getCompanyVOById(10074975)
Distilleria Prete di Stefano Prete
DEBUG 1

IL MASTRO DISTILLATORE
Mi chiamo Stefano Prete e sono il mastro-distillatore della Distilleria Prete.

Sono salentino, mi sono laureato in biotecnologie e lavoro da oltre dieci anni nel settore chimico-farmaceutico.
Ho da sempre coltivato un amore profondo per le competenze tecniche e scientifiche, che ho approfondito negli anni.
L’interesse per prodotti come grappa, cognac, whisky, gin e liquori mi ha spinto a ricercare e sperimentare prodotti innovativi, sempre nel rispetto dei metodi tradizionali.
“Il mio non è solo un lavoro ma una ricerca costante”….

Seleziono le materie prime, dirigo la distillazione e poi mi occupo di elaborazione e trasformazione dei prodotti alcolici, definendo tempo e modalità di infusione, oltre che stabilizzazione, affinamento e grado alcolico. Un lavoro costante anche di ricerca e determinazione di assemblaggi, analisi sui prodotti finiti e previsioni organolettiche di ciascun prodotto sulla base di analisi chimiche e sensoriali.
Insomma tante diverse attività che poi mi portano a determinare anche gli accostamenti con altri generi alimentari. Sempre interfacciandomi con professionisti di settore

LA DISTILLERIA PRETE

L’azienda nasce da un’idea di Stefano Prete, da sempre affascinato e appassionato del magico mondo della distillazione e della trasformazione della materia prima.

La Distilleria Prete è una giovane realtà sul mercato, sbocciata nel 2018 all’insegna del made in Italy.

La Distilleria Prete è una micro-distilleria e liquorificio artigianale.

La distilleria, realizzata insieme alla moglie Marta e ai suoceri Bruno e Patrizia, ha sede nel cuore della Ciociaria a Supino (FR), ad un altitudine di 500 metri, sui Monti Lepini.

L’ALAMBICCO

Mambraste è il nome con cui è stato battezzato l’alambicco semplice - alimentato a fuoco diretto - della Distilleria Prete. Il suo nome porta le iniziali dei nomi dei componenti della famiglia di Stefano (Marta, Ambra, Brando e Stefano), ed è considerato a tutti gli effetti un membro della famiglia.

L’impianto - uno dei pochi progettato e acquistato in Italia - è composto da una caldaia, un deflammatore e un condensatore, come vuole la tradizione.
La sua semplicità lo rende adatto e versatile per la produzione di bevande spiritose come grappa, brandy e gin secondo il metodo artigianale e tradizionale e può essere dotato di componenti accessori per la produzione di vodka, whisky o distillati di frutta.

La distilleria ha progetti ambiziosi e per questo la sfida continua ed entro la fine del 2020 partirà con la produzione di un brandy italiano, un gin, un amaro e molto altro ancora, tutto ovviamente all’insegna del made in Italy!

I PRODOTTI MICRO-DISTILLERIA
Una micro-distilleria è un’unità produttiva della Distilleria Prete autorizzata a distillare prodotti alcolici o bevande spiritose secondo determinati requisiti di impianto e di produzione. Il requisito di impianto è quello per cui le distillazioni delle materie prime alcoligene (es. vinacce) o alcoliche (es. vino, fermentati di frutta o cereali) devono essere effettuate con un alambicco tradizionale, semplice, murato e a fuoco diretto.
Il requisito di produzione riguarda invece la quantità di prodotti alcolici che possono essere ottenuti per campagna: (ovvero) 300 litri anidri di distillati pari a circa 750 litri all’anno ad una gradazione alcolica finale di circa il 40%.






  DISTILLERIA PRETE DI STEFANO PRETE Via Grotticella 26
03019 Supino (FR)
italia


Certifica la tua azienda. Richiedi ID anticontraffazione Certifica che la tua Azienda è in possesso dei requisiti richiesti per l’inserimento in Eccellenze Italiane e richiedere l’erogazione di un ID Anticontraffazione, che sarà impresso sul certificato e sulla vetrofania che provvederemo a consegnarti e potrai poi esporre al pubblico.
RICHIEDI ID
Segnala un’eccellenza Se conosci un’attività che reputi eccellente, puoi segnalarcela e fare in modo che ottenga il giusto riconoscimento
Segnala
Foto
aziende agricole Cantina Oppizzi

