getCompanyVOById(10074171)
Decantico
DEBUG 1

"Decantico è il primo portale di Wine Learning in Italia, sul quale si può fare per la prima volta ON DEMAND l’intero corso per diventare Sommelier Professionista.



Decantico è nato per portare la digital transformation nel mondo della sommellerie e rendere accessibile a più persone l’esperienza di un corso professionale, svolto in completa autonomia, da qualunque luogo. Uno strumento immaginato per imparare a riconoscere il valore del vino Made in Italy e non solo. Per aprire nuove opportunità professionali ai veri appassionati. Per creare un network esteso tra sommelier professionisti, produttori di vino e aziende del settore HORECA.


Un’innovazione il cui valore è stato riconosciuto dal Merano Wine Festival e da alcune associazioni di categoria come Confartigianato.


Decantico porta la sommellerie nel futuro e si pone come veicolo di formazione per i Sommelier 2.0, per un esperienza nuova e interattiva.

Video, approfondimenti, articoli, live e interviste accompagnano i corsisti per tutto il percorso formativo, che termina con l'esame finale per il conseguimento del diploma da Sommelier Professionista"

  DECANTICO Via Villa Vera 8
18012 Bordighera (IM)
italia


Certifica la tua azienda. Richiedi ID anticontraffazione Certifica che la tua Azienda è in possesso dei requisiti richiesti per l’inserimento in Eccellenze Italiane e richiedere l’erogazione di un ID Anticontraffazione, che sarà impresso sul certificato e sulla vetrofania che provvederemo a consegnarti e potrai poi esporre al pubblico.
RICHIEDI ID
Segnala un’eccellenza Se conosci un’attività che reputi eccellente, puoi segnalarcela e fare in modo che ottenga il giusto riconoscimento
Segnala
Foto
agriturismi Villa Le Prata

IT:
Villa Le Prata fu costruita nel 1860 dal Conte De’ Vecchi, divenne poi la residenza estiva dei vescovi di Montalcino. successivamente famiglia Losappio la acquistò e piantò il primo ettaro di Brunello.
Oggi Villa Le Prata è una piccola azienda a conduzione familiare che conta solo tre ettari, tutti di Brunello, per una produzione di nicchia ma d’eccellenza.
I vini prodotti sono Rosso di Montalcino, Brunello di Montalcino e Brunello di Montalcino Riserva “Massimo”.
Villa Le Prata- Residenza del Vescovo:
Per valorizzare al massimo una location unica nel cuore di Montalcino, l’azienda ha inaugurato il proprio Wine Resort: un ambiente esclusivo con sole 8 camere all’interno di una villa storica circondata da alberi secolari e vigneti. Ogni camera racconta un frammento di storia di questo luogo.
A disposizione degli ospiti, una vasta scelta di servizi ed esperienze: Cene, pranzi e pic nic nella vigna o nel parco, piscina con idromassaggio caldo sui vigneti, escursioni in e-bike, degustazioni, passeggiate a cavallo, lezioni di yoga in mezzo alla natura e molto altro.
La cucina della struttura è aperta tutto il giorno con proposte per ogni momento della giornata light lunch/ aperitivo/cena. Tutti i piatti sono preparati con ingredienti selezionati Toscani, principalmente di origine biologica e a km 0. Proponiamo piatti freschi, fatti a mano o comunque artigianali in base alla disponibilità e alla stagionalità dei prodotti.


EN:
Villa Le Prata was built in 1860 by Count De 'Vecchi, it later became the summer residence of the bishops of Montalcino. later the Losappio family bought it and planted the first hectare of Brunello.
Today Villa Le Prata is a small family-run business that has only three hectares, all of Brunello, for a niche but excellent production.
The wines produced are Rosso di Montalcino, Brunello di Montalcino and Brunello di Montalcino Riserva “Massimo”.
Villa Le Prata - Residenza del Vescovo:
To make the most of a unique location in the heart of Montalcino, the winery has inaugurated its own Wine Resort: an exclusive environment with only 8 rooms in a historic villa surrounded by centuries-old trees and vineyards. Each room tells a fragment of the history of this place.
At guests' disposal, a wide range of services and experiences: lunches, dinners or picnics in the vineyard or in the park, swimming pool with hot hydromassage on the vineyards, e-bike excursions, tastings, horseback riding, yoga classes in the midst of nature and much more.The kitchen of the structure is open all day with proposals for every moment of the day light lunch / aperitif / dinner. All dishes are prepared with selected Tuscan ingredients, mainly of biological origin and 0 km. We offer fresh, hand-made or otherwise artisanal dishes based on the availability and seasonality of the products.

