”Cinemadivino” 2010: i grandi film si gustano in cantina

cinemadivino 3

La rassegna cine-enogastronomica che porterà i film direttamente nelle aie delle cantine e delle aziende vinicole riparte dagli ottimi risultati delle ultime stagioni che confermano un trend di crescita per quanto riguarda la partecipazione di pubblico, il numero di cantine coinvolte e i film proposti. Quest’anno saranno ben 64 gli appuntamenti in cartellone. Un cartellone che si infittisce di serate in Romagna e che si allarga ancora un po’ di più anche in Emilia.

Sono ben 5 le Province coinvolte (Rimini, Forlì-Cesena, Ravenna, Bologna e Reggio Emilia) e addirittura 16 i Comuni; oltre 110 sono invece le cantine che partecipano al progetto e che singolarmente o in forma associata (come avviene, tra gli altri, per le aziende della Menzione Geografica Aggiuntiva Marzeno) ospiteranno la “carovana” itinerante di “Cinemadivino” lungo tutta l’estate, dal 12 giugno al 10 settembre.

La rassegna vivrà anche un’importante anteprima in terra di Germania. Infatti, l’8 giugno a Francoforte nella sede di InCantina (lo spazio aperto dall’Enoteca Regionale Emilia Romagna dedicato alle eccellenze enogastronomiche regionali) verrà proiettato il film “Non pensarci”, del regista modenese Gianni Zanasi. Oltre che nelle cantine e nelle aziende vinicole, in questo 2010 alcune proiezioni  saranno ospitate, per la prima volta, in luoghi significativi dei Comuni di Faenza, Castel Bolognese e  Modigliana, in quanto le Amministrazioni hanno deciso di farsi portabandiera in prima persona delle tipicità eno-gastronomiche dei proprio territori.
Altre serate saranno poi ospitate all’Enoteca Regionale a Dozza e nel parco del Grand Hotel di Castrocaro Terme. “Cinemadivino” non è solo una “semplice” rassegna cinematografica. “Cinemadivino”, che festeggia la settima edizione, è convivialità, piacere di stare insieme e soprattutto scoperta del territorio, di alcune sue eccellenze enogastronomiche, a partire ovviamente dal vino, e di quelle persone che con impegno e dedizione tengono alto il nome dell’enologia locale, e non solo.
Infatti, la formula vincente di “Cinemadivino” è quella di far ammirare sul grande schermo i film (tutti rigorosamente ancora in pellicola 35 mm) sorseggiando un calice di vino e gustando alcuni piatti tipici del nostro territorio. Piatti preparati nello spazio gastronomico, gestito direttamente dalle aziende o dall’organizzazione di “Cinemadivino” che in collaborazione con l’Osteria della Sghisa e Copaf proporrà la  “Giostra del Gusto” per assaporare tagliatella al sapore di Mora Romagnola, salumi di Mora Romagnola, formaggi e confetture, piadina romagnola con insaccati del Presidio Slow Food, torte della tradizione, frutta fresca ed altri prodotti di stagione. Per i più romantici, invece, novità di questo 2010 c’è la possibilità di fare un originale “Picnic tra le vigne”, con servizio direttamente al tavolo fra i filari dei vigneti dove si potrà degustare il “cestino” dei prodotti tipici al costo di 13 euro (solo su prenotazione). Le aziende saranno pronte ad ospitare gli spettatori dalle ore 19.30 e, per chi lo vorrà e solo su prenotazione, sarà possibile effettuare anche una visita guidata (ore 20.15).  L’inizio delle proiezioni è fissato verso le 21.30.  Il costo del biglietto d’ingresso è di 10 euro e comprende la visione del film, la visita guidata alla cantina e l’assaggio di 3 calici di vino in degustazione.
Inoltre, in questo 2010 “Cinemadivino”, proseguendo l’obiettivo di promuovere sempre di più il territorio, propone anche pacchetti turistici ad hoc per trascorrere momenti di puro relax prima e dopo la serata in cantina, potendo pernottare in agriturismo, albergo e relais in prossimità dei luoghi che ospitano la rassegna.
Nel ricco cartellone cinematografico dell’edizione 2010 di “Cinemadivino” alcuni appuntamenti sono particolarmente interessanti. A partire proprio dall’apertura di rassegna, il 12 giugno alla Cantina Drei Donà di Vecchiazzano di Forlì dove verrà proiettata “La dolce vita” di Federico Fellini nel 50ennale dell’uscita film.
Il 18 giugno in piazza Nenni a Faenza in anteprima assoluta  verranno presentati “Sally” e “Mercurio”, due cortometraggi firmati da Jader Giraldi e Zeranta Edutainment che trattano in forma metaforica i valori e le sfide del nostro tempo. E sempre a Faenza, il 9 luglio verrà proiettato “Fuoco” con intervento del regista Gian Vittorio Baldi.
Il 26 giugno il parco del Grand Hotel di Castrocaro Terme ospiterà la proiezione di “Bastardi senza gloria”, l’ultimo lavoro di Quentin Tarantino. Partecipa alla serata Enzo G. Castellari, attore che ha fatto la comparsa nel film e regista di “Quel maledetto treno blindato”, cui Tarantino si è ispirato nella realizzazione della sua pellicola.
IL 14 luglio “Cinemadivino” raggiunge le terre del Lambrusco, da Medici Ermete a Montecchio Emilia, con il film di Carlo Verdone “Io, loro e Lara”  (film di interesse culturale nazionale).
Il 17 luglio e il 21 agosto, l’Enoteca Regionale in Piazza Zotti a Dozza propone rispettivamente “Soul Kitchen” e “L’uomo che verrà”, assieme a una selezione di vini provenienti da tutta l’Emilia Romagna.
Il 6 agosto il Comune di Faenza ospita la proiezione di “Dementia” capolavoro di John Parker per la prima volta proposto in Italia con la musica composta ed eseguita dal vivo da Junkfood, gruppo specializzato in colonne sonore filmiche “live”. Domenica 15 agosto a Villa Liverzano di Brisighella l’unico film in rassegna in lingua originale (inglese), mai uscito in Italia, “Bottle Shock”, la storia di Montelena Winery una cantina della Napa Valley che negli anni ’70 sbaragliò la concorrenza dei migliori Chateaux francesi.
L’edizione 2010 di “Cinemadivino” è realizzata con il sostegno del Gruppo Hera in qualità di main sponsor, e con la partecipazione di Volvo Italia. “Cinemadivino” inoltre ringrazia la Strada del Sangiovese – Strada dei vini e dei sapori della colline di Faenza, Terre di Faenza, Globale Servizio e tutti gli altri supporter e partner tecnici che credono nella qualità del progetto della rassegna.
Per informazioni e prenotazioni: tel. 345 95 200 12.

Fonte: INformaCIBO.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *