti: l’aglio nero e le carote piccole.
 
L’azienda seleziona accuratamente i terreni idonei alla coltivazione delle diverse varietà per ottenere un prodotto dalla qualità eccellente, pronto per essere lavorato con l’impiego di macchinari ad alta tecnologia che consentono la distribuzione del prodotto su larga scala, anche in tempi successivi alla lavorazione, grazie a sistemi di conservazione avanzati, con un servizio di consegna affidabile e puntuale.


Pio Del Prete srl, oltre alla produzione, seleziona e acquista le varietà più pregiate dei prodotti in diverse regioni d’Italia e nei mercati esteri per rispondere alle esigenze dei diversi mercati di riferimento. I prodotti accuratamente selezionati, vengono lavorati e confezionati a seconda dei mercati di riferimento e delle esigenze dei rivenditori.


L’ obiettivo è quella di garantire prodotti di elevata qualità, mantenendo elevatissimi standard di sicurezza alimentare, migliorando continuamente i processi aziendali e stabilendo un rapporto di fiducia con i propri clienti. Pio Del Prete srl per garantire ai suoi clienti un’elevata qualità ed un alto grado di sicurezza alimentare, sottopone ogni singolo lotto di prodotto ad analisi cliniche multi residuali e adegua tutte le attività aziendali al protocollo HACCP: qualità, legalità, tracciabilità e trasparenza.


Pio Del Prete srl pone particolare attenzione alla cura di tutti i dettagli, realizzando confezioni pratiche da utilizzare e belle da vedere, differenziate per ciascuna tipologia di prodotto ed esigenza. Inoltre fornisce ai suoi clienti degli espositori realizzati in legno praticissimi per l’esposizione di tutti i prodotti commercializzati, in particolare per i clienti della GDO.

Foto
farms Tenute Perrone Dal 1926

La nostra azienda nasce nel 1926 nel cuore del Salento e si occupa della produzione di vino e olio...

Foto
farms Ramazzotti Paolo Azienda Agraria

Chi siamo

La nostra Azienda si trova immersa nelle colline del Comune di Apiro (MC), tra le contrade di San Leopardo e Favete, sotto il Monte San Vicino


Cosa produciamo
Verdicchio dei Castelli di Jesi DOC Classico
Prodotto con uve selezionate provenienti dalla nostra Azienda Agraria in località Favete di Apiro, raccolte con ceste e successiva pressatura soffice. Fermentazione a temperatura controllata. Temperatura di servizio 12°C. Imbottigliato in numero limitato di 3.000 bottiglie. Gradazione 13% vol

“Un vino che ricorda il più classico dei Verdicchi, ma più gentile. Una acidità che gli regala freschezza e che rimane in bocca per molto tempo“


MIELE Millefiori di San Leopardo

Miele Millefiori, con prevalenza di Sulla (hedysarum coronarium)!

Valori Nutrizionali Medi per 100 g di prodotto:

Val. Energetico 303,20 Kcal
Proteine 0,26
Zuccheri 82,40
Grassi 0,00
Vitamine e sali minerali 0,50

Foto
butchers Macelleria Gastronomia Maestroni

I nostri menù sono sempre diversi in base alle stagioni, in base alla disponibilità di prodotti freschi


CONSEGNE A DOMICILIO

Prenotazioni entro le ore 11:00 della mattina  per consegna il giorno successivo

Zone Soresina e Limitrofe.

Prenotazioni anche su whatsapp al numero 3319734974 o al fisso 0374342237


Foto
farms Carni di Montagna

LA PASSIONE PER IL PROPRIO LAVORO

Albert Einstein diceva che ogni cosa che puoi immaginare, la natura l’ha già creata; ci siamo chiesti: cosa possiamo inventarci?  La risposta si è rivelata la più semplice: “NULLA, ABBIAMO GIA’ TUTTO” per avvalorare quel che la natura ci dato, cosi, semplicemente seguendo la nostra più grande passione abbiamo creato tra le montagne del lago di Como, un’azienda agricola unica, che si presuppone di avvicinare la città alla montagna, rispettandola, con produzione di prodotti genuini, veramente naturali e provenienti da animali felici allevati tra i verdi pascoli delle nostre montagne.


