Cibo povero? Macche’! La Cipolla di Cannara è la regina dell’orto.

cipolla-cannara
In Umbria è un tradizionale appuntamento annuale che calamita migliaia di appassionati gourmand.
Tutti pronti per la 35esima edizione della Festa della Cipolla di Cannara (dal 2 al 6 settembre e dall’8 al 13 settembre) dove la regina dell’orto e mille sue elaborazioni creative verranno distribuite da stand gastronomici e punti di ristoro.
In questa vivace località dislocata a due passi da Assisi la produzione e commercializzazione di quest’eccellenza ha origini antiche che partono dal Trecento, grazie a un territorio che beneficia di una composizione argillosa con discreta presenza di potassio, elemento fondamentale per uno sviluppo sano del bulbo.

cannara
I cosiddetti “cipollari”, raccoltisi in un Consorzio di tutela, sono ancora oggi i saggi custodi di una tradizione familiare tramandata da generazioni.
Presidio Slow Food dal 2007, la cipolla di Cannara e’ anche P.A.T., prodotto agroalimentare tradizionale riconosciuto dal Ministero alle Politiche Agricole.
Se ne producono diverse qualita’ (bianca piatta, rossa, dorata) di cui la rossa ramata e’ quella maggiormente premiata per la sua delicata dolcezza.

L’Auditorium San Sebastiano ospiterà gli show cooking; in particolare il 10 settembre alle 18.30 gli astanti potranno vedere all’opera ai fornelli, in qualità di ambasciatore, l’oste più famoso e estroso d’Italia, Giorgione, uno tra i volti più amati di Gambero Rosso Channel.

giorgionechef

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *