Questa attività non fa parte del network EccellenzeItaliane
Sei il proprietario? Richiedi l'ID anticontraffazione!
Certifica che la tua Azienda è in possesso dei requisiti richiesti per l’inserimento in Eccellenze Italiane e richiedere l’erogazione di un ID Anticontraffazione, che sarà impresso sul certificato e sulla vetrofania che provvederemo a consegnarti e potrai poi esporre al pubblico.
  BUCCOLERI VIA CICERONE 108
93012 GELA (CL)
0933822927
Recommend an Excellence Se conosci un’attività che reputi eccellente, puoi segnalarcela e fare in modo che ottenga il giusto riconoscimento
Report
Foto
agribusiness Il Pastaio Ciro Cardamone La Sfoglia Di Cardamone Marco

La Sfoglia di Cardamone Marco
Assapora il gusto autentico della pasta fresca fatta in casa


Per la produzione della pasta fresca vengono usate materie prime fresche e accuratamente selezionate presso fornitori di fiducia locali. Non si utilizzano coloranti o conservanti: la pasta fresca viene prodotta e venduta in giornata, garantendo massima freschezza e genuinità.

La Sfoglia di Cardamone Marco di Somma Vesuviana è un’azienda a conduzione familiare, dove operano il titolare, la moglie e il figlio. Nelle giornate di festa e nei weekend, l’attività si avvale anche di personale part-time.

Il negozio con annesso laboratorio si trova in via Piero Gobetti n° 8/10, nel centro di Somma Vesuviana, vicino Piazza Don Minzoni e di fronte a Il Banco di Napoli. La zona è popolata da altre attività commerciali e a circa 300 mt di distanza si trova la Chiesa del Carmine. Il negozio è facilmente raggiungibile in auto ed è possibile parcheggiare in un’ampia piazzola a 50 mt dal punto vendita.

La Sfoglia di Cardamone Marco è aperto dal martedì al venerdì, dalle 7.30 alle 13.30; il sabato e nei prefestivi, dalle 7.30 alle 13.30 e dalle 16.30 alle 20.00; la domenica e nei giorni festivi, dalle 7.30 alle 13.30.

Foto
dining Pizzicheria Gastronomia Friggitoria Cantini di Sauro e Mina - Signa

Vi proponiamo la nostra gastronomia come simbolo di qualità e ricercatezza che da sempre fa felici i propri clienti. Ci troverete a Signa, via Roma 196/198, 50058, a soli pochi km da Firenze.

Potrete anche trovarci in molti degli eventi e fiere in oscena in quanto creatori e promotrici una nuova HIT dello street food: il PORCOCCOLO, impasto classico toscano, fritto, fatto a panino, ripieno nel classico con porchetta oppure tutte le sue sfiziose varianti.


Orari di apertura:

lunedì       07–14:30, 16:30–20
martedì07–14:30, 16:30–20
mercoledì07–14:30, 16:30–20
giovedì07–14:30, 16:30–20
venerdì07–14:30, 16:30–20
sabato07–14
domenicaChiuso
Foto
agribusiness Tomaso Salumi
Foto
agribusiness Delice - Dolcezze Dal 1908

La Sita Sud  nasce nel 1908, da una lunga e appassionante esperienza nel campo dolciario, ispirata dalle tradizioni secolari.


L’impegno tramandato si fonda su tre credenziali: passione, perseveranza e professionalità.


Con l’ultimo passaggio generazionale è iniziata anche una politica di perfezionamento del prodotto, puntando ad un miglioramento dell’immagine aziendale e mantenendone invariata la qualità e l’artigianalità.


La Sita Sud ha come obiettivo la genuinità dei prodotti che usa e l'efficienza dei suoi servizi, vanta una lunga tradizione nel settore dolciario ed e' una tappa obbligata per tutti coloro che vogliono gustare un prodotto veramente genuino e preparato con sapienza artigianale, usando, nel rispetto delle ricette tradizionali tramandate da generazioni, selezionate materie prime di alta qualità di produzione nazionale.


