Questa attività non fa parte del network EccellenzeItaliane
Sei il proprietario? Richiedi l'ID anticontraffazione!
Certifica che la tua Azienda è in possesso dei requisiti richiesti per l’inserimento in Eccellenze Italiane e richiedere l’erogazione di un ID Anticontraffazione, che sarà impresso sul certificato e sulla vetrofania che provvederemo a consegnarti e potrai poi esporre al pubblico.
  ITTICA BORTOLOZZO S.N.C. PIAZZA DEL MERCATO 40/B
30175 VENEZIA (VE)
041931133
Recommend an Excellence Se conosci un’attività che reputi eccellente, puoi segnalarcela e fare in modo che ottenga il giusto riconoscimento
Report
Foto
butchers Cuore Di Garfagnana

Salumi - Formaggi - Carne e Prodotti tipici e per ristorazione in Garfagnana - Lucca (Toscana)

La nostra azienda è situata in prossimità della Garfagnana, una verdeggiante vallata dove piccoli allevatori e contadini da secoli si tramandano i segreti della norcineria locale.

Abbiamo fatto tesoro della loro esperienza che con entusiasmo ci hanno messo a disposizione per diffondere il gusto e i sapori della nostra terra che ancora oggi risulta essere una meta incontaminata per fascino e tradizioni.

Oggi il valore delle tradizioni è delle cose genuine è sempre più un fattore di distinzione per un’azienda.
Nel nostro settore la tradizione artigianale e la passione per quello che facciamo è il vero valore aggiunto che si ritrova nei nostri prodotti.

L’amore per il nostro lavoro ci porta a produrre con criteri di assoluta genuinità e ad offrire tutta la ricchezza della nostra terra direttamente sulla vostra tavola.


I nostri prodotti genuini da una terra ricca di tradizioni, direttamente sulla vostra tavola:

  • Biscotti
  • Farro
  • Lardo
  • Olio
  • Pecorino
  • Salumi
  • Caciotta
  • Farina
  • Formaggio
  • Legumi
  • Carne

L’amore per la nostra terra e la passione per il nostro lavoro si uniscono nel darvi un prodotto eccezionale per qualità e gusto.

Contattateci per conoscere tutta la nostra offerta di prodotti e servizi.
Professionalità e qualità sono il nostro migliore biglietto da visita.

Venite a trovarci. Vi aspettiamo!

Foto
agribusiness Liquorificio Albimonte

Liquorificio Albimonte di Luigi Gennari è una piccola realtà produttiva artigianale individuale, con sede nel bellissimo borgo medievale di Saludecio, nata dalla mia grande passione per la ricostruzione storica, il recupero delle antiche tradizioni e la ricerca di aromi, profumi e sapori di un mondo lontano quasi perduto che non può essere però dimenticato. Ricerca storica e conoscenze scientifiche acquisite in anni di studio, sono quindi i fondamenti su cui si basa l'attività di questo piccolo liquorificio ispirato al modello degli antichi laboratori da speziale, ponendo però la massima attenzione nei confronti degli attuali standard di qualità, igiene e sicurezza alimentare. La produzione si articola su due tipologie di preparati: vini speziati e liquori aromatici, utilizzati in passato sia come gradevoli bevande da fine pasto che come rimedi medicamentosi.


Vini speziati

L'aggiunta di erbe aromatiche e spezie al vino era una pratica molto diffusa nell'antichità. Greci e Romani erano soliti modificare l'aroma e il sapore del vino utilizzando spezie pregiate provenienti dall'Oriente, profumate erbe aromatiche provenienti dal bacino del Mediterraneo e dolcificando con il miele, ottenendo così bevande dai molteplici gusti e profumi che accompagnavano feste, banchetti e rituali religiosi. Dioscoride, medico greco vissuto fra gli anni 60 e 78 d.C., scrisse un trattato sulle sostanze con effetti benefici per la salute dell'uomo, "De Materia Medica" dove descrive le proprietà di seicentosessanta piante, mentre Plinio il Vecchio (23-79 d.C.) nel suo trattato Naturalis Historia (nel libro “La medicina e le piante medicinali”) riporta l'impiego di piante nella preparazione di oli e profumi pregiati e anche come aroma e additivo dei vini, indicando in particolare i così detti vini stomachici, cioè dotati di proprietà favorevoli all’attività dello stomaco. Nel corso dei secoli quindi, i vini speziati assumono sempre di più il ruolo di veri e propri rimedi medicamentosi; nel Medioevo infatti, si credeva che le spezie possedessero molteplici prprietà curative che venivano associate all'intensa sensazione di calore percepita in seguito alla loro assunzione, facendo riferimento alla "teoria degli umori" del medico greco Ippocrate. Si comincia quindi a parlare di vini ippocratici, identificando una vasta famiglia di preparati a base di vino, erbe e spezie, impiegati come rimedio per vari disturbi, ma anche come gradevoli bevande da fine pasto quasi sempre presenti sulle tavole dei nobili. La produzione dei miei vini speziati, ottenuta mediante il sapiente dosaggio di pregiate spezie ed erbe aromatiche nel vino, si Basa quindi sulla ricerca e il recupero di queste antiche ricette.


