Questa attività non fa parte del network EccellenzeItaliane
Sei il proprietario? Richiedi l'ID anticontraffazione!
Certifica che la tua Azienda è in possesso dei requisiti richiesti per l’inserimento in Eccellenze Italiane e richiedere l’erogazione di un ID Anticontraffazione, che sarà impresso sul certificato e sulla vetrofania che provvederemo a consegnarti e potrai poi esporre al pubblico.
  SFORZA VIA VALDAMONTE
27047 SANTA MARIA DELLA VERSA (PV)
038579356
Recommend an Excellence Se conosci un’attività che reputi eccellente, puoi segnalarcela e fare in modo che ottenga il giusto riconoscimento
Report
Foto
agribusiness Macelleria Del Centro Di Iorio Giovanni
Carni iorio dal 1983 situato in un paesino di provincia di Napoli (carditello) macellaio di 3 generazione  tramontato con amore a passione da padre e figli .
Foto
farms Oro Bianco Di Sicilia - Saponi Al Latte D'Asina

La nostra attività si svolge nell’ombellico della Sicilia sui monti Erei, nelle cittadine tra Calascibetta e Villarosa.


Il nostro progetto nasce dalla volontà di rivalutare i nostri territori, attraverso una conoscenza delle cose, a passo lento accompagnati dai nostri amici asini, che con i loro naturale saper fare, ci aiutano ad avere ed a fare avere agli altri una nuova visione della cultura contadina , remota e nascosta tra queste montagne .


Grazie al loro prezioso latte produciamo cosmetici, realizzati con metodo artigianale e fatto solo pochi elementi, tra cui olio EVO e Latte D’asina.


Il nostro motto: sani e belli naturalmente.

Abbiamo cosi trasferito le proprietà chimiche del latte ai nostri prodotti cosmetici naturali cosi da ottenere una linea anallergica che permette di essere efficace contro: contro rughe e smagliature, contro la psoriasi, contro l’invecchiamento, contro le dermatiti, irritazioni cutanee con cause diverse oltre ad essere l’ideale per l’idratazione per i neonati. Una linea che rende semplicemente più belli.


Proprietà cosmetiche: del Latte d’Asina.


-contro rughe e smagliature: causate dalla perdita di tonicità della pelle. Il latte d’asina fornisce vitamina C precursore del collagene, una fibra importantissima per dare tonicità all’epidermide. Inoltre, il latte d’asina costituisce un’importante fonte di

vitamina E che, per la sua natura lipidica si inserisce al livello dermico ricompattando la struttura della pelle che apparirà morbida e nutrita;


- contro la psoriasi: caratterizzata da ispessimento e cheratizzazione di alcune regioni del corpo (mani,gomiti, ginocchia, piedi). Particolarmente utile in questo caso è l’azione della vitamina A che favorisce il ricambio cellulare e l’esfoliazione della pelle;


- contro l’invecchiamento: le vitamine A, C ed E sono dei potenti antiossidanti capaci di contrastare l’azione deleteria dei radicali liberi, molecole molto reattive che causano l’invecchiamento cellulare. Per questo, il latte d’asina svolge un importante ruolo nella prevenzione delle rughe e delle macchie della pelle;


- contro le dermatiti, irritazioni cutanee con cause diverse: Diversi studi hanno dimostrato che la vitamina D, accumulandosi nello strato dermico, è in grado di alleviare i sintomi dell’infiammazione;


- l’idratazione per i neonati: I prodotti cosmetici al latte d’asina sono indicati anche per chi ha la pelle sensibile. Infatti grazie alle sue proprietà addolcenti e lenitive sono indicati per attenuare piccoli rossori e irritazioni come quelle causate dallo sfregamenti dei pannolini dei neonati. Basta usare una crema corpo al latte d’asina – prodotta con metodi naturali – per alleviare il fastidio anche nelle pieghe delle braccine e delle ginocchia.

Foto
agribusiness Biscottificio Barbieri 'Da 4 generazioni….. Produzione artigianale di qualità'
Foto
farms Azienda Agricola 17 Tomoli Di Attilio Castrignano'

L’azienda agricola 17 Tomoli di Attilio Castrignanò è una giovane e piccola realtà a conduzione familiare, operante in Italia, nell’agro di campi Salentina, territorio di antica vocazione olearia, nel cuore del Salento.Perchè 17 Tomoli?