Foto
vini Il Legale Liquori

Vini e liquori

Foto
vini Distilleria Prete di Stefano Prete

IL MASTRO DISTILLATORE
Mi chiamo Stefano Prete e sono il mastro-distillatore della Distilleria Prete.

Sono salentino, mi sono laureato in biotecnologie e lavoro da oltre dieci anni nel settore chimico-farmaceutico.
Ho da sempre coltivato un amore profondo per le competenze tecniche e scientifiche, che ho approfondito negli anni.
L’interesse per prodotti come grappa, cognac, whisky, gin e liquori mi ha spinto a ricercare e sperimentare prodotti innovativi, sempre nel rispetto dei metodi tradizionali.
“Il mio non è solo un lavoro ma una ricerca costante”….

Seleziono le materie prime, dirigo la distillazione e poi mi occupo di elaborazione e trasformazione dei prodotti alcolici, definendo tempo e modalità di infusione, oltre che stabilizzazione, affinamento e grado alcolico. Un lavoro costante anche di ricerca e determinazione di assemblaggi, analisi sui prodotti finiti e previsioni organolettiche di ciascun prodotto sulla base di analisi chimiche e sensoriali.
Insomma tante diverse attività che poi mi portano a determinare anche gli accostamenti con altri generi alimentari. Sempre interfacciandomi con professionisti di settore

LA DISTILLERIA PRETE

L’azienda nasce da un’idea di Stefano Prete, da sempre affascinato e appassionato del magico mondo della distillazione e della trasformazione della materia prima.

La Distilleria Prete è una giovane realtà sul mercato, sbocciata nel 2018 all’insegna del made in Italy.

La Distilleria Prete è una micro-distilleria e liquorificio artigianale.

La distilleria, realizzata insieme alla moglie Marta e ai suoceri Bruno e Patrizia, ha sede nel cuore della Ciociaria a Supino (FR), ad un altitudine di 500 metri, sui Monti Lepini.

L’ALAMBICCO

Mambraste è il nome con cui è stato battezzato l’alambicco semplice - alimentato a fuoco diretto - della Distilleria Prete. Il suo nome porta le iniziali dei nomi dei componenti della famiglia di Stefano (Marta, Ambra, Brando e Stefano), ed è considerato a tutti gli effetti un membro della famiglia.

L’impianto - uno dei pochi progettato e acquistato in Italia - è composto da una caldaia, un deflammatore e un condensatore, come vuole la tradizione.
La sua semplicità lo rende adatto e versatile per la produzione di bevande spiritose come grappa, brandy e gin secondo il metodo artigianale e tradizionale e può essere dotato di componenti accessori per la produzione di vodka, whisky o distillati di frutta.

La distilleria ha progetti ambiziosi e per questo la sfida continua ed entro la fine del 2020 partirà con la produzione di un brandy italiano, un gin, un amaro e molto altro ancora, tutto ovviamente all’insegna del made in Italy!

I PRODOTTI MICRO-DISTILLERIA
Una micro-distilleria è un’unità produttiva della Distilleria Prete autorizzata a distillare prodotti alcolici o bevande spiritose secondo determinati requisiti di impianto e di produzione. Il requisito di impianto è quello per cui le distillazioni delle materie prime alcoligene (es. vinacce) o alcoliche (es. vino, fermentati di frutta o cereali) devono essere effettuate con un alambicco tradizionale, semplice, murato e a fuoco diretto.
Il requisito di produzione riguarda invece la quantità di prodotti alcolici che possono essere ottenuti per campagna: (ovvero) 300 litri anidri di distillati pari a circa 750 litri all’anno ad una gradazione alcolica finale di circa il 40%.