Liquori

Il termine "liquore" che deriva dal latino "liquefacere" ossia "sciogliere o dissolvere" inriferimento ai metodi di insaporimento dell'alcool, attraverso un processo di macerazione, raggruppa oggi una vastissima gamma di prodotti diffusi in quasi tutte le parti del mondo, ed utilizzati come fine pasto o come ingredienti per vari preparati quali aperitivi, cocktail e preparazioni dolciarie. In realtà, l'arte della preparazione liquoristica, ha radici molto antiche e si basava sullapratica della distillazione già conosciuta al tempo degli Egizi, come testimoniano alcuni papiri risalenti al 1600 a.C.. Fu solo grazie agli Arabi però, che questa pratica si diffuse nel bacino del Mediterraneo tra il X e il XII secolo d.C. e successivamente, tramite la Scuola Medica Salernitana, vennero gettate le basi della moderna liquoristica. È attraverso la distillazione infatti, che si ottiene l'alcool, materia prima di base per tutti i liquori e conosciuto in passato come “aqua ardens” acqua che brucia in virtù delle sue caratteristiche di liquido limpido e cristallino (come l'acqua) che però brucia e nonimputridisce. All'alcool veniva quindi attribuito un potere ultraterreno e curativo al punto di essere considerato la quinta essenza della materia, lo spirito puro estratto dal vino, che già di per sé era considerato sostanza dalle importanti virtù medicamentose. Nel XIII secolo d.C. Arnaldo da Villanova, alchimista catalano e medico alla corte aragonese, fornì, nel libro “Trattato sugli spiriti”, un resoconto del procedimento relativo alla distillazione del vino in una “nuova acqua”, successivamente aromatizzata con erbe e spezie, in grado tra l'altro di guarire ferite aperte e piaghe. Più tardi, nel XV secolo, Michele Savonarola, medico presso la corte degli Este di Ferrara e nonno del ben più noto Girolamo, fornisce nel suo “Trattato dell'acqua ardente”, un quadro più preciso e completo riguardo l'arte della distillazione, descrivendo i metodi di produzione, le ricette e distinguendo l'acqua ardente in “semplice”, costituita cioè solo da alcool ottenuto mediante ripetute distillazioni del vino e “composta” cioè ottenuta dalla distillazione di erbe e spezie fatte preventivamente macerare nel vino o nell'alcool. Sulla base di questi antichi trattati e facendo riferimento a queste antiche ricette, ottengo quindi i miei liquori mediante l'attenta e sapiente distillazione, in alambicco tradizionale afuoco diretto in rame, di macerati alcolici di pregiate spezie ed erbe aromatiche ed officinali.

Foto
agribusiness Acetaia Valeri Di Giacobazzi Valerio “E’ vero che un balsamico invecchiato potrebbe essere denso ma non è detto che un balsamico denso sia invecchiato”
Foto
butchers Ffr Il Mangiar Bene Sempre attenta alle esigenze della clientela, offre servizi e soluzioni innovative.
Foto
farms Sorelle Barnaba Societa' Agricola

La Famiglia

Figlie di olivicoltori da tre generazioni, Marianna, Nicla e Laura sono tre giovani donne che hanno deciso di valorizzare il duro lavoro del padre Vito da sempre dedito alla coltivazione di olive e ortaggi. Potendo contare su un’azienda di oltre 100 ettari, Vito ha lavorato per oltre 50 anni ponendosi, come la maggior parte degli agricoltori, quale primo anello di una lunga filiera agroalimentare. L’intensificarsi della crisi economica e i mercati sempre più aggressivi hanno continuativamente di più mortificato il valore di un prodotto, l’olio extravergine di oliva, da sempre fiore all’occhiello per le sue riconosciute qualità. Oggi, le tre sorelle hanno quindi deciso di “dare un nome, un volto” ai prodotti che escono dalle loro terre e di rivolgersi direttamente al consumatore finale saltando qualsiasi intermediazione. Infatti, dal 2012 l’azienda agricola Sorelle Barnaba vende i prodotti dell’impresa agricola di famiglia grazie ad un packaging distintivo di nuovo corso, rivolgendosi ad un pubblico estimatore dell’eccellenza. In virtù di una professionale pianificazione della raccolta e grazie alla selezione delle cultivar producono e imbottigliano oli con diverse qualità organolettiche, in grado di soddisfare un ampio raggio di consumatori.


