getCompanyVOById(10072300)
Antica Distilleria Russo

La nostra storia


Tradizione e innovazione, queste le parole chiave di una delle prime distillerie del Sud Italia.


La produzione di distillati da parte della famiglia Russo ha inizio nel 1800 sull’isola di Ischia, dove nacque il primo nucleo dell’Antica Distilleria Russo.
Da qui, una serie di trasferimenti in terra campana che li porterà a stabilire la sede definitiva di una delle prime distillerie del Sud Italia nel quartiere Materdomini di Nocera Superiore.


Il salto di qualità, a livello industriale, avviene nel 1936 ad opera di Vincenzo Russo, figlio del fondatore Antonio, infatti, tra gli imprenditori di settore Vincenzo Russo poteva vantare una laurea in chimica industriale all’Università di Napoli, aspetto raro in quel tempo tra gli addetti ai lavori.
Vincenzo costruì una nuova società e dette uno slancio modernizzatore all’azienda.


L ’inizio della seconda guerra mondiale rallentò notevolmente la produzione, tuttavia il rallentamento dell’attività non fermò l’intraprendenza dei Russo.
Sul terreno retrostante l’abitazione di famiglia vi era il laboratorio. Al suo interno fu creato un bar con annessa distilleria, per continuare a distillare e servire i clienti, in gran parte militari delle forze armate.


Nel 2007 l’azienda affrontò un profondo rinnovamento e inaugurò un nuovissimo centro di ricerca, produzione e distillazione Mercato S. Severino. Alla guida aziendale Guglielmo Russo, figlio di Vincenzo, che continua la tradizione e passione di famiglia.


Nel 2008 viene fondato il marchio Campania Acquaviti, una joint venture tra le famiglie Russo e Castagner, dell’omonima distilleria veneta guidata dall’esperto enologo e distillatore Roberto, con l’obiettivo di attivare un nuovo modo di distillare e promuovere l’immagine della Grappa.


Nel 2010 altra importante collaborazione con Piero Mastroberardino, per l’utilizzo di vinacce autoctone campane nella creazione di Grappe.


La struttura produttiva dei Russo ospita un centro visitatori con shop, bar e sala educational. Dove si sviluppano il reparto liquoristica, i laboratori di ricerca, sviluppo e qualità, tre linee di imbottigliamento automatiche e una moderna distilleria dotata di impianti a metodo continuo e discontinuo in rame, un post still artigianale per il sottovuoto e la bottaia dove riposano i prodotti più pregiati dell’azienda.


Per garantire standard altissimi è attiva anche una collaborazione con l’Università di Salerno (chimica e botanica) discendente di quella Scuola Medica Salernitana, attiva dal Medioevo sino al 1811, che tanto ha contribuito agli studi sulla liquoristica e distillazione.


Nel 2015 Vincenzo Russo (4° generazione), prende il timone dell’azienda, pur sotto l’occhio vigile del padre Guglielmo.

Vincenzo decide sin da subito di dividere la distilleria in due settori, “Tradizione” e “Innovazione”. Nel primo caso si punta su liquori tradizionali con materie prime autoctone. Il progetto di “Innovazione” è più rivoluzionario e nasce dalla collaborazione di Vincenzo Russo conil bartender Flavio Esposito. Nel 2017 fondano “Bespoke Distillery”, un marchio che si occupa di nuovi spiriti, dedicato al mondo della mixology, a trend e prodotti di nuova concezione











  ANTICA DISTILLERIA RUSSO Loc Via Monticelli di Sotto SNC
84085 Mercato San Severino (SA)
italia

CONTATTACI


089898025
segreteria@anticadistilleriarusso.com

Certifica la tua azienda. Richiedi ID anticontraffazione Certifica che la tua Azienda è in possesso dei requisiti richiesti per l’inserimento in Eccellenze Italiane e richiedere l’erogazione di un ID Anticontraffazione, che sarà impresso sul certificato e sulla vetrofania che provvederemo a consegnarti e potrai poi esporre al pubblico.
RICHIEDI ID
Segnala un’eccellenza Se conosci un’attività che reputi eccellente, puoi segnalarcela e fare in modo che ottenga il giusto riconoscimento
Segnala
Foto
vini Cantine Giraldi & Giraldi

Un calice di vino racconta la primavera di due giovani imprenditori.