I nostri vini non mancheranno di comunicarvi sensazioni ed accattivanti ricordi in quanto onesta espressione di queste terre e dei suoi frutti, coltivati da sempre seguendo la tradizione dei padri e lavorati con rispetto, amore e attenzione.
Le caratteristiche dei vini che produciamo, sono infatti quelle di una buona armonia di gusto, sapori naturali e profumi invitanti; quelli insomma che si stappano per godere di un piacere
che comincia dal primo sorso, squisitamente beverini, ideali quindi con le esigenze di un alimentazione moderna ma sana. Assaggiateli degustandoli con calma e secondo i riti che gli sono propri; vi offriranno autentiche emozioni perché nascono dall’amore e dalla passione per le antiche tradizioni e sono il frutto di un accurata e severa cernita delle uve migliori tutte provenienti esclusivamente dai nostri vigneti.


Foto
aziende agricole Azienda Agricola Villa Antica

Passione e tradizione sono i capisaldi della mia attività e del grande amore che nutro per la mia terra


L’azienda agricola Villa Antica è così denominata per la sua antichità, la Villa risale infatti alla prima metà dell’Ottocento. Prima di proprietà della famiglia Faravelli, successivamente acquistata dai fratelli Ernesto e Giuseppe Brandolini nel 1900 circa.
La tradizione famigliare e l’esperienza sono tramandate da generazioni come la passione per i nostri vigneti e terreni.


L ’Azienda oggi conta circa 35 ettari vitati di cui 15 coltivati a “guyot” e 20 coltivati a “casarsa“, rispettando la natura dei vitigni e la loro tipicità geografica. Il sistema di lavoro è basato sulla meccanizzazione con attrezzature innovative, attraverso le più moderne tecniche di vinificazione per un maggiore controllo della qualità: principale obiettivo dell’Azienda.


La produzione è caratterizzata dal 45% di Pinot Nero e Pinot Grigio dal 25% di uve Moscato e i restanti 30% da uve rosse quali Croatina, Barbera e Uva Rara. Ottimi vini si ottengono solo ponendo grande attenzione e cura a tutte le fasi del processo produttivo dal vigneto, alla vendemmia fino alla cantina, trasmettendo così tutto il sapore e il profumo delle nostre migliori uve.


Foto
vini Casa Comerci

Casa Comerci, la cui storia recente affonda le radici nella tradizione di un'antica famiglia, si trova a Nicotera (VV), città della Dieta Mediterranea di Riferimento (ovvero il luogo dove lo studioso Ancel Keys ne ha codificato stili e contenuti). Produce vini biologici esclusivamente dalle proprie vigne dove si allevano il Magliocco Canino e il Greco Bianco. Entrambi vinificati in purezza con utilizzo esclusivo di lieviti indigeni e nel rispetto dell'evoluzione naturale del prodotto. Si elevano in acciaio (un anno per il bianco e il rosato sulle fecce fini per estrarre gli aromi e i profumi del terreno granitico, e tre anni per i rossi) e completano l'affinamento in bottiglia per almeno sei mesi.
L'azienda è proprietaria di 27 Ettari, di cui 15 vitati, con una produzione annua attualmente limitata a circa 45 mila bottiglie lavoratenella cantina, cuore della tenuta e della sua storia.


Al momento in cui Casa Comerci scelse di dare una identità al vino – che già vedeva una scelta di un vitigno quasi sconosciuto, se non in Calabria – la provenienza avrebbe dovuto essere evidente, se non immediata già con il nome.
Ed ecco i nomi dialettali del Libìci – il vento libeccio – del Granatu – il melograno – del Refulu – soffio di vento.

Quando, dopo diversi anni dall’inizio, si è presentata l’occasione di due vini dalla concezione  completamente nuova – ancestrali e cioè rifermentati in bottiglia con un frizzante quasi una novità in Calabria - ecco il Fantasia e il Non Sense, forse un desiderio di differenziazione, ma sempre con il marchio bene evidente a dare un senso di continuità.
Ma il ritorno, prepotente, al primo pensiero e a sottolineare l’origine e questa volta anche il territorio, arriva con a’Batia, ancora calabrese a differenziare un luogo – Badia - che nella sua accezione molto conosciuta indica tante località in Italia.

E infine Jancu!, bianco in calabrese e, si noti, con il punto esclamativo.
Anche se con il colore ambrato è sempre il bianco del Greco, ma alla ricerca di sempre nuove espressioni del territorio.


