getCompanyVOById(10069992)
Osteria Agnese

Genuino, come essere a casa!


Osteria Agnese, nasce nel 2007 da Agnese e Mario i quali propongono una cucina tipica maceratese dove i sapori di una volta vengono esaltati e resi unici.
 
In questi anni Agnese e Mario si sono distinti per qualità e prezzo ottenendo grandi soddisfazioni nel catering, nelle feste di compleanno nei matrimoni e nei battesimi.






  OSTERIA AGNESE Via Edmondo De Amicis 1
62100 Macerata (MC)
italia

CONTATTACI


0733239898
info@osteriaagnese.it

Certifica la tua azienda. Richiedi ID anticontraffazione Certifica che la tua Azienda è in possesso dei requisiti richiesti per l’inserimento in Eccellenze Italiane e richiedere l’erogazione di un ID Anticontraffazione, che sarà impresso sul certificato e sulla vetrofania che provvederemo a consegnarti e potrai poi esporre al pubblico.
RICHIEDI ID
Segnala un’eccellenza Se conosci un’attività che reputi eccellente, puoi segnalarcela e fare in modo che ottenga il giusto riconoscimento
Segnala
Foto
ristoranti Ristorante La Brace Da Guerrino

La Brace Ristorante Pizzeria
A pochi passi da Roma tra Ladispoli e Cerveteri, sorge il Ristorante Pizzeria  la Brace con ampio parcheggio e una grande sala interna ed esterna con oltre 150 posti a sedere . Ristorante Pizzeria La Brace e il luogo ideale per chi vuole trascorrere una un momento di buona ristorazione fuori porta. Pochi ristoranti, possono vantare di avere uno chef che per il quarto anno consecutivo è stato eletto campione mondiale della cucina celiaca. E’ questo il biglietto da visita de “La brace, da Guerrino”, nel centro del territorio etrusco, dove potrete gustare, accanto ai piatti ed alle pizze senza glutine, un’infinità di portate accompagnate dai migliori vini provenienti dalle cantine di tutta Italia.+


Guerrino Liuto Chef

Campione mondiale pizza senza glutine
Un impasto da premio Nobel, una vera eccellenza per il nostro territorio. Guerrino Liuto, 41 anni, Chef del Ristorante pizzeria “La Brace” di Cerveteri, sale per ben 4 volte sul podio del Worl Pizza Contest di Rimini. Quest’anno nei campionati mondiali di pizza Guerrino si è classificato al primo posto nella categoria Gluten Free e pizza dessert. L’ennesimo riconoscimento per un uomo che da anni fa del proprio lavoro un Arte. La Pizza senza glutine, piatto forte della casa e vincitrice del contest, in questa ultima edizione è stata ricca di ingredienti della terra etrusca come carciofi, tartufo, olio, guanciale e provola affumicata. Oltre alla Pizza da Guerrino è presente un menu' tutto dedicato al Glutan Free ​(Art. BaraondaNews.it 18/02/2016)


Ristorante 150 posti interni e ampio Giardino
Ristorante La Brace - Da Guerrino dispone di un locale dotato di due aree di ristorazione al coperto e un'altra nello splendido giardino, bellissimo da vivere sopratutto nella stagione estiva. Un parco giochi  permette alle famiglie di gustare tranquillamente a tavola le loro portate mentre i figli giocano in un’area recintata e protetta. Inoltre, l’ampio parcheggio ed una sala di oltre 150 mq garantiscono l’accoglienza di pullman Gran Turismo e la possibilità di ospitare eventi speciali, feste di compleanno, battesimi, comunioni e cresime.

    
Specialità: Carni Italiane e internazionali
La carne alla griglia, come la più classica tradizione vuole, è naturalmente una delle specialità della casa. Le materie prime vengono selezionate con grande cura e si prediligono semplicità, prodotti di stagione e rispetto delle tradizioni in tutte le preparazioni. In più nel corso degli anni, il ristorante ha rivisitato qualche ricetta con un tocco di creatività, creando pietanze dal sapore innovativo. Da provare la carne alla spada, preparato direttamente da Guerrino e servito con contorni e verdure di stagione.

Foto
ristoranti Il Castello Di Casapozzano

Abbiamo realizzato il tuo sogno più bello. Trasformalo in realtà.