Foto
vini Casa Comerci

Casa Comerci, la cui storia recente affonda le radici nella tradizione di un'antica famiglia, si trova a Nicotera (VV), città della Dieta Mediterranea di Riferimento (ovvero il luogo dove lo studioso Ancel Keys ne ha codificato stili e contenuti). Produce vini biologici esclusivamente dalle proprie vigne dove si allevano il Magliocco Canino e il Greco Bianco. Entrambi vinificati in purezza con utilizzo esclusivo di lieviti indigeni e nel rispetto dell'evoluzione naturale del prodotto. Si elevano in acciaio (un anno per il bianco e il rosato sulle fecce fini per estrarre gli aromi e i profumi del terreno granitico, e tre anni per i rossi) e completano l'affinamento in bottiglia per almeno sei mesi.
L'azienda è proprietaria di 27 Ettari, di cui 15 vitati, con una produzione annua attualmente limitata a circa 45 mila bottiglie lavoratenella cantina, cuore della tenuta e della sua storia.


Al momento in cui Casa Comerci scelse di dare una identità al vino – che già vedeva una scelta di un vitigno quasi sconosciuto, se non in Calabria – la provenienza avrebbe dovuto essere evidente, se non immediata già con il nome.
Ed ecco i nomi dialettali del Libìci – il vento libeccio – del Granatu – il melograno – del Refulu – soffio di vento.

Quando, dopo diversi anni dall’inizio, si è presentata l’occasione di due vini dalla concezione  completamente nuova – ancestrali e cioè rifermentati in bottiglia con un frizzante quasi una novità in Calabria - ecco il Fantasia e il Non Sense, forse un desiderio di differenziazione, ma sempre con il marchio bene evidente a dare un senso di continuità.
Ma il ritorno, prepotente, al primo pensiero e a sottolineare l’origine e questa volta anche il territorio, arriva con a’Batia, ancora calabrese a differenziare un luogo – Badia - che nella sua accezione molto conosciuta indica tante località in Italia.

E infine Jancu!, bianco in calabrese e, si noti, con il punto esclamativo.
Anche se con il colore ambrato è sempre il bianco del Greco, ma alla ricerca di sempre nuove espressioni del territorio.


VINI

Libìci
Libìci è il termine dialettale del Libeccio, vento che spira da Sud-Ovest.
Nel territorio non è il vento dominante, ma è quello che si fa sentire con tutta la sua forza.
Caratteristiche
È prodotto dalla vinificazione in purezza del Magliocco Canino vitigno autoctono presente in piccole della Calabria è il Magliocco presente nel registro nazionale delle varietà di vite (cod. var. n.125) da più lungo tempo (1971).
Storicamente utilizzato per la produzione di vino da taglio. Nella storia della nostra cantina ha sempre avuto una presenza importante, e proprio per questo motivo si è deciso, nel ricostruire l'azienda, di puntare su questo vitigno in purezza: siamo l'unica cantina in Calabria e al mondo a lavorarlo in purezza.
Vitigno Forte, rustico, tardivo (si raccoglie tra fine ottobre e primi di novembre). Caratterizzato da
un quantitativo elevato di acidità e, una importante dotazione di tannini. Colore rosso rubino, persistente.
Profumi di amarena, tratto identificativo nelle varie tipologie di vinificazione.


Rèfulu
Rèfulu, in calabrese, la brezza leggera: il leggero vento primaverile ed estivo che soffia da nord-ovest e attraversa tutta la nostra vigna facendo sentire il profumo del vicino mare.
Caratteristiche
Prodotto dalla vinificazione in purezza del Greco Bianco, vitigno autoctono che nell’areale di produzione dell’azienda si avvantaggia della importante escursione termica giornaliera (di circa 10°C) e della natura granitica del terreno per mantenere un buon livello di acidità.