Il Cioccolato e il torrone DELICE, il marchio con cui oggi è riconosciuta la Sita Sud in tutto il territorio, è un prodotto raffinato, curato in ogni minimo particolare; qualità, freschezza e cultura dolciaria secolare: è l'essenza della formula Delice.


La nostra azienda, con anni di esperienza nel settore, riesce oggi a coniugare la migliore tradizione pasticcera italiana con una particolare attenzione alla cura nella confezione dei prodotti; ha concentrato i propri sforzi nel raggiungimento di un elevato standard qualitativo dei propri prodotti attuando un rigido sistema di controlli in tutte le fasi dei processi di approvvigionamento (selezione fornitori e materie prime), di produzione (preparazione degli impasti, pulizia e disinfezione degli impianti), di confezionamento (utilizzo di materiali specifici per prodotti alimentari) e di distribuzione (effettuando le consegne con mezzi di proprietà).


Il modo artigianale di produzione è ancora vivo pur nell'adeguamento inevitabile alle norme igienico sanitarie che la normativa nazionale e comunitaria impongono.


La nostra produzione si concentra soprattutto sul torrone, in tutte le sue specialità e sulla lavorazione del cioccolato in specie delle uova pasquali.

Foto
farms Azienda Agricola Mochi Allevamento Biologico

Garantire la qualità delle carni.

Il nostro punto di forza è l'allevamento di bovini allevati con metodo biologico allo stato semibrado.


L'azienda agricola Mochi si estende su una superficie di 470 ha nei comuni di Piobbico, Urbania e Apecchio, dal fondovalle sul fiume Candigliano alla vetta del Monte Nerone. L'attività principale dell'azienda è l'allevamento di bovini da carne secondo la linea vacca-vitello. Tutti i vitelli portati alla macellazione sono nati e allevati in azienda. I bovini per oltre 7 mesi all'anno vengono allevati allo stato brado inizialmente nei pascoli bassi attorno ai 600 m slm poi durante il periodo estivo, con una suggestiva forma di transumanza, in cima alla vetta del Nerone su un ampio pascolo di oltre 500 ha. La totalità dei foraggi e dei mangimi utilizzati per l'alimentazione dei bovini viene prodotta in azienda che da giugno 2015 è passata da convenzionale a biologico.


L' azienda è provvista di mulino per la macinatura degli alimenti principali (orzo, favino, mais). Tutti i prodotti, compresi fieno e paglia sono di produzione aziendale.


Dal punto di vista ambientale l'azienda risponde a tutti i requisiti di sostenibilità, basso numero di capi/ha (allevamento estensivo) utilizzo del letame per le concimazioni e delle sementi locali per la produzione di foraggi, autosufficienza dal punto di vista energetico grazie alla installazione di un impianto fotovoltaico nel tetto dei ricoveri attrezzi ed animali.


Per quanto riguarda la realizzazione dei pacchi ci impegniamo a garantire qualità, continuità, trasporto e consegna con mezzi a norma (autorefrigerati) dei prodotti (sottovuoto, vaschette, etc).

Foto
dairies Caseificio Aziendale L'Angolo Della Mozzarella

Proprietario e motore dell’azienda è Enzo Mastrobattista: l’azienda, fondata nel 1995, ha circa 270 bufale che razzolano in un bel campo semi paludoso – come si dovrebbe – per farsi mungere due volte al giorno e dare in allegria i loro 9, 10 litri di latte.

Enzo mi dice: “Il latte io non lo compro, casomai lo vendo”. Paradigma perfetto di un’azienda che produce il suo foraggio e che nei mesi invernali, quando la richiesta cala, è capace di vendere il suo latte anche tramite la cooperativa San Rocco, di cui fa parte e il cui presidente è lo stesso Enzo.


La produzione delle mozzarelle – e anche delle squisite ricotte – avviene presso il punto vendita di Terracina a Viale Europa, con punte di 2 quintali al giorno.

Piccola produzione che punta alla qualità ed allo smercio immediato. Parte delle mozzarelle arrivano sulle tavole romane e l’auspicio è per una maggiore diffusione.

La mozzarella convince per consistenza e sapidità, scrocchia perfetta sotto i denti e al pizzico rilascia il latte. Mi convince la corposità di questa mozzarella che fa pasto, ma che non è mai pesante o troppo saporita. Da provare per una golosa cena o per la caprese perfetta.

Foto
agribusiness Rustigusto Prestige Italian Food

Perché Rustigusto?


Crediamo fermamente nel gusto delle cose buone e genuine, sicuramente un po’ rustiche (ma comunque di elegante pregio), che sanno ancora trasmettere il piacere della tradizione, e sanno far apprezzare una materia prima di assoluta eccellenza.


Siamo partiti dal nostro territorio, una zona vocata alla coltivazione del riso, andando alla ricerca di prodotti di nicchia che rappresentano una vera eccellenza.


Eccellenze individuate prima sul nostro territorio, quello di Pavia muovendoci poi, attraverso il Bel Paese e incontrando produttori e artigiani che con la nostra stessa visione sono stati disposti ad abbinare i loro prodotti al marchio Rustigusto.


Così sono nate le nostre marmellate, i mieli e le confetture studiate in sinergia con i produttori; le paste realizzate con grano senatore Capelli che hanno conquistato le 3 stelle d’oro al Superior Taste Award il massimo della valutazione da parte della Giuria di Chef stellati o più semplicemente il nostro riso Carnaroli così come l’integrale prodotti direttamente nella nostra azienda agricola.


Si perché Rustigusto nasce proprio da un’azienda agricola e con questa connotazione si vuole mantenere perché a noi piace sempre ricordare che il buon cibo è fatto da una materia prima che deve essere rustica con gusto.


E ogni giorno riscopriamo questa caratteristica nel lavoro che facciamo nei nostri campi o nella ricerca di produttori che sappiano valorizzare i propri prodotti attraverso una ricerca o una lavorazione nella tradizione.


Ci piace pensare che l’industrializzazione non rappresenti assolutamente un difetto, ma che l’artigianalità sia invece sempre un pregio.


Un’artigianalità fatta della fatica e del sudore di chi, ogni mattina, vive allevando i propri animali o coltiva i propri campi, che con il duro lavoro crea un prodotto unico nel suo genere.

Barbara Forlini

Foto
agribusiness Liquorificio Albimonte

Liquorificio Albimonte di Luigi Gennari è una piccola realtà produttiva artigianale individuale, con sede nel bellissimo borgo medievale di Saludecio, nata dalla mia grande passione per la ricostruzione storica, il recupero delle antiche tradizioni e la ricerca di aromi, profumi e sapori di un mondo lontano quasi perduto che non può essere però dimenticato. Ricerca storica e conoscenze scientifiche acquisite in anni di studio, sono quindi i fondamenti su cui si basa l'attività di questo piccolo liquorificio ispirato al modello degli antichi laboratori da speziale, ponendo però la massima attenzione nei confronti degli attuali standard di qualità, igiene e sicurezza alimentare. La produzione si articola su due tipologie di preparati: vini speziati e liquori aromatici, utilizzati in passato sia come gradevoli bevande da fine pasto che come rimedi medicamentosi.


