Questa attività non fa parte del network EccellenzeItaliane
Sei il proprietario? Richiedi l'ID anticontraffazione!
Certifica che la tua Azienda è in possesso dei requisiti richiesti per l’inserimento in Eccellenze Italiane e richiedere l’erogazione di un ID Anticontraffazione, che sarà impresso sul certificato e sulla vetrofania che provvederemo a consegnarti e potrai poi esporre al pubblico.
  BUCCHI VIA BRIGNANI BERNARDINO 9
48022 LUGO (RA)
054523580
Recommend an Excellence Se conosci un’attività che reputi eccellente, puoi segnalarcela e fare in modo che ottenga il giusto riconoscimento
Report
Foto
agribusiness Salsamenteria Sarracino Fausto

Azienda specializzata in salumi e formaggi

Foto
farms Societa Agricola Siddura Srl

Dalla Sardegna la storia di Siddùra, otto vini per raccontare un'isola


Dalla fusione tra l'esperienza di un industriale tedesco e la profonda conoscenza del territorio e del mercato di un imprenditore sardo, è nata l’azienda vinicola Siddùra, che fin da subito ha dimostrato di voler fare sul serio proponendo sul mercato una linea con otto vini di altissima qualità. La tenuta è immersa in una valle circondata dal granito, protetta dai forti venti di maestrale e accarezzata dalla brezza marina. La cantina è nata intorno al suo fulcro: un edificio modello anfiteatro che sfrutta le potenzialità geotermiche.


Siddùra, Sardegna in Purezza – Vini nobili e generosi per natura –

Lo slogan dell’azienda, “Sardegna in purezza“ rappresenta la filosofia imprenditoriale dell’azienda che ama combinare tradizione e innovazione. Un matrimonio felice che genera vini di alta qualità, ricchi di fascino.


Alcune curiosità…

Siddùra investe molto nella comunicazione: è tra prime cantine social a livello internazionale: il pubblico viene raggiunto attraverso numerosi canali, tradizionali e 2.0


La rivoluzione: vini bianchi che vengono lavorati come se fossero rossi

Siddùra ha fatto proprio un concetto rivoluzionario: creare un Vermentino longevo che migliora dopo un anno di invecchiamento. In sostanza l'azienda applica ai vini bianchi lo stesso tipo di lavorazione che subiscono i rossi.


La coltivazione tradizionale con metodi innovativi

Siddùra ha creato dei sistemi che incidono sulla qualità del prodotto e investito in un sistema di irrigazione innovativo, ideato in Israele, che consente di dare alle piante l’acqua di cui esse necessitano. Il controllo avviene attraverso una rete di sondine collegate ad un cervellone.

Dalla fusione tra l'esperienza di un industriale tedesco e la profonda conoscenza del territorio e del mercato di Massimo Ruggero, amministratore delegato sardo, è nata l’azienda vinicola Siddùra, che fin dai primi anni ha dimostrato di voler fare sul serio proponendo sul mercato una linea con sette vini di altissima qualità, ai quali successivamente si è aggiunto il passito, moscato giallo, Nùali. Il valore aggiunto, riconosciuto dai proprietari, è il “terroir”. La tenuta è immersa in una valle circondata dal granito, protetta dai forti venti di maestrale e accarezzata dalla brezza marina. Il connubio tra i fattori climatici e la specificità del terreno a disfacimento granitico conferiscono ai vini una mineralità particolare che, già negli anni ’70, era nota agli anziani proprietari terrieri. La cantina è nata intorno al suo fulcro: un edificio modello anfiteatro, completamente interrato, che sfrutta le potenzialità geotermiche del luogo e vanta un innovativo sistema di controllo per la fermentazione dei singoli serbatoi. Oggi, con le opere di ammodernamento, realizzate senza modificare il microclima, la tenuta si estende per duecento ettari. I vigneti, concentrati in circa quaranta ettari, sono suddivisi in base al tipo di vino che si è deciso di produrre.

Lo slogan dell’azienda, “Sardegna in purezza”, considerato dai proprietari come un sigillo di garanzia, rappresenta la filosofia imprenditoriale che ritorna spesso nei racconti e nelle foto di Siddùra: dalla conservazione del vecchio stazzo, oggi impiegato per accogliere arte e ospiti, alla cantina interrata costruita riutilizzando le stesse pietre emerse durante lo scavo, alla purezza dei vini autoctoni prodotti nella valle e nei terreni che Siddùra detiene in altre zone della Sardegna. Per l’amministratore delegato, Massimo Ruggero, l’obiettivo dell’azienda è quello di conquistare il mercato attraverso un lavoro di qualità. “Il mercato – sottolinea Ruggero - riconosce l’eccellenza e la premia”. A proposito di premi, i vini targati con la S maiuscola, in cinque anni, hanno conquistato oltre 200 medaglie nei più autorevoli concorsi enologici nazionali e internazionali.

