Verifica ID

L’ID Anticontraffazione tutela il tuo lavoro

Eccellenze Italiane tutela il tuo lavoro con la vetrofania anticontraffazioneEsempio di vetrofania – Per vedere il certificato clicca qui

Prosegue la campagna Anticontraffazione di Eccellenze Italiane.
Sempre più Attività stanno usufruendo dei vantaggi offerti dall’iniziativa, nata per agevolare l’ingresso delle eccellenze italiane nei mercati internazionali grazie al massiccio numero di visite provenienti da Google (attualmente sono quasi 500.000 al mese).
Il vantaggio di entrare nel gruppo delle Eccellenze Italiane sta infatti nella notorietà che permette di raggiungere in internet (si vedano questi approfondimenti) e nella possibilità di controllare in tempo reale l’effettiva corrispondenza degli ID Anticontraffazione di Eccellenze Italiane.
Questi ID sono rilasciati dal Comitato di Redazione Eccellenze Italiane dopo opportuna verifica della qualità, e vengono esposti dagli Affiliati sia in vetrina (sulla vetrofania riprodotta in alto) che sul certificato di Eccellenza.
Puoi utilizzare tu stesso il RIA (Registro ID Anticontraffazione) presente nella colonna di destra in questa stessa pagina.
Se poi amministri un’Azienda che ha i requisiti di qualità italiana necessari, puoi richiedere qui il tuo ID Anticontraffazione. Per informazioni puoi contattarci in qualsiasi momento all’indirizzo info CHIOCCIOLA eccellenzeitaliane PUNTO com.

Tartufo di Pizzo, fiore all’occhiello fra i dolci tipici calabresi

tartufo_gelato
L’afa sta ahinoi tenendo in scacco l’intero Stivale… consoliamoci dunque sognando una fresca leccornia da gustare sotto l’ombrellone.
Uno dei dolci calabresi più celebri in Italia è senza ombra di dubbio il Tartufo di Pizzo, primo gelato artigianale in Europa ad avere conseguito il marchio Igp.

Costituito per metà da un cremoso gelato alla nocciola e per l’altra da gelato al cioccolato, cela un cuore di cioccolato liquido fondente, che aggiunge alle creme una fragranza più decisa e corposa.

La denominazione è collegata alla forma sferica imperfetta modellata a mano e al suo colore bruno regalatogli dalla copertura al cacao amaro.
Le origini del tartufo di Pizzo sono ammantate di leggenda e si fanno risalire al 1952 quando in occasione di un matrimonio nobiliare il giovane pasticcere Giuseppe De Maria, al secolo “Don Pippo”, avendo esaurito gli stampi e le forme per confezionare il gelato sfuso per rifornire i numerosi invitati del banchetto, si trovò giocoforza a dar spazio all’inventiva con gli ingredienti che aveva sotto mano.

Il tourbillon della Notte Rosa, riviera adriatica in festa fra musica e grandi eventi

notterosa1

Il fulcro sara’ come sempre la citta’ di Rimini, considerata la capitale della riviera romagnola, ma quest’anno le celebrazioni del “divertimentificio” – giunto alla sua decima edizione – segnerà il coinvolgimento di alcune delle localita’ balneari della costa marchigiana fino a Senigallia.
Tutto è pronto per festeggiare il debutto dell’estate italiana, l’appuntamento e’ fissato per venerdì 3 luglio, con la notte più lunga e ricca di divertimento e passione italiana, proprio all’insegna del claim “I’mpossible. Solo qui tutto è possibile”.

Un’organizzazione perfettamente congegnata che, come ogni anno, si prepara a offrire un programma sempre innovativo e variegato e a stupire la moltitudine di visitatori, per i quali le proiezioni sfiorano i due milioni di presenze durante tutto il fine settimana, con un giro d’affari di oltre 200 milioni di euro.

Fra yoga e ricordi del passato rurale, torna in Puglia Divingusto

divingusto-martina-2015
Martina Franca (Taranto) – Sullo sfondo le luci dell’antica via che conduce ai pittoreschi trulli Alberobello e in tavola le profumate leccornie della tradizione locale come la Zampina di Sammichele e le polpette di uova della Valle d’Itria, nonché le immancabili orecchiette fatte a mano.
E’ ormai alle porte la settima edizione di Divingusto, l’elegante festa in campagna che celebra all’insegna dei principi dello slow food la riscoperta dei sapori della Puglia, attraverso l’esaltazione dei piatti della tradizione e della cucina contadina.

AMYKO, da due trentenni italiani il braccialetto salvavita del futuro

amyko_pictUn design minimal per solo pochi grammi di gomma termoplastica riciclabile rendono AMYKO l’accessorio del futuro a tutela di sicurezza & salute.
E’ l’ultima novita’ in materia di wearable technology; l’idea, tutta made in Italy, si deve a Riccardo Zanini e Filippo Scorza, due brillanti imprenditori trentenni fondatori della start up Wecare, che punta a rivoluzionare il comparto del safety care.
Si tratta di una versione evoluta del telesalvavita, un braccialetto contenente le informazioni critiche personali quali numeri di telefono da chiamare, gruppo sanguigno, patologie, dieta, condizione di salute, medico curante, intolleranze, eventuali allergie a farmaci e tutto cio’ che in caso di soccorso e’ fondamentale conoscere.

Cilento terra di Eccellenze, il fico bianco DOP di “Oleastrum Factory” conquista il Premio Medusa

fichi

Salerno – Complimenti all’azienda Oleastrum Factory di Ogliastro Cineto, insignita del “Premio Medusa” per la loro produzione del fico bianco del Cilento DOP elegantemente impreziosito con mandorla e gocce al rum.
L’importante riconoscimento proviene dalla Fondazione Accademica “Sapientia Mundi”,  la quale in vista dell’Expo 2015, ha condotto negli ultimi due anni un’approfondita ricerca sulle nicchie di eccellenza dei prodotti di qualita’ figli del suolo nazionale.

Orgoglio del Mezzogiorno. Oltre 400 etichette di vini festeggiano i dieci anni di Radici del Sud

logo
Da oggi martedi’ 9 fino a lunedi’ 15 giugno riflettori puntati sull’attesissima X edizione di Radici del Sud, il festival che celebra e premia le eccellenze vitivinicole di Puglia, Basilicata, Campania, Calabria e Sicilia.
A Bari confluiranno le migliori etichette, oltre 400, per sottoporsi al vaglio di due differenti giurie, la prima composta da esperti internazionali e la seconda da italiani, investiti del delicato compito di identificare i vini più rappresentativi per ogni singolo vitigno.