Vini speziati

L'aggiunta di erbe aromatiche e spezie al vino era una pratica molto diffusa nell'antichità. Greci e Romani erano soliti modificare l'aroma e il sapore del vino utilizzando spezie pregiate provenienti dall'Oriente, profumate erbe aromatiche provenienti dal bacino del Mediterraneo e dolcificando con il miele, ottenendo così bevande dai molteplici gusti e profumi che accompagnavano feste, banchetti e rituali religiosi. Dioscoride, medico greco vissuto fra gli anni 60 e 78 d.C., scrisse un trattato sulle sostanze con effetti benefici per la salute dell'uomo, "De Materia Medica" dove descrive le proprietà di seicentosessanta piante, mentre Plinio il Vecchio (23-79 d.C.) nel suo trattato Naturalis Historia (nel libro “La medicina e le piante medicinali”) riporta l'impiego di piante nella preparazione di oli e profumi pregiati e anche come aroma e additivo dei vini, indicando in particolare i così detti vini stomachici, cioè dotati di proprietà favorevoli all’attività dello stomaco. Nel corso dei secoli quindi, i vini speziati assumono sempre di più il ruolo di veri e propri rimedi medicamentosi; nel Medioevo infatti, si credeva che le spezie possedessero molteplici prprietà curative che venivano associate all'intensa sensazione di calore percepita in seguito alla loro assunzione, facendo riferimento alla "teoria degli umori" del medico greco Ippocrate. Si comincia quindi a parlare di vini ippocratici, identificando una vasta famiglia di preparati a base di vino, erbe e spezie, impiegati come rimedio per vari disturbi, ma anche come gradevoli bevande da fine pasto quasi sempre presenti sulle tavole dei nobili. La produzione dei miei vini speziati, ottenuta mediante il sapiente dosaggio di pregiate spezie ed erbe aromatiche nel vino, si Basa quindi sulla ricerca e il recupero di queste antiche ricette.


Liquori

Il termine "liquore" che deriva dal latino "liquefacere" ossia "sciogliere o dissolvere" inriferimento ai metodi di insaporimento dell'alcool, attraverso un processo di macerazione, raggruppa oggi una vastissima gamma di prodotti diffusi in quasi tutte le parti del mondo, ed utilizzati come fine pasto o come ingredienti per vari preparati quali aperitivi, cocktail e preparazioni dolciarie. In realtà, l'arte della preparazione liquoristica, ha radici molto antiche e si basava sullapratica della distillazione già conosciuta al tempo degli Egizi, come testimoniano alcuni papiri risalenti al 1600 a.C.. Fu solo grazie agli Arabi però, che questa pratica si diffuse nel bacino del Mediterraneo tra il X e il XII secolo d.C. e successivamente, tramite la Scuola Medica Salernitana, vennero gettate le basi della moderna liquoristica. È attraverso la distillazione infatti, che si ottiene l'alcool, materia prima di base per tutti i liquori e conosciuto in passato come “aqua ardens” acqua che brucia in virtù delle sue caratteristiche di liquido limpido e cristallino (come l'acqua) che però brucia e nonimputridisce. All'alcool veniva quindi attribuito un potere ultraterreno e curativo al punto di essere considerato la quinta essenza della materia, lo spirito puro estratto dal vino, che già di per sé era considerato sostanza dalle importanti virtù medicamentose. Nel XIII secolo d.C. Arnaldo da Villanova, alchimista catalano e medico alla corte aragonese, fornì, nel libro “Trattato sugli spiriti”, un resoconto del procedimento relativo alla distillazione del vino in una “nuova acqua”, successivamente aromatizzata con erbe e spezie, in grado tra l'altro di guarire ferite aperte e piaghe. Più tardi, nel XV secolo, Michele Savonarola, medico presso la corte degli Este di Ferrara e nonno del ben più noto Girolamo, fornisce nel suo “Trattato dell'acqua ardente”, un quadro più preciso e completo riguardo l'arte della distillazione, descrivendo i metodi di produzione, le ricette e distinguendo l'acqua ardente in “semplice”, costituita cioè solo da alcool ottenuto mediante ripetute distillazioni del vino e “composta” cioè ottenuta dalla distillazione di erbe e spezie fatte preventivamente macerare nel vino o nell'alcool. Sulla base di questi antichi trattati e facendo riferimento a queste antiche ricette, ottengo quindi i miei liquori mediante l'attenta e sapiente distillazione, in alambicco tradizionale afuoco diretto in rame, di macerati alcolici di pregiate spezie ed erbe aromatiche ed officinali.