Negli ultimi anni i vini della cantina gallurese hanno vinto il primo premio, e quindi la medaglia d'oro, al Decanter World Wine Award, al Mundus Vini, al Berliner Wein Trophy, al 5StarWines – Vinitaly e i Tre Bicchieri del Gambero Rosso e sono stati recensiti dalla Bibbia mondiale del vino, il sito e la rivista targate Wine Advocate – Robert Parker. La cantina ha iniziato a volgere lo sguardo all’orizzonte aprendosi ai nuovi e affascinanti mercati esteri, che iniziano a mostrare curiosità e interesse nei confronti del marchio Siddùra.


La storia

Siddùra nasce nel 2008 dalla scoperta fatta da due imprenditori che individuarono e si innamorarono di una proprietà abbandonata, ma incantevole, nel cuore della Gallura.

La cantina

La cantina, al centro della tenuta, è perfettamente interrata al fine di sfruttare la coibentazione naturale data dal suolo. Qui si svolge l’intera filiera produttiva, dall’uva alla bottiglia, privilegiando le fermentazioni spontanee e utilizzando i più diversi tipi di contenitori: dai serbatoi in acciaio alle botti. I terreni delle vigne di Siddura sono un misto di granito, sabbia e argilla. Sono terreni sciolti, spesso aridi, ideali per la viticoltura.

L’obiettivo

L’obiettivo dell’azienda è quello di produrre vini che si identifichino con il terroir dal quale provengono. Questa considerazione influenza tutti gli aspetti della produzione: raccolti limitati per garantire la massima qualità, vendemmia selettiva a mano, micro vinificazione e invecchiamento nelle migliori botti di quercia costruite in Francia.

La rivoluzione: vini bianchi che vengono lavorati come se fossero rossi

A proposito di innovazione, Siddùra ha fatto proprio un concetto rivoluzionario: creare un Vermentino longevo che migliora dopo un anno di invecchiamento. In sostanza l'azienda applica ai vini bianchi lo stesso tipo di lavorazione che subiscono i rossi.

La coltivazione tradizionale con metodi innovativi

L’azienda ha messo a punto tecniche all’avanguardia per affrontare alcune delle emergenze comuni alla agricoltura sarda. Siccità, erosione del terreno e zone impervie incidono sempre di più sulla capacità produttiva delle campagne. Siddùra ha creato dei sistemi che incidono sulla qualità del prodotto e investito in un sistema di irrigazione innovativo che consente di dare alle piante esattamente l’acqua di cui esse necessitano.


I vini

1) SPÈRA

Vermentino di Gallura DOCG in purezza, 14° circa. Lavorazione solo in acciaio, minimalista, immediato, profumi, sapori, sapido minerale come il territorio disfacimento granitico. Ideale come aperitivo molto apprezzato dal pubblico femminile (ideale con crudi di mare, formaggio, pasta fresca). La sua acidità esalta la freschezza di questo prodotto accentuando la richiesta del secondo sorso. Medaglia di platino al Decanter.

2) MAÌA

Un Vermentino di Gallura proveniente da un altro squadro della nostra vigna, sempre in purezza DOCG. Più persistente del primo, ha vinto i Tre Bicchieri del Gambero Rosso e la medaglia d’oro al Decanter. E’ un tutto pasto. La caratteristica di questo vermentino è la nota aggrumata e l’acidità.

3) BERÙ

Lavorazione estrema, vinificazione alla francese, di Vermentino. Nove mesi di affinamento in barriques, molto persistente senza denaturare la sua personalità, ideale come vino da meditazione in aperitivo oppure con carni bianche e rosse e pesce. Il suo carattere non gli fa perdere la sua identità neanche davanti a gusti più intensi.

4) ÈREMA

È un bellissimo matrimonio uve rosse sarde che, vinificate in fermentazione lunga, esprimono tutti i profumi e l’eleganza di un vino bivalente (giovane fresco o serio e persistente a lungo tempo). Ideale come aperitivo, tutto pasto con formaggi e carni (qualcuno lo apprezza anche con il pesce).

