Questa attività non fa parte del network EccellenzeItaliane
Sei il proprietario? Richiedi l'ID anticontraffazione!
Certifica che la tua Azienda è in possesso dei requisiti richiesti per l’inserimento in Eccellenze Italiane e richiedere l’erogazione di un ID Anticontraffazione, che sarà impresso sul certificato e sulla vetrofania che provvederemo a consegnarti e potrai poi esporre al pubblico.
  VIDEOTECA BIAGINO VIA ROMA 99
66050 SAN SALVO (CH)
0873547597
Recommend an Excellence Se conosci un’attività che reputi eccellente, puoi segnalarcela e fare in modo che ottenga il giusto riconoscimento
Report
Foto
Accommodation & Tourism Villa Ida Eventi e Ricevimenti

Immersi nella campagna riardese, tra ulivi secolari, alberi da frutto, piscina scenografica, ampi spazi aperti, e sala rustica calda ed accogliente!

Foto
restaurants Trattoria Da Volpelli La Trattoria Da Volpelli vi aspetta a Umbertide (Perugia) per farvi provare le sue specialità. Nel frattempo vi dà il benvenuto sul proprio sito e vi invita a navigare nelle sue pagine web per scoprire piatti e servizi che vi sapranno conquistare.
Foto
restaurants Osteria San Maurizio

La nostra storia

L’Osteria San Maurizio si trova al centro di Ivrea, nel rione di San Maurizio, in un locale tra i più antichi e storici della città, nei pressi del Ponte Romano sulla Dora Baltea. L’ambiente caldo ed accogliente fa da sfondo ai piatti tipici della tradizione piemontese presentati in chiave moderna senza rovinarne i sapori .Ad accogliervi  e coccolarvi troverete Cinzia , la padrona di casa che col suo fantastico sorriso e la sua professionalita’  rendera’ la vostra esperienza da noi ancor piu’ piacevole .in cucina troverete Diego , che dopo aver girato tanto per il mondo e tornato a Ivrea dal suo primo amore . Diego e Cinzia vi propongono menu’ stagionali che rispecchiano  la tradizione piemontese . qualche assaggio di pescato fresco , il tutto accompagnato da una ampia cantina vini principalmente del territorio ma non solo .


Chef Diego Mancin

Diego Mancin 45 anni segno del Sagittario ,e cosi gli amanti degli astri potranno trarre tutte le conclusioni del caso sul mio carattere.

Io che non me ne intendo posso dire di essere tenace, al limite dell’ostinazione, orgoglioso, al limite della permalosita’ umorale senza limiti.

Gli odori della cucina (gli entusiasti li chiamano profumi) me li porto addosso fin da bambino, merito di mia nonna che mi ha insegnato tempi e discipline di questo lavoro.

Dopo la Scuola Alberghiera arrivano le esperienze importanti in Italia e Europa con Gordon Ramsey, Marco Pierre White ma sopratutto con Marchesi che con le buone, ma piu spesso con le cattive ha trasmesso a me e ad altri giovani di belle esperienze il rispetto, l’amore e la sensibilita’ per le grandi materie prime.

Qui di seguito alcuni commenti dello chef Diego Mancin su se stesso e la sua cucina: “La mia cucina è in continua evoluzione: leggera con sapori Mediterranei”.

Cerco sempre qualcosa di diverso ed eccitante, dopotutto il cibo ed il vino sono uno dei fattori piu’ importanti di un’ esperienza di viaggio.

La mia intenzione oltre a soddisfare il vostro appetito e di trasmettere emozioni attraverso un’equilibrata miscela di aromi sapori e colori.

Foto
dining Ristorante Bellacitta' Une reconstitution unique et singulière du décor vous transportera dans un dédale animé et coloré de ruelles italiennes.
Foto
restaurants Hostaria Il Desco

Dal 1954, in Via delle Terme 23/r a pochi passi dal Ponte Vecchio, esiste un luogo di ristoro dedicato alla preparazione di ricette toscane. Oggi si chiama “Hostaria il Desco” di Firenze ed è gestito dalla  nostra famiglia Francini e Margheri

Foto
restaurants Osteria Vineria Cibus
Foto
restaurants Ristorante A Cavu't
Foto
dining Hotel Italia
Foto
restaurants Ristorante Il Girasole

Il Girasole, ristorante gastronomia a Barcellona Pozzo di Gotto.

