Primo maggio: la mappa dei negozi aperti

domenica-aperto_192213

Ecco una mappa dei negozi aperti il Primo Maggio nelle principali città

ROMA: i commercianti possono tenere aperti i negozi. Una facolta’ che pero’ vale solo per il centro storico e le zone adiacenti le basiliche di San Pietro, San Paolo e San Giovanni. Vietata poi ogni forma di commercio ambulante nei municipi coinvolti da cerimonie e manifestazioni legate alla beatificazione e alla festa dei lavoratori.

MILANO: i negozi potranno restare aperti dopo che il comune ha concesso una deroga alla chiusura festiva dei negozi. Ma e’ scontro con i sindacati.
FIRENZE: i negozi aperti nel centro storico. Chiusi, invece, per la festa del Lavoro i musei statali, mentre l’apertura di quelli comunali potrebbe essere messa in forse dallo stop dell’Unione sindacale di base.
TORINO: i commercianti che lo vorranno potranno tenere aperti i negozi: cosi’ e’ stato deciso da una delibera comunale nell’ambito delle celebrazioni per i 150 anni.
NAPOLI: il rischio che i commercianti decidano di non aprire i negozi e’ alto per l’emergenza dei rifiuti. L’invito dell’Ascom e’ per l’apertura. Piu’ cautela da parte della Confesercenti.
POTENZA: i negozi resteranno chiusi secondo quanto prevede una delibera dell’amministrazione comunale; sara’ invece aperto al pubblico il nuovo centro commerciale ‘Polo Lucania’, nella zona industriale di Tito (Potenza). L’apertura degli esercizi commerciali sara’ facoltativa a Matera.
CAGLIARI: apertura facoltativa dei negozi al dettaglio, mentre vi sara’ la chiusura delle grandi strutture di vendita, quali lecitta’ mercato.
PERUGIA: i negozi resteranno chiusi. La questione era stata definita con un’ordinanza del sindaco del novembre scorso.
GENOVA: apertura degli esercizi pubblici facoltativa. I negozi di vicinato, invece, per restare aperti dovranno chiedere una deroga al Comune BARI: negozi rigorosamente chiusi domenica prossima. Qualche polemica si registra invece nel Salento e in particolarea Lecce, complice il fatto che nell’ultimo weekend il ‘taccod’Italia’ e’ stato preso d’assalto dai turisti e che qualche commerciante che aveva deciso di tenere aperto e’ stato multato.

Fonte: ANSA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *