Questa attività non fa parte del network EccellenzeItaliane
Sei il proprietario? Richiedi l'ID anticontraffazione!
Certifica che la tua Azienda è in possesso dei requisiti richiesti per l’inserimento in Eccellenze Italiane e richiedere l’erogazione di un ID Anticontraffazione, che sarà impresso sul certificato e sulla vetrofania che provvederemo a consegnarti e potrai poi esporre al pubblico.
  BARBERINI VIA KOALA 9
00040 ARDEA (RM)
0691010001
Recommend an Excellence Se conosci un’attività che reputi eccellente, puoi segnalarcela e fare in modo che ottenga il giusto riconoscimento
Report
Foto
agribusiness Acetaia Ferretti Corradini

Produzione e vendita di ACETO BALSAMICO TRADIZIONALE DI REGGIO EMILIA DOP

  • ACETO BALSAMICO DI MODENA IGP
  • CONDIMENTI BALSAMICI


La nostra storia

Era il 1918 quando, secondo una consolidata tradizione familiare, Luigi Ferretti riceve in dono dal padre una piccola botticella di aceto balsamico datato 1890.

Luigi ha già alle spalle una vita piena e ricca di esperienze, in quegli anni era appena rientrato dall’Argentina dove si era trasferito con la famiglia circa 20 anni prima. In quello che allora era considerato il “nuovo mondo” e precisamente a Bahìa Blanca aveva aperto e gestito una piccola enoteca con osteria insieme alla moglie. In quel periodo nacquero i loro 3 figli, ma la nostalgia della terra reggiana obbligo il ritorno in Italia in centro storico a Reggio Emilia nelle adiacenze di Piazza Fontanesi. Nella soffitta di quella tipica abitazione del capoluogo emiliano si insedia il “barile centenario” al quale col tempo se ne aggiungono altri, dando origine all’acetaia di famiglia. Luigi nel tempo intraprende l’attività di mediatore di vini e prodotti enologici, attività che svolgerà con discreto successo fino agli inizi degli anni ’60.


La tradizione della famiglia Ferretti

Libero, primogenito di Luigi, segue le orme paterne divenendo negli anni un esperto conoscitore ed un fine assaggiatore in campo enologico. Grazie a queste capacità ed alla passione che lo lega al vino, accetterà la proposta di trasferirsi in Puglia a San Pietro Vernotico (Lecce) come direttore della cantina Gallinari, attività svolta nel difficile periodo del secondo conflitto mondiale.
Al termine della guerra nel 1943 torna a Reggio Emilia in una nuova abitazione nei pressi della stazione, ove trasferisce anche le preziose botticelle di famiglia.
Dopo la morte del padre Luigi, Libero continua l’attività paterna in campo enologico accrescendo anche l’acetaia con barili provenienti da famiglie di amici che, non potendo più occuparsene, avevano la certezza di affidarle in mani sicure.
Con gli anni aumenta l’esperienza, conferendo a Libero il ruolo di fidato consulente di tanti possessori del prezioso aceto.
In pochi anni diviene un vero punto di riferimento in ambito cittadino e provinciale ed insieme agli amici Ottavio Iori e Ferdinando Cavalli è uno dei promotori alla nascita del Consorzio di Tutela dell’Aceto Balsamico di Reggio Emilia.


I riconoscimenti

Come membro della neonata Confraternita dell’Aceto Balsamico Tradizionale, Libero diviene in breve tempo uno dei migliori assaggiatori ufficiali, apprezzato ed ancora oggi ricordato per le sue doti.
Nel 1984 decide di trasferirsi insieme alle preziose botticelle nella vicina frazione di Bagno a casa della figlia Lucia, dove morirà novantenne nel 1998.
La preziosa eredità di Libero viene raccolta dalla figlia Lucia, che insieme al marito Giuseppe con impegno ed affetto conducono l’acetaia di famiglia. Nei primi anni 2000 in seguito alla ristrutturazione dell’intera azienda agricola, Giuseppe decide di dedicare alle batterie di balsamico l’intero sottotetto in un bellissimo edificio costruito di fronte all’abitazione, creando un ambiente perfetto per il lento invecchiamento del prezioso aceto.