Specialisti in piatti elaborati con i frutti del territorio. Dal 1998. Gluten free wellcome

Foto
restaurants Da Fofo' Napoli

Cucina tipica napoletana

Foto
restaurants Made In Napoli

Francesco Siervo: Ambasciatore della pizza “Made in Napoli” in Polonia


Presso la Pizzeria Trattoria Made in Napoli a Sicòw, in Polonia, potete gustare la vera pizza napoletana preparata dall’ambasciatore della pizza italiana in Polonia, il sig. Francesco Siervo.

Da quasi quindici anni, Francesco diffonde la sua passione per la pizza e l’arte culinaria italiana all’estero.

La chiave del successo di Made in Napoli sta nella genuinità e nella qualità dei prodotti con i quali vengono preparate i deliziosi primi come il ragù napoletano, i rigatoni papiro, gli spaghetti all’amatriciana, i secondi di carne e pesce e naturalmente le pizze preparate nel pieno rispetto della tradizione partenopea.

Dal 17 al 20 Novembre 2018 Francesco Siervo sarà impegnato nella Champions di Pizzaioli che si svolgerà in Portogallo. Del suo successo in Polonia e del suo ruolo di Ambasciatore della Pizza Napoletana in Polonia ci parla in questa esclusiva intervista.


Com’è nata l’idea di Made In Napoli?

L’idea è nata quando mia figlia aveva un anno e mezzo e avevamo intenzione di andare via dalla Polonia. Poi siamo rimasti perché stavamo covando un nuovo progetto. Abbiamo infatti deciso di aprire una pizzeria per rimetterci in gioco, per diffondere il Made in Italy. Il nome è stato coniato da mio figlio.


Come vi ha accolto il popolo polacco?

Sono quindici anni che sono qui in Polonia e il popolo polacco lo conosco molto bene. Ci ha accolti bene come sempre. E’ un popolo molto aperto alle novità. È un popolo che ama il Made in Italy.


Che tipo di clientela frequenta Made in Napoli?

È una clientela variegata. È frequentato da giovani, da una classe medio- alta.


Come potrebbe definire la cucina di Made in Napoli?

Molto italiana. Rispettiamo la tradizione napoletana. Sono originario di Napoli e sono Ambasciatore della Pizza Napoletana in Polonia. Prepariamo una cucina di mare a base di prodotti tipici italiani. Molto richiesti sono gli spaghetti all’amatriciana.


Come deve esser la vera pizza italiana?

La vera pizza italiana è bassa e croccante ed è molto diffusa all’estero. È un marchio che gira in tutta l’Europa. Per la sua preparazione vengono utilizzati usano prodotti rinomati come il pomodoro di San Marzano, la mozzarella di bufala e l’olio di extravergine di oliva.


Un piatto che consiglierebbe ad Eccellenze Italiane?

Tanti piatti come il ragù di mare, il ragù napoletano e la pizza Margherita che è il simbolo per eccellenza di Napoli.


Mentre per quanto riguarda il beverage quali sono le bevande più richieste?

Oggi giorno si sta diffondendo anche qui il culto del vino. Un tempo avevamo solo il Lambrusco e i vini da tavola di basso costo. La carta dei vini si sta ampliando e troviamo vini più raffinati, etichette italiane provenienti da diverse regioni.


Come deve esser la vera pizza italiana?

La vera pizza italiana è bassa e croccante ed è molto diffusa all’estero. È un marchio che gira in tutta l’Europa. Per la sua preparazione vengono utilizzati usano prodotti rinomati come il pomodoro di San Marzano, la mozzarella di bufala e l’olio di extravergine di oliva.