VINI

Libìci
Libìci è il termine dialettale del Libeccio, vento che spira da Sud-Ovest.
Nel territorio non è il vento dominante, ma è quello che si fa sentire con tutta la sua forza.
Caratteristiche
È prodotto dalla vinificazione in purezza del Magliocco Canino vitigno autoctono presente in piccole della Calabria è il Magliocco presente nel registro nazionale delle varietà di vite (cod. var. n.125) da più lungo tempo (1971).
Storicamente utilizzato per la produzione di vino da taglio. Nella storia della nostra cantina ha sempre avuto una presenza importante, e proprio per questo motivo si è deciso, nel ricostruire l'azienda, di puntare su questo vitigno in purezza: siamo l'unica cantina in Calabria e al mondo a lavorarlo in purezza.
Vitigno Forte, rustico, tardivo (si raccoglie tra fine ottobre e primi di novembre). Caratterizzato da
un quantitativo elevato di acidità e, una importante dotazione di tannini. Colore rosso rubino, persistente.
Profumi di amarena, tratto identificativo nelle varie tipologie di vinificazione.


Rèfulu
Rèfulu, in calabrese, la brezza leggera: il leggero vento primaverile ed estivo che soffia da nord-ovest e attraversa tutta la nostra vigna facendo sentire il profumo del vicino mare.
Caratteristiche
Prodotto dalla vinificazione in purezza del Greco Bianco, vitigno autoctono che nell’areale di produzione dell’azienda si avvantaggia della importante escursione termica giornaliera (di circa 10°C) e della natura granitica del terreno per mantenere un buon livello di acidità.

Mineralità e sapidità spiccate sono i suoi tratti distintivi


Granàtu
Granàtu, melograno in dialetto calabrese. Per il tratto cromatico che identifica la particolarità di questo vino.
Caratteristiche
Prodotto dalla vinificazione in purezza del Magliocco Canino, con una breve macerazione sulle bucce (mezz'ora).
Un rosso pentito dai delicati ma persistenti aromi fruttati.


A' Batia
'a Batia fa parte della frase “iamu a Batia”, il luogo in cui viene coltivato il Magliocco Canino e poi vinificato in purezza
Badia è frazione sia di Nicotera che di Limbadi, e l'idea raffigurativa dell'etichetta nasce dal fatto che in questi due piccoli paesi vi erano due monasteri, di San Nicola e di Santa Maria. L'illustrazione ricorda – attraverso una icona - i due santi; si
riconoscono anche le sagome dei "giganti" le maschere tradizionali che – durante le feste – caratterizzano il volto di due fantocci giganti, che si muovono scompostamente al ritmo incessante dei tamburi in occasione di feste cattoliche patronali o altri eventi; rappresentano solitamente una donna bianca di nome Mata ed un guerriero nero di nome Grifone.
Caratteristiche
Questo Vino vuole essere il CRU del Magliocco Canino, uve selezionate con una macerazione di 50 giorni a cappello sommerso.
Un vino dal colore impenetrabile, con profumi sia fruttati che speziati.
Dal boccato avvolgente con una nota ammandorlata e balsamica lunga


Non Sense
la prima bollicina aziendale “Ancestrale” , una sfida per indicare nuovi orizzonti al vino calabrese.
Non Sense esprime perfettamente il desiderio scoprire nuove strade mai percorse prima per il vino di Casa Comerci e per il vino regionale.
E' un rosato, da uve Magliocco Canino, rifermentato naturalmente in bottiglia (senza aggiunta di zuccheri), leggermente “petillant”.

Caratteristiche
Le uve sono raccolte manualmente, a settembre, quando il grado zuccherino è ancora basso, questo permette di avere una gradazione alcolica modesta, che consente una seconda fermentazione. La vendemmia anticipata assicura al vino una buona acidità naturale e una piacevole freschezza, indispensabile per la tipologia.
E' un vino secco senza residuo zuccherino in quanto la fermentazione è completamente portata a
termine e quindi possiamo parlare di un dosage zero. Sapidità, freschezza accompagnato a dei profumi di mela cotogna e albicocca.


Fantasia
ed ecco l’altra bollicina aziendale “Ancestrale” , anch’essa sull’onda della stessa sfida verso il nuovo, senza abbandonare la tradizione del vino calabrese.
Nuove strade sono tracciate per il vino di Casa Comerci e per il vino regionale.
E' un bianco, da uve Greco Bianco, rifermentato naturalmente in bottiglia (senza aggiunta di zuccheri), leggermente “petillant”.
Caratteristiche
Le uve sono raccolte manualmente, a settembre, quando il grado zuccherino è ancora basso, questo permette di avere una gradazione alcolica modesta, che consente una seconda fermentazione. La vendemmia anticipata assicura al vino una
buona acidità naturale e una piacevole freschezza, indispensabile per la tipologia.
E' un vino secco senza residuo zuccherino in quanto la fermentazione è completamente portata a termine e quindi possiamo parlare di un dosage zero.
Un Greco Bianco minerale, spumeggiante, beverino e stuzzicante.


