Questa attività non fa parte del network EccellenzeItaliane
Sei il proprietario? Richiedi l'ID anticontraffazione!
Certifica che la tua Azienda è in possesso dei requisiti richiesti per l’inserimento in Eccellenze Italiane e richiedere l’erogazione di un ID Anticontraffazione, che sarà impresso sul certificato e sulla vetrofania che provvederemo a consegnarti e potrai poi esporre al pubblico.
  RAPPRESENTANZE ZANATTA DINO & C. S.A.S. VIA MONTE GRAPPA 54
31020 VIDOR (TV)
0423985351
Recommend an Excellence Se conosci un’attività che reputi eccellente, puoi segnalarcela e fare in modo che ottenga il giusto riconoscimento
Report
Foto
pizzerias Pizza Taxi

Pizzeria consegna a domicilio

Foto
Food & Wine Pappa & Ciccia Express S.r.l. di Gianluca Fulciniti & Manuela Valoroso

Pizzeria d'asporto, servizio a domicilio, buffe x feste e compleanni,x chi vuole anche piccola sala x gustare le nostre pizze e la nostra cucina.

Foto
pizzerias Era Ora Pizzeria

Era Ora Ortigia - pizzeria contemporanea

Su ispirazione del nostro mastro pizzaiolo Concetto Fiorentino, le nostre pizze esprimono un modo di guardare alla tradizione della pizza moderno, non tralasciando l’eredità del passato, con la missione di creare una nuova tradizione per il futuro.


Le nostre pizze si ispirano alla natura, in particolare alle sue sorelle terra, acqua e fuoco.


Terra :  Generatrice di materie prime accuratamente selezionate da noi, per questo utilizziamo una linea di prodotti biologici per portare a tavola una pizza superiore e naturale.


Acqua : L'elemento fondamentale dei nostri impasti, grazie ad essa riusciamo a caratterizzare gli impasti dando Diverse consistenze alla pizza e rendendo così le nostre uniche.                                


Fuoco :  Per una cottura perfetta ed impeccabile utilizziamo moretti, Neapolis 510.


Un dialogo con la natura che ci ha permesso di creare i nostri impasti : classico, napoletano contemporaneo, contemporaneo croccante, suoer crust (pizzolo rivisitato) e l’ iconica pizza fritta.


Adesso non vi resta che provarle!

Foto
restaurants Poldo 2 Cucina e Tradizione

Alla base di ogni azienda deve esserci estrema capacità di sapersi evolvere, mutare secondo i tempi, sapersi trasformare quando il tempo e le situazioni cambiano.


Cecilia Salvato cominciò la propria attività di ristorazione nel 1968 a Mondello, col Chioso Paradiso.

In realtà non si trattava di vera e propria ristorazione. Il chiosco vendeva panini e con una scelta non vastissima: cartoccio o panino con wurstel.


Oggi il cartoccio a Palermo è tradizione. Ma, non tutti sanno, la prima panineria che inventò quella prelibatezza fu proprio quella di nonna Cecilia.


Situato in piazza, a pochi metri dal mare e dalle baracche dei polpari, il Chiosco Paradiso non vendeva bibite. Accanto alla famiglia Salvato, infatti, c’era ’hi vendeva acqua e lattine varie… a quei tempi si preferiva evitare la concorrenza.


Passarono dieci anni di intenso lavoro ma anche di buoni guadagni, quando il Comune decise di privare Piazza Mondello dei chioschi e delle baracche che ostacolavano, con le loro strutture, la vista del mare. Bisognava trovare una soluzione. I soldi racimolati erano sufficienti a comprare un locale. Nacque così, nel 1987, la Panineria Poldo.


Il nome scelto, come gli amanti dei fumetti potranno intuire, fu quello dell’amico di Braccio di Ferro, famelico divoratore di panini. A gestire il nuovo locale i figli di nonna Cecilia, Cilia e Nunzio.


Altri dieci anni a gonfie vele per la famiglia Salvato che, con la bontà dei propri panini, arricchiti da una scelta più vasta, deliziò i palati dei giovani adolescenti degli anni ‘80 e ‘90. Le famiglie crescevano, le occasioni per allargarsi fervevano e Cilia decise di aprire un secondo locale.

Nacque finalmente Poldo 2, gestito dalla giovane Cilia Salvato e il marito Mimmo Bonito.

Foto
restaurants Emanuel Bistrot di Mare


Le origini

Oggi il ristorante Emanuel all'Isola d'Elba, sulla spiaggia dell'Enfola, porta ancora il nome del suo fondatore Emanuele che pescò e visse in questa casa dell'Enfola sin dagli anni '50.


Alla sua vita di pesca come capo rais delle tonnare dell'Enfola affiancò, insieme alla moglie Mara, eccellente cuoca, l'attività di ristoro che iniziò nel 1960.


Personaggio famoso e rinomato per il suo carattere burbero e scontroso nei confronti di chiunque non fosse rispettoso verso i valori in cui credeva.