5) BÀCCO

Cagnulari in purezza, vitigno storico della Sardegna ultimamente riscoperto dai grandi enologi internazionali . Un vitigno particolare che conferma il suo legame al territorio riportando i profumi che si abbinano grazie alla sua nota erbacea e speziata con cibi come selvaggina, formaggi stagionati e carni in salsa.

6) FÒLA

Espressione massima del territorio sardo. Cannonau in purezza DOC . Una fermentazione lunga sulle bucce e una pressatura soffice danno origine a questo vino che viene affinato in botti per 7 mesi rendendolo molto elegante, aristocratico e ingentilendo al meglio i suoi tannini che in altro occasione potrebbero risultare ruvidi e aggressivi. Emerge al naso in maniera evidente la sua nota di frutta maturo, e l’evaporazione alcolica integrata col frutto nascondono al meglio i suoi 14%, rendendolo molto equilibrato. Abbinamento: funghi, carni arrosto e salumi in genere.

7) TÌROS

E il super Tuscan sardo, una base di Sangiovese e Cabernet sauvignon come i grandi vini della Toscana. Ripetutamente premiato in diverse competizioni internazionali come Mundus Vini, evidenzia un taglio internazionale con dei vitigni allevati in Sardegna. Un vino molto morbido, equilibrato, con una persistenza lunga, permettono a questo vino di spaziare su tutte le pietanze (qualcuno osa anche con il dolce visto il suo retrogusto vanigliato).

8) NÙALI

Moscato di Sardegna DOC Passito. Moscato al 100%. Le uve vengono lasciate appassire su pianta per poi essere raccolte manualmente una volta raggiunta la giusta epoca di maturazione. Un vide da fine pasto, per accompagnare dessert o formaggi di media stagionatura. Vellutato e avvolgente. Di grande freschezza.

9) NUDO

Frutto di anni di ricerca e di sperimentazioni, un Cannonau rosé dai profumi inebrianti e dal colore accattivante che ne invoglia la bevuta. Un nuovo packaging atto ad esaltare l’estetica della bottiglia e del vino che mai si era visto prima in Siddùra. Perfetto connubio tra tradizione e innovazione in campo viticolo ed enologico, dove si mettono in atto tutta l’esperienza e le strategie per esaltare i profumi prima nell’uva e quindi nel vino, regalando un prodotto giovane e fresco da assaggiare fin da subito.

Foto
roasting plants The Coffee Velluti

"La raffinatezza di una selezione, il gusto della tostatura a legna"


The Coffee Velluti

vanta una trentennale esperienza nella torrefazione del caffè. La tradizionale torrefazione a legna è l’elemento che infonde quel particolare aroma che lo distingue. I suoi processi di lavorazione si differenziano dalle tecnologie moderne di cottura rapida.


La torrefazione a legna

rispetta i ritmi di cottura dei chicchi, permettendo, tramite il lento processo di tostatura, quel particolare accoppiamento del caffè con la legna riprendendo gli antichi metodi. La selezione e la miscelazione, eseguita con scrupolo da Velluti, è frutto di anni di esperienza e conoscenza dei vari caffè crudi. Caffè  che provengono da aree geografiche lontane tra loro come America del Sud, India ed Africa. Ogni chicco conserva in se le caratteristiche uniche delle terre di origine, pertanto le diverse provenienze rendono i caffè tra loro diversi ed unici.

Foto
agribusiness Ressia
Foto
farms Riboli Azienda Agricola

Un’azienda agricola di circa 23 ettari a regime convenzionale situata nella provincia di Bergamo.


L’azienda si occupa della coltivazione di cereali e altri semi che, successivamente, vengono lavorati nel nostro impianto di macinazione a pietra naturale. I
prodotti ottenuti sono tutti integrali e comprendono 3 tipi di farine di mais, farina di segale, farina di avena nuda, farina di farro, farina di orzo e farina di miglio. Inoltre, produciamo farro e orzo perlato e semi di lino.


Recentemente abbiamo introdotto prodotti da forno come biscotti di avena, biscotti di miglio e biscotti di orzo al cioccolato. La gamma dei salati comprende grissini di farro avvolti nella farina di mais e gallette di diversi tipi di cereali. Queste ultime vengono ottenute mediante una pressa, senza l’utilizzo di alcun tipo di conservante, ma con la sola aggiunta di acqua e sale.