Jancu!
Bianco, sempre in calabrese, dal Greco con cui è prodotto; e con un punto esclamativo a rimarcare non solo la natura ma la fedeltà all’origine, nonostante il colore ambrato.
Caratteristiche
Prodotto dalla vinificazione in purezza del Greco Bianco, con una nuova versione, capace di uscire dagli schemi con una macerazione a cappello sommerso di circa 70.
Colore molto intenso che va sull'ambrato; un sapore deciso e strutturato per la ricchezza dei tannini e un profumo ampio, persistente grazie alle numerose note aromatiche estratte.
Si tratta un vino bianco non proprio bianco caratterizzato da un bouquet di agrumi e note di castagno

Foto
aziende agricole Vini Rolej di A. Vallotto

I nostri Vini

Il vino Rolej nasce in Piemonte dalla passione e dalla dedizione del suo proprietario che da anni, avvalendosi della consulenza di esperti enologi e agronomi, segue direttamente l’ampliamento, il miglioramento dei vitigni e la lavorazione del vino, dalla vendemmia fino all’imbottigliamento.

Grazie a tanta cura questi vini D.O.C. hanno conquistato un posto di sicuro rilievo nel panorama regionale, vantando colori, profumi e genuinità che nascono dalla particolare attenzione riservata alle coltivazioni delle uve, nel più rigoroso rispetto dei ritmi e dell’integrità dell’ambiente agricolo.

L’azienda conta quattro ettari di vigne che godono dell’influenza positiva del lago e dell’aria che proviene dalla Valle d’Aosta. Le teniamo a spalliera e le potiamo selezionando poche gemme per ottenere più qualità nelle uve. Accudire la vigna dà un’immensa soddisfazione, soprattutto quando il vino che ne risulta viene apprezzato.
 
Il terreno su cui crescono le viti è di origine morenica, ricco di sostanze minerali quali porfidi, i quarziti e i feldspati.


La maggioranza delle viti è composta da Nebbiolo, Barbera e Cabernet. L’azienda produce anche in minor quantità, un vino bianco DOCG fatto esclusivamente con l’uva Erbaluce.

descrizione vini:


CANAVESE NEBBIOLO DOC
Prodotto esclusivamente da una selezione di uve nebbiolo. I vigneti sono situati sulla dorsale più alta dei terreni aziendali
​Esposizione: Versante meridionale in breve pendenza.
​Vitigni: Nebbiolo 100%
​Periodo di vendemmia: fine settembre
​Terreno: Ha origine da aggregazioni moreniche in seguito allo scioglimento dei ghiacciai delle Alpi avvenuto circa 150 milioni di anni fa. Si presenta ricco di sostanze minerali, tra cui porfidi, quarziti, feldspati; mediamente argilloso tendente al roccioso.
Resa per ettaro: 40 -50 ql. di uva per ettaro.
Periodo di vendemmia: inizio metà ottobre.
​Vinificazione: pigiatura soffice con macerazione di 15-18 giorni.
​Maturazione: malolattica iniziata in acciao e continuata in botti di legno di media grandezza.
​Affinamento: matura in barrique 6/8 mesi. Affina altri 12 mesi in bottiglia prima di essere commercializzato.
​Caratteristiche organolettiche: vino elegante con la tipica trasparenza del nebbiolo, dal colore rosso rubino tendente al granato. Al naso presenta un profumo fruttato, balsamico con sentori di spezie. All'esame gustativo si presenta di corpo con il tannino moderato.
​Modo di servire: servire a temperatura di 18°C.