La nostra Mission

“Il mio è un personale ritorno alle origini, provenendo da una famiglia di vignaioli (come mi piace chiamare chi il vino lo produce con amore) sto facendo un piccolo riavvicinamento al mondo dal quale provengo.
Per Valeria è una continuazione della propria famiglia, proseguire la grande eredità del nonno e renderla fruibile da chiunque abbia un interesse o anche solamente una curiosità verso questo prezioso nettare. La nostra promessa è una sola: ora tocca a noi, forse Libero nemmeno immaginava che un giorno il suo amato aceto sarebbe arrivato fino a qui…. E noi non lo deluderemo.
Con impegno cercheremo di migliorarci ogni giorno e di valorizzare al massimo questa preziosa eredità.
Sognando la quarta generazione…”

Valerio Bellini

Foto
agribusiness Frantoio Belleggia Giulio La nostra azienda si occupa di produzione di olio di qualità artigianale.
Foto
agribusiness Sapori Degli Dei

Sito e-commerce che tratta salumi tipici calabresi, conserve , sughi , patè e pesti, formaggi , marmellate e pasta artigianale trafilata a bronzo.

Foto
farm holidays Podere Ciona

Podere Ciona is a boutique Winery and Agriturismo owned and operated by Franca and Franco Gatteschi. Nestled amongst silvery olive trees, woodland forests and manicured vineyards our estate offers world class wine and accommodations in an 18th century Tuscan Farmhouse and cottage.


Located near the historic town of Gaiole in Chianti, our vineyards and accommodations sit high a on a hilltop, between 1,600 and 2,050 feet (490 and 625 meters) above sea level, and overlook the lush, rolling hills of the spectacular Chianti Classico wine-growing region.


From this country estate, you can easily reach the cultural jewel of Tuscany, Renaissance Florence and the maze-like Medieval town of Siena, now a UNESCO World Heritage Site.


We offer guided tours of our cellar and tasting of our wines, traditional Tuscan cooking classes with your host, Franca Gatteschi and the ladies of Tutti-A-Tavola, olive oil tastings, suggestions to explore the nearby treasures of Florence and Siena, cycling and hiking tours of the Tuscan hills. Of course, who doesn't want to eat their way through Tuscany? We’ll provide you with the best restaurant recommendations and food purveyors in the area.


Whether you choose a day visit or a weeklong stay at Podere Ciona, you are certain to feel like a part of the family as you discover the authentic way to visit and travel in Chianti Classico.

Foto
farms Tutuni Al Monticello

Tutuni al monticello produce olio extravergine di oliva e liquore di mirto. Promuove ed ospita eventi.


L’azienda agricola campana Tutuni al Monticello è situata a Vitulazio, in collina, in una posizione dominante da cui lo sguardo può spaziare su tutto l’ager campanus. Sul suo suolo piante secolari di ulivo e nuovi innesti si alternano a siepi di alloro, lavanda e rosmarino, a cespugli di mirto e lentisco e a boschetti di querce e corbezzoli, questi ultimi abitati da lepri e volpi. In questo luogo, gli abitatori pre-romani praticavano il culto di Tutunus, antico dio latino dei pastori, simbolo della fecondità e della fertilità.
Il lungo viale d’ingresso della tenuta, accompagnato da secolari ulivi, da cipressi e da roseti, conduce all’antico casale, interamente in tufo, recentemente ristrutturato con materiali naturali provenienti dallo stesso fondo. La geografia qui è formata da sentieri che, snodandosi e intersecandosi lungo i ben venticinque moggi di terreno, accompagnano fino al boschetto di Tutuno dove, tra mirti, allori e corbezzoli, una piccola cascata d’acqua scroscia e riposa in una vasca con ninfee e carpe, all’ombra delle querce: proprio qui, nell’incanto del suggestivo luogo silvestre, si svolgono rappresentazioni teatrali, concerti musicali, iniziative culturali ed eventi esclusivi. Dagli ulivi del fondo, l’azienda agricola annessa produce un olio evo di riconosciuta qualità  e un liquore di mirto particolare per aroma e profumo.


