Questa attività non fa parte del network EccellenzeItaliane
Sei il proprietario? Richiedi l'ID anticontraffazione!
Certifica che la tua Azienda è in possesso dei requisiti richiesti per l’inserimento in Eccellenze Italiane e richiedere l’erogazione di un ID Anticontraffazione, che sarà impresso sul certificato e sulla vetrofania che provvederemo a consegnarti e potrai poi esporre al pubblico.
  BRUNI VIA N. SOLDATI 3
40067 RASTIGNANO (BO)
051742288
Recommend an Excellence Se conosci un’attività che reputi eccellente, puoi segnalarcela e fare in modo che ottenga il giusto riconoscimento
Report
Foto
pasta factories Pastificio Donna Elisa

La Storia del Pastificio Artigianale

Siamo ristoratori e viviamo in Romagna, la terra di Pellegrino Artusi, il padre della cucina moderna.
Potrebbe bastare solo questo per sintetizzare la nostra storia.


Una storia che nasce …..anni fa da una grande passione: la cucina. E da un territorio, la Riviera Romagnola, che è la patria della pasta fatta in casa. Qui fare la pasta è tradizione, arte un vero e proprio modo di vivere.


La scelta delle farine, spesso prodotte da piccoli mulini che macinano a pietra utilizzando esclusivamente grani italiani selezionati, le uova provenienti da galline “terraiole” che pascolano libere per terra sono gli ingredienti della nostra produzione.


Poi c’è la lavorazione, artigianale secondo i canoni tramandati dalla tradizione.


Partendo dall’impasto, con ben 8 uova per ogni kg di farina fino alla trafilatura, per forgiare la pasta.


Per questa fase, fondamentale, usiamo unicamente trafile di bronzo, che rendono il processo più lento ma donano alla pasta una porosità ed una consistenza unica che esalta il condimento nella cottura.


Infine c’è la parte di produzione che ancora viene fatta “a mano” come una volta. Il lavoro lento e paziente delle pastaie, che seguono i canoni della tradizione contadina, fa si che ogni elemento sia diverso dagli altri esaltando così la natura “casereccia” del prodotto.

Foto
butchers Macelleria Monticelli Da Mario Baia e Latina

I salumi sono il nostro orgoglio. Li produciamo nel periodo invernale, quando il clima è più favorevole per la stagionatura, con metodi naturali e senza l’utilizzo di conservanti.
L’azienda, oggi partner delle più grandi realtà locali, nasce dal desiderio di non abbandonare la cultura contadina a cui nostro padre, e prima ancora i nostri nonni, appartenevano.

Foto
farms Azienda Agricola Rea Luigi

Produzione e commercio all'ingrosso di Prodotti Ortofrutticoli - Servizi di giardinaggio - Legna da ardere per camini e pizzerie


La nostra azienda ormai presente sul mercato da oltre 30 anni, è una delle poche in Campania ad essere iscritta al sistema di controllo e certificazione delle produzioni agricole con metodo biologico credendo sempre di più nel nostro operato.

Anche in un periodo come questo, dove : " l'agricoltura, che dovrebbe fondarsi su un' alleanza tra uomo e natura, è diventata invece una guerra" per noi non è cosi.

Foto
agribusiness Il Panino Di Serie A

Distribuzione e degustazione di panini speciali per pub ristorazione e food in genere.


"Il panino di serie A" nasce nel Maggio del 2001 con il nome "A3 Salerno-Reggio Calabria", dall'esperienza del suo fondatore Vito Longo, che a soli ventitre anni già vantava di 10 anni di lavoro nel campo della ristorazione, e al legame con la sua attuale moglie, amore e dedizione, ingredienti che hanno permesso all'azienda di essere conosciuta in più parti d'Italia.


Il nome "Panino di Serie A", è nato direttamente dai Nostri clienti abituali, che nel complimentarsi per la geniunità e bontà dei prodotti primari, lo hanno denominato "il Panino di Serie A".


La nostra azienda è sempre al passo con i tempi, trasformandosi e adattandosi alle esigenze del cliente che da sempre ne vanta un ottimo servizio e prodotto.

Foto
farms Azienda Agricola Biologica Gostner Roberto

L'azienda biologica Gostner Roberto nasce nel 2008 da una grande passione per la natura e per gli animali, a gestione faare produce mele, prugne, ortaggi di vario genere more, lamponi fragole, rispettando la stagionalita dei prodotti. Su prenotazione facciamo fattoria didattica con famiglie e scolaresche.


Struttura rigorosamente biologica, a gestione familiare, che produce mele, prugne, ortaggi, uova e piccoli frutti. Avvisando con almeno una settimana d’anticipo potrete trascorrere una bellissima giornata inserita nella routine dell’azienda: mungitura e caseificazione, attività nei campi, produzione di biscotti. 10 euro a persona, compreso il pranzo (pasta, pane fatto in casa, verdure dell’orto) e una degustazione dei prodotti in vendita: succhi di mela e more, sciroppi di ribes rosso e nero, passata di pomodoro, formaggi, ricotte…).


I bambini potranno accarezzare capre, conigli e galline. Possibilità di accoglienza anche per persone diversamente abili.

Foto
farms Miele Praconi

Da 50 Anni Siamo Dolci come il Miele


Apicoltura Praconi Lando è sinonimo di Genuinità, Innovazione e Professionalità:
le Nostre Api producono Mieli Buonissimi perchè sono Dolci come Noi....


Prodotti Naturali che aiutano a migliorare la vita di ogni giorno con Dolcezza

Dalla Terra ai Fiori per una Alimentazione Sana e Genuina


Una Goccia di Benessere

Utilizza il Nostro Miele per i tuoi piatti, ne basta una goccia per cambiare faccia alla tua Giornata...
Il Miele, la Pappa Reale ed il Propoli sono grandi toccasana che restituiscono Energia & Equilibrio al tuo Corpo.
Nessun trucco coi Nostri Mieli, sono in vasetti trasparenti perchè Noi non abbiamo niente da Nascondere!

Foto
butchers Antica Macelleria Tignonsini Dal 1910

LA FAMIGLIA TIGNONSINI


La scelta di Paolo Agostino e Massimiliano Tignonsini, è stata quella di proseguire con l’attività di macelleria iniziata dai propri antenati, nel lontano 1910 e tramandata di padre in figlio.
Nata a Cossirano (Trenzano), si è poi trasferita a Pompiano, dove ancora oggi si macella e dove sono custodite con orgoglio antiche attrezzature con un alto valore storico ed affettivo.
Il punto di forza della macelleria sta nell’incontro tra la tradizione e l’innovazione, che porta ad un continuo miglioramento delle competenze tradizionali del macellaio. Siamo sempre in evoluzione e all’avanguardia per stare al passo con i tempi.


La considerevole esperienza ci permette di preparare nel migliore dei modi la carne alla vendita: si parte dalla selezione degli animali, che vengono scelti direttamente dai F.lli Tignonsini fra i migliori esemplari cresciuti da allevatori della zona, i quali seguono nostre e precise ricette alimentari e accudiscono i capi secondo le loro migliori metodologie e tradizioni.


Mission
Il benessere dell’animale è una nostra prerogativa ed il suo trattamento prima e dopo l’abbattimento sono elementi importanti per la qualità del PH, che va ad influire sulla qualità della carne e quindi sul benessere del consumatore.


Disponiamo di un nostro macello dove gli animali selezionati vengono prima abbattuti secondo precise regole nel pieno rispetto dell’animale stesso e, successivamente,  portati nelle apposite celle frigorifere per abbattere la temperatura e in successive celle per formare la frollatura adatta.
Dopodichè avviene la lavorazione delle carni nei nostri laboratori adiacenti al macello, in modo da assicurare sempre le migliori condizioni e garantire genuinità e qualità dei nostri prodotti.