Foto
butchers Ffr Il Mangiar Bene Sempre attenta alle esigenze della clientela, offre servizi e soluzioni innovative.
Foto
agribusiness Riso Di Sibari
Foto
farms Giovinotto Wines

Siamo un Azienda condotta da giovani imprenditori ma portatori di una pluriennale storia che si tramanda e si perpetua di generazione in generazione, siamo figli e ambasciatori della terra di sicilia, terra conquistata che conquista, Terra dei ciclopi che così Omero apostrofava nella famosa Odissea.


“E arrivammo alla terra dei Ciclopi superbi e senza legge, i quali, fidando negli dei immortali, non piantano, non arano mai: nasce tutto senza semina e senza aratura, il grano, l’orzo e le viti che fioriscono di grappoli sotto la pioggia di Zeus.

Davanti al porto non troppo vicina né troppo lontana dalla terra dei Ciclopi c’è un’isola piatta e selvosa, dove vivono capre che belano, potevano fare bella quest’isola che non è sterile e darebbe frutti ad ogni stagione. Vi sono dei prati, lungo le rive del mare, morbidi e freschi; viti perenni che potrebbero starvi a dimora”.


Il tipo di coltivazione descritta da Ulisse, quella della vite, delle olive  e degli agrumi sono ancora oggi presente nella provincia siciliana e sono tutte coltivazioni tipiche del paesaggio mediterraneo tipico .


Il territorio in provincia di Catania e’ costituito da un’orografia molto varia. Della zona fanno parte sia la pianura più estesa della Sicilia , la Piana di Catania, sia il monte Etna. La Piana di Catania è un bassopiano alluvionale fra i monti Iblei a sud e l’Etna a nord, creato dal fiume Simeto e dai suoi affluenti Dittaìno  e Gornaluga.


Fin dai tempi romani fu nota per la sua fertilità .Ora la piana è in gran parte coltivata ed è rimasto poco spazio per il pascolo. Lungo la costa gli agrumeti sono molto diffusi, i seminativi nell’ entro terra, i vigneti sulle prime pendici vulcaniche. 

Foto
pasta factories In Pasta Di Muscarella Giuseppe La Passione per la Tradizione
Foto
butchers Centro Market Fratelli Girone

Produciamo e vendiamo pane e tanti prodotti di qualita'

Foto
agribusiness Acetaia Ferretti Corradini

Produzione e vendita di ACETO BALSAMICO TRADIZIONALE DI REGGIO EMILIA DOP

  • ACETO BALSAMICO DI MODENA IGP
  • CONDIMENTI BALSAMICI


La nostra storia

Era il 1918 quando, secondo una consolidata tradizione familiare, Luigi Ferretti riceve in dono dal padre una piccola botticella di aceto balsamico datato 1890.

Luigi ha già alle spalle una vita piena e ricca di esperienze, in quegli anni era appena rientrato dall’Argentina dove si era trasferito con la famiglia circa 20 anni prima. In quello che allora era considerato il “nuovo mondo” e precisamente a Bahìa Blanca aveva aperto e gestito una piccola enoteca con osteria insieme alla moglie. In quel periodo nacquero i loro 3 figli, ma la nostalgia della terra reggiana obbligo il ritorno in Italia in centro storico a Reggio Emilia nelle adiacenze di Piazza Fontanesi. Nella soffitta di quella tipica abitazione del capoluogo emiliano si insedia il “barile centenario” al quale col tempo se ne aggiungono altri, dando origine all’acetaia di famiglia. Luigi nel tempo intraprende l’attività di mediatore di vini e prodotti enologici, attività che svolgerà con discreto successo fino agli inizi degli anni ’60.