È Gaetano Cenname, il proprietario della tenuta, a raccontarci la storia del fondo: «Quando alla fine del millennio, nel 1999, morì mio padre, il fondo Tutuni al Monticello passò nelle mie mani. Provai una grande felicità e sentii immediatamente un’altrettanto grande responsabilità. Mio nonno mi raccontava, sin da quando ero piccolissimo, del fondo e della sua storia (sin dal Cinquecento aveva memoria dell’appartenenza del fondo alla famiglia) mentre passeggiavamo alla ricerca di volpi e lepri. Mio padre, medico, aveva tentato di mantenere il fondo in bella mostra ma la sua professione glielo aveva impedito e la malagrazia delle persone aveva fatto il resto con incendi e ruberie. Quando toccò a me pensare al fondo, cominciai a ricostruire quello che ricordavo aver visto da bambino. Le pietre sparse per tutto il fondo ripresero man mano la forma di catini che avrebbero dovuto contenere la terra su cui ripiantare gli alberi di ulivo. La terra riempì i catini e piano piano in essi dimorarono le nuove piante di ulivo. Sì, perché delle vecchie piante secolari ne erano rimaste soltanto cento ed ora, dopo anni, catino dopo catino, pianta dopo pianta ne sono milletrecento… E così ho cominciato a raccogliere le olive e a frangerle per ricavarne un olio di qualità che viene menzionato anche tra gli oli italiani in varie pubblicazioni. E la casa? Macerie. Tetti sfondati, porte abbattute, pavimenti divelti. Bisognava ricominciare. Dopo vari anni, la casa ha ripreso la sua vecchia fisionomia. In particolare, il pianterreno è ora costituito da tre sale per circa duecento metri quadrati più un’ampia cucina debitamente attrezzata e si apre su due piazzali in pietra, uno anteriore e uno posteriore, che lo abbracciano completamente, prima che il verde dei prati e delle piante prendano il sopravvento». In queste parole è condensato tutto lo sforzo di Gaetano Cenname di rendere Tutuni al Monticello un bene che abbia non solo una vocazione squisitamente imprenditoriale ma anche di collante del territorio e di collettore di iniziative rivolte alla promozione dello stesso, secondo una filosofia e un modus operandi che sono valse a Tutuni al Monticello la certificazione di Tesoro d’Italia 2018.

Foto
butchers Porchetta D'Alterio Dal 1983

Vendita all'ingrosso e al dettaglio di Porchetta e Tranci di maiale.

Foto
Food & Wine Kazzen

Benvenuti

Sopra ogni cosa amore per la natura e per l'isola di Pantelleria. Il rispetto assoluto delle tradizioni locali, la selezione delle materie prime,il continuo monitoraggio della qualità del prodotto. Ogni vaso contiene racchiude la storia di una famiglia e di una passione, la saggezza dei contadini e lo spirito innovativo delle nuove generazioni. (Alessandro D'Ancona)

Foto
Food & Wine Donato Il Macellaio - Bistrot Delle Carni

Specialisti della carne e di prodotti di alta gastronomia

Foto
agribusiness Valli Estensi Srl

L'azienda Valli Estensi S.r.l. nasce nel 2001 come industria adatta alla trasformazione per l'ottenimento di succhi, passata, semiconcentrati e concentrati di pomodoro, puree o cremogenati di frutta e si colloca in una zona del nord strategica per la coltivazione e la produzione sia del pomodoro che della frutta.

Questa azienda è nata grazie alla famiglia Ferrante già presente nell'ambito del commercio di frutta e pomodoro, che nel 2001 avverte l'esigenza di acquistare un nuovo stabilimento nella provincia di Ferrara per la trasformazione di questi prodotti.

Essa è dotata al suo interno di un impianto di alta e moderna tecnologia che permette di avere un prodotto sano e genuino adatto sia al mercato italiano che a quello estero.

Le varie tipologie di prodotti che produciamo risultano essere ottime basi per vari preparativi, quali miscele di puree, confetture, succhi di frutta e basi per prodotti di pasticceria.