Il tomolo (anche tumulo o tomolata) è un’antica unità di misura della superficie agraria, utilizzata in alcune province italiane. Il valore del tomolo espresso in metri quadri variava da provincia a provincia. In quella di lecce, dove è ubicata l’azienda, lo stesso aveva un valore di 6298 mq, a testimonianza della piccola dimensione aziendale. Ciò nonostante l’obiettivo unico dell’azienda è, ed è sempre stato, quello di realizzare un olio extravergine d’oliva che possa ambire a livelli d’eccellenza.


La produzione dell’olio 17 Tomoli si basa esclusivamente su varietà di cultivar autoctone salentine: Cellina di Nardò e Ogliarola salentina. Queste due varietà hanno dimostrato, nel corso dei secoli, di adattarsi molto bene al clima mediterraneo del Salento. Per circa il 10% si tratta infatti di piante secolari, le restanti piante hanno un’età che varia dai quindici ai quarant’anni. Gli alberi costituiti da cultivar pregiate, vengono costantemente monitorati dal punto di vista tecnico-agronomico da tecnici specializzati con l’unico obiettivo della costante ricerca dell’eccellenza del prodotto finale.


La raccolta viene effettuata rigorosamente dalle piante al giusto grado di maturazione (fase dell’invaiatura) e non prevede il contatto delle olive col terreno in quanto vengono fatte cadere su reti appositamente dispiegate al di sotto della chioma, con l’ausilio si scuotitori abbacchiatori e pettini. Si ha come risultato un olio dalle caratteristiche organolettiche di assoluta eccellenza, di color giallo oro con riflessi verdastri, mediamente fruttato, dolce e con note piccanti che ben presto si attenuano lasciando il posto ad una sensazione gustativa eccezionalmente armoniosa. Le olive raccolte vengono immediatamente molite con il sistema della spremitura a freddo con l’estrazione a ciclo continuo a temperatura controllata dove la molitura delle olive viene effettuata entro 2-3 ore dalla raccolta per preservare tutti i nobili componenti fenolici che lo caratterizzano.


L’olio extravergine 17 Tomoli è disponibile in quantità limitata e certificata.

L’utilizzo è consigliato sia a crudo sia come condimento di pietanze calde come zuppe, pesce e carne arrosto per conferire una fragranza impareggiabile.

Foto
hotels Azienda Agrituristica Bartoli Escursioni a Tartufi
Foto
butchers Macelleria Scaglia

Nella Macelleria trovate, dal 1986, solo carne di altissima qualità, proveniente da capi allevati in aziende agricole del territorio, fornitori storici che si trovano entro 15 km da Bra. Qui, i capi sono nutriti solo con foraggio e granaglie e crescono sani in ambienti tutelati.


Si tratta, esclusivamente, di bovini di razza piemontese (Fassone), seguiti dal nostro servizio veterinario, di riconosciuta serietà. L’acquisto avviene ancora come 200 anni fa, direttamente nelle stalle e con una lunga contrattazione, rigorosamente in lire seguita dal cambio in euro.


Il mio è un lavoro che appartiene ad una tradizione storica. I nostri prodotti rispecchiano la passione che impieghiamo nel lavorare ogni singola parte dell’animale e nel fornire ai nostri clienti solo i prodotti migliori, tra cui la famosa Salciccia di Bra.

Foto
farms Azienda Agricola Costagliola
L'Azienda Agricola Costagliola, a completa conduzione familiare, si trova a Monte di Procida: frutta e ortaggi di stagione coltivati come natura comanda.
Foto
farms Olio Il Castello Oleificio Sociale Venite a trovarci i Fine settimana dalle 15.00 alle 20.00 per scoprire le nostre GUSTOSE INIZIATIVE:

-15 e 16 Ottobre, Degustazione Bruschetta con l'olio nuovo

-23 e 24 Ottobre, Breschetta alle Erbe Campagnole

-29 e 30 Ottobre, Fantasia di Vellutate

-05 e 06 Novembre, Patate sotto la Cenere

-12 e 13 Novembre, Gelato all'olio extravergine di oliva


Vi ricordiamo che il frantoio partecipa alla XIX rassegna di Frantoi Aperti dal 26 Ottobre al 27 Novembre...VENITE NUMEROSI!!!
Foto
farms Werner Hahn Winery