Foto
Food & Wine Sorrento Nature La Sorrento Nature è una giovane azienda nata da un gruppo di giovani imprenditrici che avevano lo scopo di commercializzare i prodotti da loro preparati!
Foto
farms Azienda Agricola Santopaolo Giuseppe Suino Di Razza Casertana

Allevamento e selezione del suino Casertano

Foto
farms Olio Provenzani

Onestà, Qualità & Sicilianità: La Mission di Olio Provenzani

Lavoriamo onestamente e con passione per rendere ogni goccia del nostro olio un inebriante e gustoso affresco di sapori che esaltino la tradizione gastronomica della nostra terra, selezionando all’origine le migliori cultivar autoctone e controllando meticolosamente la filiera all’insegna della qualità totale e nel rispetto dell’ambiente , a garanzia di un prodotto superiore, buono e genuino.

L’Extravergine della Valle del Gattopardo

Ci impegniamo costantemente per crescere e diventare un punto di riferimento tra le eccellenze gastronomiche siciliane in Italia e nel mondo, divulgando la cultura dell’ extravergine di qualità superiore contestualmente a quella del mangiar sano tipica della dieta
mediterranea.
Vogliamo inoltre immedesimarci coi i luoghi magici ed evocativi dai quali il nostro prodotto nasce, traendo profonda ispirazione dal trascorso storico, culturale e letterario insito nella nostra terra.

Provenzani, Extravergine della Valle del Gattopardo.


Le nostre cultivar


BIANCOLILLA

E’ la varietà più diffusa in Sicilia, con la sola eccezione della provincia di Messina. Il nome evidenzia i numerosi genotipi che trovano la massima espansione nella provincia di Agrigento.

Pianta di media vigoria e portamento assurgente, ha alta produttività anche se una resa in olio medio – bassa. Di solito , l’olio ricavato ha sensazioni di fruttato , amaro e piccante leggero tendente al medio se il frutto viene raccolto poco maturo. Si caratterizza per le sensazioni olfattive di mandorla nette e di carciofo e pomodoro.


CERASUOLA

Cultivar estesamente coltivata nella zona di Sciacca e nel versante Nord della provincia di Trapani.
E’ una pianta di media vigoria con portamento assurgente ed altra produttività ed una resa in olio piuttosto alta.
Le caratteristiche organolettiche variano essenzialmente dai suoli in cui le piante germinano, dall’ambiente di coltivazione e dal grado di maturazione delle drupe.
Normalmente presenta un fruttato amaro e piccante medio – intenso con sensazoini olfattive di erba verde appena tagliata, cardo, carciofo e mandorla verde.
Frutti maturi producono negli oli nette sensazioni di pomodoro maturo.


NOCELLARA DEL BELICE

E’ la cultivar di elezione di Olio Provenzani.

Molto diffusa nella provincia di Trapani e nell’area di Castelvetrano è una pianta di media vigoria con portamento espanso, di buona produttività , bassa alternanza e una resa in olio media.

Le drupe raccolte tra l’inizio della maturazione e la semi-invaiatura producono oli vivaci e gradevoli. Tipiche sono le note di carciofo e talvolta di pomodoro verde, mandorla verde e foglia.
Il fruttato, l’amaro ed il piccante hanno valori medio intensi.

Foto
farms Frantoio Di Pontedassio L'azienda Agricola Frantoio di Pontedassio S.S. leader nel settore olivicolo Imperiese è frutto dell'esperienza quasi centenaria delle nostre Famiglie, tramandata di generazione in generazione!
Foto
butchers Macelleria Gastronomia Lo Scalco Macelleria Norcineria Gastronomia
Foto
farms Soal Di Marino A & C Snc

L'eccellenza negli oli extravergini di oliva

Foto
farms Cantina Vini Pregiati Mascarello Michele Snc

Tra morbide colline e castelli medioevali, dal 1927 e quattro generazioni la famiglia Mascarello produce vini a La Morra, porta delle Langhe e cuore della “zona del Barolo”.

Foto
agribusiness Il Pastaio Ciro Cardamone La Sfoglia Di Cardamone Marco

La Sfoglia di Cardamone Marco
Assapora il gusto autentico della pasta fresca fatta in casa


Per la produzione della pasta fresca vengono usate materie prime fresche e accuratamente selezionate presso fornitori di fiducia locali. Non si utilizzano coloranti o conservanti: la pasta fresca viene prodotta e venduta in giornata, garantendo massima freschezza e genuinità.

La Sfoglia di Cardamone Marco di Somma Vesuviana è un’azienda a conduzione familiare, dove operano il titolare, la moglie e il figlio. Nelle giornate di festa e nei weekend, l’attività si avvale anche di personale part-time.