Foto
Food & Wine Jacopey Cioccolato Peyrano Il Giusto del cioccolato vuol dire Torino, la patria del gianduiotto, uno dei vanti di Peyrano. Il Giusto è: fare cioccolatini dalle mille forme, per far sognare tutti. Perché il piacere del cioccolato passa dal palato ma anche dagli occhi!
Foto
farms Agricola Maroni

La nostra azienda agricola si trova a Ranzanico (BG), sul Lago d’Endine in Valcavallina. L'azienda alleva da 10 anni circa 500 capi di pecora gigante Bergamasca sfruttando una superficie di 140 ha, che vengono utilizzati per pascolare nei mesi estivi sulle Orobie Bergamasche a quote che vanno dai 1650 m. ai 2150 m., mentre l'inverno si sposta nella pianura Bresciana/Bergamasca praticando la transumanza nei terreni incolti o lasciati a riposo e nei vigneti.


L’allevamento è a ciclo chiuso, ossia tutti gli animali da noi allevati sono nati e cresciuti al nostro interno e dedichiamo impegno e risorse al miglioramento genetico.


Le nostre pecore sono al pascolo 365 giorni l'anno mangiando sempre erba fresca, infatti facciamo parte dell'A.I.A.G. Associazione Italiana Grass Fed. Da Gennaio 2017, l'azienda ha costruito un nuovo laboratorio di trasformazione dei prodotti aziendali quali carne fresca ed insaccati di pecora, conserve e marmellate ricavate dal proprio orto e frutteto. Fiore all'occhiello sono gli insaccati di pecora che grazie alla collaborazione in azienda di Vanni Forchini norcino della Vallecamonica con 40 anni di esperienza in norcineria prepara tagli freschi e insaccati di pecora veramente speciali .


L'azienda oltre che lavorare in accordo con enti pubblici per tenere pulito i terreni incolti per evitare imboschimenti i quali favorirebbero gli incendi, nella propria sede sempre stando attenta all'impatto ambientale ha installato un impianto fotovoltaico e una pompa di calore aria/acqua per il proprio fabbisogno energetico.

Foto
agribusiness Bella Mia

“Bella mia”  nasce con l'idea di valorizzare la tradizione culinaria italiana... e far rivivere al cliente l'emozione di un ricordo...


Attraverso la collaborazione dei nonni abbiamo appreso i segreti del mangiare sano e salutare, tanto da creare il nostro libro di ricette segreto.


L'idea è quella di rivivere la cucina del dopoguerra fatta di elementi essenziali ed elementari che con la grande distribuzione sono andati perduti.


Ricordi che meritano di essere rivissuti per dare il giusto tributo ad un grande popolo come quello italiano che ha saputo trasformare, grazie al suo ingegno, il semplice in originale... il tradizionale in innovativo... il genuino in Made in Italy.


CAPONATA: La caponata è un mix di verdure in agrodolce. Cavallo di battaglia dell’azienda è ideale come contorno o antipasto per i fan della cucina mediterranea. Sin dal XVIII secolo costituiva un piatto unico, accompagnata dal pane. L’ etimologia della parola risale da "capone", nome con il quale in alcune zone della Sicilia viene chiamata la lampuga, un pesce dalla carne pregiata ma piuttosto asciutta che veniva servito nelle tavole dell'aristocrazia condito con la salsa agrodolce tipica della caponata. Il popolo, non potendo permettersi il costoso pesce, lo sostituì con le economiche melanzane. Ed è questa la ricetta giunta fino a noi. La cucina siciliana affonda le proprie radici nella tradizione povera, basata soprattutto su alcuni ingredienti tipici come melanzane, pomodori, peperoni e basilico, che sono protagonisti indiscussi della caponata.


PATE’ DI CAPPERI: Il patè di capperi è una crema che viene preparata principalmente con capperi e basilico, alla quale si possono aggiungere acciughe, mandorle e pomodori secchi. Può essere usato per insaporire delle bruschette oppure per condire un buon piatto di pasta.