Olio extravergine di categoria superiore ottenuto direttamente dalle olive e solo mediante procedimenti meccanici. Acidità compresa tra 0,2 e 0,4 – profilo sensoriale: fruttato maturo da lieve a medio, sentore dell’amaro e del piccante lieve e inferiore a 2. Olio dal sapore dolce.


Disponibilie nei seguenti formati

latta da 5 litri – bottiglia da 500 ml – bottiglia da 250 ml – minilattina da 100 m

Foto
agribusiness Maionchi Il Cioccolato
Foto
agribusiness Acf Uvetta & Canditi Srls

Regalate e regalatevi un prodotto di alta pasticceria lodigiana!


Produciamo per aziende e privati, prodotti di alta pasticceria artigianale.

Desideriamo far conoscere i nostri prodotti legati alla tradizione dolciaria lodigiana, in particolare il panettone, la colomba e gli amaretti, rivisitati con ricette innovative.


I Nostri Prodotti Artigianali

E' nel pieno rispetto delle tradizioni ma con uno sguardo all'innovazione che nascono i prodotti da noi proposti; l'unicità sta nella scelta delle materie prime, nel sapiente equilibrio di quest'ultime nel complesso processo di lavorazione e nella dedizione delle mani esperte del pasticcere artigianale.

Foto
butchers Macelleria Ignazio

La Macelleria Ignazio ti aspetta tutti i giorni per presentarti prodotti di prima scelta e solo di allevamenti selezionati!

Foto
butchers Macelleria Mimmo
Foto
farms Societa' Agricola Biologica San Polo

Siamo un'azienda biologica di 50 ha posta tra Chianciano e Montepulciano, al confine con il lago Trasimeno. Un vecchio borgo con terreni pianeggianti irrigui coltivati per lo più a cereali, ad essi si aggiungono 8 ha di vigneto e 3 ha di uliveto.

Foto
agribusiness Tenuta Fontana
Foto
farms Azienda Agraria - Frantoio Oleario Federico Bonifazi

L'azienda agricola


Casale la Forca

Il Casale si trova a ridosso del lago di Piediluco, in cima ad una verde vallata costituita prevalentemente da terreni seminativi. Qui grazie al particolare microclima, si pratica un'agricoltura di montagna e si producono cereali e  legumi: farro, i fagioli, lenticchie e foraggio per il nostro bestiame. Nei boschi limitrofi si raccolgono i preziosi tartufi neri, tipici della Valnerina.


Casale S. Lorenzo

Il Casale si trova ad un altitudine di circa 300 metri. Qui hanno dimora gli uliveti dell'Azienda. La cultivar principale è il Moraiolo, seguito dalle varietà Frantoio e Leccino. Presso il podere San Lorenzo alleviamo il bestiame bovino di razza Chianina che è mantenuto allo stato brado tutto l'anno e che fornisce il concime organico per gli uliveti.


La nostra storia

Il primo frantoio della famiglia Bonifazi fu realizzato agli inizi del '900 da Federico Bonifazi, bisnonno degli attuali proprietari. In quel periodo egli macinava le proprie olive in un frantoio della zona ma a seguito degli eventi bellici, l'allora proprietario del frantoio, al termine della molitura, gli negò la restituzione dell'olio che aveva in deposito. Federico Bonifazi, indignato per il fatto, si costruì con molti sacrifici un piccolo frantoio per molire esclusivamente le olive provenienti dai suoi terreni.

Negli anni successivi, la gestione del frantoio fu ereditata dai figli Paolo ed Alberico che introdussero la lavorazione conto terzi, acquistarono nuovi uliveti e migliorarono la qualità del prodotto introducendo delle innovazioni nel processo produttivo.

La vere svolta si ebbe nel 1968 quando i cugini Federico e Pietro sostituirono gli anziani genitori nella gestione del frantoio e fu proprio in quell'anno che sostituirono il vecchio frantoio a macine con un impianto a ciclo continuo Rapanelli. I tempi di lavorazione delle olive si accorciarono sensibilmente e la qualità dell'olio ne giovò enormemente.

Con il passare degli anni Pietro decise di lasciare la gestione del frantoio, la quale venne interamente rilevata da Federico Bonifazi e da sua moglie Augusta. La quarta generazione della famiglia Bonifazi è rappresentata da Alba e Paolo, figli di Federico che, insieme ai genitori, gestiscono tuttora il frantoio.