Il negozio con annesso laboratorio si trova in via Piero Gobetti n° 8/10, nel centro di Somma Vesuviana, vicino Piazza Don Minzoni e di fronte a Il Banco di Napoli. La zona è popolata da altre attività commerciali e a circa 300 mt di distanza si trova la Chiesa del Carmine. Il negozio è facilmente raggiungibile in auto ed è possibile parcheggiare in un’ampia piazzola a 50 mt dal punto vendita.

La Sfoglia di Cardamone Marco è aperto dal martedì al venerdì, dalle 7.30 alle 13.30; il sabato e nei prefestivi, dalle 7.30 alle 13.30 e dalle 16.30 alle 20.00; la domenica e nei giorni festivi, dalle 7.30 alle 13.30.

Foto
butchers Ffr Il Mangiar Bene Sempre attenta alle esigenze della clientela, offre servizi e soluzioni innovative.
Foto
dining Gastronomia Le Mille Voglie
"Dopo una lunga esperienza presso cucine di grandi ristoranti (Hotel de Paris, Monte Carlo - Locanda dell’Amorosa, Siena - Gualtiero Marchesi, Milano - Hotel Due Torri, Verona - Intercontinental Hotel, Hannover) Romano con il fratello Dario, nel 1988 decidono di mettersi in proprio, aprendo un negozio di gastronomia situato in una zona centrale del Paese di Sant’Angelo Lodigiano (LO).

I fratelli personalmente si occupano del reparto gastronomico. L’esercizio propone un vasto assortimento di piatti pronti, cucinati quotidianamente dai titolari con ingredienti naturali e di primissima scelta, a seconda delle stagioni.

Accanto alla gastronomia giornaliera, Le Mille Voglie offre una serie di delicatezze nel campo dei salumi, olii, formaggi, ravioli, paste e dolci delicatezze di nicchia.

Si offre inoltre il servizio di catering a domicilio e, durante le festività, anche di confezionamento cesti e/o gift card"
Foto
farms Funtana Cana Formaggi Biologici

L’Azienda Agricola “Funtana Cana” si trova a Pattada, nel cuore del Logudoro, gemma di sapori gastronomici e naturalistici e dove la natura e il tempo hanno mantenuto un ruolo fondamentale: lo stesso che avevano centinaia di anni fa, quando i pastori sardi preparavano i loro formaggi con sapienti passaggi tramandati di padre in figlio per generazioni.

Oggi la tecnologia e alcuni macchinari ci permettono di divulgare quei straordinari sapori in tutto il territorio nazionale ed europeo, ma il latte, la tecnica ed i foraggi hanno conservato inalterate le caratteristiche organolettiche dei prodotti di quell’epoca.
La nostra è una storia di innovazione nella tradizione, fatta di passione e di lavoro nel rispetto della natura. Sono queste le motivazioni che ci hanno spinto a passare alla produzione biologica: per poter ottenere un formaggio genuino e ricco di sapori, proprio come quello di una volta.

Funtana Cana si occupa della produzione e stagionatura di diverse tipologie di formaggi della tradizione sarda, ottenuti esclusivamente dal latte del proprio allevamento biologico; tramite il nostro spaccio effettuiamo anche la vendita diretta dei nostri prodotti e di tutti i formaggi da noi prodotti.
Per una visita guidata all’azienda con degustazione dei nostri prodotti, o per un tour gastronomico della zona, contattaci e saremo felici di averti con noi!


Prodotti

Il Pecorino prodotto da “Funtana Cana” è uno scrigno di sapore e saperi, racchiuso da una crosta sottile e di colore giallo paglierino, come la pasta. Caratteristica fondamentale é la sua lavorazione, la quale, dopo la rottura della cagliata in grani minuti avviene la lunga pressatura della massa.

La pasta è morbida, grassa, untuosa e possiede una grande intensità all’olfatto e un sapore particolarmente aromatico. Le forme devono essere periodicamente rivoltate e lavate con acqua e salamoia e unte in superficie con una miscela di olio di oliva ma soprattutto devono essere conservate in locali di stagionatura naturali. Il pecorino si produce con latte di pecore sarde ovviamente nel territorio di Pattada.

I profumi sono quelli tipici del formaggio ovino: note di lana, legno secco e, in qualche caso, di erbe aromatiche. In bocca vi sono invece differenze molto nette: è burroso, fondente, con buone note di nocciola tostata.

Con il siero del latte impiegato per la produzione del pecorino si fa la tipica ricotta a forma di pagnotta schiacciata dal colore bianco e dal sapore fresco e intenso.