La nostra azienda agricola ha oramai esperienza ventennale! Da allora,  non ha mai smesso di crescere curando i dettagli. L’idea di affidarsi anche alla tecnologia ha l’intento di condividere con tutti quello che con amore ogni giorno produciamo.

Alleviamo dove oramai tutti hanno smesso di allevare, curiamo il nostro bestiame 24ore al giorno, seguendolo dalla nascita fino alla macellazione, garantendo sempre una vita felice alle nostre bestie e un prodotto unico ai nostri consumatori.

Foto
farms Società Agricola Tenuta Manchi

La Società Agricola Tenuta Manchi si trova a Caccamo, meraviglioso borgo medievale in provincia di Palermo a circa 500 metri d’altitudine nel cuore delle colline del San Leonardo attraversate dall’omonimo fiume tra uliveti che si diradano lasciando il posto a pascoli, campi coltivati a grano ed erba e boschi di quercia.


L’azienda trae le sue origini dalla volontà di portare avanti l’attività di famiglia, da parte dei tre cugini Muscia, rispettivamente Maria Laura, Nicasio e Salvatore. Nel 2011, animati dal loro amore per la natura e desiderosi portare a frutto l’esperienza acquisita, decidono di trasformare ciò che hanno da sempre amato in una splendida realtà commerciale che oltre a produrre latticini biologici di altissima qualità, valorizza ed arricchisce il territorio all’interno del quale si trova ad operare: quello del comune di Caccamo (Pa).


L’azienda gestisce allevamenti di capre e vacche in modo totalmente biologico secondo le antiche tradizioni del territorio caccamese, dal cui latte produce, secondo precisi criteri di qualità, formaggi e latticini dal gusto unico ed inimitabile che commercializza attraverso la vendita diretta in azienda ed attraverso la partecipazione ai mercati contadini in diverse località siciliane.


Tutta la filiera produttiva viene gestita direttamente in famiglia al fine di garantire elevatissimi standards qualitativi: dalla raccolta del fieno, all’allevamento di capre e capretti, dei bovini e dei vitelli fino alla produzione dei formaggi e della loro commercializzazione.

Attualmente sono presenti in azienda 80 capre in lattazione, oltre a 16 primipare, e 5 becchi. La razza Camosciata delle Alpi è stata scelta in particolare per il suo elevato livello produttivo, ma anche per la sua buona adattabilità e per la qualità del latte prodotto.


L’azienda è dotata di una grande stalla, utilizzata prevalentemente come ricovero notturno o nelle stagioni fredde in quanto gli animali, nelle ore diurne, pascolano liberamente nei terreni di proprietà della Tenuta Manchi.

La struttura presenta due nastri di alimentazione. Le caprette alla prima gestazione vengono tenute separate da quelle pluripare, per evitare conflitti all’interno del gregge.


All’interno della stalla è presente una sala di mungitura a palchetto dotata di 16 poste e 16 gruppi di mungitura. A conferma dell’ecosostenibilità e bontà del nostro progetto, nel 2018 abbiamo installato sulla falda rivolta verso sud del tetto della stalla un impianto da 20 kw di pannelli fotovoltaici. Questo ci permette di coprire almeno una parte dell’energia assorbita dalla nostra azienda.


Foto
agribusiness L'Artigiano Del Buon Gusto

“L’artigiano del Buon Gusto nasce dall’idea del Sig. Francesco Cosentino nel 1983, di conciliare la passione per la buona cucina e le spezie, in un’azienda leader in questo settore.


Nasce così la nostra azienda che tratta esclusivamente spezie senza conservanti, coloranti o additivi chimici, mantenendo sempre uno sguardo attento ai prodotti di prima scelta, al territorio, alle certificazioni e alla soddisfazione del cliente, trattando solo “ciò che daremmo ai nostri figli”.