La tradizione della famiglia Ferretti

Libero, primogenito di Luigi, segue le orme paterne divenendo negli anni un esperto conoscitore ed un fine assaggiatore in campo enologico. Grazie a queste capacità ed alla passione che lo lega al vino, accetterà la proposta di trasferirsi in Puglia a San Pietro Vernotico (Lecce) come direttore della cantina Gallinari, attività svolta nel difficile periodo del secondo conflitto mondiale.
Al termine della guerra nel 1943 torna a Reggio Emilia in una nuova abitazione nei pressi della stazione, ove trasferisce anche le preziose botticelle di famiglia.
Dopo la morte del padre Luigi, Libero continua l’attività paterna in campo enologico accrescendo anche l’acetaia con barili provenienti da famiglie di amici che, non potendo più occuparsene, avevano la certezza di affidarle in mani sicure.
Con gli anni aumenta l’esperienza, conferendo a Libero il ruolo di fidato consulente di tanti possessori del prezioso aceto.
In pochi anni diviene un vero punto di riferimento in ambito cittadino e provinciale ed insieme agli amici Ottavio Iori e Ferdinando Cavalli è uno dei promotori alla nascita del Consorzio di Tutela dell’Aceto Balsamico di Reggio Emilia.


I riconoscimenti

Come membro della neonata Confraternita dell’Aceto Balsamico Tradizionale, Libero diviene in breve tempo uno dei migliori assaggiatori ufficiali, apprezzato ed ancora oggi ricordato per le sue doti.
Nel 1984 decide di trasferirsi insieme alle preziose botticelle nella vicina frazione di Bagno a casa della figlia Lucia, dove morirà novantenne nel 1998.
La preziosa eredità di Libero viene raccolta dalla figlia Lucia, che insieme al marito Giuseppe con impegno ed affetto conducono l’acetaia di famiglia. Nei primi anni 2000 in seguito alla ristrutturazione dell’intera azienda agricola, Giuseppe decide di dedicare alle batterie di balsamico l’intero sottotetto in un bellissimo edificio costruito di fronte all’abitazione, creando un ambiente perfetto per il lento invecchiamento del prezioso aceto.


La nostra Mission

“Il mio è un personale ritorno alle origini, provenendo da una famiglia di vignaioli (come mi piace chiamare chi il vino lo produce con amore) sto facendo un piccolo riavvicinamento al mondo dal quale provengo.
Per Valeria è una continuazione della propria famiglia, proseguire la grande eredità del nonno e renderla fruibile da chiunque abbia un interesse o anche solamente una curiosità verso questo prezioso nettare. La nostra promessa è una sola: ora tocca a noi, forse Libero nemmeno immaginava che un giorno il suo amato aceto sarebbe arrivato fino a qui…. E noi non lo deluderemo.
Con impegno cercheremo di migliorarci ogni giorno e di valorizzare al massimo questa preziosa eredità.
Sognando la quarta generazione…”

Valerio Bellini

Foto
farms Terre Dei Nonni

I nostri prodotti!

“Confetture marmellate e olio d’oliva rispondono alle esigenze del mangiar sano. I prodotti di Terre dei Nonni, un corretto stile di vita e una regolare attività fisica, donano un momento esclusivo di benessere”


Una storia contadina iniziata oltre 50 anni fa che si rinnova oggi con Terre dei Nonni

A metà degli anni ’60 la famiglia Iurato avvia in provincia di Ragusa un’azienda agricola votata alla produzione di ortofrutta. Dalle nostre piante, direttamente sulla tua tavola: marmellate, confetture, conserve e olio extravergine di oliva

La tradizione e la genuinità di una volta unite alla continua ricerca della qualità e del gusto rendono i nostri prodotti sani e dunque ideali per momenti di puro piacere

Abbiamo a cuore il tuo benessere!