 

Foto
dairies Fior D'Agerola

Fu nel 1840 che Gennaro Fusco, antenato degli attuali proprietari, maestro casaro di provata esperienza, decise di aumentare la produzione e di allargare la distribuzione alla città di Napoli. L'eco della bontà dei formaggi e latticini dei Monti Lattari, e in particolare di Agerola, giungeva, infatti, nella Capitale del Regno delle Due Sicilie, ma non era facile soddisfare la richiesta crescente, soprattutto a causa della difficoltà dei collegamenti. Gennaro, raccogliendo la sfida e seguendo l'intuizione che lo avrebbe condotto ad ampliare la diffusione dei suoi prodotti, riuscì a rispondere alla domanda del mercato napoletano, guadagnandosi in breve tempo l'apprezzamento e la stima delle maggiori famiglie cittadine, che contribuirono ad accrescerne la fama.

I figli Giuseppe, Maria e Tommaso, coinvolti nell'azienda di famiglia, contribuirono attivamente al successo della stessa. Nel tempo, pur con gli ammodernamenti richiesti dalle esigenze dell'attuale industria alimentare, l'azienda casearia ha conservato i metodi di lavorazione artigianale, presentandosi, oggi, come una delle realtà maggiormente ancorate alla tradizione, anche per la capacità di mantenere intatto il sapore e la qualità che da sempre distinguono i latticini e i formaggi agerolesi. E' risaputo che l'intero territorio dei Monti Lattari (nome che deriva da Lactari Montes, vale a dire monti produttori di latte) fin dall'antichità remota, in epoca precristiana, forniva un latte di altissima qualità, grazie al fatto che i bovini ivi allevati allo stato brado o semibrado pascolavano liberamente nutrendosi delle erbe profumatissime tipiche del posto e di fogliame misto, fra cui cascame di castagno, che ne rendeva il latte particolarmente nutriente e gradevole quanto a sapore e odore. Gli abitanti di Agerola furono fra i primi a sfruttare questa risorsa naturale, facendo dell'allevamento la loro fonte primaria di sostentamento e associando ad esso la lavorazione del latte, trasformato in ricotte e formaggi il cui pregio divenne in breve noto in tutta l'Italia meridionale. Attraverso i secoli quest'arte antica è stata tramandata di padre in figlio, e i segreti relativi ai processi di lavorazione sono giunti fino agli odierni maestri casari costituendo un patrimonio di saperi alla base di un'Arte del Sapore tuttora ineguagliata. I Maestri Casari dell'azienda Fior d'Agerola hanno appreso quest'arte dai loro predecessori, e la praticano fedelmente, in specie nelle fasi di filatura e mozzatura del fiordilatte e di filatura e pezzatura dei provoloni e caciocavalli, custodendone il segreto che rende la pasta dei formaggi squisitamente morbida e delicata. Difatti, anche se gli odierni disciplinari igienico-sanitari relativi alla lavorazione dei prodotti caseari richiedono l'impiego di macchinari per alcune fasi, altre rimangono affidate alle abili mani dei casari.

La scelta di impiegare latte esclusivamente di provenienza campana e comunque, ove questo non dovesse essere disponibile in quantità sufficiente, proveniente dalle regioni lucane dell'Italia Meridionale, garantisce, inoltre, prodotti di altissima qualità, ampiamente riconosciuta nell'ambito delle convenzioni di settore. Grazie all'assoluta freschezza (il latte, consegnato entro 24 ore dalla mungitura, viene immediatamente lavorato), alle qualità organolettiche e nutrizionali che, per la loro ricchezza, costituiscono oggetto di studio e ricerca specialistica, al gusto unico per sapore e morbidezza al palato e al profumo, i latticini e i formaggi di Fior d'Agerola si inseriscono a pieno titolo nel numero dei prodotti tipici territoriali che esprimono una precisa identità, diventando simbolo del territorio stesso

Foto
agribusiness Italmill SpA

Italmill S.p.A. è una delle principali aziende familiari italiane nel settore delle farine e semilavorati per il bakery.


La sua gamma prodotti si suddivide in tre settori – pasticceria, panificazione e pizzeria – per ciascuno dei quali Italmill produce lieviti naturali in polvere, farine e mix che commercializza con i brand Besozzi Oro, Bontà mix, Farine del Gusto; ad essi si affianca la gamma trasversale di prodotti Nostrano.