L'amore e la passione per la viticoltura sono da sempre parte integrante dell'azienda agricola Giraldi, permettendo ad Alessandro e Pierfrancesco di far leva su questa profonda tradizione familiare per far emergere il meglio da un territorio storicamente votato all'antica arte della viticoltura.


La località "I Monaci" fa da placido sfondo alla tenuta Giraldi, i cui vitigni sono a coltura specializzata, ubicati nel territorio della D.O.P. Terre di Cosenza nella sottozona Colline del Crati.


In particolare, sono tre le varietà di vitigni autoctoni coltivate: Magliocco, Greco nero e Greco bianco. Ma non solo, nella tenuta Giraldi trovano spazio anche prestigiosi vitigni internazionali: Cabernet Sauvignon, Merlot e Chardonnay. In località Don Onofrio trova dimora la cantina, costruita con moderne tecnologie, che le hanno permesso di dotarsi di sofisticati impianti offerti dalle industrie enologiche, come, ad esempio, i contenitori in acciaio inox che consentono metodi di vinificazione all'avanguardia.


Oltre alle più evolute tecnologie, nell'azienda agricola Giraldi viene riservato un posto speciale alla produzione di vini riserva in barriques di legno di rovere francese. In entrambii casi, vedono la luce solo prodotti di ottima qualità, grazie anche all'attento e quotidiano controllo sulle uve e sul vino.





Foto
vini Azienda Vitivinicola Donnapalma

Donna Palma Azienda Agricola


Nati per insegnarvi a bere sano e naturale

I nostri vini sono il frutto di una passione per la terra tramandata di padre in figlio. Da generazioni seguiamo e curiamo quotidianamente i nostri vigneti per garantirne la costante qualità in sintonia con l’unicità del territorio salentino. La nostra azienda agricola si estende per diversi ettari in feudo di Racale (Le), di proprietà della nostra famiglia da circa 120 anni. Questo ci ha permesso di tutelare una specie di uva ormai estinta: il Moscato bianco selvatico, del quale siamo gli unici produttori in zona.


La nostra filosofia si basa su dei principi assoluti, quali il profondo rispetto per la natura e per i suoi tempi. I nostri prodotti seguono, infatti, i tempi naturali di maturazione e di lavorazione. Ai metodi tradizionali ereditati dai nostri avi, abbiamo affiancato tecniche di produzione e conservazione di nuova generazione con l’obiettivo di aumentare la già elevata qualità delle nostre uve e dei nostri vini. Nella nostra cantina seguiamo una vinificazione naturale, autentica, con un controllo costante della temperatura. L’unicità dei nostri vini deriva da una particolare e profonda cura giornaliera della pianta e prosegue con la creazione di un prodotto superiore in quantità limitata, proprio per garantirne e preservarne l’eccellenza. Tra le particolarità che contraddistinguono la nostra produzione citiamo la fermentazione in chiaro, una tecnica rara, che permette di ottenere dei prodotti di altissima qualità.



Foto
aziende agricole Azienda Agricola Casadei

La Famiglia Casadei, da generazioni, può vantare della continua presenza di vignaioli tra i suoi componenti, per cui è riuscita a tramandare l'esperienza e la tecnica sia nella coltivazione dei vigneti che nella produzione di vino, anche se, inizialmente, solo per uso domestico.


Nel 2016 ha intrapreso un progetto di forte valore territoriale, concentrando gli sforzi sia in campo che all'interno delle moderne cantine, per la produzione di vino Sangiovese di Romagna e Albana di Romagna, uscendo nel 2017 con le prime bottiglie di Romagna DOC Sangiovese Superiore, con l'intento di far conoscere ed apprezzare i propri prodotti in tutto il mondo.


