getCompanyVOById(10071158)
Camping Ristorante Pizzeria Bar Lac Lexert
DEBUG 1

Lac Lexert

In mezzo ai verdi larici ed abeti che circondano il Lago Lexert, l'olimpionico di biathlon Patrick Favre ha aperto un campeggio con bar e ristorante, accessibili anche ai disabili.


In estate, tende e camper trovano posto sulle sponde del lago attorno al quale i bambini possono divertirsi a giocare con l'acqua o a cercare mirtilli, lamponi, funghi, mentre i genitori prendono il sole o fanno una partita a bocce, respirando aria salubre.


In inverno la pista di fondo passa proprio vicino al locale: uscire e calzare gli sci è affare di un attimo. A tavola si propongono pietanze legate alla tradizione e preparate con fontina di alpeggio!


Bionaz è soprattutto natura: vi si trovano le montagne più elevate della Valpelline, i ghiacciai più spettacolari, una delle dighe più grandi d'Europa, una flora ed una fauna degne di un parco nazionale. Per chi cerca la montagna, quella vera, da assaporare in tutte le sue sfumature ed in tutte le sue peculiarità, Bionaz, situato nel cuore delle Alpi Pennine, è una meta irrinunciabile.


La scelta, dunque, sarà dettata esclusivamente dal periodo di vacanza, dalle mete escursionistiche che ci si prefigge, dalle attività che si vogliono fare e dalle aree che si intendono esplorare.




  CAMPING RISTORANTE PIZZERIA BAR LAC LEXERT Frazione Lexert 14
11010 Bionaz (AO)
italia


Certifica la tua azienda. Richiedi ID anticontraffazione Certifica che la tua Azienda è in possesso dei requisiti richiesti per l’inserimento in Eccellenze Italiane e richiedere l’erogazione di un ID Anticontraffazione, che sarà impresso sul certificato e sulla vetrofania che provvederemo a consegnarti e potrai poi esporre al pubblico.
RICHIEDI ID
Segnala un’eccellenza Se conosci un’attività che reputi eccellente, puoi segnalarcela e fare in modo che ottenga il giusto riconoscimento
Segnala
Foto
ristoranti Taverna dello Zio GianFester

La Taverna dello Zio GianFester si trova all'interno di un centro sportivo. Gode di un ampio parcheggio privato, grandissimo dheor estivo esterno comprensivo di parco giochi attrezzato per i più piccoli.


All'interno del locale si rimane sbigottiti dall'arredamento in stile casa famiglia Addams, fantasmi, pipistrelli e ragni girano lungo le pareti....ma ci pensa lo Zio GianFester a tenerli a bada!


Per quanto riguarda il menù si spazia dal pesce fresco alla carne alla brace oltre alle famose pizze e farinate farcite premiate come eccellenze Italiane 2020/21.


Ampia scelta di birre artigianali a km zero e vini biologicici


Foto
ristoranti Trattoria Piccolo Napoli di Corona Giuseppe

La Trattoria Piccolo Napoli è un raccolto e luminoso locale situato nel cuore del Borgo Vecchio, quartiere alle porte della città di Palermo.

La Trattoria Piccolo Napoli, fondata nel 1951 da Orazio e Rosetta Corona, accoglie da sempre i suoi clienti con cordialità offrendo Loro una cucina semplice e tradizionale. Dal 1976 Orazio affida la conduzione del locale al figlio Pippo che, con la moglie e i figli, ancora oggi rimane legata ai suoi valori fondanti, come quello della semplicità di un locale intimo e accogliente, ma soprattutto il gusto per una cucina casalinga che sa come distinguersi.


La Piazzetta Mulino Vento in cui si trova la trattoria è a Borgo Vecchio, senza dubbio in uno dei quartieri più caratteristici e popolari di Palermo, noto anche per il pittoresco mercato, uno dei tanti che ogni giorno animano la città siciliana. Questo quartiere si estende dal Teatro Politeama fino al porto, un tempo abitato esclusivamente da marinai e pescatori. Fu Don Carlo d’Aragona il Presidente e Capitano generale del Regno di Sicilia, a stabilire che “il Borgo”, questo il nome seicentesco del quartiere, diventasse la loro principale residenza. Risale a quel periodo la conformazione del borgo che sarebbe rimasta più o meno uguale fino alla fine del XVIII secolo, quando iniziò a diventare una zona commerciale.


In questo quadro si colloca anche la Trattoria Piccolo Napoli il cui desiderio è quello di far sentire ciascuno a casa propria, gustando il pescato della giornata e la cucina tipica palermitana. Alla Trattoria Piccolo Napoli si può mangiare alla carta ma, la maggior parte dei clienti abituali, preferisce farsi consigliare dai padroni di casa, come si addice ad un classico locale a gestione familiare.


La Sicilia ha la flotta di pescatori più grande d’Italia che garantisce all’isola una grande quantità di pesce fresco ogni giorno. Le specie che si trovano più facilmente nelle acque che circondano l’isola sono l’acciuga, l’aguglia, il cicerello, il pesce Sciabola, la sardina, lo sgombro, il tonno, il pesce spada e la ricciola, ma abbondano anche crostacei e molluschi.
La cucina palermitana, così come quella dell’intera isola, dal 2010 è stata riconosciuta dall'UNESCO come bene protetto nella lista dei patrimoni orali e immateriali dell'umanità. Protagonisti sono i vegetali e le carni rosse, bianche, il pesce e i latticini, infatti esistono in tutta l’isola tantissime varietà di formaggi locali.