Mineralità e sapidità spiccate sono i suoi tratti distintivi


Granàtu
Granàtu, melograno in dialetto calabrese. Per il tratto cromatico che identifica la particolarità di questo vino.
Caratteristiche
Prodotto dalla vinificazione in purezza del Magliocco Canino, con una breve macerazione sulle bucce (mezz'ora).
Un rosso pentito dai delicati ma persistenti aromi fruttati.


A' Batia
'a Batia fa parte della frase “iamu a Batia”, il luogo in cui viene coltivato il Magliocco Canino e poi vinificato in purezza
Badia è frazione sia di Nicotera che di Limbadi, e l'idea raffigurativa dell'etichetta nasce dal fatto che in questi due piccoli paesi vi erano due monasteri, di San Nicola e di Santa Maria. L'illustrazione ricorda – attraverso una icona - i due santi; si
riconoscono anche le sagome dei "giganti" le maschere tradizionali che – durante le feste – caratterizzano il volto di due fantocci giganti, che si muovono scompostamente al ritmo incessante dei tamburi in occasione di feste cattoliche patronali o altri eventi; rappresentano solitamente una donna bianca di nome Mata ed un guerriero nero di nome Grifone.
Caratteristiche
Questo Vino vuole essere il CRU del Magliocco Canino, uve selezionate con una macerazione di 50 giorni a cappello sommerso.
Un vino dal colore impenetrabile, con profumi sia fruttati che speziati.
Dal boccato avvolgente con una nota ammandorlata e balsamica lunga


Non Sense
la prima bollicina aziendale “Ancestrale” , una sfida per indicare nuovi orizzonti al vino calabrese.
Non Sense esprime perfettamente il desiderio scoprire nuove strade mai percorse prima per il vino di Casa Comerci e per il vino regionale.
E' un rosato, da uve Magliocco Canino, rifermentato naturalmente in bottiglia (senza aggiunta di zuccheri), leggermente “petillant”.

Caratteristiche
Le uve sono raccolte manualmente, a settembre, quando il grado zuccherino è ancora basso, questo permette di avere una gradazione alcolica modesta, che consente una seconda fermentazione. La vendemmia anticipata assicura al vino una buona acidità naturale e una piacevole freschezza, indispensabile per la tipologia.
E' un vino secco senza residuo zuccherino in quanto la fermentazione è completamente portata a
termine e quindi possiamo parlare di un dosage zero. Sapidità, freschezza accompagnato a dei profumi di mela cotogna e albicocca.


Fantasia
ed ecco l’altra bollicina aziendale “Ancestrale” , anch’essa sull’onda della stessa sfida verso il nuovo, senza abbandonare la tradizione del vino calabrese.
Nuove strade sono tracciate per il vino di Casa Comerci e per il vino regionale.
E' un bianco, da uve Greco Bianco, rifermentato naturalmente in bottiglia (senza aggiunta di zuccheri), leggermente “petillant”.
Caratteristiche
Le uve sono raccolte manualmente, a settembre, quando il grado zuccherino è ancora basso, questo permette di avere una gradazione alcolica modesta, che consente una seconda fermentazione. La vendemmia anticipata assicura al vino una
buona acidità naturale e una piacevole freschezza, indispensabile per la tipologia.
E' un vino secco senza residuo zuccherino in quanto la fermentazione è completamente portata a termine e quindi possiamo parlare di un dosage zero.
Un Greco Bianco minerale, spumeggiante, beverino e stuzzicante.


Jancu!
Bianco, sempre in calabrese, dal Greco con cui è prodotto; e con un punto esclamativo a rimarcare non solo la natura ma la fedeltà all’origine, nonostante il colore ambrato.
Caratteristiche
Prodotto dalla vinificazione in purezza del Greco Bianco, con una nuova versione, capace di uscire dagli schemi con una macerazione a cappello sommerso di circa 70.
Colore molto intenso che va sull'ambrato; un sapore deciso e strutturato per la ricchezza dei tannini e un profumo ampio, persistente grazie alle numerose note aromatiche estratte.
Si tratta un vino bianco non proprio bianco caratterizzato da un bouquet di agrumi e note di castagno