Foto
vini Cantina Bacco S.C.R.L.


STORIA DI UN VITIGNO VERACE

La Cantina Bacco è una realtà imprenditoriale radicata nel territorio di Nettuno, a sud di Roma, già dal 1973.

In questa terra fertile, con un clima favorevole dato dal sole e dalla brezza marina, cresce il “Cacchione”, bianco autoctono della zona che pare esista già dai tempi dei Romani. Se ne parla, ad esempio, negli scritti di Plinio e Cicerone.


Coltivato ad un passo dal mare, questo vitigno forte e verace è resistito persino ad un parassita come la fillossera che nell’ ’800 fece strage della maggior parte dei vitigni europei.


Mentre molti viticoltori furono costretti a dover innestare i fusti delle proprie viti su radici di viti americane un numero ristrettissimo di vitigni sopravvisse autonomamente. Pare, infatti, che su un terreno sabbioso qual è quello di Nettuno, ex fondale marino, tale parassita non riesca a sopravvivere.


Ciò ha garantito a questa pianta di mantenere nei secoli la propria autenticità. Oggi il Cacchione è uno dei pochi vitigni coltivati ancora a piede franco (cioè senza innesto alcuno) in Italia.
A Cantina Bacco si deve il recupero e la diffusione di questo vitigno. La storia della Cantina inizia, infatti, almeno un trentennio prima della sua costituzione.


Accumunati dalla volontà di tutelare il Cacchione, negli anni ’40 - ’50 oltre 200 produttori si riunirono in una cooperativa ed estesero le coltivazioni di questa vite che erano state, per la maggior parte, abbandonate.


In pochi decenni centinaia di ettari di terreno vennero dedicati all’esclusiva produzione di questo tipo di uva e ogni Nettunese che si rispettasse aveva in casa almeno una vite di Cacchione.


Oggi, a quasi settant’anni di distanza, la Cantina Bacco è una delle ultime società cooperative del Lazio nel ramo vitivinicolo. A gestirla vi sono gli eredi di alcuni di quei produttori fondatori, arrivati ormai alla loro quarta generazione.



TRADIZIONE E INNOVAZIONE IN BOTTIGLIA
Se da una parte la tradizione è un punto di forza, coi tempi che avanzano il nostro interesse è quello di applicare alla nostra passione le migliori innovazioni tecnologiche sul campo per garantire prodotti qualitativamente sempre migliori.


Il vino di punta della nostra produzione è il Pantastico, frutto di quei vitigni di Cacchione coltivati solo a piede franco, seguito da altre differenti declinazioni del medesimo vitigno nella sua versione da tavola o leggermente frizzante.


A questi si accompagnano altri bianchi nostrani del territorio quali il Bellone nonché i più conosciuti internazionali quali il Viognier, pluripremiato al Vinitaly dello scorso anno.


Sempre il Cacchione è alla base dei nostri spumanti, entrambi metodo Charmat, e dei nostri distillati.
Da qualche anno abbiamo introdotto poi nella gamma anche i rossi. Dai puri quali il Syrah e il Petit Verdot sino ai blend, rappresentati dal nostro Rosso Dop.


Rilevante, infine, la linea interamente bio dello Scoglio d’Orlando nella sua variante bianca o rossa la quale aggiunge questa ulteriore certificazione a quella già comune a tutti i nostri vini del riconoscimento DOP o IGP.


IL CACCHIONE NEL MONDO
Grazie ai valori di autenticità e di appartenenza al territorio che ci hanno sempre contraddistinto, Cantina Bacco si è fatta largo sulle tavole italiche e internazionali tanto da arrivare ad esportare in Germania, Cina e Sudamerica.


In questi Paesi in Cacchione è stato apprezzato per il suo gusto e la sua versatilità di abbinamento divenendo una delle tante Eccellenze Italiane nel mondo.