Un accogliente Panificio con tante novità giornaliere.  




  PANIFICIO SPIGA D'ORO DI BALSAMO MARIA Viale della Repubblica 22
94012 Barrafranca (EN)
italia
3387325439
danagelovincenzo1969@tiscali.it

ID ANTICONTRAFFAZIONE
N. 9750

Certifica la tua azienda. Richiedi ID anticontraffazione Certifica che la tua Azienda è in possesso dei requisiti richiesti per l’inserimento in Eccellenze Italiane e richiedere l’erogazione di un ID Anticontraffazione, che sarà impresso sul certificato e sulla vetrofania che provvederemo a consegnarti e potrai poi esporre al pubblico.
RICHIEDI ID
Segnala un’eccellenza Se conosci un’attività che reputi eccellente, puoi segnalarcela e fare in modo che ottenga il giusto riconoscimento
Segnala
Foto
panetterie Panificio Cangi Oscar

Il PANE Ha tanto da raccontare un alimento davvero unico.

Quella del pane è una storia antichissima, lunga più o meno quanto la storia dell’umanità.
Considerato nutrimento primario per secoli, il pane fa parte del gruppo di alimenti alla base dell’alimentazione di tutte le civiltà, in virtù delle sue caratteristiche nutritive, del suo prezzo moderato e della sua facilità di impiego delle materie prime necessarie per la sua preparazione, i cereali.

Il pane è anche un alimento “sociale” che ha avuto ed ha un grande ruolo anche nella storia. L’azienda mette sul mercato 18 quintali di pane al giorno, oltre ai prodotti da forno e a quelli di pasticceria, ultima sfida accettata e già vinta.

Tecnologia e tradizione – macchinari moderni nei laboratori dell’azienda della famiglia Cangi, ma anche tanto sudore.


La nostra storia

Quella del pane è un’arte che il tempo non intacca, Emiliana e Oscar lo sanno.

C’erano una volta un giovane fornaio e la sua bella sposa. L’inizio della storia assomiglia a quello tipico di una favola, che non attinge in alcun modo alla fantasia.
Sono assolutamente reali e vissute le pagine che due giovani sposi iniziarono a scrivere quasi 56 anni fa. In una fredda mattina d’inverno, Oscar ed Emiliana ancora sorridevano pensando alla festa di matrimonio che aveva coronato il loro sogno d’amore appena poche ore prima.
Sposarsi l’ultimo dell’anno, il 31 dicembre del 1960, per loro era stata una scelta obbligata. Quello di San Silvestro è uno dei pochi giorni ‘sacri’ per chi la notte, mentre tutti riposano, garantisce che il primo profumo che si spande nelle case al mattino è quello delle paste, delle focacce e del pane. Giorno ‘sacro’ perché nella notte di San Silvestro, e solo in altre rare occasioni, il forno resta spento. Riposa, come riposa il fornaio.
E’ una vita piena di sacrifici, ammette Oscar, che ha ereditato dal padre Eugenio un sapere, un’arte e una tradizione che porta avanti da oltre mezzo secolo, saldamente al timone dell’antico forno che i suoi avevano aperto nel 1954 nel centro storico di Pistrino. Una vita fatta di ritmi serrati che non ammette tentennamenti, ripensamenti o chissà quali cambi di rotta.

‘Nemmeno quando il pane si brucia’, aggiunge Emiliana, ricordando quando un colpo di sonno di entrambi mandò letteralmente in fumo tutta la produzione che attendeva solo di essere sfornata. Nel suo primo giorno di attività, il forno Cangi riuscì a sfornare ‘appena’ 16 kg di pane, tutti rigorosamente confezionati in pagnotte da un chilo. Oggi, dopo migliaia di impasti e quintali di acqua, lievito e farina, l’azienda di Pistrino è in grado di produrre qualcosa come 18 quintali di pane, oltre ai prodotti da forno e quelli di pasticceria, ultimo gioiello nato in casa Cangi. Il vecchio forno a legna, spento da anni, ha lasciato spazio ad un moderno stabilimento, dove cinque forni garantiscono alla tradizione di espandersi e di affermarsi ben oltre la vallata.

I furgoni con il marchio ‘Cangi Oscar Il pane di Pistrino’, corrono veloci lungo l’Alta Valle del Tevere arrivando fino ad Anghiari, Sansepolcro, Umbertide, Monterchi e, grazie ai rifornimenti garantiti ai supermercati, ben oltre i confini regionali.

Foto
pasticcerie Panificio Ponte

PANIFICIO PONTE DI DURANTI STEFANO

Il Panificio Ponte fondato nel 1962 ha la sua sede storica a Balanzano (Ponte San Giovanni - PG) Strada del Piano, 7G.

Già da molti anni presente nei reparti di forneria della grande distribuzione, nel 2015 debutta sul mercato con un nuovo prodotto destinato a cambiare radicalmente le proprie dinamiche produttive:

“IL PANE DI UNA VOLTA”

Privo di sale, come vuole la tradizione umbra, lievitato naturalmente per 18 ore, lavorato completamente a mano e prodotto con farine della migliore qualità; il “Pane di una Volta” riassume in sé le doti dei pani casarecci a lievitazione naturale, come il sapore intenso e la buona conservabilità, aggiungendo a queste una fragranza del tutto nuova ed originale.

La risposta positiva del mercato, nonché la partecipazione attiva di tanta parte della nostra clientela, fatta di complimenti ed inviti a proseguire su questa nuova strada, oltre che riempirci di orgoglio, ci ha stimolati a sviluppare, intorno a quello che ancora oggi è il nostro “cavallo di battaglia”, un' intera linea a lievitazione naturale.


Con la “TORTA DI UNA VOLTA” la farina Tipo 2 del “Pane di una Volta” è abbinata a quella di granoturco, riscoprendo un' antica usanza delle famiglie contadine del dopoguerra e dando vita così ad un prodotto che, per questa sua peculiarità, è da ritenersi del tutto originale nel pur variegato mercato perugino delle torte al testo.


Nel “PANE DI UNA VOLTA INTEGRALE” alla farina Tipo 2 si affianca una ottima farina integrale, riproponendo le caratteristiche vincenti del “Pane di una Volta” a quella parte della clientela oggi sempre più attenta ad un' alimentazione sana e ricca di fibre.


Con la “LA BAGHETTA PERUGINA” alla linea a lievitazione naturale del Panificio Ponte si aggiunge un pane salato, prodotto anch'esso con farina Tipo 2 e completamente privo di grassi, che per aspetto, fragranza e gusto, rappresenta un' esperienza unica sul mercato del pane perugino.


Nell' attenzione con la quale ci approvvigioniamo delle migliori farine sul mercato, nella cura con la quale custodiamo la pasta madre, nel controllo minuzioso di ogni passaggio delle diverse lavorazioni e nella dedizione di ogni giorno ed ogni notte, c'è tutto il desiderio di potervi offrire anche domani quello che in molti ritengono essere “UN GRAN PANE”.

Foto
panetterie Panificio Mario Melella

Il pane della tradizione quella vera, riapre a Battipaglia il Panificio Melella di Mario Melella.


La sua storia è da sempre dedicata alla panificazione da quando bambino cercava di carpire i segreti della panificazione al padre che gli diceva "Il pane è farina, acqua, fuoco" ma per fare quello buono ci devi aggiungere un ingrediente la "Passione".


Un’arte antica ma sempre affascinante, anche in un mondo che va veloce. Ha bisogno di ottime materie prime, di tempo e delle abili mani del fornaio che accarezzandolo lo lavora fino a farlo diventare una gioia del palato.