ERBALIUCE DI CALUSO DOCG
Proveniente da un vigneto di proprietà posto leggermente in declivio, con esposizione verso il Lago di Viverone. L'Erbaluce è un vitigno autoctono del territorio.
​Esposizione: Versante meridionale in breve pendenza.
​Vitigni: Erbaluce 100%
​Terreno: Ricco di sostanze minerali, mediamente argilloso, tendente al roccioso. Ha origine da formazioni moreniche, derivanti dai ghiacciai della Valle D’Aosta.
​Resa per ettaro: 70-80 ql. di uva per ettaro.
​Periodo di vendemmia: inizio metà settembre
​Vinificazione: a temperatura controllata nella nuova cantina termocondizionata.
​Maturazione: riposa 5/6 mesi in vasca d'acciaio.
​Affinamento: un paio di mesi conservato in locali a temperatura costante.
​Caratteristiche organolettiche: dal colore paglierino medio, il profumo è fine, intenso con note floreali e fruttate. Dalla giusta struttura, con un finale molto fresco ed elegante, può reggere senza problemi un paio d'anni di invecchiamento.
​Modo di servire: servire a temperatura di 10-12°
Premi:
L'Azienda ROLEJ è stata inserita per l’edizione 2020 nella sezione “VINI DA NON PERDERE” con il vino "Erbaluce di Caluso Docg Roleto 2018", che per la sua piacevolezza, corrispondenza al vitigno ed equilibrio ha raggiunto la valutazione massima di 4 stelle.

CANAVESE ROSSO DOC
Ottenuto da vigne decennali situate all'interno della Tenuta Rolej, è frutto di diradamento manuale dei grappoli in vigna.
​Esposizione: Versante meridionale in breve pendenza.
​Vitigni: Nebbiolo, Cabernet Sauvignon, Barbera.
​Terreno: ha origine da aggregazioni moreniche in seguito allo scioglimento dei ghiacciai delle Alpi avvenuto circa 150 milioni di anni fa. Si presenta ricco di sostanze minerali, tra cui porfidi, quarziti, feldspati; mediamente argilloso tendente al roccioso.
​Resa per ettaro: 40 -50 ql. di uva per ettaro.
​Vinificazione: fermentazione a temperatura controllata in grandi tini d'acciaio.
​Periodo di vendemmia: inizio metà settembre.
​Maturazione: riposa 3 mesi in botti grandi.
Affinamento: affina un anno in bottiglia.
​Caratteristiche organolettiche: dal colore rosso rubino, il profumo è intenso, con sentori di sottobosco. In bocca si presenta asciutto e di buona consistenza.


ROSE’
Vino di colore rosa antico, i suoi profumi sono delicatamente fruttati ed eleganti. Ottenuto vitigno Nebbiolo, le cui bucce rimangono per breve tempo a contatto del mosto in modo da conferire il giusto colore ed aromaticità  al vino.
​Modo di servire: servire a temperatura di 10-12°

SPUMANTE ERBALUCE DI CALUSO DOC MILLESIMATO
Il terreno ha origine da aggregazioni moreniche, derivanti dallo scioglimento dei ghiacciai della Valle d’Aosta. Prodotto solo nelle annate migliori con uva Erbaluce vendemmiata prima della completa maturazione per garantire la giusta freschezza che necessita ad ogni spumante. La rifermentazione in bottiglia è durata 15 mesi. E’ rimasto quindi in bottiglia altri 6 mesi per completare la sua evoluzione.
​Dalla spuma abbondante e persistente, si presenta con un perlage fine. Colore paglierino carico e note olfattive intense. Dal punto di vista gustativo si presenta con una buona struttura, con note fresche e fruttate.
​Modo di servire: fresco a 8°-10°


SPUAMANTE BRUT
Le uve provengono dal Canavese, una delle più antiche aree viticole del Piemonte.  Questo vino spumante viene prodotto in piccole quantità ed è da considerarsi un millesimato in quanto prodotto con le uve di una singola annata: di conseguenza esprime le caratteristiche organolettiche derivanti dal clima di quell'annata.
​La presa di spuma avviene lentamente, in modo da conferire alle bollicine finezza ed eleganza.
Dal colore giallo paglierino, piacevolmente secco senza essere aggressivo possiede profumi fragranti e persistenti.
​Modo di servire: fresco a 8-10 °C


GRAPPA DI ERBALUCE
Di aspetto cristallino è una grappa di profumo intenso e franco e dal gusto molto armonico e di notevole  persistenza. Grado alcolico 45% Vol.
​Distillazione: La nostra grappa è ottenuta da vinacce di uve Erbaluce distillate a 15 giorni dalla raccolta in modo tale da cogliere nel momento ottimale i profumi e gli aromi caratteristici che si sviluppano  nel corso della fermentazione.
La grappa di Erbaluce è fatta riposare per circa 6 mesi prima di essere imbottigliata.
​Modo di servire: si consiglia di servire il distillato a temperatura ambiente in bicchieri a tulipano da 120 ml. perfettamente incolori, non troppo chiusi alla bocca. Suggeriamo inoltre di provarla con il cioccolato.