Tra le bellezze e le sorprese che possono offrire i paesi della Regione Campania, immerso nei colori e nei sapori di un’antichità resistente ai tempi moderni, si erge nello splendore di un borgo medioevale, il secolare Palazzo Ducale Capece-Minutolo, comunemente chiamato, il Castello di Casapozzano.


La storia del Castello

Casapozzano o Casapuzzano è un antichissimo borgo nato a ridosso del castello medioevale.

Il nome deriva dalla particolare caratteristica del luogo: il territorio era ricco di pozzi dai quali la gens atellana attingeva facilmente acqua, poiché la falda acquifera si trovava a non più di 7 metri di profondità.

L'antico termine Putei-anum si evolve in Puctianum e successivamente diventa Casapuctianum (territorio del pozzo).


L'odierna struttura nacque come torre di guardia, in epoca longobarda e si sviluppò nella successiva epoca normanna.

Il primo nucleo del futuro castello fu eretto nel secolo XI dai fratelli Mosca, nell'ambito del sistema difensivo della Baronia, posto a guardia dei possedimenti terrieri.


In epoca Angioina il feudo di Casapuzzano fu di proprietà di Isabella Filangieri della Berlingeria de Sangro e, successivamente, vide avvicendarsi, quali Signori di Casapuzzano, i Capece Minutolo, i Magliulo e la famiglia Bozzuti.

Nel 1378 il sito, ritornato in eredità ai Capece Minutolo, fu restaurato a cura del Cardinale Enrico Capece Minutolo, Arcivescovo di Napoli. La memoria di tale evento è preservata da una lapide marmorea che ne riproduce le fattezze, posta dopo il ponte elevatoio che permette di oltrepassare il fossato.


Alla fine del secolo XVIII, Vincenzo Capece Minutolo, rompendo ogni tradizione, sposò una discendente di un nobile casato irlandese, Alicia Higgins. La giovane sposa modificò l'antico maniero medioevale trasformandolo nell'attuale palazzo, arricchendolo con cornici, stemmi e con i comignoli, tipici dell'architettura inglese del '700.

Alicia Higgins, pur contaminando lo stile del Castello con il gusto artistico della sua terra, non eliminò i segni caratteristici di origine medioevale, quali il fossato e la cinta muraria.


Ferdinando Capece Minutolo, figlio della coppia che ha reso il Castello così come oggi lo ammiriamo, completò definitivamente il complesso nobiliare e, per dare ordine al feudo, urbanizzò l'ambiente circostante.

Il complesso nobiliare è stato acquistato dagli eredi della famiglia Del Balzo, i quali ne divennero proprietari a seguito del matrimonio fra Clotilde Capece Minutolo di Bugnano dei Duchi di Miranda e Giovanni Battista Del Balzo, Duca di Caprigliano.


Di particolare interesse storico è la lapide che tuttora si trova nell'ingresso principale, che ricorda il pedaggio imposto ai passanti in epoca longobarda.

Foto
ristoranti La Pesceria Re di Roma

La storia de La Pesceria parla di passione comune, imprenditoria ed amore per il mare.


I due soci fondatori Stefano e Fabrizio, provenienti da solide esperienze precedenti, hanno dato vita in meno di due anni ai primi due locali di ristopescheria: La Pesceria Re di Roma e La Pesceria Barberini.
Stefano, l’esperto del mercato ittico, il cosiddetto “Pesciarolo” dell’antica tradizione romana, e Fabrizio da sempre gestore di attività di successo della capitale.


Guidati da valori comuni ed una stessa visione imprenditoriale, hanno portato avanti questo progetto ambizioso: portare il mare al centro di Roma.


Quello vero, fatto di grande expertise e competenze, che garantisce la presenza di prodotti sempre freschi e nel pieno rispetto delle regole e dell’ambiente.


Dal banco della pescheria, ogni giorno rifornito di prodotti accuratamente selezionati, all’area ristorante in cui queste materie prime prendono vita in meravigliose pietanze, con abbinamenti di sapori sempre diversi.


Il miglioramento continuo e la ricerca costante della perfezione sono il marchio di fabbrica del loro modo di lavorare, lo stesso che viene riversato nella proposta dei diversi servizi e prodotti ai clienti.


Entrando nel locale, si avrà la sensazione di respirare la vera aria di mare.