Il pesce gustato da Trattoria Piccolo Napoli di solito viene accompagnarlo con del vino bianco. In realtà questo tipo di accostamento non è obbligatorio, infatti, esistono alcune tipologie di vino rosso altrettanto indicate. Il Barolo o il Brunello sono rossi indicati per pasteggiare con pesci magri e con il pesce azzurro mentre gli spumanti rosè sono ottimi per liberare la bocca dal grasso dall’olio della frittura del pesce. Se invece la cena comprende del pesce al forno o in crosta, zuppe, risotti di mare o la classica spaghettata di cozze, si può optare per vini rosati o rossi novelli. Per quanto riguarda gli abbinamenti con un rosso corposo, è possibile berlo con dei crostacei conditi con aglio, pomodori e peperoncino.


Tutto questo e tanto altro si può gustare alla Trattoria Piccolo Napoli, dove mangiare significa entrare nella storia della ristorazione palermitana sentendosi a casa propria.

Foto
ristoranti Pizzeria Osteria Il Sentiero

Servizio di pizzeria d'asporto e al tavolo, stuzzicheria, aperitiveria.

Foto
ristoranti Ristorante Il Fienile

Il Ristorante
I valori della cucina mediterranea

Il Ristorante nasce dall’esigenza di creare un luogo in cui ci fosse una cucina della tradizione semplice, delicata, fresca, accostata alla rivisitazione e alla creatività. Una cucina ricercata ma con alla base i valori della cultura mediterranea.

Il Fienile Restaurant offre infatti una proposta gastronomica polivalente, innovativa ma tradizionale, che spazia dai piatti unici per una pausa pranzo veloce e leggera a quelli della tipica cucina mediterranea e pugliese, sino alle rivisitazioni culinarie per piatti creativi e originali, sempre però realizzati nel rispetto della genuinità e della qualità.

A fare da perfetta cornice una location antica arredata con elementi dal design lineare che si inseriscono armoniosamente nell’architettura imponente tipica del vecchio frantoio, del quale sono state conservate le tradizionali cisterne.


Lo Chef Paolo Adamo
La passione per la cucina incisa nel dna

Le mie origini sono di Crispiano in provincia di Taranto, un piccolo comune tra le colline pugliesi, dove sono nato e cresciuto con la passione della cucina incisa nel mio DNA provenendo da una famiglia di ristoratori e cuochi. Tra i miei grandi maestri d’infanzia ovviamente mia mamma, che sin da piccolo mi ha insegnato tutte le ricette e i metodi di cottura, mio padre che mi ha istruito a riconoscere e selezionare le materie di prima scelta e le erbette spontanee di campo, mio zio storico macellaio e ristoratore e infine mio fratello anche lui Chef di grande esperienza. Queste sono state le mie solide basi d’insegnamento!


La mia prima vera esperienza di cucina è stata a quindici anni in Trentino, dove poi mi sono trasferito, ma il trampolino di lancio è stato a soli diciotto anni quando ho ricevuto il primo incarico da Chef, portato a termine con successo! All’età di ventidue anni la prima sfida: riavviare un ristorante a Riva Del Garda! Un’esperienza importante e impegnativa durata cinque anni, che ha portato ottimi risultati sia per il Ristorante, che è divenuto uno dei migliori della Città inserito su tutte le più note guide gastronomiche, ma soprattutto per me.

Da questo esame ho infatti acquisito maturità e competenza tali che mi hanno permesso di ricevere offerte di lavoro e richieste di consulenze sia in Italia che all’estero. Considerevole di nota quella a Bratislava, che grazie all’ausilio di critici gastronomici mi ha permesso la pubblicazione sul maggior quotidiano locale come “Miglior Ristorante di Bratislava”.


È stato così che ho capito che dovevo sfruttare l’occasione e ho viaggiato facendo esperienze di consulenza in Austria, a Maasmechelen in Belgio con il Ristorante al Mulino che nel 2014 ha ricevuto anche la raccomandazione Michelin Guide. E poi ancora Frederiksberg e Copenaghen.

Nel 2018 il rientro a casa in Italia presso il Ristorante dell’Hotel Borgo Egnazia, che mi ha permesso di tornare a vivere la mia terra di origine e soprattutto di scoprire luoghi magnifici che, per via del mio lavoro in giro per il mondo, avevo perso.


E così eccomi approdato a Galatina, piccola città rimasta ancora autentica e scrigno di innumerevoli suggestioni storiche, artistiche, naturalistiche e culinarie, dove ho deciso di dar vita a questa nuova e bellissima prova.


Tradizione, innovazione e creatività
Piatti speciali
Piatti unici nel rispetto della tradizione
.

Il Fienile Restaurant offre una proposta gastronomica innovativa ma tradizionale, che spazia dai piatti unici per una pausa pranzo veloce e leggera a quelli della tipica cucina mediterranea e pugliese, sino alle rivisitazioni culinarie per piatti creativi e originali, sempre però realizzati nel rispetto della genuinità e della qualità.