Il ristorante

Il locale, in riva al mare, è gestito da Luca Del Gratta e lo chef è Darren Palacio.

E' composto da una prima terrazza completamente ombreggiata da un fico secolare, una sala interna e da una seconda terrazza e al piano superiore la splendida terrazza con una vista mozzafiato.


Il panorama abbraccia sia il golfo del Viticcio e quello di Procchio che quello di Marciana Marina, con sullo sfondo Poggio , Marciana e il monte Capanne (mt.1019).

Nei successivi interventi, sia interni che esterni, abbiamo sempre cercato di aumentarne il comfort, senza modificare la struttura originaria.


Il ristorante propone una cucina fusion gourmet, dove vengono abbinati  prodotti locali a prodotti provenienti da varie parti del mondo combinandoli in abbinamenti moderni e ricercati.


Il menu offre proposte di percorsi degustazione, dove la  filosofia del ristorante e la mano dello chef sono espresse al massimo e,  un classico menu alla carta.


Oltre alla parte ristorante il locale offre una zona bar/ Smart lunch e apertivi sotto ad un fico secolare.

Foto
pizzerias Pizzeria La Divina

L'amore è come la buona cucina, le cose speciali nascono sempre da ingredienti semplici, ma sono rese magiche dalla fantasia.

Foto
restaurants I Peccati di Giove

Elegante, raffinato, dal design ricercato: “Peccati di Giove” è, senza dubbio, il ristorante più chic di Terracina dove trascorrere una serata indimenticabile.  Gode di una posizione centrale, via Roma, e una vista mozzafiato: il Tempio di Giove Anxur.

Il ristorante, in poco tempo, inaugurato nel mese di dicembre, ha già fatto “peccare”, in molti. D’altronde come “resistere”, ad un piatto equilibrato, delicato ed elegante come le tartare di tonno impreziosita da un gusto fresco come il lime o con della mela verde, melone, pesca e anguria, arricchito da una vasta scelta di vini di selezione, oltre 400 tra le migliori etichette. Tutti in esposizione. “


Peccati di Giove” offre alla sua clientela piatti tradizionali rivisitati in chiave moderna. Nulla di elaborato. Niente mousse tantomeno creme, gli abbinamenti sono tutti esclusivamente a base di pesce fresco, verdure e frutta. Per soddisfare non solo il palato bensì anche gli occhi e sperare di riempire i “cuori” dei clienti, le tante delizie vengono servite in delle singolari, quanto caratteristiche, barche di legno con flambé di fuoco. Questo è solo l’antipasto. Non sveliamo altro, … così da farvi cadere in “tentazione”.

Foto
restaurants Ristorante Pizzeria Sans Souci

Orari di apertura:

Lunedì:
18:30 - 23:00
Martedì:
18:30 - 23:00
Mercoledì:
Chiuso
Giovedì:
18:30 - 23:00
Venerdì:
18:30 - 23:00
Sabato:
18:30 - 23:00
Domenica:
18:30 - 23:00

Foto
restaurants Ajo Ojo e Peperoncino

QUALITA’ COME PAROLA D’ORDINE
·
Il Ristorante Ajo Ojo e Peperoncino nasce nel 2010 in un piccolo paesino dell’Alta Tuscia in provincia di Viterbo. Stiamo parlando di Grotte di Castro, grazioso borgo adagiato su un colle. La posizione è strategica per chiunque voglia visitare tutte le meraviglie che offre la zona, a partire dal Lago di Bolsena.
Il locale è molto tranquillo, rustico al punto giusto, accogliente e idoneo per apprezzare le risorse del territorio impiegate nella gastronomia. Punto di incontro per chiunque desideri passare del tempo in compagnia, gustando ottimi piatti.


Nel locale si respira la qualità dei piatti preparati sul momento dalla chef Rosella che ogni giorno propone, oltre al classico menu, piatti nuovi per soddisfare costantemente i gusti della clientela nella maniera migliore, offrendo anche la possibilità di adattare il menù a una qualsiasi vostra richiesta.


Il ristorante è perfetto per chi vuole vivere un’esperienza sensoriale, senza mai dimenticare convivialità e cortesia per il cliente. Adatto a gruppi, bambini, famiglie, pranzi di lavoro.
Il nostro personale vi accompagnerà all’interno del nostro locale per farvi vivere l’esperienza di una cucina di qualità a 360 gradi grazie ai prodotti selezionati ogni giorno per garantire una qualità all’altezza delle vostre aspettative.


Qualità e varietà di scelta sono i nostri punti forti, da noi troverete primi piatti con i migliori accostamenti, pesce fresco, le carni cucinate del giorno, e non dimenticare che la sera il Ristorante è anche Pizzeria. Lasciamo infine spazio all’immaginazione per quanto riguarda i dolci..


