getCompanyVOById(10069531)
La Zaira

"La Zaira è una piccola azienda situata al di fuori del centro storico di Gradisca d’Isonzo, uno dei borghi più belli d’Italia, e ha una storia quasi centenaria, che risale al 1930 quando Attilio Lorenzon con la propria famiglia prendi in gestione i poderi di Marizza, situati in Borgo Viola con contratto di mezzadria.

Proprio qui, “nella casa davanti al recupero”, negli anni ’50 Luciano, il figlio, avvia l’attività di “privata” che prevedeva la sola mescita di vino e uova sode. Negli anni 60 fu uno dei primi a servire accanto al vino di propria produzione anche affettati ed in particolare il cotechino, tutt’oggi prodotto simbolo della nostra attività.


Dietro al bancone una certezza è la moglie Zaira, che con il tempo e la particolarità del nome diviene il simbolo dell’attività, conosciuta e successivamente nel 2019 ribatezzata anche su carta La Zaira.


Nel 1997 l’attività si trasferisce in Borgo Tintor, con ufficiale licenza di agriturismo e oggi viene gestita in sinergia da tutta la famiglia: assieme a Luciano e Zaira, le figlie Paola e Gianna con i mariti Lucio e Ariano e le nipoti Erika, Melissa e Martina.


L’azienda conta 13 ettari, suddivisi in seminativo atti alla produzione di cereali, e in vigneto.
I vini serviti sono di produzione propria, vengono prodotti 3 bianchi: Malvasia,Pinot Bianco, un uvaggio a base di Friulano “Misturòn di Blanc”; 2 rossi: il “Misturòn di Neri” uvaggio di Merlot e Cabernet Franc e lo stesso uvaggio passato per 12 mesi in legno e uno spumante a base di Pinot Bianco.


Dal 2020 avrà inizio anche la produzione di birra agricola, in associazione con la rete ASPROM.

 Il portafoglio prodotti aziendale offre anche una produzione di carne derivante dall’allevamento suinicolo: cotechino, salsicce, salami, marcundelle, pancette che possono esser acquistati direttamente presso il punto vendita aziendale o, come nel caso del cotechino e dei salumi consumati in agriturismo.


L’agriturismo offre un’atmosfera accogliente e famigliare dove passare un pomeriggio in compagna e consumare i piatti caldi della tradizione friulana durante il periodo invernale potrete trovare cotechino con brovada, trippe, goulash con polenta, fegato, salame con l’aceto e baccalà tutti da provare e accompagnare con il nostro vino.


Vi aspettiamo!!"




  LA ZAIRA Via Roma 42
34072 Gradisca D'isonzo (GO)
italia
3711919447
martina.postir@gmail.com

ID ANTICONTRAFFAZIONE
N. 12025

Certifica la tua azienda. Richiedi ID anticontraffazione Certifica che la tua Azienda è in possesso dei requisiti richiesti per l’inserimento in Eccellenze Italiane e richiedere l’erogazione di un ID Anticontraffazione, che sarà impresso sul certificato e sulla vetrofania che provvederemo a consegnarti e potrai poi esporre al pubblico.
RICHIEDI ID
Segnala un’eccellenza Se conosci un’attività che reputi eccellente, puoi segnalarcela e fare in modo che ottenga il giusto riconoscimento
Segnala
Foto
vini Cantine Eredi dei Papi
Le Cantine Eredi dei Papi sono una giovane realtà imprenditoriale dei Castelli Romani fondata dai fratelli Chiara e Lorenzo Iacoponi. Nipoti di Francesco Papi, in passato noto produttore vinicolo della zona, i due fratelli sono cresciuti proprio dove hanno oggi sede le cantine, tra le colline dei Castelli Romani nel comune di Montecompatri, dove il nonno ha tramandato loro la passione per la natura e la vigna.

Le Cantine basano la loro attività su una produzione a bassa resa mirata alla qualità e guidata dal motto “il vino si fa in vigna”. Il rispetto per la materia prima è principio cardine di tutte le fasi produttive: in vigna si lavora esclusivamente a mano, mentre in cantina il vino è manovrato il meno possibile per preservare tipicità varietale e identità territoriale. Il concetto di terroir è prerogativa inscindibile dall'identità dell’azienda che, consapevole delle potenzialità del territorio laziale, ambisce a diventarne ambasciatrice a livello nazionale ed internazionale.
Foto
agroalimentare Der GenussBunker

Affinamento in grotta naturale

Hubert Stockner, mastro casaro, fromelier e sommelier della birra dimostra buon gusto: ristruttura un vecchio bunker (grotta naturale) della guerra mondiale come deposito per la maturazione e lavorazione di squisiti formaggi altoatesini e internazionali. Lì custodisce con massima cura i prodotti a base di latte crudo provenienti da caseifici selezionati per mesi o anni per affinarli infine in formaggi con quel tocco molto speciale.