Alla gamma principale si associano alcuni prodotti complementari a marchio – Mélange e Margarine Next, Marroni e frutta candita Fructus, Condimenti del Gusto per pizza – e alcune partnership di altissimo profilo in esclusiva per l’Italia – Marmellate e Confetture Darbo, Aromi Maraschi & Quirici, Cioccolato e surrogato NOVACREM.


Foto
agribusiness Gastronomia Le Delizie Di Nonna Saia

Le Delizie di Nonna Saia gastronomia da asporto.


Cucina tradizionale, Piatti pronti anche su ordinazione, Piccoli Buffet.


Le Delizie di Nonna Saia... un luogo dove le sapienti mani delle Anne trasformano i prodotti a km 0 della nostra terra in prelibati piatti della tradizione salentina. Panzerotti di patate, Pitta, Melanzane ripiene, Parmigiana di melanzane, Legumi, Fave e cicorie, Ciciari e tria, Trippa con le patate, Sughi e condimenti vari.... Pittule e Polpette a volontà.

Foto
farms Giovinotto Wines

Siamo un Azienda condotta da giovani imprenditori ma portatori di una pluriennale storia che si tramanda e si perpetua di generazione in generazione, siamo figli e ambasciatori della terra di sicilia, terra conquistata che conquista, Terra dei ciclopi che così Omero apostrofava nella famosa Odissea.


“E arrivammo alla terra dei Ciclopi superbi e senza legge, i quali, fidando negli dei immortali, non piantano, non arano mai: nasce tutto senza semina e senza aratura, il grano, l’orzo e le viti che fioriscono di grappoli sotto la pioggia di Zeus.

Davanti al porto non troppo vicina né troppo lontana dalla terra dei Ciclopi c’è un’isola piatta e selvosa, dove vivono capre che belano, potevano fare bella quest’isola che non è sterile e darebbe frutti ad ogni stagione. Vi sono dei prati, lungo le rive del mare, morbidi e freschi; viti perenni che potrebbero starvi a dimora”.


Il tipo di coltivazione descritta da Ulisse, quella della vite, delle olive  e degli agrumi sono ancora oggi presente nella provincia siciliana e sono tutte coltivazioni tipiche del paesaggio mediterraneo tipico .


Il territorio in provincia di Catania e’ costituito da un’orografia molto varia. Della zona fanno parte sia la pianura più estesa della Sicilia , la Piana di Catania, sia il monte Etna. La Piana di Catania è un bassopiano alluvionale fra i monti Iblei a sud e l’Etna a nord, creato dal fiume Simeto e dai suoi affluenti Dittaìno  e Gornaluga.


Fin dai tempi romani fu nota per la sua fertilità .Ora la piana è in gran parte coltivata ed è rimasto poco spazio per il pascolo. Lungo la costa gli agrumeti sono molto diffusi, i seminativi nell’ entro terra, i vigneti sulle prime pendici vulcaniche. 

Foto
agribusiness Liquorificio Albimonte

Liquorificio Albimonte di Luigi Gennari è una piccola realtà produttiva artigianale individuale, con sede nel bellissimo borgo medievale di Saludecio, nata dalla mia grande passione per la ricostruzione storica, il recupero delle antiche tradizioni e la ricerca di aromi, profumi e sapori di un mondo lontano quasi perduto che non può essere però dimenticato. Ricerca storica e conoscenze scientifiche acquisite in anni di studio, sono quindi i fondamenti su cui si basa l'attività di questo piccolo liquorificio ispirato al modello degli antichi laboratori da speziale, ponendo però la massima attenzione nei confronti degli attuali standard di qualità, igiene e sicurezza alimentare. La produzione si articola su due tipologie di preparati: vini speziati e liquori aromatici, utilizzati in passato sia come gradevoli bevande da fine pasto che come rimedi medicamentosi.