E allora cosa aspetti?
Vieni a trovarci al più presto

Foto
restaurants Tenuta Tirelli

Circondato da una natura lussureggiante e particolarmente curata, è un luogo ideale per le famiglie che desiderano trascorrere una giornata in tranquillitá.

Foto
restaurants Ristorante L'Aratro
Foto
restaurants Ristorante Torre del Parco

Nata come torre difensiva dei Varano e trasformatasi in residenza nobiliare,negli scorsi anni è stata restaurata per destinarla ad uso ricettivo-turistico


Il nome Torre del Parco proviene dalla corruzione di "varco" (per la funzione di controllo sul ponte) in "barco", poi in "parco". Fu chiamata anche Torre del ponte, il quale ancora si conserva ed ebbe qualche funzionalità anche durante l'ultima guerra. Ma Giovanni Da Varano che la costruì come uno dei primi dell'Intagliata la chiamava "Salvum me fac". Più tardi fu anche detta

Torre dei Bilancioni. Lo stemma dei Da Varano è tuttora murato in alto sul lato di tramontana.


Se dapprima, sull'incrocio delle strade, Salvum me fac fu tenuta a tutto punto per la difesa, nello scorcio della signorina, servì per incontri diplomatici a mezza strada senza salire a Camerino, o disturbare i riposi della signora a Lanciano. I Pallotta di Caldarola l'acquistarono e ne ebbero il titolo di conti di Torre del Parco. Oggi la costruzione ha una possanza nuda e imperiosa; basso il casolare ad angolo retto con un lato lungo la sponda cupa e fonda del Potenza; massiccia la torre, sfondata nel tetto e nei pavimenti, da cielo a terra; l'edera si abbarbica rigogliosa dall'angolo verso la Prolaquense.


Trasformata in casa colonica, l'antica residenza mostra ancora sopra gli archi ribassasti di un paio di porte fregi in cotto con scattanti cacce al cervo.


Negli anni scorsi è stata sapientemente restaurata per destinarla ad uso ricettivo-turistico, conservando intatto il fascino e lo charme dell'edificio storico originario.

Foto
restaurants Agrivillaggio Tenuta Galeone

Luogo tranquillo che offre golose pietanze da gustare.

Possibilità di soggiorno e pernottamento.

Prenotazione obbligatoria


Foto
restaurants Il Trulletto Ristorante Italiano

Il Trulletto
C’est au début du siècle, que Gianni Firenze, vivant jadis à Alberobello (le village des Trulli), décida de créer un restaurant où l’on servirait des plats typiques du sud de l’Italie ainsi que des plats propres à son village natal.
C’est ce qu’il fit le 14 Juin 2001, aidé par sa belle soeur Carmela Fragapane et du chef cuisinier Casciaro Fausto. Voulant bien faire les choses, il fit venir un artisan d’Alberobello pour construire le four à pizza, en forme deTrullo, avec des pierres authentiques provenant d’un Trullo en restauration.
C’est le 1 Août 2003 que Carmela Fragapane et Casciaro Fausto reprirent le restaurant. Vous y trouverez une large carte qui vous fera découvrir des plats typique et respectant la tradition de la cuisine Italienne ainsi que des plats et des suggestions de cuisine inventive et intuitive avec des produit de qualité et cuisiné « minute » ainsi qu’un large choix de vins Italien de qualité de digestifs et de grappa. Si vous avez envie de découvrir un restaurant au cadre convivial, retraçant par sa décoration, son four à pizza et ses spécialités l’histoire d’Alberobello et de ses Trulli à un saut de l’aéroport de Charleroi,


Vous êtes tous les bienvenus.


Pas de pizza le vendredi soir, samedi et dimanche


Il Trulletto
È A l’inizio del secolo che Gianni Firenze, vivendo ad Alberobello (il villaggio dei Trulli), ha deciso di creare un ristorante che serve piatti tipici del sud Italia e il suo villaggio natale.
Questo è ciò che ha fatto il 14 giugno 2001, aiutato da sua cognata Carmela Fragapane e dallo chef Casciaro Fausto. Volendo fare bene le cose, chiese a un artigiano di Alberobello di costruire il forno per pizza a forma di trullo con autentiche pietre d’un Trullo in restauro.
Il 1 agosto 2003, Carmela Fragapane e Casciaro Fausto hanno assunto il controllo del ristorante. Qui troverete un ampio menu che vi farà scoprire piatti tipici e nel rispetto della tradizione della cucina italiana, nonché piatti e suggerimenti di una cucina creativa e intuitiva con prodotti di qualità e cucinati al minutoe così pure una vasta scelta di Vini italiani di qualità digestivi e grappe. Se volete scoprire un ristorante dall'atmosfera amichevole, che vi ricordi con la sua decorazione, il suo forno a pizza e le sue specialità la cucina Italiana, la storia di Alberobello e dei suoi Trulli a un passo dall'aeroporto di Charleroi,


Siete tutti benvenuti


Non facciamo pizze il venerdi sera, sabato e domenica.