La grotta naturale è ideale per la stagionatura di formaggi a pasta dura, formaggi erborinati o pecorini, soprattutto per le condizioni climatiche. Tutto l’anno c’è una temperatura di circa 10° C e un’umidità di quasi il 100%. Queste condizioni conferiscono ai formaggi una consistenza speciale (pasta cremosa) e un aroma speciale. Una stanza di maturazione senza dispendio energetico: pura natura per così dire.


Degustazione in un´ambiente unico

Altrettanto squisite sono le degustazioni, che Hubert Stockner offre nella sua grotta per gruppi da 8 a 20 persone. In maniera competente e autentica il mastro casaro Hubert offre e spiega diversi tipi di formaggio abbinati con altri specialità gastronomiche (formaggio e birra artigianale, succo di mela di montagna, cioccolato o altri) ponendo l’attenzione sulla lavorazione naturale e di alta qualità dei prodotti alimentari. L’assaggio delle diverse varietà nella sala degustazione diventa un’esperienza indimenticabile.






Foto
agroalimentare Ortofrutta Ca' Granda

Varietà e qualità da oltre 30 anni


Una grande esperienza maturata in oltre tre decenni di lavoro, un’attenta selezione di prodotti freschi di ottima qualità, primizie di ogni genere, arrivi giornalieri e anche prodotti particolari ed esotici: tutto questo è Ortofrutta Ca’ Granda.


Una realtà professionale di cui ti puoi fidare, sempre.

Foto
aziende agricole Tenuta Santo Spirito

Qualità senza compromessi nel pieno rispetto della tradizione
La campagna Ragusana è prima dolce e poi aspra nel suo insieme, le zone pianeggianti dolcemente degradano verso coste basse ed uniformi, accompagnate da una ragnatela di bianchi muretti a secco che si perdono tra le dune sabbiose e le scogliere del mare cristallino. Qui i terreni sabbiosi favoriscono l’allevamento di uve autoctone, dove il Cerasuolo di Vittoria è il vino territoriale d’eccellenza ed unica D.O.C.G. della Sicilia e che nascono dalla fertilità di queste terre caratterizzate da componenti sabbiose di natura calcarea e silicea. Dal mare alla collina, gli uliveti secolari alternano la loro presenza a quella dei maestosi alberi di carrubi e i filari di uve di Frappato e Nero d’Avola circondano antiche dimore storiche e moderne cantine in un meraviglioso intreccio tra passato, presente e futuro. E proprio da questa ferma volontà di dare continuità alle tradizioni di questo incantevole territorio, oggi, percorrendo la strada che da Roccazzo porta ad Acate, si rivede Tenuta Santo Spirito sulla destra, finalmente nella sua originale bellezza e presentata agli ospiti da un viale di cipressi pronti ad accoglierli. La nostra passione e il profondo rispetto per le tradizioni del luogo sono stati gli abili maestri di questa attenta e rispettosa opera di “ristrutturazione”, come si direbbe adesso, ma che noi preferiamo definire “restituzione” al territorio, alla gente e a chi vorrà vederla e apprezzarla insieme a noi. Da questa terra baciata dal sole e accarezzata dalla brezza marina, i vini di Tenuta Santo Spirito prendono vita e si colorano di “aMarAnto”, “Chiarestelle” e “Le Bacche Nere”.
Tenuta Santo Spirito aderisce al progetto SOStain, il programma di sostenibilità per la vitivinicoltura siciliana, con l’obiettivo di perseguire uno sviluppo rispettoso dell’ambiente, socialmente equo ed economicamente efficace.


Vini
Non ci conformiamo a uno stile prestabilito, ma lasciamo fare alla natura, e a lei, la vite, che sa armonizzare insieme al sole e al terreno l’evolversi della stagione.
Produciamo quindi in tiratura limitata vini autentici e liberi da schemi utilizzando esclusivamente vitigni autoctoni come il Nero d’avola, il Frappato, il Grillo, e l’Insolia per esaltare la tipicità del territorio di origine. Tutti i nostri vini sono frutto di coltivazioni biologiche e a denominazione di origine controllata.
Con grande soddisfazione di tutti noi e dei nostri collaboratori, “aMarAnto 2016”, il Cerasuolo di Vittoria D.O.C.G., il nostro prodotto più rappresentativo e che porta in etichetta la dedica al nome dei nostri figli Mario e Antonio, ha ricevuto il riconoscimento “Best100 Wines 2019” dalla giuria di Golosaria coordinata dai giornalisti enogastronomici Gatti e Massobrio.