Vini speziati

L'aggiunta di erbe aromatiche e spezie al vino era una pratica molto diffusa nell'antichità. Greci e Romani erano soliti modificare l'aroma e il sapore del vino utilizzando spezie pregiate provenienti dall'Oriente, profumate erbe aromatiche provenienti dal bacino del Mediterraneo e dolcificando con il miele, ottenendo così bevande dai molteplici gusti e profumi che accompagnavano feste, banchetti e rituali religiosi. Dioscoride, medico greco vissuto fra gli anni 60 e 78 d.C., scrisse un trattato sulle sostanze con effetti benefici per la salute dell'uomo, "De Materia Medica" dove descrive le proprietà di seicentosessanta piante, mentre Plinio il Vecchio (23-79 d.C.) nel suo trattato Naturalis Historia (nel libro “La medicina e le piante medicinali”) riporta l'impiego di piante nella preparazione di oli e profumi pregiati e anche come aroma e additivo dei vini, indicando in particolare i così detti vini stomachici, cioè dotati di proprietà favorevoli all’attività dello stomaco. Nel corso dei secoli quindi, i vini speziati assumono sempre di più il ruolo di veri e propri rimedi medicamentosi; nel Medioevo infatti, si credeva che le spezie possedessero molteplici prprietà curative che venivano associate all'intensa sensazione di calore percepita in seguito alla loro assunzione, facendo riferimento alla "teoria degli umori" del medico greco Ippocrate. Si comincia quindi a parlare di vini ippocratici, identificando una vasta famiglia di preparati a base di vino, erbe e spezie, impiegati come rimedio per vari disturbi, ma anche come gradevoli bevande da fine pasto quasi sempre presenti sulle tavole dei nobili. La produzione dei miei vini speziati, ottenuta mediante il sapiente dosaggio di pregiate spezie ed erbe aromatiche nel vino, si Basa quindi sulla ricerca e il recupero di queste antiche ricette.


Liquori

Il termine "liquore" che deriva dal latino "liquefacere" ossia "sciogliere o dissolvere" inriferimento ai metodi di insaporimento dell'alcool, attraverso un processo di macerazione, raggruppa oggi una vastissima gamma di prodotti diffusi in quasi tutte le parti del mondo, ed utilizzati come fine pasto o come ingredienti per vari preparati quali aperitivi, cocktail e preparazioni dolciarie. In realtà, l'arte della preparazione liquoristica, ha radici molto antiche e si basava sullapratica della distillazione già conosciuta al tempo degli Egizi, come testimoniano alcuni papiri risalenti al 1600 a.C.. Fu solo grazie agli Arabi però, che questa pratica si diffuse nel bacino del Mediterraneo tra il X e il XII secolo d.C. e successivamente, tramite la Scuola Medica Salernitana, vennero gettate le basi della moderna liquoristica. È attraverso la distillazione infatti, che si ottiene l'alcool, materia prima di base per tutti i liquori e conosciuto in passato come “aqua ardens” acqua che brucia in virtù delle sue caratteristiche di liquido limpido e cristallino (come l'acqua) che però brucia e nonimputridisce. All'alcool veniva quindi attribuito un potere ultraterreno e curativo al punto di essere considerato la quinta essenza della materia, lo spirito puro estratto dal vino, che già di per sé era considerato sostanza dalle importanti virtù medicamentose. Nel XIII secolo d.C. Arnaldo da Villanova, alchimista catalano e medico alla corte aragonese, fornì, nel libro “Trattato sugli spiriti”, un resoconto del procedimento relativo alla distillazione del vino in una “nuova acqua”, successivamente aromatizzata con erbe e spezie, in grado tra l'altro di guarire ferite aperte e piaghe. Più tardi, nel XV secolo, Michele Savonarola, medico presso la corte degli Este di Ferrara e nonno del ben più noto Girolamo, fornisce nel suo “Trattato dell'acqua ardente”, un quadro più preciso e completo riguardo l'arte della distillazione, descrivendo i metodi di produzione, le ricette e distinguendo l'acqua ardente in “semplice”, costituita cioè solo da alcool ottenuto mediante ripetute distillazioni del vino e “composta” cioè ottenuta dalla distillazione di erbe e spezie fatte preventivamente macerare nel vino o nell'alcool. Sulla base di questi antichi trattati e facendo riferimento a queste antiche ricette, ottengo quindi i miei liquori mediante l'attenta e sapiente distillazione, in alambicco tradizionale afuoco diretto in rame, di macerati alcolici di pregiate spezie ed erbe aromatiche ed officinali.