getCompanyVOById(10072230)
Dejavu

Dietro ogni grande impresa, c'è una grande storia.
Il nostro locale nasce dalla volontà e dall' unione di un piccolo nucleo familiare, che ogni giorno si impegna a mettere in tavola prodotti enogastronomici di qualità superiore, in un ambiente accogliente e ricercato.
La passione, la dedizione e l'amore per il nostro lavoro fa si che ogni tua visita sia un' esperienza unica e indimenticabile.
Il nostro percorso è tutto fuorché banale.

Solo prodotti d'eccellenza.

Pensiamo che il cibo debba unire ingredienti genuini, i sapori più freschi e le persone di una comunità.
Per questo motivo cerchiamo di reperire le nostre materie prime presso agricoltori e produttori locali.
È impossibile non notare la differenza data dai sapori e dai profumi fuori dal comune: credo sarai d'accordo con noi.





  DEJAVU Via del Caprifoglio 36
00172 Roma (RM)
italia

CONTATTACI


3281233102
cafedejavu.2017@gmail.com

Certifica la tua azienda. Richiedi ID anticontraffazione Certifica che la tua Azienda è in possesso dei requisiti richiesti per l’inserimento in Eccellenze Italiane e richiedere l’erogazione di un ID Anticontraffazione, che sarà impresso sul certificato e sulla vetrofania che provvederemo a consegnarti e potrai poi esporre al pubblico.
RICHIEDI ID
Segnala un’eccellenza Se conosci un’attività che reputi eccellente, puoi segnalarcela e fare in modo che ottenga il giusto riconoscimento
Segnala
Foto
ristoranti La Pentola Magica Ristorante Pizzeria Griglieria

Dal 2003 il ristorante "La Pentola Magica" di Bovisio Masciago, a conduzione familiare, propone una cucina tradizionale con tagliere di salumi nostrani e gnocco fritto, grigliate di carne e pesce e se proprio non vi basta un'ampia scelta di pizze.


Il nostro menù propone inoltre antipasti e zuppa di pesce, squisiti primi e secondi piatti, come ottimi filetti preparati da Claudio.


La particolarità del ristorante è di avere ben due cucine, delle quali una dedicata al pesce e una alla carne. Il pesce è particolarmente curato ed è proposto in grigliate miste e fritture. La nostra carne è scelta con cura e va a far parte di ottime grigliate oppure di cene a base di fiorentine autentiche.


I vini bianchi e rossi della casa provengono dai vigneti di famiglia, tra cui il Raboso e il Malbec sono molto apprezzati.

Foto
Mangiare e Bere Mon Cafè

MAISON... o piccola caffetteria


"Far sentire il cliente come a casa propria!"

   

Nato come un gioco, ma anche come sfida, il sogno era di realizzare un ambiente confortevole e caldo... quasi di casa.

   

Un luogo d'incontro dove potersi rilassare anche solo per un minuto o godersi una piacevole serata "chiacchierando" con gli amici, dall' aperitivo alla cena, ascoltando buona musica.
   

Un luogo che ci assomigliasse!!! Dove la scelta delle proposte e la cura dei dettagli lo rendessero unico.

   

Questo era il nostro sogno, questo è Mon Cafè!

   

Alessandro e Antonio

Foto
ristoranti La Locanda dei Girasoli

La nostra storia, il nostro progetto

Siamo un accogliente Ristorante – Pizzeria che dal 1999 coniuga l’amore per la cucina di qualità con l’inclusione sociale e lavorativa di giovani con sindrome di Down, sindrome di Williams e altre disabilità cognitive. Varcata la porta d’ingresso, l’allestimento moderno e rinnovato dei locali, colpirà la vostra attenzione per raffinatezza e semplicità.


L’atmosfera, sobria e al contempo familiare, rende la Locanda un luogo intimo e raccolto, ideale per piccoli rinfreschi, cene di lavoro, serate con amici o di coppia. La Locanda dei Girasoli propone ai suoi clienti menu stagionali preparati con grande attenzione, cura dell’aspetto qualitativo e raffinatezza nella presentazione. La scelta dei prodotti e delle materie prime utilizzate garantiscono la soddisfazione del cliente.


La Locanda dei Girasoli nasce con l’obiettivo generale di promuovere l’inserimento lavorativo di persone con sindrome di Down, nobilitando e dando dignità alla persona attraverso un percorso individuale, di formazione e di inserimento lavorativo.


Lo straordinario progetto promosso dalla cooperativa I Girasoli, è in piedi dal 1999, nonostante nel corso della sua storia abbia dovuto affrontare numerose difficoltà, grazie all’impegno e alla dedizione dei ragazzi, ma anche al supporto di numerosi sostenitori, è riuscito a garantirsi l’autosufficienza.


La Locanda dei Girasoli, amalgamando solidarietà e professionalità attraverso l’attivazione di percorsi integrati di formazione, è riuscita a creare posti di lavoro finalizzati all’integrazione lavorativa e territoriale, dando vita ad un esempio concreto di imprenditoria sociale vincente.


LEGGI QUI L'ARTICOLO

Foto
ristoranti Disìo Ristorante Siciliano

Fare il couscous per noi è un rito.


Ci riporta indietro nel tempo, quando eravamo bambini la domenica ci si alzava presto e, con i nonni o le mamme, andavamo al porticciolo per prendere i pesci per fare la zuppa direttamente dalle barche. Incocciavamo la semola nella mafaradda (un contenitore basso di terracotta smaltata) nel frattempo che la lasciava riposare nella maidda (la madia) metteva a cuocere la zuppa di pesce. Poi prendevamo la semola incocciata, la condivamo con tutti gli aromi e le spezie necessari, la mettevamo nella couscussiera  (una sorta di colapasta in terracotta) per poi metterla su una pentola con acqua e gli stessi aromi che usava per condire la semola. Impastavamo la farina con un po’ di acqua e sigillavamo la couscussiera  sulla pentola in modo che il vapore fuoriuscisse solo da sopra permettendo la cottura della semola, l’ impasto in più lo usava per fare i cuccureddi, dalla forma simile ai  taralli, che mettevamo sulla semola e quando risultavano cotti era il segnale che il couscous era pronto.

Il couscous deve cuocere almeno 90 minuti dal momento in cui il vapore inizia a fuoriuscire dalla couscussiera.

Nel frattempo colavamo il brodo e quando era ultimata la cottura del couscous lo bagnavamo con il brodo bollente e lo lasciavamo riposare almeno un ora nel lemmo (una bacinella di terracotta smaltata) con una coperta sopra per mantenere il calore.

Ancora oggi quando prepariamo il couscous nel nostro ristorante ci sembra di rivivere quei momenti, l’odore inconfondibile del mix di aromi che si utilizzano per condire la semola, la zuppa che sobbolle.


Fare il couscous è un rito.


Giuseppe Alongi e Antonio Vultaggio