Giocando con gli odori e i sapori delle spezie abbiamo creato le famose miscele per la panificazione (che vantano gusti tradizionali come patata e rosmarino fino ai più innovativi come limone e pepe rosa, curry, zenzero e curcuma e tanti altri), per le carni (dagli arrosti alle miscele per hamburger, porchetta e salsiccia) e non ultime le famose panature TUTTOCROCK® per prodotti croccanti e saporiti; valide sia per il cliente più tradizionalista che per il vegano!


Ad oggi la nostra azienda è leader nell’import-export di spezie di cui vanta una vasta gamma di prodotti (peperoncino, aglio, curcuma, semi di finocchio, pepe ecc..), anche per taglio e dimensioni, sempre pronti a tener conto delle richieste di mercato.  “

Foto
butchers Polleria Ranocchi 1972

La Ranocchi 1972, creata da Antonio Cavarretta come Polleria negli anni sessanta e ad oggi passata di mano al figlio Massimiliano Cavarretta è diventata un’azienda gastronomica che si occupa con passione dei suoi clienti, fornendo loro sempre più scelta!


Il negozio è nato come polleria, all’interno del mercato antico, dove i bolognesi potevano trovare una moltitudine di banchi specializzati nel proprio prodotto. C’era il banco dei formaggi e quello del pesce, ma anche del pesce piccolo, si trovava il banco della carne e ovviamente anche quello dei polli.


Antonio Cavarretta: “ho iniziato come fattorino occupandomi delle consegne dei polli.

Nel tempo da piccola bottega di polli, ho acquisito la gestione del banco della macelleria, poi di quello dei formaggi, poi di quello dei salumi.

Ad oggi infatti, la nostra proposta è diventata estremamente completa.


Crescendo negli anni abbiamo maturato l’esperienza necessaria per poter consigliare ad ogni nostro cliente come acquistare e consumare al meglio qualsiasi nostro prodotto che selezioniamo con attenzione”

Massimiliano Cavarretta: “seguendo le orme di mio padre sto gestendo il lato commerciale/imprenditoriale della gastronomia bolognese e regionale; anche per questo siamo diventati i principali fornitori della gran parte della ristorazione di Bologna e Provincia.


Ho un ricco percorso di progetti per portare la Ranocchi 1972, che era in passato Bottega, poi Negozio, e ora azienda, in un Marchio di qualità ed eccellenza Gastronomica!”


Storicamente al civico, il n 4, si trovava sin dal 1302 la Chiesa di S. Maria del Solaro, che dal 1435 fu chiamata S. Alò. Da questa prendono spunto diverse esclamazioni tipicamente bolognesi ma la sua storia interessante la potrete leggere qui!

Prima di lasciarvi dare un’occhiata alla nostra realtà vi raccontiamo una curiosità!


Accanto all’ingresso della Polleria Ranocchi, che conserva orgogliosamente questo nome, si trova una targa che ricorda la Corporazione dell’Arte dei Salaroli di cui la sopraffina Mortadella rese grande in tutto il mondo il nome di “Bologna la Grassa”!

Foto
farms Azienda Agricola Benacquista


L’Azienda Agricola Benacquista nasce nel 1996 a Campoli Appennino, nella stupenda cornice della Val Comino, nel versante laziale del Parco Nazionale D’Abruzzo, trovando la sua collocazione un territorio in cui l’allevamento caprino e la zootecnia sono stati per centinaia di anni i pilastri dell’economia locale.


Denominata appunto “Via Capranica”, la zona è abbondante di foraggi e pascoli, in cui la presenza di alcune erbe specifiche crea l’habitat naturale e ideale per l’allevamento della capra.

Le specie di capra:

  •     “Camosciata delle Alpi”
  •     “Capra Grigia Ciociara”

costituiscono la base dell’allevamento dell’azienda.


Il latte derivante da queste specie è povero di grassi e ad alta digeribilità, tale da consentirne largo consumo anche nell’alimentazione dei bambini.


All’interno dell’Azienda non ci si occupa però solo di latticini: i fratelli Benacquista, infatti, hanno ampliato la sfera produttiva con un progetto di piantagioni tartufigene, da cui il frutto che dal 1800 ad oggi ha dato notorietà al paese di appartenenza, e che ogni anno viene qui celebrato, il Tartufo di Campoli Appennino.