La Principessa di WH Winery, rosè toscano dall'anima tedesca

Un vino elegante e unico che lo rende degno del nome che porta


Quando Hahn Werner ha realizzato il suo sogno di fine carriera e si è trasferito in Italia, credeva che produrre vino fosse diverso: “Quando sono in vigna scopro l'aspetto meditativo del vino. La fatica c'è, ma non la sento, mi rilassa prendermi cura delle mie viti”. Con la creazione de La Principessa il suo sogno è diventato realtà: “Produco i vini a mio gusto, se poi vengono apprezzati anche dagli altri ben venga. Devo ammettere però che mi dà una grande soddisfazione leggere il piacere negli occhi di chi li beve”. Cosa che si è verificata ripetutamente durante l'Expo del Chianti Classico 2017 e 2018 a Greve in Chianti. “Il nuovo Rosé l'ho chiamato Il Principe: è un rosé diverso, si evince già dal colore, non potevo dargli lo stesso nome. Il primo vino che abbiamo prodotto, La Principessa, rimarrà per sempre qualcosa di speciale”. Oltre ai due vini rosati, WH Winery ha anche vini rossi, La Passione Chianti Classico Gran Selezione 2011, di cui nel 2018 è stato lanciato La Passione 2015. Nel frattempo altri vini di WH Winery stanno maturando in cantina: un Sangiovese in purezza, La Passione 2016, e un Super Tuscan, Liaison 2016, un blend di Sangiovese, Merlot, Shiraz e Cabernet Franc e un Rosé-Spumante, L’Incanto 2017.


I vini hanno ricevuto una pluralità dei riconoscimenti

La Principessa Rosato 2015

  • Meininger Sommelier „Il più bel Rosato“ 89/100 punti

  • Vinum „Top of Toscana“ 16,5/20 punti

  • Ernesto Gentili Wine Tasting 88/100 punti

  • Merano Wine Award

  • Medaglia di bronzo a San Francisco Wine Competition

Foto
farms La Lumaca
Foto
agribusiness Acetaia Ferretti Corradini

Produzione e vendita di ACETO BALSAMICO TRADIZIONALE DI REGGIO EMILIA DOP

  • ACETO BALSAMICO DI MODENA IGP
  • CONDIMENTI BALSAMICI


La nostra storia

Era il 1918 quando, secondo una consolidata tradizione familiare, Luigi Ferretti riceve in dono dal padre una piccola botticella di aceto balsamico datato 1890.

Luigi ha già alle spalle una vita piena e ricca di esperienze, in quegli anni era appena rientrato dall’Argentina dove si era trasferito con la famiglia circa 20 anni prima. In quello che allora era considerato il “nuovo mondo” e precisamente a Bahìa Blanca aveva aperto e gestito una piccola enoteca con osteria insieme alla moglie. In quel periodo nacquero i loro 3 figli, ma la nostalgia della terra reggiana obbligo il ritorno in Italia in centro storico a Reggio Emilia nelle adiacenze di Piazza Fontanesi. Nella soffitta di quella tipica abitazione del capoluogo emiliano si insedia il “barile centenario” al quale col tempo se ne aggiungono altri, dando origine all’acetaia di famiglia. Luigi nel tempo intraprende l’attività di mediatore di vini e prodotti enologici, attività che svolgerà con discreto successo fino agli inizi degli anni ’60.