PESTO DI RUCOLA: Realizzato con materie prime di qualità, il pesto di Rucola è realizzato attraverso un procedimento che rispecchia esattamente la ricetta di una volta con l’utilizzo di attrezzi tipici del dopoguerra come il mortaio.
Ideale per il condimento di pasta, bruschette, risotti ecc. l’aggiunta di ingredienti come capuliato e granella di pistacchio contribuiscono a dare un tocco di sicilianità e originalità a questa conserva già di per se squisita.


CONFETTURA DI CILIEGINO: Realizzata con prodotti esclusivamente di qualità come il pomodorino di Pachino, questa confettura si sposa perfettamente con formaggi stagionati come il parmigiano o il grana padano, ma anche l’asiago. Ideale per aperitivo, risulta dolce e delicata in modo da soddisfare anche i palati più esigenti.


Foto
agribusiness Acf Uvetta & Canditi Srls

Regalate e regalatevi un prodotto di alta pasticceria lodigiana!


Produciamo per aziende e privati, prodotti di alta pasticceria artigianale.

Desideriamo far conoscere i nostri prodotti legati alla tradizione dolciaria lodigiana, in particolare il panettone, la colomba e gli amaretti, rivisitati con ricette innovative.


I Nostri Prodotti Artigianali

E' nel pieno rispetto delle tradizioni ma con uno sguardo all'innovazione che nascono i prodotti da noi proposti; l'unicità sta nella scelta delle materie prime, nel sapiente equilibrio di quest'ultime nel complesso processo di lavorazione e nella dedizione delle mani esperte del pasticcere artigianale.

Foto
agribusiness Re Del Bosco Tartufi

A Ponteromito in una piccola frazione del comune di Nusco uno dei borghi più belli d'Italia della "Verde Irpinia", contraddistinta dalla immensa bellezza dei Monti Picentini in provincia di Avellino, nasce un azienda giovanile e dinamica "Re del Bosco Tartufi" da un'idea di Ernestina Gambale e di suo marito Michele Cilio, appassionato ed esperto cavatore di tartufi con un esperienza ultra decennale.


L'unico obbiettivo dell'azienda è di portare sulle vostre tavole prodotti in grado di raccontare la storia di una terra straordinaria e delle sue tradizioni secolari fatte di bontà e genuinità.


Nascosto dagli occhi dell'uomo il tartufo è uno dei prodotti più desiderati: il terreno, la vegetazione, il clima, le stagioni, i cicli lunari influenzano la nascita periodica di un gioiello unico dal profumo intenso e avvolgente.


Infatti "RE del Bosco Tartufi" vi offre i migliori tartufi neri e bianchi (freschi e conservati) con una vasta gamma di specialità gastronomiche a base di tartufo in grado di farvi assaporare in ogni momento dell'anno tutte le raffinate sfumature di questi pregiatifrutti della terra.


La raccolta fatta nel rispetto dei tempi di maturazione, l'accurato controllo, l'attenta classificazione (in base alla forma, al prfumo, alla grana e al grado di maturazione), e il rispetto dei metodi di trasformazione artigianali, per una lavorazione priva di conservanti aditivi e coloranti, sino il segreto delle salse "Re del Bosco Tartufi".


Il sapore unico del tartufo si sposa con altri ingredienti di prima qualità come il caciocavallo podolico (prodotto  tipico irpino), ai funghi, agli asparagi e ai carciofi...


Ernestina Gambale



Foto
agribusiness Frantoio Vabro

La tradizione dell’olio in Toscana


L’Olio Extra Vergine di Oliva

È racchiuso nel sapore e nel profumo particolare il segreto dell’olio extra vergine di oliva di alta qualità prodotto  dal Frantoio VABRO, perchè ottenuto dalla coltivazione di olive tipiche della TOSCANA come Leccino, Frantoio, Moraiolo, Pendolino e Correggiolo, “molite” entro 24 ore dalla raccolta ed estratto a freddo, affinché rimangano inalterate le caratteristiche ed i valori nutrizionali presenti nel frutto.

L’olio extra vergine d’oliva non solo delizia il palato, ma costituisce l’alimento principale della dieta Mediterranea, completo ed indispensabile per mantenere il corpo in piena forma ed efficienza, a qualsiasi età

… e quel leggero sapore pungente, che si avverte in gola, rappresenta un “pizzico di salute in più”.