Un piatto che consiglierebbe ad Eccellenze Italiane?

Tanti piatti come il ragù di mare, il ragù napoletano e la pizza Margherita che è il simbolo per eccellenza di Napoli.


Mentre per quanto riguarda il beverage quali sono le bevande più richieste?

Oggi giorno si sta diffondendo anche qui il culto del vino. Un tempo avevamo solo il Lambrusco e i vini da tavola di basso costo. La carta dei vini si sta ampliando e troviamo vini più raffinati, etichette italiane provenienti da diverse regioni.


La pizza più richiesta dal popolo polacco?

Qui in Polonia non devono mancare determinati ingredienti come il pollo, il gorgonzola, i pomodori secchi e la cipolla. Molto richieste sono la margherita, la salame e funghi, la prosciutto e funghi, la quattro stagioni, la quattro formaggi. E poi c’è una pizza creata appositamente per le esigenze del polacco con pollo, gorgonzola, cipolla, pomodori secchi.


Secondo lei qual è il segreto del Made in Italy all’estero?

Il successo è dovuto alla qualità dei prodotti italiani che fanno la differenza ovunque.


La pizza più richiesta dal popolo polacco?

Qui in Polonia non devono mancare determinati ingredienti come il pollo, il gorgonzola, i pomodori secchi e la cipolla. Molto richieste sono la margherita, la salame e funghi, la prosciutto e funghi, la quattro stagioni, la quattro formaggi. E poi c’è una pizza creata appositamente per le esigenze del polacco con pollo, gorgonzola, cipolla, pomodori secchi.


Secondo lei qual è il segreto del Made in Italy all’estero?

Il successo è dovuto alla qualità dei prodotti italiani che fanno la differenza ovunque.


Quali consigli darebbe ad un giovane ristoratore che vuole diffondere il Made in Italy all’estero?

Diffondere il vero Made in Italy. Tutti possono aprire un ristorante italiano ma bisogna offrire prodotti di qualità. Bisogna mantenere quella qualità e non scendere a compromessi per risparmiare.


In base alla sua esperienza quali potrebbero essere le difficoltà nel diffondere il Made in Italy?

Secondo me nessuna al giorno d’oggi. Il Made in Italy è una garanzia. È ben apprezzato. È la chiave del successo.

Quanto la crisi ha influito nel campo della ristorazione?

Sinceramente qui non si è vista tanto la crisi. La gente non rinuncia ad uscire e mangiare fuori. Questo è un popolo che sta crescendo tanto. L’economia è in espansione ed evoluzione.


E il rapporto con lo staff? Quanto conta il lavoro di squadra?

Moltissimo. Senza uno staff competente non si va da nessuna parte. Noi siamo partiti in tre e ora siamo una squadra senza la quale non potrei andare avanti.


Progetti futuri di Made in Napoli?

Tantissimi. Stiamo analizzando e studiando la possibilità di espanderci creando un vero e proprio franchising. Siamo molto impegnati in questo periodo. Ci stiamo preparando per la Champions League di pizzaioli che si terrà dal 17 al 20 Novembre in Portogallo.

Foto
dining Pasticceria Caputo IL MIX PERFETTO FRA TRADIZIONE ED INNOVAZIONE NELL'ARTE PASTICCIERA E DOLCIARIA!
Foto
restaurants Pizzeria La Rusticana

Orari di Apertura

LUNEDI: 12,00 / 14,00        18.30 / 22,30

MARTEDI: CHIUSO

MERCOLEDI: 12,00 / 14,00   18,30 / 22,30

GIOVEDI: 12,00 / 14,00        18,30 / 22,30

VENERDI: 12,00 / 14,00       18,30 / 22,30

SABATO: 12,00 / 14,00        18,00 / 22,30

DOMENICA: 12,00 / 13,30    18,00 / 22,30

CHIUSO A PRANZO L' ULTIMA DOMENICA DI OGNI MESE.

Foto
dining Ris8 Ris8 er Københavns første risotteria med fokus på glutenfrie retter og økologiske råvarer!