La tradizione della famiglia Ferretti

Libero, primogenito di Luigi, segue le orme paterne divenendo negli anni un esperto conoscitore ed un fine assaggiatore in campo enologico. Grazie a queste capacità ed alla passione che lo lega al vino, accetterà la proposta di trasferirsi in Puglia a San Pietro Vernotico (Lecce) come direttore della cantina Gallinari, attività svolta nel difficile periodo del secondo conflitto mondiale.
Al termine della guerra nel 1943 torna a Reggio Emilia in una nuova abitazione nei pressi della stazione, ove trasferisce anche le preziose botticelle di famiglia.
Dopo la morte del padre Luigi, Libero continua l’attività paterna in campo enologico accrescendo anche l’acetaia con barili provenienti da famiglie di amici che, non potendo più occuparsene, avevano la certezza di affidarle in mani sicure.
Con gli anni aumenta l’esperienza, conferendo a Libero il ruolo di fidato consulente di tanti possessori del prezioso aceto.
In pochi anni diviene un vero punto di riferimento in ambito cittadino e provinciale ed insieme agli amici Ottavio Iori e Ferdinando Cavalli è uno dei promotori alla nascita del Consorzio di Tutela dell’Aceto Balsamico di Reggio Emilia.


I riconoscimenti

Come membro della neonata Confraternita dell’Aceto Balsamico Tradizionale, Libero diviene in breve tempo uno dei migliori assaggiatori ufficiali, apprezzato ed ancora oggi ricordato per le sue doti.
Nel 1984 decide di trasferirsi insieme alle preziose botticelle nella vicina frazione di Bagno a casa della figlia Lucia, dove morirà novantenne nel 1998.
La preziosa eredità di Libero viene raccolta dalla figlia Lucia, che insieme al marito Giuseppe con impegno ed affetto conducono l’acetaia di famiglia. Nei primi anni 2000 in seguito alla ristrutturazione dell’intera azienda agricola, Giuseppe decide di dedicare alle batterie di balsamico l’intero sottotetto in un bellissimo edificio costruito di fronte all’abitazione, creando un ambiente perfetto per il lento invecchiamento del prezioso aceto.


La nostra Mission

“Il mio è un personale ritorno alle origini, provenendo da una famiglia di vignaioli (come mi piace chiamare chi il vino lo produce con amore) sto facendo un piccolo riavvicinamento al mondo dal quale provengo.
Per Valeria è una continuazione della propria famiglia, proseguire la grande eredità del nonno e renderla fruibile da chiunque abbia un interesse o anche solamente una curiosità verso questo prezioso nettare. La nostra promessa è una sola: ora tocca a noi, forse Libero nemmeno immaginava che un giorno il suo amato aceto sarebbe arrivato fino a qui…. E noi non lo deluderemo.
Con impegno cercheremo di migliorarci ogni giorno e di valorizzare al massimo questa preziosa eredità.
Sognando la quarta generazione…”

Valerio Bellini

Foto
farms Azienda Agricola Spinetta

L'Azienda Agricola SPINETTA si estende su una superficie di 23 ettari coltivati a vigneto nel cuore della Romagna, sulle colline di Faenza!

Foto
farms Olio Extravergine Di Oliva Sardegna Dop Di Cristian Pilloni

L’ azienda Pilloni Cristian, che prende il mio nome, è situata nei tacchi della Valle del Pardu in Jerzu Sardegna provincia Ogliastra, la quale vanta un numero altissimo di centenari  che proprio per questa caratteristica  di longevità é oggetto di ricerca da parte di scienziati di tutto il mondo. Ho avuto in eredità da parte di mia moglie circa 7 ettari di terreno situati in due diversi appezzamenti, uno  a 100 metri slm e l’altro a 780 metri slm, dove con amore e passione coltivo 380 piante di ulivo. La raccolta delle stesse viene effettuata   nel mese di ottobre e novembre il tutto a mano con l ausilio di uno scuotitore a gancio. Il lavoro viene svolto in questo modo: si inizia alle 8 del mattino con la raccolta sino alle 16 poi vengono defogliate a mano e portate al frantoio senza nemmeno una foglia. Essendo iscritto alla Dop anche il frantoio deve essere tassativamente autorizzato ed iscritto alla Dop e la molitura delle stesse deve avvenire entro due ore dall arrivo al frantoio.

L'olio estratto viene rigorosamente e tassativamente trasportato in bidoni inox da 50 lt  autorizzati dalla ASSL e portato nel mio locale adibito allo stoccaggio e al confezionamento dello stesso dopo le dovute analisi.

Preciso che tutto è tracciato e tutto certificato.

Foto
agribusiness Acquerello ACQUERELLO, IL RISO




'più buono, più ricco, più sano'